Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Mauro Rostagno e Peppe Montalto uccisi dallo stesso killer?


Polizia Penitenziaria - Mauro Rostagno e Peppe Montalto uccisi dallo stesso killer?

Notizia del 04/11/2010

in Attualita

(Letto 2696 volte)

Scritto da: Nuvola Rossa

 Stampa questo articolo


 
In questi giorni, la cittadinanza trapanese ha esultato per la notizia sulla conclusione delle indagini per l’omicidio del giornalista Mauro Rostagno.  
 
L'ordinanza di rinvio a giudizio nei confronti di Vincenzo Virga, capo mafia di Trapani, accusato di essere il mandante, e nei confronti di Vito Mazzara, uomo d’onore di Valderice e Custonaci, è stata firmata il 22 ottobre u.s., dal procuratore aggiunto della Dda di Palermo Antonio Ingroia e dal pm Gaetano Paci. Adesso la cancelleria del Giudice per le Indagini Preliminari dovrà fissare la data dell’udienza. Il processo in Corte di Assise a Trapani, se il gup accoglierà la richiesta di rinvio a giudizio, dovrebbe cominciare non prima della prossima primavera, quando nel frattempo saranno trascorsi 23 anni da quel delitto.
 
Ad uccidere Mauro Rostagno, quindi, secondo la tesi investigativa fu Vito Mazzara, killer infallibile e campione di tiro al piccione come amava definirsi, agli ordini del capo della mafia trapanese Vincenzo Virga; Mauro Rostagno dava fastidio alla Mafia – con i suoi editoriali dalla emittente televisiva RTC lanciava strali contro i boss e i politici conniventi con i mafiosi, apriva gli occhi alla gente usando un linguaggio chiaro e diretto, auspicava il formarsi di una coscienza popolare purtroppo da sempre intorpidita da favori politici, e dall’omertà. 
 
Ma la cosa che colpisce di più è che un filo di sangue lega l’omicidio Ristagno (1988) con quello di Montalto (1995); a compiere gli omicidi in provincia di Trapani è sempre lo stesso fucile calibro 12 appartenente a Vito Mazzara il killer preferito di Vincenzo Virga, l’infallibile tiratore che mira solo al bersaglio perché sicuro di non sbagliare (infatti Rostagno si trovava con una ragazza all’interno dell’auto – che non fu colpita – così come non furono colpite la moglie e la figlia del nostro compianto collega Montalto, pur essendo sedute a pochi centimetri di distanza).
 
Insomma, dopo anni di indagini, depistaggi (si seguiva la tesi che gli assassini erano da ricercarsi tra i vecchi militanti di Lotta Continua – di cui Rostagno fu uno degli elementi di spicco -  o addirittura dall’interno stesso della Comunità Saman) la verità era a portata di mano e gli strateghi erano sempre gli stessi ovvero quei mafiosi che decretarono la morte del collega Montalto.
 
Ancora una volta emerge l’importanza , in questo caso fondamentale, delle intercettazioni in carcere senza le quali, non sarebbe stato possibile scoprire la verità su tantissimi episodi criminali, ultimo dei quali ma non per ordine di importanza la scoperta di un arsenale di armi della Mafia seppellito all’interno di una delle più prestigiose ville pubbliche di Palermo!!!
 
Nuvola Rossa

Leggi anche: In una lettera Federica Montalto ricorda il suo papà ucciso dalla mafia: e il DAP?


Scritto da: Nuvola Rossa
(Leggi tutti gli articoli di Nuvola Rossa)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone
Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti
Giornata della legalità: nel carcere di Arienzo i detenuti leggono i nomi di tutte le vittime di mafia e minuto di raccoglimento per Don Peppino Diana
Detenuto girava video dal carcere: arrestato con arsenale in casa, torna ai domiciliari con il braccialetto elettronico
Delega al Governo per dare Skype anche ai mafiosi? Insorge l''Associazione Vittime del Dovere
Tentata evasione dal carcere di Ivrea: detenuto fermato prima che arrivasse al muro di cinta
Detenuto ricoverato, esponente di spicco di un clan di Messina, libero di girare per l''ospedale di Parma
Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

174.129.148.239


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente della Polizia Penitenziaria si suicida con la pistola d''ordinanza in casa davanti ai familiari

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

4 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

5 Riordino vuol dire mettere ordine

6 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

7 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

8 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

9 Cos''è e come funziona la Banca dati nazionale del Dna

10 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?





Tutti gli Articoli
1 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

2 Agente penitenziario suicida: non riusciva a mantenere i tre figli disoccupati

3 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

4 Consiglio dei Ministri: Santi consolo NON confermato nel ruolo di Capo DAP?

5 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

6 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

7 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

8 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

9 Evasione da Sollicciano: probabile rimozione Direttore e Comandante, ma il Sappe chiama in causa il DAP e Gennaro Migliore

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione