Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Ministero della Giustizia: il Palazzo che della spending review se ne frega dal 2006


Polizia Penitenziaria - Ministero della Giustizia: il Palazzo che della spending review se ne frega dal 2006

Notizia del 17/09/2014

in I Mulini a Vento

(Letto 2963 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo


Ministeri: alla Giustizia della spending review se ne fregano dal 2006. Nella lotta agli sprechi nella spesa pubblica i primi a non fare i compiti assegnati sono i ministeri. Emblematico il caso di quello della Giustizia. La radiografia contabile dal 2006 a oggi impone una diagnosi impietosa: moltiplicazione dei centri di spesa, proliferazione degli incarichi dirigenziali, quelli con stipendi d’oro per capirsi, gestioni separate e incontrollate, duplicazioni funzionali, bizantinismi amministrativi, mancanza di trasparenza sui bilanci. Tutto il contrario della direzione auspicata.

Gianluca Grignetti su La Stampa cita qualche esempio illuminante, anche a supporto del documento appena firmato dal ministro Andrea Orlando in cui nero su bianco si dice che la riorganizzazione degli uffici “è necessaria e improcrastinabile” e deve finalmente accogliere le disposizioni di spending review eluse dal 2006 a oggi.

Prima del 2001 le Direzioni Generali erano 10: oggi sono diventate 40. Cioè è aumentata di 4 volte la spesa per stipendi di peso, indennità varie, segreterie, benefit, autisti ecc…, alla faccia dell’ingiunzione governativa che dal 2006 in poi prevedeva il taglio delle posizioni dirigenziali.

A proposito di auto blu: era talmente fuori controllo la spesa che fino a qualche mese fa ogni singolo dirigente stipulava in proprio l’assicurazione della vettura di servizio. Oggi perlomeno è prevista una copertura standard, una convenzione del ministero con una compagnia con gli immaginabili risparmi totali. Per gli acquisti di beni e servizi il Ministero può contare su ben 3 centri di spesa, ognuno autonomo dall’altro.

All’interno del Dipartimento per l’amministrazione penitenziaria, poi, secondo una logica del tutto incongrua, sono incardinati due enti di diritto pubblico: la Cassa Ammende, istituita nel lontano 1932, e l’Ente assistenza del personale penitenziario (assistenza agli orfani, elargizione sussidi, erogazione contributi scolastici, sale convegno, spacci, colonie estive) nato nel 1990. Altre repubbliche separate. Il ministro Orlando, entrando a via Arenula, ha scoperto con stupore questi bizantinismi.

E ora, nel suo Atto di indirizzo politico-istituzionale, annuncia l’eliminazione di «duplicazioni di funzioni omogenee» perché sono palesi le «improprie logiche di separatezza gestionale». S’è impegnato a presentare a palazzo Chigi un nuovo assetto entro un mese. E ha già anticipato ai sindacati e alla dirigenza, che mugugna, «inevitabili conseguenze». Per la Cassa Ammende e per l’Ente assistenza del personale penitenziario si profilano «nuovi sistemi di governance» per ottenere «efficienza e trasparenza di gestione».

 

(Gianluca Grignetti, La Stampa)

 

 


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone
Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti
Giornata della legalità: nel carcere di Arienzo i detenuti leggono i nomi di tutte le vittime di mafia e minuto di raccoglimento per Don Peppino Diana
Detenuto girava video dal carcere: arrestato con arsenale in casa, torna ai domiciliari con il braccialetto elettronico
Delega al Governo per dare Skype anche ai mafiosi? Insorge l''Associazione Vittime del Dovere
Tentata evasione dal carcere di Ivrea: detenuto fermato prima che arrivasse al muro di cinta
Detenuto ricoverato, esponente di spicco di un clan di Messina, libero di girare per l''ospedale di Parma
Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.211.11.57


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente della Polizia Penitenziaria si suicida con la pistola d''ordinanza in casa davanti ai familiari

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

4 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

5 Riordino vuol dire mettere ordine

6 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

7 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

8 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

9 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

10 Cos''è e come funziona la Banca dati nazionale del Dna





Tutti gli Articoli
1 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

2 Agente penitenziario suicida: non riusciva a mantenere i tre figli disoccupati

3 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

4 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

5 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

6 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

7 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

8 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone

9 Detenuto evade dal carcere di Alessandria: era addetto alla pulizia delle aree esterne del penitenziario

10 Nuovi particolari su evasione da Frosinone: i complici sono saliti sul muro di cinta con una scala


  Cerca per Regione