Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Non si può rimanere per 35 anni sempre assistente capo


Polizia Penitenziaria - Non si può rimanere per 35 anni sempre assistente capo

Notizia del 06/04/2013

in Anche le Formiche nel loro piccolo si incazzano

(Letto 12598 volte)

Scritto da: Interventi ricevuti

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


 

Ciao sono Simone e sto in servizio a Roma , vorrei fare una piccola precisazione al Sappe.
Non si può rimanere per 35 anni sempre assistente capo; sarebbe giusto che il sindacato più importante della Polizia Penitenziaria si muovesse affinché  il ruolo di assistente capo sia attaccato a quello dei sovrintendenti.
Siamo stufi di questa situazione, anche del fatto che chi ha avuto l'opportunità in questa amministrazione è andato avanti senza avere esperienza per vivere il carcere, vedi gli ispettori della banda prima erano assistenti capo, poi si sono ritrovati col grado di ispettori con un balzo, dopo che hanno messo in mezzo chissà chi per far valere questo diritto e poi quando andranno nelle carceri a fare servizio si troveranno male.
Io non capisco. In questa amministrazione chi protesta riesce ad ottenere anche quello che non gli spettava mettendo avvocati in mezzo.
E allora io come tutti gli altri miei colleghi che hanno 28 anni di servizio, sempre col grado di assistente capo, buttati nelle sezioni detentive senza fare mai il capoposto chiedo al Sappe che al più presto si faccia qualcosa per il riordino delle carriere da assistente capo a sovrintendente, ma nei modi in cui ne hanno usufruito i vecchi UPG e senza mobilità, per rimanere nel carcere di appartenenza.
Oggi molti sovrintendenti capo sono assistiti da noi perche non sanno usare il computer, non sanno fare un verbale, anche di PG e spesso ci chiamano;  allora, visto che le cose stanno così, noi chiediamo che i ruoli vengano uniti e questo lo chiediamo al sindacato importante del Sappe che fino ad ora ha fatto avere il passaggio da assistente capo ad ispettore solo ai signori della banda.
Secondo voi è giusto? Io per 40 anni dovrò stare buttato nel carcere con tanta esperienza senza poter metterla in atto?

 


Scritto da: Interventi ricevuti
(Leggi tutti gli articoli di Interventi ricevuti)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Poliziotto penitenziario assolto definitivamente: era accusato di associazione mafiosa ad una cosca di Lamezia Terme
Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere
Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage
Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 36


Sono simone vorrei rispondere a chi ostenta nel capire 25 / 34 anni di servizio fanno maturare un esperienza sul campo pronta a essere messa in atto in qualsiasi momento facendo anche le funzioni da Sovrintendente , e allora con un piccolo corso di 4 mesi tutti gli assistenti capo che desiderano passare Sovrintendenti si fanno il Corso in loco come fecero i precedenti UPG che non sapevano scrivere al compiuter mentre oggi tutti gli assistenti Capo hanno acquistato una velocita nella scrittura , esperienza su gli atti di PG e qualche Ass Capo fa anche La sorveglianza Generale attenzione non il capoposto ma la Sorveglianza Generale tradotto fa le veci del Comandante quando manca nel istituto penitenziario e allora facciamo in modo che sia dato il grado di Sovrintendente visto che il grado di Assistente Capo viene inserito in un compito che non gli spetta ma in assenza del Sovrintendente fa la Sorveglianza Generale , e da precisare che fare 30 anni di servizio e non riconoscere più UPG tolto da mezzo significa discriminare chi vuole andare avanti con la qualifica chiedo al SAPPE sindacato onorario del Corpo di Polizia Penitenziaria di provvedere e sveltire al passaggio del riordino delle carriere grazie

Di  simone  (inviato il 03/03/2016 @ 13:01:53)


n. 35


Gentile Sig.ra, le abbiamo scritto all'indirizzo email che ci ha indicato, tutti i dettagli. Comunque il periodo massimo di assenza dal servizio è di 18 mesi nell'arco di 5 anni se l'assenza è continuativa. Il periodo di assenza può essere di 30 mesi (sempre nell'arco di 5 anni) se tra un'interruzione e l'altra, trascorrono almeno tre mesi in cui il dipendente si reca al lavoro.
Saluti dal parte nostra il nostro collega, suo marito.
Grazie!

Di  Redazione  (inviato il 26/02/2014 @ 23:40:31)


n. 34


sono la moglie di un assistente capo ....purtroppo mio marito non sta bene ed é costretto a stare a casa in malattia ,lui non me ne vuole parlare,ma io sono preoccupatissima per le sua malattia e per il suo lavoro,ho paura che per la malattia lunga che sta facendo possa essere licenziati..........c'è qualcuno che può aiutarmi per sapere quanta malattia si può fare senza rischiare il licenziamento......grazie

Di  Anto  (inviato il 26/02/2014 @ 11:46:31)


n. 33


Leggendo i commenti, e considerando i turn-over , credo che oggettivamente questo governo debba considerare seriamente al riordino delle carriere sia per le forze dell'ordine e sia per le forze armate . Bisogna pur dire che nello specifico che per rivestire il ruolo superiore bisogna dimostrare sia per titoli e sia per esame di poter essere all'altezza del nuovo ruolo, se non altro per essere coerenti tutti che la meritocrazia sia una sana strada per far funzionare il pubblico impiego!!.................

Di  Pasquale  (inviato il 17/02/2014 @ 10:51:16)


n. 32


MA HAI MAI FATTO UN CONCORSO PER DIVENTARE SOVRINTENDENTE VISTO CHE SEI COSI' INTELLIGENTE? O SIETE ABITUATI COME TUTTI GLI ITALIANI AD AVERE LA PAPPA PRONTA? I SOVRINTENDENTI CAPO CHE TI CERCANO PER FARE IL '' VERBALE'' SONO PROPRIO QUELLI CHE HANNO AVUTO IL GRADO CON I PUNTI DELLA ''MIRALANZA'' - QUINDI SI DOVREBBE FARE DI NUOVO LO STESSO ERRORE, MAH
TANTI SALUTI DA
UN SOVRINTENDENTE CHE HA STUDIATO E MERITATAMENTE VINCITORE DI CONCORSO

Di  BRIGADIERE  (inviato il 01/02/2014 @ 11:51:21)


n. 31


è bello sentire che ci siano questi comenti , e che la verità e una sola si siamo rimasti ass.capo per nostra volontà o per sfortuna durante tutti i concorsi che ci sono stati , ma sentento parlare sempre di riordino e poi non si attua per mancanza di soldi o mal volere dallo stato dobbiano solo sperare in un miracolo , chi sarà l'artefice di questo miracolo ????? ciao a tutti...

Di  rosario  (inviato il 19/04/2013 @ 13:31:50)


n. 30


per Nicola al nr.9 : io devo stare zitto????? perché ???

permettete una canzone : parole, parole, parole........

Di  Nik  (inviato il 17/04/2013 @ 15:55:56)


n. 29


Credo che sia arrivato il tempo per mettere in atto le riforme che tanto aspettavamo, tra le tante il riordino delle carriere, ma selezionando un personale che si e' davvero distinto e abbia accumulato nel corso degli anni solo meriti e non demeriti............
E' giunto il momento di mettere in atto quella meritocrazia tanto desiderata, ma mai giunta a compimento, oggi più' che mai nelle carceri italiane si respira un'aria alquanto pesante, per le diverse ragioni che affliggono il personale della polizia penitenziaria tutto, in tal senso occorre cambiare aria per davvero, dando uno slancio,..... un vero incentivo di carattere professionale per migliorare il sempre piu' difficile lavoro dei poliziotti penitenziari.
Ogni uomo dopo i 20/30 anni di duro lavoro e turni dopo turni, deve avere la l'opportunità di riscattare la vita professionale, magari assolvendo compiti di maggior prestigio e di maggior importanza, nell'attesa che qualcuno lo comprenderà,continueremo ad invecchiare nelle sempre più affollate sezioni detentive.
CORDIALI SALUTI Guido...

Di  GUIDO  (inviato il 15/04/2013 @ 21:59:20)


n. 28


tutto il personale di polizia penitenziaria condivide le nostre idde che abiamo segnalato al piu rappresentativo sindacato sappe , il fatto che un agente di polizia pen passi ispettore del corpo solo perche sta nella banda musuicale del corpo di polizia pen, questa e una offesa alla nostra inteliggenza, e ora chiediamo che venga attuata l'unificazione dei ruoli di ass capo a sovrintendente per tutti gli appa rtenenti al corpo, questa offesa dovrebbe far intervenire il sappe e tutti gli ispettori riportarli ad assistenti capo, e comunque chi rischia in questa amministrazione , in tutti imodi in servizio, con turni stressanti, senza ricevere un grazie da nessuno, spesso quando ci si incontra col il direttore neanche piu esiste il saluto siamo solo feccia umana, buttata per 35 anni li nelle sezioni detentive, forse tra alcuni anni perderemo anche una parte della pensione maturata ma nessuno si muove, un organo di polizia comandato da un civile il direttore che comanda su tutto ma stiamo scherzando, i direttori si sono rifiutati di indossare la divisa , e noi ancora veniamo comandati da loro, basta basta basta non e possibile vedere cose assuirde si come il passaggio di un agente ad ispettore senza un corso, senza un piano di mobilita, ma che staimo scherzando, e io vinco il corso perche non appartengo all banda musicale rischio di finire ha fare servizio in altri istituti, perche perche non e possibile e nessuno fa niente e uno schifooo........ a io dovrei andare ha fare il concorso mentre l'agente che sta nella banda passa ispetore senza concorso e senza niente, tutto il personale di polizia penitenziaria di tutta italia chiede al sappe di intervenire al fine che si rispetti la regola dei 20 anni di servizio per passare sovrintendente e dopo altri 5 anni per concorrere ad ispettore del corpo di polizia penitenziaria noi speriamo in un vostro intervento, vogliamo solo dirvi dei professionisti bravi a gestire un istituo penitenziario con esperienza maturata in campo e non con la trombetta in bocca, metre oggi i vecchi appuntai upg fanno solo casini e non sanno usare il cmpiuter per scrivere un verbale , rimettiamo l'upg facciamo qualcosa caro sindacato sappe noi crediamo in voi altro nodo al fiocco che ricalcheremo l'argomento vogliamo un vostro intervento saluti

Di  simone  (inviato il 14/04/2013 @ 16:25:53)


n. 27


ho fatto i capelli bianchi, lo stress che mi e sempre vicino, ho visto sovrintendenti che costringevano appuntati vessati dal loro comportamenti a comprargli una bottiglietta d'acqua, direttori che quando ti passano vicino non ti salutano nemmeno come se io tenessi la scabbia, a natale il direttore del mio istituto salutava tutti i figli dei detenuti e i detenuti uno per uno , gli dava gli auguri di buon natale quando e passato davanti a me il direttore non mi ha neanche pensato, ma io chi sono per questa amministrazione la feccia della polizia penitenziaria io non servo a niente, ma a cosa servo e questo me lo chiedo sempre, spesso credo che il detenuto sia io e non i detenuti, rischiamo di essere accoltellati, di prendere malattie infettive, e portarcele a casa nostra e mischiarle ai nostri figli , e a tua moglie che cerca di starti vicino, ma e inpossibile ogni giorno diventi sempre di piu vecchio , come un condannato che si e pagato, ma si e fatto 30 anni di carcere gratis , e questo e un punto che andrebbe rivisto io mi chiamo polizia penitenziaria, e comunque un corpo di polizia che comunque deve assicurare oltre al compito previsto sicurezza alla struttura penitenziaria con servizi di polizia e di controllo , spesso i direttori non vogliono che la polizia penitenziaria sia ripresa dalle telecamere perche non si sa , e parlano proprio i direttori che si sono rifiutati di indossare la nostra divisa, e ancora sono li , con accordi con i sindacati non si fanno contrattazioni , e tutto nel dimenticatoio questa lettera sia di monito al sindacato sappe di provvedere siamo stufi di parole senza fatti bisogna unificare il ruolo ass capo sovrintendenti, bisogna che la polizia penitenziaria come la forestale si faccia vedere di piu per strada bisogna fare qualche cosa aspettiamo una conclusione mettendo il fiocco al sappe

Di  simone  (inviato il 14/04/2013 @ 13:53:17)


n. 26


si chiede all'osindacale sappe di effettuare l'unificazione dei ruolo ass sovrintendenti, per anzianita di servizio e comunque i sovrintendenti verranno comunque remunerati come previsto per i sovrintendenti e l'anzianita da raggiungere per passare sovrintendente sara 20 anni, non ci sara nessun piano di mobilita visto che attualmente gli ass capo fanno pure le sorveglianze nei carceri al posto degli ispettori , noi facciamo il nodo al fiocco aspettando che il sappe si attivi perche noi tutti crediamo a tutto quello che fino ad ora ha fatto il sappe poi il passaggio ad ispettore, avra la mobilita , e il concorso come sempre ma per gli ass capo al passaggio a sovrintendebte dovra essere per anzianita rimaniamo in attesa tutto il personale di polizia penitenziaria

Di  simone  (inviato il 13/04/2013 @ 07:49:16)


n. 25


quando sono li con i detenuti 8 ore dove spesso si e a contatto con puzze di scarichi di m...a sotto il naso, quando passi davanti alle celle per controllo, spesso pensi e se mi accade qualche cosa se mi aggrediscono e non faccio in tempo a chiamare nessuno , e ti fai forza e continui , poi arrivano le 16 esci dal carcere per raggiungere casa che ti senti stonato , non capisci piu niente l'unico desiderio e quello di metterti sul letto e riposare non sentire nessuno, poi il giorno dopo fai 8°° 16°° e dinuovo a contatto con detenutio che hanno l'aids , poi ad un tratto uno di questi si autolesiona perche la sorveglianza non vuole sentirlo , tu allora devi persuaderlo e riportarlo all'ordine ma lui inizia a sfreggiarsi tutto il corpo spogliandosi e vedi quel sangue che ti schizza sulla giacca della divisa , tu corri a chiamare la sorveglianza che ti risponde che sono impegnati alla perquisizione di un nuovo giunto, alllora ci parli con il detenuto, ma ad un tratto il detenuto afferra un testicolo e se lo taglia sangue che schizza a fiumi, ma tu sei li che aspetti la sorveglianza e l'infermiere sono attimi che il cuore ti va in gola ti sembra di morire puoi infartare da un momento all'altro per la paura, poi viene la sorveglianza , e si accompagna il detenuto all'infermeria mentre un altro detenuto si recide la gola , ecco io vorrei che tutto il personale del sindacato sappe facesse una riflessione sul fatto degli ispettori della banda musicale passati senza corso, secondo voi chi ne avrebbe diritto di passare al ruolo superiore, stesso io rischiavo la vita mentre ero fuori libero dal servizio per salvare dei ragazzi rimasti intrappolati in una autovettura che prendeva fuoco, col pericolo che a momenti saltavo in aria, ma riuscivo a dominare il fuoco, ma il direttore all'epoca non mi mandava gli attii al dipartimento per elogiarmi e farmi passare al ruolo superiore per meriti speciali , non spedivano la documentazione facendomi perdere il diritto, e tutto documentabile , a quest'ora ero gia sovrintendente in base all'ìarticolo 70 del regolamento del corpo , inoltre non fruisco del assegno di funzione, ci sarebbe una lista di cose che andrebbero discusse ma io chi sono non sono nessuno , per questa amministrazione che chissa tra qualche anno forse ci moriro anche in galera , non avendo raggiunto nessun grado , e credendo sempre di fare il mio dovere fino all'ultimo giorno di servizio ,come mi ha insegnato il dovere verso l'amministrazione e la bandiera italiana, quale credo fin quando avro questi occhi aperti, un saluto da simone allo staff del sappe grazie che esistete perfavore aiutateci saluti

Di  simone  (inviato il 12/04/2013 @ 14:04:46)


n. 24


quanto ho scritto sia di monito per il sindacato sappe di interaggire al fine che venga applicata la regola che dopo 20 anni di servizio tutti gli Assistenti Capo e dico tutti devono andare a fare il corso di 30 giorni per il passaggio al ruolo superiore di vice sovrintendente e senza il piano di mobilita , perche a questo punto mi chiedo e mi domando e giusto che un agente della banda musicale del corpo di polizia penitenziaria senza corso senza niente sia passato ispettore solo perche e nella banda, perfavore non voglio sentire piu queste sciocchezze e chiedo che il sappe prenda provvedimenti , perche allora a questo punto tutto il personale di polizia penitenziaria si agitera al fine che venga adottata la regola passaggio ai ruoli superiori per anzianita di servizio al compimento del 35 esimo anno di servizio il personale arrivera a congedarsi e e ntrare in pensione col grado di ispettore capo n non possiamo accettare che il sindacato inportante della polizia penitenziaria sappe quale amiamo e ci siamo iscritti da anni ignori quello che scriviamo , fate in modo che tutti raggiungino il grado di ispettore previo corso in loco e tutti devono passare se ne hanno le caratteristiche se no rimangono vice sovrintendente , ma non e possibile assolutamente tante belle chiacchiere e poi chi deve meritare prende gli schiaffi bastaaaa, e chi non fa niente si trova col grado senza fare un corso , poi dopo un anno del passaggio ad ispettori dei componenti della banda musicale di polizia pen si e ritenuto opportun o mandarli affiancati in qualche carcere per un tirocinio, ma gli ispettori della banda sanno suonare, e gli a tti di ingresso di un detenuto nel carcere sanno farli, sanno stilasre gli atti di upg , che sanno fare questi isperttori ma perfavore facciamo i seri , diamo agli assistenti capo con 20 anni di servizio il passaggio per sovrintendente , e poi dopo 10 mesi per il passaggio ad ispettore per tutti gli appartenenti del corpo , tanto ora gli assistenti capo fanno la sorveglianza ma vengono pagati da ass capo e non da ispettori fate qualcosa sappe per chi ormai da anni merita di piu di chi con un balzo si e trovato col grado di ispettore vi chiediamo di non mettere nel cassetto queste parole

Di  simone  (inviato il 12/04/2013 @ 12:13:58)


n. 23


bisogna passare al ruolo superire seguendo questi criteri . 20 anni di servizio si va ad effettuare 30 giorni il corso per sovrintendente senza piano di mobilita, per passare al ruolo di ispettori dopo 25 anni di servizio si fa domanda per fare il corso di ispettore il corso durera 10 mesi , non possiamo sopportare che un agente della banda musicale del corpo di polizia penitenziaria sia passato al ruolo di ispettore cosi senza corso e senza niente, e poi va nel carcere e non sa fare niente al sindacato sappe perfavore interveniamo, e se proprio non si pèuo fare piu cechiamo di rispettare i crriteri dei 20 anni per il passaggio a sovrintendente , e poi per il passaggio ad ispettore grazie

Di  simone  (inviato il 12/04/2013 @ 09:54:30)


n. 22


io credo che bisogna far avanzare il grado di ass capo, a quello di sovrintendente per anzianita di servizio , con un corso di 30 giorni dandogli cosi l'opportunita a tutti di poter passare ad un ruolo superiore , ma senza la mobilita , perche visti gli anni trascorsi in un istituto penitenziario con la propria famiglia le proprie abbitudini, i figli che vanno a scuola tutte quelle organizzazioni di una famiglia , e poi dobiamo sapere che un Agente della banda Musicale del corpo di polizia penitenziaria ad un tratto si ritrova e nemmeno sovrintendente, ma addirittura ispettore non rischiando il piano di mobilita , e io dopo anni di servizio esposto a tutti i pericoli di una carcere, rischiando la mia vita con malattie infettive , detenuti che hanno hiv se me lo spuzzano negli occhi rischio l'infezione, faccio la sorveglianza al posto di un ispettore da ass capo , io ora mi chiedo noi stupidi lavoriamo e gli altri si prendono i riconoscimenti , e magari vanno in un carcere e non sanno fare niente, da una informazione del tirocinio degli ispoettori della banda risulta che all'atto che andavano in istituto dicevano: ragazzi" noi ci rimettiamo alla" vostra professionalita" voi sietre i maestri fate voi , ci rendiamo conto a chi e stato dato il grado. noi tutti chiediamo all'illustrissimo sindacato sappe che vengano presi provvedimenti nel rispetto di chi per anni , soffre in silenzio e vive vicino ai detenuti , e sa usare il compiuter , sa fare atti di pg al fine di provvedere al passaggio da ass capo a sovrintendete dopo 20 anni di servizio tramite corso di 30 giorni presso il proprio istituto di appartenenza, senza il piano di mobilita nel rispetto del sistema familiare che non va turbato assolutamente, ma il rispetto maggiore e quello di persone che ogni giorno dovrebbero essere premiate per quello che fanno, e non sentire che un Agente e passato ispettore senza corso , e magari io vado al corso e non riesco a passare ispettore, e giusto secondo voi io spero che questo abbia un proseguo rimettendomi al grande sindacato sappe che ha sempre fatto tutto per il personale di polizia penitenziaria , ora chiediamo che quello che scriviamo non venga messo dentro ad un tiretto e dimenticato per sempre, grazie grazie grazie grazie

Di  simone  (inviato il 12/04/2013 @ 09:45:51)


n. 21


ho letto e vi ringrazio a tutti di vero cuore grazie al sappe sindacato che per anni lo sento mio perche mi sento protetto da chi fa tanto per noi, e chiedo che tutto quello che e stato scritto non venga dimenticato , perche ce chi soffre , chi rischia la propria vita giorno per giorno nelle carceri, e ha una professionalita ,e una competenza su tutto e come giustamente diceva il collega io faccio la sorveglianza da Ass capo, al posto di un ispettore capo , ma vengo pagato da assistente capo , e poi credo i criteri hanno un senso di attuazione che deve esserew rispettato , un Agente della banda musicale del corpo di polizia penitenziaria , non puo poi ritrovarsi dopo poco con il grado di ispettore , e io devo fare un concorso per anzianita di servizio rischiando di non superarlo, oppure se lo supero , rischio di avere il piano di mobilita

Di  simone  (inviato il 12/04/2013 @ 09:09:39)


n. 20


Sicuramente ognuno di noi a le sue ragioni...
Ma non tutti sanno che la Polizia di stato applica il seguente criterio
.5. I posti rimasti scoperti nel concorso di cui al
comma 1, lettera b), sono devoluti, fino alla data di
inizio del relativo corso di formazione professionale, ai
partecipanti del concorso di cui al comma 1, lettera a),
risultati idonei in relazione ai punteggi conseguiti.
Quelli non coperti per l'ammissione al corso di formazione
professionale di cui all'art. 1, lettera a), sono devoluti,
fino alla data di inizio del relativo corso di formazione,
agli idonei del concorso di cui alla successiva lettera b).
6. Con regolamento del Ministro dell'interno, da
emanare, ai sensi dell'art. 17, comma 3, della legge
23 agosto 1988, n. 400, sono stabilite le modalita' di
svolgimento del concorso, le categorie dei titoli da
ammettere a valutazione e i punteggi da attribuire a
ciascuna di esse, la composizione della commissione
d'esami, nonche' le modalita' di svolgimento dei corsi di
cui al comma 1 e i criteri per la formazione delle
graduatorie di fine corso.
Quindi nessun PASSAGGIO DI QUALIFICA "MIRALANZA" ma per merito....per chi vuole partecipare....

Di  Andrea  (inviato il 09/04/2013 @ 16:12:24)


n. 19


Perdonate, volevo sapere se il Sappe può dire qualche parola a proposito dei 2 concorsi da ispettore...
Per quello interno si spero di poter fare lo scritto prima di andare in pensione..
Per quello esterno penso che la gente c'è già andata in pensione, se non si sbrigano a farli partire per il corso..
SAPPE, dite qualcosa?

Di  domanda  (inviato il 09/04/2013 @ 10:15:37)


n. 18


Scusate vorrei porre l'attenzione sulla disparità trattamentale che ad oggi esiste tra gli ispettori della polizia penitenziaria e i colleghi delle altre forze dell'ordine. Mi chiedo senza trovare risposta perché devo attendere 7 anni per il passaggio da ispettore ad ispettore capo mentre negli altri corpi civili o militari che siamo ci vogliono solo 5 anni? Fate qualcosa per ridarci dignità. Mi rivolgo a tutti i sindacati

Di  deluso  (inviato il 08/04/2013 @ 21:08:34)


n. 17


al collega Francamente che mi dice che dopo 20 anni è difficile lasciare il posto di servizio rispondo che pure in altri lavori se vuoi un miglioramento ciò spesso comporta dei trasferimenti.. mio cugino, che lavora in altra forza di polizia, lo spostano ogni 3 anni...
poi voglio dire che il nostro è un lavoro duro ma non ce l'ha ordinato il medico di farlo....l'abbiamo scelto noi quindi...
quindi che il dap ci dia possibilità di migliorare ma la cosa ce la dobbiamo guadagnare col concorso, e non con la raccolta dei punti miralanza...

Di  scusami  (inviato il 08/04/2013 @ 15:26:55)


n. 16


L'unificazione del ruolo sovrintendente con quello degli agenti/assistenti è una strada percorribile, molte proposte di riordino infatti prevedono questo. Nel percorrere questa strada però non si può non tener conto dei diritti del personale inquadrato nel ruolo dei sovrintendenti, specie quelli assunti nel 2000, 2007 e 2008. Questo personale ha sostenuto un concorso, ha subito un trasferimento e "dequalificarlo" ci sarebbe il rischio di violare l'articolo 2103 del codice civile. Il legislatore deve tener conto degli attuali sovrintendenti e deve necessariamente prevedere una norma transitoria che tuteli tali diritti. Questo, chiaramente, a cascata andrebbe a toccare gli appartenenti ai ruoli superiori e anche in questo caso, il legislatore deve tener conto dei loro diritti specie per coloro i quali si trovano in quel ruolo per concorso e non grazie al passato riordino delle carriere che, purtroppo, ha messo sulle spalle delle qualifiche a persone che sbagliano anche i congiuntivi. La mia proposta è quella di riconoscere invece all'assistente capo con diversi anni di anzianità nella qualifica un adeguato emolumento per l'eventuali mansioni superiori (preposto ai reparti o ai servizi), così anche agli appartenenti al ruolo dei sovrintendenti che nel caso in cui sostituiscono i loro superiori, qualora questi siano assenti (lo prevede la legge). Anche perchè lo stesso codice civile prevede che "qualora il lavoratore si veda costretto a svolgere un lavoro non pertinente con il suo inquadramento e con la sua professionalità, ha diritto al risarcimento del danno subito.

Di  LIBERO PENSIERO  (inviato il 08/04/2013 @ 13:13:22)


n. 15


@Giovanni
Scusami Giovanni, ma non credo sia la soluzione migliore.Se a vent'anni con un diploma e 30 gg. di corso accedi al ruolo dei sovrintendenti, dove li collochi quelli con 35 anni di servizio senza diploma?.....
Il nocciolo della questione e dei commenti è proprio questa, riconoscere la funzione dell'assistente capo che ha oltre trent'anni di servizio che svolge mansioni superiori. Noi sindacalisti caro Giovanni, dobbiamo proporre cose concrete che diano al personale il giusto riconoscimento, le proposte in questo senso, come tu hai esposto, porterebbero solo ulteriori malumori e, se me lo permetti, anche delle ingiustizie.
saluti

Di  Paolo  (inviato il 08/04/2013 @ 12:43:13)


n. 14


"scusami eh, ma esistono pure i concorsi interni per sovrintendente e ispettore...perchè non li fai?

Di scusami (inviato il 06/04/2013 @ 17:28:25)"

forse perchè dopo 20 anni e più di servizio in un posto, ti scoccia perdere la sede? ..all'ultimo concorso da sovr. qualche giorno prima delle prove hanno cambiato il bando...che prevedeva la mobilità...ke poi nessuno si è mosso..altro discorso...Andate a leggere la bozza di modifica per il concorso da sovr. proposta dal Sap(pol stato) a questoproposito..afferma proprio questo principio per gli assistenti capo.

Di  francamente  (inviato il 08/04/2013 @ 12:43:05)


n. 13


..PUO' PIACERE OPPURE NON PUO' PIACERE MA LA SOLUZIONE MIGLIORE SAREBBE CHE: A VENTI ANNI DI SERVIZIO PREVIO CORSO DI FORMAZIONE DI 30 GG E CON IN POSSESSO UN DIPLOMA SI ACCEDE AL RUOLO DEI SOVRINTENDENTI. GIOVANNI LOMMA V REGIONALE MOLISE

Di  GIOVANNI  (inviato il 08/04/2013 @ 12:12:25)


n. 12


Concordo con Paolo quanto scritto,la mansione di Capo posto quando viene rivestito da un ass.capo deve essere riconosciuta con un incentivo economico.
Eppoi, sono daccordo se proponessero agli assistenti capo arrivati a 28/30 anni di servizio un esame per passare alla qualifica di v.sovrintendente

Di  Frank  (inviato il 07/04/2013 @ 15:06:04)


n. 11


Ho letto i vari commenti e vorrei anch'io unirmi a quello che so è un malcontento generale di tutti gli assistenti capo che hanno trent'anni di servizio. Sono quasi perfettamente d'accordo con quanto scritto da Scusami, per rivestire una qualifica di sottufficiale bisogna avere sopratutto una buona preparazione e le qualità morali e professionali. L'ultimo riordino delle carriere dovrebbe ricordarci che piu' che riordino è stato quasi un disordino,infatti proprio per questo non bisogna fare gli stessi errori. Una cosa però è certa, in qualche sentenza ho letto che non è consentito bloccare una carriera professionale,per cui i concorsi per gli avanzamenti sopratutto per gli assistenti capo (anziani) dovrebbero essere piu' frequenti, diversamente nei casi citati, come quelli che spesso vedono un assistente capo svolgere servizio di sorveglianza la notte o capo posto di giorno, a mio avviso dovrebbe essere riconosciuto un incentivo per mansioni superiori. Questo oggi avviene con il fesi, ma si tratta solo di poche euro, invece dovrebbe essere un incentivo consistente introdotto proprio nel contratto collettivo nazionale, oppure si potrebbe ripensare a introdurre la vecchia qualifica degli UPG, un riconoscimento che andrebbe a sanare il malcontento di migliaia di colleghi che svolgono mansioni che non competono al proprio ruolo.

Di  Paolo  (inviato il 07/04/2013 @ 13:35:47)


n. 10


Io non sono uno che difende i sindacati ma su questa cosa credo che i sindacati (soprattutto il Sappe) abbiano fatto tutto ciò che dovevano fare...
L'interesse di noi tutti (anche del sindacato) non è quello di regalare promozioni a tutti... il sindacato deve soltanto spendersi per ottenere dall'Amministrazione frequenti concorsi interni per consentire ai colleghi più bravi di poter andare avanti. Ciò è avvenuto.
Ma togliamoci dalla testa il concetto che l'anzianità di servizio faccia il merito. Non è così. Si possono avere pure 30 anni di servizio ed essere dei totali incapaci (e il primo degli incapaci sono io, intendiamoci)...se tu entri in polpen e, una volta assunto, poi non prendi più un libro in mano, non ti interessi degli aggiornamenti normativi è chiaro che resti indietro..cari colleghi, l'anzianità NON sempre FA il merito.
Io parlo almeno per il ruolo dei sovrintendenti, dove i concorsi interni sono usciti eccome..
Realativamente ai concorsi da ispettori (esterni o interni) qualcosa ci sarebbe invece da dire e mi aspetto che il Sappe faccia sentire la sua autorevole voce..
Al momento c'è un concorso interno da ispettori bloccato da un bel pò...quando si andrà avanti?...
Sul concorso esterno dei 271 viceispettori (esterno fino ad un certo punto perchè la maggior parte dei vincitori sono già colleghi) spero che al più presto il Sappe possa dire qualcosa di più certo sulla data di inzio del corso. Ogni minuto in più di attesa è una indecenza considerando il fatto che aspettano da 10 anni...
Però cari colleghi, come vedete, io parlo sempre di concorsi... è per concorso che bisogna andare avanti... non coi punti della miralanza..

Di  scusami  (inviato il 07/04/2013 @ 12:09:07)


n. 9


CARO NIK, TI CONVIENE STARE ZITTO INVECE DI DIRE COSE NON VERE E SE VERAMENTE HAI 35 ANNI DI SERVIZIO, FORSE E MEGLIO CHE VAI IN PENSIONE ALMENO LA FINISCI DI DIRE STUPIDAGINI.

Di  NICOLA  (inviato il 07/04/2013 @ 10:42:57)


n. 8


@ Nik
Certo che Grillo sta facendo proprio scuola… La cosa più facile da fare in questo Paese è il qualunquismo, spesso – come nel tuo caso – dicendo cose generiche, generalizzate e mai confortate da prove.
Caro Nik, certamente avrai i tuoi bravi motivi per essere arrabbiato con l’amministrazione ma non per questo devi vomitare fango su tutto e su tutti.
Viste le tante castronerie che hai detto, vorrei fare alcune precisazioni, non per replicare a te (cosa che mi interessa poco) ma per mettere i nostri lettori nelle condizioni di conoscere la verità.
Intanto con il riordino del 1995 tutto il Corpo (e dico proprio tutto) ha fatto un passo avanti a cominciare dagli agenti che sono passati dal 4° al 5° livello retributivo.
Poi, via via, tutti gli altri ruoli e qualifiche hanno fatto un piccolo passo avanti.
Mi dispiace che tu non ci fossi a quel tempo.
Quindi l’affermazione secondo la quale “e chi era al capo dei sindacati hanno beneficiato tutti, e dico tutti dei punti miralanza (basta vedere i nomi che sono ai vertici delle sigle)” è strumentale e pretestuosa.
Assolutamente falso, poi, che “i sindacati hanno fatto "casino" solo nel 93/94 quando ci furono i punti "miralanza” perché forse non sai o ti sei dimenticato (o fai finta di non sapere) che dopo il riordino del 95 ci sono stati tanti altri “riordini”.
Ad esempio nel 2001. Ad esempio i parametri stipendiali. Ad esempio il ruolo direttivo. Ad esempio il comparto sicurezza.
Eppoi non sai, o fingi di non sapere, che nel 2005 un nuovo riordino – proprio sulla spinta dei Sindacati - era stato già approvato alla Camera e non riuscì a passare anche al Senato solo per un soffio.
Eppoi non sai, o fingi di non sapere, che proprio sul filo di lana della fine del mandato Monti è stato approvato al Ministero dell’Interno con il consenso di tutti gli altri Ministeri interessati – un nuovo schema di riordino che è praticamente pronto per poter essere approvato in tempi brevi dal prossimo Governo.
Tutto questo, caro Nik, l’hanno fatto i Sindacati (almeno il Sappe di sicuro) che non stanno affatto “andando alla deriva” come dici tu e, anzi, sono l’ultimo baluardo dei lavoratori in questo gravissimo periodo di crisi.
Per quanto riguarda, infine, le visite negli istituti credo che hai proprio sbagliato indirizzo con il Sappe, perché noi negli istituti ci andiamo tutti i giorni e Capece, in particolare, ogni anno, da più di vent’anni, si gira in lungo ed in largo tutta Italia.
Quindi, caro Nik invece di rifugiarti sempre nel solito “Piove! Governo ladro!” cerca di informarti di più su quello che fanno gli altri prima di vomitare fango su tutto.

Di  Redazione  (inviato il 07/04/2013 @ 09:08:15)


n. 7


mi pagano a stento da ass.capo faccio sorveglianza e capo posto di giorno e di notte, è giusto cosi, quando deve durare questa storia dopo 30 anni ora basta

Di  salvo  (inviato il 07/04/2013 @ 00:27:21)


n. 6


Meno male che lo dice pure Alessandro.. negli ultimi anni abbiamo avuto 4 concorsi interni per sovrintendenti più che fattibili e per un bel numero di posti..non ci lamentiamo ma mettiamoci a studiare. (a cominciare da me s'intende).. le promozioni miralanza, se Dio vuole, sono finite per sempre..

Di  scusami  (inviato il 06/04/2013 @ 23:05:16)


n. 5


ciao Simone, ti dico una cosa anche se tu penso che dopo tanta galera già la sai......i sindacati hanno fatto "casino" solo nel 93/94 quando ci furono i punti "miralanza" (scusami ma il riordino io lo chiamo così) e chi era al capo dei sindacati hanno beneficiato tutti, e dico tutti dei punti miralanza (basta vedere i nomi che sono ai vertici delle sigle). Oggi chi è aò vertice non ha nessun interesse personale e comunque i sindacati sono alla deriva come la nostra barca............sembrano diventati uguali ai politici. Ti ricordi quando negli anni 90 veniva negli istituti da Roma i "capoccia" dei sindacati x le tessere???? oggi li vedi????? NO!!!!!

Di  Nik  (inviato il 06/04/2013 @ 21:51:22)


n. 4


Il riordino e l'unificazione dei ruoli è una delle "battaglie" anche del Sappe.
Ma oggi sono d'accordo con "scusami".
Negli ultimi dieci anni ci sono stati almeno 4, se non 5, concorsi interni per accedere al ruolo sovr. e chi fosse stato intenzionato avrebbe almeno dovuto tentare. Se poi non ci fosse riuscito forse qualcuno è stato più bravo....
Poi, in tutti i ruoli ci sono quelli più preparati e quelli meno, conosco Ass.C. con 30 anni di servizio che non sanno nemmeno quanti colloqui può fare un detenuto, e idem ispettori che non hanno alba di cosa vuol dire essere "P.G."
Ah, gli attuali SOVR. CAPO, tranne qualcuno che ha avuto la promozione per merito straordinario, sono ex Ass.C. U.P.G. divenuti tali nel 1995...
Quindi ruolo superiore si ma dopo adeguato corso di formazione. E bocciatura in caso di fallimento dell'esame finale, non si devono regalare soldi s enon si è capaci.
Poi, chi ti obbliga a fare quello che devono fare i sovr.?
Lasciali cuocere nel loro brodo...

Di  Alessandro  (inviato il 06/04/2013 @ 21:17:21)


n. 3


scusami eh, ma esistono pure i concorsi interni per sovrintendente e ispettore...perchè non li fai?

Di  scusami  (inviato il 06/04/2013 @ 17:28:25)


n. 2


Tutto questo non è' giusto , anzi è' la solita barzelletta italiana , E a farne le spese sono gli uomini e le donne che ogni giorno salvano dal collasso le carceri italiane.

È' vergognoso che. Per un corpo di Polizia dello Stato , non si e stati capaci di prevedere un ruolo speciale , Sov . Agenti , e questo bisogna fare il mea. Culpa , anche i sindacati , si sfornano centinai di commissari , fra poco non sapranno più dove metterli, e , il riordino delle carriere .? Se non ricordo male ci sono sempre dei soldi che per tre legislature non sono stati. Usati , e dove sono finiti questi soldi ? A volte credo che dovremmo essere più! Rappresentati in parlamento. , forse riusciremmo a contare di più.

Di  Mac  (inviato il 06/04/2013 @ 16:15:48)


n. 1


Finalmente un vero articolo, qualcuno che parla solo di personale appartenente la truppa che lavora sempre , ma non ottiene mai niente guarda caso fa pure rima, allora penso, pure, che il sappe, sindacato VERO del corpo di polizia penitenziaria, possa fare vero qualcosa per i colleghi appartente la truppa con 30 di servizio...... ciao ragazzi
Matteo

Di  marco gidals  (inviato il 06/04/2013 @ 15:24:15)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.197.90.95


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

2 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

3 Rosario Di Bella, Sovrintendente Capo della Polizia Penitenziaria è deceduto. Lavorava nel carcere di Imperia

4 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

5 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

6 Focus su: batteri, virus e malattie infettive nella carceri. Poliziotti e detenuti a rischio contagio

7 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Qualcuno ci aiuti a fermare la strage!

10 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

10 Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni


  Cerca per Regione