Dicembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2016  
  Archivio riviste    
Margara dichiara che mancano i direttori e le carceri sono in mano ai poliziotti penitenziari. Concorso a premi per scoprire che sostanza aveva assunto l’ex Capo DAP


Polizia Penitenziaria - Margara dichiara che mancano i direttori e le carceri sono in mano ai poliziotti penitenziari. Concorso a premi per scoprire che sostanza aveva assunto l’ex Capo DAP

Notizia del 01/05/2012

in Consoliamoci con l'ironia.

(Letto 4571 volte)

Scritto da: Il Giullare di Corte

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Leggi la dichiarazione di Alessandro Margara (ex Capo DAP prima di Gian Carlo Caselli) e partecipa al quiz a premi per indovinare quale sostanza ha evidentemente alterato le capacità di giudizio dell’ex Capo del DAP.

 
LA DICHIARAZIONE
 
''In Italia mancano i direttori delle carceri e si sta prospettando la consegna degli istituti di pena alla Polizia Penitenziaria. Questo non e' un buon modo di agire''. Lo ha detto il garante toscano dei detenuti Alessandro Margara, intervenendo oggi a margine di un convegno in Consiglio regionale organizzato dal gruppo Fds-Verdi. Margara ha spiegato di essere stato oggi ricevuto, insieme ad altri garanti, dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, per parlare della situazione delle carceri italiane. ''Al Presidente - ha sottolineato - ho fatto presente questo aspetto. Praticamente non ci sono piu' direttori penitenziari, e non ci sono concorsi per farne di nuovi. Allo stesso tempo stanno per entrare 400 commissari di Polizia Penitenziaria, e di fatto saranno loro a diventare i direttori delle carceri''.
 
 
I PREMI IN PALIO
 
Primo premio: una confezione di quello che ha preso Alessandro Margara, qualunque cosa sia.
 

Secondo premio: una crociera sul Lago d’Aral (attualmente prosciugato) con i circa 600 Direttori delle carceri che non riescono a coprire 200 Istituti penitenziari. Il ritrovo sarà presso Largo Luigi Daga (sede del DAP) dove già si trovano i primi 200 direttori.

Terzo premio: l’enciclopedia di tutti i provvedimenti e le azioni intraprese dai garanti dei detenuti comunali, provinciali e regionali della Repubblica, dall’Unità d’Italia ad oggi. Una fantastica collezione da non perdere di due pagine compresa la copertina, i ringraziamenti la prefazione e il sommario.

 

Leggi anche: I Direttori iniziano lo sciopero. In seicento persone non riescono a coprire meno di trecento posti e chiedono al DAP di integrare i loro organici (maggio 2011)


Scritto da: Il Giullare di Corte
(Leggi tutti gli articoli di Il Giullare di Corte)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Governo invia i militari per controllare le carceri: penitenziari brasiliani al collasso
Comunità ebraica di Milano: contro il radicalismo islamico nelle carceri, istituire corsi multi religiosi
Carcere di Teramo senza riscaldamento e in mezzo al terremoto: domani lo sfollamento
Carcere di Orvieto, un''eccellenza che rischia di andare in fumo per le scelte del DAP
Ecco come avvengono i rimpatri degli stranieri clandestini e perché è così difficile attuarli
Andrea Orlando: il carcere non basta a garantire la sicurezza
Naso fratturato e denti rotti: Poliziotto penitenziario ferito da detenuto a Napoli Poggioreale
Infame spia degli sbirri: così è iniziato il tentativo di rivolta al carcere minorile di Milano


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 14


Ancora dovete capire che NORMATIVAMENTE (scusate il termine) i commissari non comandano un c***o...è tutto nelle mani dell'AD....nessuna decisione potrà mai essere inconfutabile, se vuole l'AD la disattende....ditemi in cosa i commissari hanno autonomia decisonale!
Ed allora cosa pretendiamo?
Fai i servizi e se vuole l'Ad te li cambia, sulle ferie decide l'AD, sullo straord decide l'AD, devi uscire con la macchina decide l'AD, vuoi rappresenatare fuori il Corpo di pol pen????indovinate chI decide se farti uscire o no....E SU QUESTO CHE DOVREMMO ESSERE TUTTI UNITI PER MODIFICARE UN SISTEMA CHE CI VEDE SENZA UN VERTICE NOSTRO

Di  c.a.  (inviato il 05/05/2012 @ 09:25:35)


n. 13


I più migliori sono quelli che prima erano Magistrati di Sorveglianza e oggi Garanti oppure quelli che fanno i parlamentari e prendono i soldi anche da Garanti... Tutta gente che dovrebbe andare sì in galera, ma non per lavoro.

Di  Enzima  (inviato il 03/05/2012 @ 23:21:44)


n. 12


Carissimi la strategia attuata da tempo da costoro è chiara , hanno iniziato con garanti comunali poi hanno creto il garante regionale ora pure il coordinatore dei garanti provinciale e Nazionale, in pratica una struttura organizzata ed inutile (pagata dai contribuenti) atta non ha garantire i diritti previsti dalle leggi esistenti in materia, ma più delle volte a determinare il governo della gestione delle carceri Firenze ne è un esempi. Ma poi mi domando ma il ministero della giustizia non è una istituzione già garante di per sè allora a che servono i garanti..? a mio avviso andrebbe abolito questo spreco di denaro pubblico

Di  mattatore  (inviato il 03/05/2012 @ 21:07:53)


n. 11


Sono d'accordo con Matteo. Quando sono arrivati i commissari saltavo dalla gioia, ma con il passare del tempo mi sono reso conto che nulla sarebbe cambiato. Ed infatti nulla è cambiato, anzi, se possibile, staremo sempre peggio. Come ho gia detto in passato pensavo che costoro potessero mettere tutto il loro sapere a disposizione del personale. Non è successo, tranne alcune eccezioni. Sono schifato.

Di  antonio  (inviato il 03/05/2012 @ 18:59:19)


n. 10


x c.a. (inviato il 02/05/2012 @ 09:01:06)

Non mi permetto di giudicare tutti con la stessa negatività con cui mi sn espresso e su questo sn d'accordocon te, ma costoro quelli che parlano con la base cioè che sn presenti per la base, sono pochi, credimi ho girato per varie zone d'Italia e praticamente i giudizi positivi sn stati rarissimi. E per tanto non concordo con te a riguardo di lasciare tutto nelle mani di pochi, alcuni tra l'altro sembra non si rendano ancora conto di gestire delle carceri e non dei comissariati di polizia, forse...qualche recondito deisderio non realizzato rimane nella memoria di costoro, e questo diventa molto pericoloso per la gestione di una istituzione più scassata che mai ma sempre istituzione...e che di certo non può autogestirsi in tutto, sarebbe una dittatura....è giusto dividere i compiti e le prerogative ma è anche giusto dividere il potere........ricordiamoci del vecchio corpo degli AA.CC e di quanti abusi fatti dai sommi marescialli sulle gaurdie!non dimentichiamocelo MAI!

Di  Matteo  (inviato il 02/05/2012 @ 18:24:27)


n. 9


C'é da chiedersi se l'attuale garante dei detenuti Margara,ricordiamolo pagato dai contribuenti, al tempo in cui ricopriva la carica di Capo del D.A.P. (poveri noi SIC! ), abbia scelto il silenzio per convenienza, avendo percepito un lauto stipendio come Capo Dipartimento ? altrimenti non si capisce come mai, essendo stato a capo del D.A.P. non si sia accorto, già allora che, gli Istituti Penitenziari sono sempre andati avanti grazie al lavoro della Polizia Penitenziaria e non per la prenza dei Signori Direttori, riqualificati senza averne titolo,grazie ad una classe Politica di favore. Sarebbe auspicabile quanto prima una vera riforma,ossia l'istituzione della Direzione Generale del Corpo, la sopressione della carriera dei Direttivi Penitenziari(funzionari di facciata) e il passaggio di consegne con gli attuali Commissari della Polizia Penitenziaria,in modo che sia assicurato l'ordine e la sicurezza,funzioni (pressoché sconosciute agli attuali Direttori), indispensabili per poter attuare qualsiasi forma di recupero dei soggetti detenuti, ma anche istituzione di gruppi o nuclei misti dell'area trattamentale (funzione riconosciuta anche agli Operatori di Polizia Penitenziaria), assicurando costantemente, tutti i diritti sanciti dalla Costiituzione,nel rispetto delle leggi e dei regolamenti vigenti,sia ai detenuti oltreché per tutto personale dipendente, risparmiando oltremodo tanti quattrini, percepiti da funzionari in sosta permanente al corte dell'attuale D.A.P.!
P.S. forse gli attuali Direttivi Penitenziari, potrebbero andare a ricoprire gli incarichi di garanti dei detenuti (ruolo più consono alla loro categoria), andando man mano a sostituire quelli attuali, che in qualche caso evidenziano perdite di memoria, presumo dovuto all'inesorabile avanzata dell'età.

Di  Moiram64  (inviato il 02/05/2012 @ 16:55:47)


n. 8


Per Matteo... cerchi di non fare di tutt'erba un fascio...le posso assicurare che cio sono tanti vice commiss che sono per e con il personale...troppi preconcetti che non ci porteranno MAI ad avere un vertice nostro e non di un impiegato civile... non vi immaginate neanche quanti danni ha fatto la Legge Meduri...così come c'è l'agente, il sovrint, lispett poco incline al lavoro o all'ascolto, ci sono e ci saranno anche i commissari, ma quersto non deve portare a dire che tutti sono fatti allo stesso modo

Di  c.a.  (inviato il 02/05/2012 @ 09:01:06)


n. 7


Peccato si sia svegliato solo ora e abbia capito che i direttori sono assenti negli istituti, arriva con qualche anno di ritardo ma....meglio tardi che mai.Per ciò che concerne invece la sua conduzione(?) del dap quando aveva il potere di far cambiare questo andazzo che dire?
Margara una sola risposta ti può essere data:
PPPRR....

Di  marco 63  (inviato il 01/05/2012 @ 21:10:20)


n. 6


siamo calati a picco da molto, molto tempo........ e solo la ISTITUZIONE DELLA DIREZIONE GENERALE DEL CORPO DI POLIZIA PENITENZIARIA CON A CAPO UN VERO POLIZIOTTO PENITENZIARIO può ridare dignità e splendore a tutti noi.
buon 1° maggio a tutti noi penitenziari da enrico fruncillo

Di  enrico fruncillo  (inviato il 01/05/2012 @ 19:51:23)


n. 5


Dovrebbe ringraziare proprio la Polizia Penitenziaria il cui personale si comporta da educatori, assistenti sociali, infermieri e direttori, prendendosi carico di compiti che non gli spettano pur di far funzionare gli isituti.
Ho visto perfino Sovrintendenti sostituire non solo ispettori ma pure commissari e quindi il direttore. Cosa succederebbe se un bel giorno i poliziotti penitenziari facessero "SOLO" i poliziotti penitenziari?

Di  Alessandro  (inviato il 01/05/2012 @ 16:16:56)


n. 4


Effettivamente bisogna specificare alcune differenze e mi spiego: con l'avvento di questi nuovi regnanti provenienti soprattutto dall'esterno, che non consocono minimamente le realtà penitenziarie e che hanno in moltissimi casi DEFENESTRATO completmente gli Ispettori più anziani che fino ad alcuni anni fà hanno coperto il culo a molti, mi rifersco ai nuovi commissari con la puzza sotto il naso tutto codici e niente dialogo, tutto io sò tutto e tu non sai niente, restii addirittura al saluto ma ligi a mettersi il berretto in testa quasi gli aumentasse l'intelligenza be allora io sono con Margara! perchè questi soggetti hanno un pauroso potenziale dittatoriale contorniato dal menefreghismo all'ennesima potenza! questi soggetti vogliono solo fare carriera e basta, non gliene frega una mazza di chi da decenni lavora nelle bolgie infernali. Loro piùintenti a fare corsi, convegni riunioni docenze e rappresentanze, lasciando spesso la baracca in mano indovinate a chi sì a coloro che nel momento del bisogno vengono tirati sù dalla melma! gli ispettori
In unorganizzazione come quella carceraria è bene che tutto il potere venga distribuito e non concentrato su pochi, potrebbe essere l'inizio di una dittatura interna.....per tanto ben vengano i direttori con le loro competenze e prerogative ed i commissari, quelli però un pò umili che sanno riconoscere quando sbagliano i propri errori e che scendendo dai propri piedistalli sappiano parlare con la base, quella ormai stranca stremata ed anche incazzata!

Di  Matteo  (inviato il 01/05/2012 @ 15:22:58)


n. 3


Io non capisco perchè invece il Ministro non prenda a calci nel culo tutti quei direttori che anzichè andare a dirigere un carcere se ne stanno mimetizzati tra le tapezzerie del DAP e dei vari PRAP rompendo i coglioni a tutti quei commissari comandanti che sono in trincea e che aspettano risposte rapide per la soluzione di problematiche di servizio mentre questi per fare una lettera ovvero per dare una risposta fanno passare tempi biblici. peraltro ci sono direttori che fanno tre - quattro Istituti.....

Di  Miguel Cervantes  (inviato il 01/05/2012 @ 14:45:53)


n. 2


Oggi e non solo oggi, perchè è da diversi anni che si parla di episodi negativi (suicidi, litigi e violenza, fra ristretti e, ristretti nei confronti della Polizia penitenziaria) che vi opera con non poche difficoltà, dovute per diversi motivi; 1) per il problema del sovraffollamento, 2) per la oramai diventata cronica carenza di Personale di Polizia Penitenziaria, che presta servizio, ogni giorno con maggiori difficoltà, poichè non vengono riconosciuti i diritti, in quanto i riposi vengono quasi sempre negati e i congedi altrettanto, a causa della predetta carenza di personale di Polizia Pen. che manca (insufficiente), per poter assicurare il servizio e, in condizioni cmq al minimo di sicurezza. i

Di  Roberto Nurchis  (inviato il 01/05/2012 @ 14:34:59)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

50.16.51.93


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria arresta estremista islamico. Prima operazione antiterrorismo dentro un penitenziario eseguita dal Nucleo Investigativo Centrale in collaborazione con la Digos

2 I suicidi nella Polizia Penitenziaria sono il doppio rispetto alle altre forze dell’Ordine e il triplo rispetto alla società civile

3 Como: poliziotto penitenziario muore stroncato da infarto in servizio

4 In memoria del collega Pietro Sanclemente, Assistente Capo del carcere di Trapani

5 Polizia Penitenziaria: serve un’efficace comunicazione per non alimentare una costante disinformazione

6 Replica a Il Fatto Quotidiano: i veri motivi per cui il Sappe ha querelato Ilaria Cucchi

7 Parte male il docente di islamismo per la Polizia Penitenziaria: "insegnerò ai secondini..."

8 Carceri e web sono la prima linea nella lotta al terrorismo islamico: noi della Polizia Penitenziaria siamo pronti?

9 Operazione Onda Blu: NIC Polizia Penitenziaria arresta a Crotone due evasi da Voghera

10 La Stampa: la radicalizzazione nelle carceri italiane passa attraverso telefonini, sopravvitto e preghiera





Tutti gli Articoli
1 Chiusa la sala internet del carcere di Bolzano: detenuti cercavano contatti con l''isis

2 Caso Cucchi: Carabinieri accusati di omicidio preterintenzionale e di aver accusato la Polizia Penitenziaria

3 Fabio Perrone aggredisce due Poliziotti penitenziari. Un anno fa venne arrestato per l''evasione con sparatoria dall''ospedale

4 Ruba auto a Poliziotto penitenziario ma rimane bloccato dal passaggio a livello e viene arrestato

5 Rientro dei distaccati dal carcere di Alessandria San Michele: prevista anche sorveglianza dinamica e automazione cancelli

6 Carcere di Teramo senza riscaldamento e in mezzo al terremoto: domani lo sfollamento

7 Maltempo in Sardegna: 20 Poliziotti Penitenziari e 150 detenuti bloccati nella colonia agricola di Mamone

8 Chi è Hmidi Saber l''estremista islamico arrestato oggi e tutte le sue vicende nelle carceri italiane

9 Poliziotto penitenziario colpito al volto con pugni da detenuto 18enne al carcere minorile di Roma

10 Infame spia degli sbirri: così è iniziato il tentativo di rivolta al carcere minorile di Milano


  Cerca per Regione