Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Mancano più di settemila poliziotti penitenziari. La priorità è quella di far scorrere le graduatorie


Polizia Penitenziaria - Mancano più di settemila poliziotti penitenziari. La priorità è quella di far scorrere le graduatorie

Notizia del 04/03/2016

in L'Editoriale

(Letto 13116 volte)

Scritto da: Donato Capece

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Nonostante quello che sostengono i male informati o coloro che sono in malafede, uno dei problemi più grandi che continua ad avere il Corpo di Polizia Penitenziaria è quello della carenza dell’organico.

Fino a prova contraria (o modifica delle tabelle di legge), a fronte di un organico previsto di quarantaquattromilacinquecento unità, ad oggi abbiamo in servizio effettivo non più di trentasettemila poliziotti penitenziari. Con tale stato di cose, se la matematica non è un’opinione, mancano all’appello ben settemilacinquecento unità.

La cosa più preoccupante, però, non è tanto la mancanza o l’insufficienza di nuove assunzioni che vadano a coprire le vacanze, ma l’enorme numero di pensionamenti che il Corpo subisce ogni anno che passa e che andranno ad aumentare, oltre ogni misura, la mancanza del personale.

Eppure, a fronte di tale preoccupante situazione, nel 2016 non avrà luogo alcun incremento di personale del ruolo degli agenti. E’ di tutta evidenza che, allo stato delle Nella foto: poliziotti penitenziari schierati N F cose, abbiamo l’obbligo di rammentare all’amministrazione ed al Governo, che le vacanze in organico ammontano complessivamente a circa settemilacinquecento unità e che nessun incremento è stato previsto in occasione del Giubileo della Misericordia (così come per le altre forze di polizia) e, tantomeno, nella legge di stabilità 2016, anzi un’emendamento finalizzato all’aumento di ottocento unità, da attingere dalle graduatorie degli idoeni non vincitori dei concorsi per gli anni precedenti, non è stato approvato.

L’evasione di due detenuti dalla casa circondariale di Roma Rebibbia, avvenuto il 14 febbraio 2016, non è che è una conseguenza, un riflesso naturale, di una situazione ormai cronica e senza dubbio gravissima, in considerazione che la vigilanza, nella circostanza, era demandata a due solo unità del Corpo a fronte di oltre centocinquanta reclusi. Né si può escludere che quanto accaduto nell’istituto capitolino possa verificarsi in altre sedi, tenuto conto di un’attività lavorativa stressante e di una sicurezza sempre più precaria, con rischi ordinari ed immanenti per tutti gli operatori oltre che per la stessa popolazione detenuta.

Eppure, il Sappe ha fatto più volte presente che nell’anno 2015 sono state collocate in congedo milletrecento unità, per raggiunti limiti di età e/o per riforma, e per il corrente anno era previsto il ripianamento del turn-over al 100%. Inoltre, le procedure del concorso bandito a luglio 2015 consentiranno l’immissione in ruolo di trecento agenti non prima della primavera del 2017. A tutto ciò si devono aggiungere le aggressioni e le violenze a cui è sottoposta quotidianamente la Polizia Penitenziaria, nonché i tentativi di suicidio e gli atti di autolesionismo dei ristretti, che può risultare difficile contrastare adeguatamente, sempre a causa di una sorveglianza del tutto carente e foriera di ogni ulteriore evento critico.

Certo è che l’incrementarsi di eventi critici, tra i quali sempre più spesso dobbiamo annoverare le evasioni, dovrebbe imporre una rivisitazione del modello di sicurezza più noto come “vigilanza dinamica”, dal momento che l’ampliamento dello “spazio di libertà”, non sufficientemente sorretto da attività trattamentali, lungi dall’avere migliorato l’esecuzione della pena, o di averlo fatto solo in parte, ha in sostanza aumentato le occasioni per il verificarsi di fenomeni turbative dell’ordine e della sicurezza. Non può sfuggire, perlomeno a questa organizzazione sindacale, come le carenze di organico richiamate non siano solo il frutto di turn over limitati bensì anche di una razionalizzazione delle risorse non sempre oculata, come dimostra, a titolo significativo, quell’aliquota di personale che ancora presta servizio presso istituti penitenziari ormai chiusi da tempo o dismessi.

Proprio a causa di tutto ciò non deve essere assolutamente abbassata la guardia rispetto al problema carcere, in quanto, se il sovraffollamento può dirsi parzialmente rientrato secondo la logica dei dati aggregati, il problema carcere continua a persistere con riflessi non sempre responsabilmente valutati, per cui occorre agire sotto un duplice profilo sia prevedendo nuovi arruolamenti, sia ottimizzando le risorse a disposizione rispetto ad un’amministrazione che si presenta alquanto pletorica nella dimensione apicale.

 


Scritto da: Donato Capece
(Leggi tutti gli articoli di Donato Capece)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 4


QUESTO E UN MESSAGGIO URGENTE AL SINDACATO SAPPE
IN ALCUNI ISTITUTI PENITENZIARI GLI ASS.CAPO FANNO LA SORVEGLIANZA GENERALE AL POSTO DEL SOVRINTENDENTE CHE MANCA E COMUNQUE I BENEFICI IN MANIERA REMUNERATIVA SONO BASSI PER L'ASS ,CAPO E FA UN COMPITO DI RESPONSABILITA CHE ANDREBBE PAGATO DI PIU E ALLLORA IN RAGIONE DI CIO, TUTTI CHIEDIAMO CHE AL PIU PRESTO VENGA EFFETTUATO UN RIORDINO DELLE CARRIERE PER IL PASSAGGIO DA ASS CAPO A VICE SOVRINTENDENTE CON UN PICCOLO CORSO EFFETTUATO NELLA SEDE DOVE SI PRESTA SERVIZIO ANCHE SE DISTACCATI PRECISANDO CHE LA SORVEGLIANZA GENERALE NON COMPETE AL ASS. CAPO MA AD UN SOTTUFFICIALE , E PASSIAMO AD UN ALTRO ARGOMENTO CHE IN QUESTI GIORNI SI STA PARLANDO TANTO IL TERMINE CORPO DI GIUSTIZIA CON L'ABBOLIZIONE DELLA SCRITTA SUL TESSERINO DI POLIZIA E PER QUESTO RINGRAZIAMO IL SAPPE CHE STA COMBATTENDO PERCHE QUALCUNO CONTESTA LA NOSTRA INEFFICIENZA SUL SERVIZIO E VORREBBE SOPPRIMERE IL CORPO DI POLIZIA PENITENZIARIA NOI CHIEDIAMO CHE RIMANGA SUL TESSERINO E SULLA DIVISA SOLO LA SCRITTA POLIZIA E ELIMINAZIONE DELLA DICITURA PENITENZIARIA IN RAGIONE DI CIO CHE NESSUN CORPO DELLO STATO HA SCRITTO IL LORO COMPITO ISTITUTZIONALE SULLA DIVISA E ASSURDO UNA POLIZIA CON LA DIVSA CHE GIA ABBIAMO MA DEVE ESSERE SOLO POLIZIA, OPPURE AL PASSAGGIO VERSO UN ALTRO CORPO DELLO STATO COME POLIZIA DI STATO OPPURE CARABINIERI, COME E CAPITATO ALLE GUARDIE FORESTALI E CI RIMETTIAMO AL SINDACATO SAPPE CHE CI DIFENDE PERFAVORE STRINGIAMO I TEMPI E FACCIAMO QUESTI DUE CAMBIAMENTI SCRITTA POLIZIA SULLE DIVISE E SUL TESSERINO ANCHE SOLO SCRITTA POLIZIA CON LA SOPPRESSIONE DEL TERMINE PENITENZIARIA CHE METTE IN DIFFICOLTA PER VARI MOTIVI PERCHE IL CITTADINO NON RICONOSCE COME ORGANO DI POLIZIA LA POLIZIA PENITENZIARIA SPERIAMO CHE QUESTO MESSAGGIO VI ARRIVI GRAZIE

Di  simone  (inviato il 15/03/2016 @ 12:44:44)


n. 3


GRAZIE AL SINDACATO DI POLIZIA PENITENZIARIA SAPPE CHE STA VALORIZZANDO CERTI PUNTI MESSI IN DISCUSSIONE NEI TAVOLI PER LA CREAZIONE DI UN ALTRA POLIZIA/ LA POLIZIA DI GIUSTIZIA GRAZIE PER NON FARCI ANNULLARE LA DICITURA POLIZIA PER I MOTIVI ANCHE DEI NOSTRI COMPITI CHE STIAMO SEMPRE ESPOSTI AL PERICOLO E NON SI PUO CREARE UNA POLIZIA CHE ESCE IN TRADUZIONE SENZA ARMI DI ORDINANZA, NOI CREDIAMO CHE ANDREBBERO BENE DUE CASI QUELLO DI FAR RIMANERE SUL TESSERINO DI ORDINANZA SOLO LA PAROLA POLIZIA E IL FATTO CHE CI DISTINGUE DALLA POLIZIA DI STATO E SOLO LA DIVISA CHE ORA TENIAMO, ECCO IL PRIMO PUNTO IL SECONDO PUNTO DI INNOVAZIONE SAREBBE QUELLO DI PASSARE CON UN ALTRA FORZA DELL'ORDINE COME REPARTO ,MA DARCI L'OPPORTUNITA DI POTER TRASITARE PRESSO I CARABINIERI, O LA POLIZIA DI STATO CHE GLI E STATO CONCESSO ALL FORESTALE, IO CREDO CHE ABBIAMO BISOGNO DI UNA INNOVAZIONE BASTA CON IL COMPITO ISTITUZIONALE STAMPATO SULLA DIVISA PER DIFFERENZIARCI DALLA POLIZIA DI STATO, PER DUE MOTIVI VALIDI SE SI E POLIZIA SI E E BASTA ANCHE PRODURRE NUOVI COMPITI DA ASSEGNARCI COME POLIZIA GIA FACCIAMO L'ORDINE PUBBLICO FUORI AGLI STADI CONTINUIAMO A FARE CHE LA POLIZIA PENITENZIARIA ABBIA UNA SOLA PAROLA POLIZIA E BASTA SENZA POLIZIA DI GIUSTIZIA A COSA SERVE SUL CODICE E SPECIFICATO SONO AGENTI DI POLIZIA GIUDIZIARIA GLI AGENTI DI CUSTODIA I CARABINIERI E LA POLIZIA DI STATO ECCO ANCHE LA CREAZIONE DI UN TESSERINO CON LA SCRITTA POLIZIA GIUDIZIARIA POTREBBE ESSERE UN IPOTESI , MA NON TOGLIETECI QUELLO CHE PER ANNI ABBIANMO COMBATTUTO GRAZIE AL SAPPE GRAZIE GRAZIE SIAMO CON VOI

Di  simone  (inviato il 14/03/2016 @ 12:25:24)


n. 2


Radicali italiani: il Ministro Orlando e il sovraffollamento delle carceri, che c'è ancora.

Sono senza parole.
Allora....capiamoci bene. O il Ministro mente o chi gli fornisce i dati dovrebbe cambiar mestiere...e di corsa per giunta.
Fino a che non ci sarà trasparenza, saranno solo chiacchiere.

Di  Angela  (inviato il 07/03/2016 @ 10:31:52)


n. 1


Non importa a nessuno se mancano, settemila unita, all'Amministrazione Penitenziaria, interessa promuovere nuovi dirigenti generali, pagati profumatamente, bravi continuate siete i migliori. Che Amministrazione di M...

Di  Piermattia  (inviato il 04/03/2016 @ 14:10:44)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.161.168.21


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

3 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

4 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

5 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP

10 Baschi Azzurri dell''Umbria ... rialziamoci!!





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione