Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Migliorare il benessere sul posto di lavoro attraverso l’attenzione dell’ambiente fisico


Polizia Penitenziaria - Migliorare il benessere sul posto di lavoro attraverso l’attenzione dell’ambiente fisico

Notizia del 27/10/2015

in Diritto e Diritti

(Letto 2934 volte)

Scritto da: Rita Argento

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


In più occasioni, quando si entra in un istituto penitenziario, ciò che salta subito all’occhio è la presenza di una struttura non sempre nuova, anzi tutt’altro.

In particolar modo, proprio il posto dove viene riservato il cd box agenti, non sempre risulta essere delle migliori condizioni.

Ciò che manca può essere una finestra che sia idonea a far trapassare la luce naturale necessaria; la presenza di telefoni cordless che possano agevolare la possibilità di avere un contatto telefonico sempre diretto, nonostante il collega venga ad allontanarsi dall’ufficio per effettuare l’attività di vigilanza durante i giri di controllo; la presenza di climatizzatori che possano garantire la temperatura idonea nelle diverse stagioni ponendo fine a quanto purtroppo spesso accade: caldo in estate e freddo in autunno/inverno; predisporre per gli agenti che lavorano nelle sezioni detentive, sedie ergonomiche che siano in buone condizioni e non talvolta così usurate da non poter garantire neanche una sufficiente stabilità; garantire quanto più possibile l’installazione di distributori per l’acqua, snack e bevande calde come the, caffè, orzo. Il più delle volte, ogniqualvolta che si prende servizio in un reparto detentivo, per il numero delle unità contate ad ogni turno, diventa difficile poter avere anche un solo cambio per andare al bar interno all’istituto (se aperto) oppure ai distributori in locali appositi esterni ai reparti detentivi (se sono stati installati).

E, si potrebbe continuare ad oltranza, anche perché ogni istituto penitenziario ha le sue caratteristiche e chi vi lavora, di fatto poi diventa protagonista diretto delle difficoltà che incontra.

Il posto di lavoro, risulta essere il primo step per poter migliorare il benessere di chi ogni giorno svolge il proprio dovere e spesso ciò che manca è proprio quanto di più essenziale.

Fino a qualche anno fa, definizioni come "stress da lavoro" o "Sick Building Syndrome" (cioè Sindrome da edificio malato) erano poco conosciuti, oggi sono sempre più argomenti di discussione in tema di benessere organizzativo e tutela del lavoratore.

Ad oggi, i  ritmi di lavoro, tendono a diventare sempre più intensi: si cerca di snellire il servizio attraverso l’ausilio della informatizzazione e della tecnologia eppure tutto questo dovrebbe andare di pari passo con la garanzia di quanto più essenziale.

Si può ben sottolineare come oggi giorno siano aumentate le aspettative in merito  il rendimento, l’efficienza, la rapidità e di conseguenza il singolo è sottoposto ad una forte e continua condizione di stress fisico e mentale.

Tra i principali malesseri del lavoratore c’è chi lamenta mal di schiena, stress, dolori muscolari e uno stato di affaticamento generale.

A tal proposito, oggi più che mai, bisognerebbe intervenire per tutelare il poliziotto penitenziario che presta il proprio servizio nei reparti detentivi, al fine appunto, di migliorare il benessere sul posto di lavoro attraverso una maggiore attenzione dell’ambiente fisico sia da un punto di vista dell’efficienza che della funzionalità.

 


Scritto da: Rita Argento
(Leggi tutti gli articoli di Rita Argento)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage
Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 2


Il commento l'ho scritto ieri ma non lo vedo ancora pubblicato!
Distinti saluti da un affezionato lettore degli articoli del sappe che, alcuni sono decisamente interessanti e condivisibili, altri meno ma, questo fa parte del gioco.

Di  ROMERO63  (inviato il 29/10/2015 @ 12:47:47)


n. 1


Cara Rita Argento, solo leggendo l'articolo del pezzo ho pensato: "questo lo ha scritto Rita Argento" e infatti !!
Mi scusi ma Lei è di una ovvietà disarmante!!

Di  ROMERO63  (inviato il 28/10/2015 @ 13:03:06)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

23.23.50.247


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

3 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

4 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

5 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP

10 Dal servizio di sentinella al sistema di videosorveglianza. Ma la tecnologia, da sola, non basta





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

10 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico


  Cerca per Regione