Dicembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2016  
  Archivio riviste    
Nuclei di Traduzione e Piantonamenti: la carenza dei poliziotti penitenziari


Polizia Penitenziaria - Nuclei  di Traduzione e Piantonamenti: la carenza dei poliziotti penitenziari

Notizia del 11/06/2015

in Accadde al penitenziario

(Letto 4495 volte)

Scritto da: Rita Argento

 Stampa questo articolo


Il Nucleo di Traduzione e Piantonamenti del Corpo di Polizia Penitenziaria, riveste un ruolo di fondamentale importanza per i compiti istituzionali che quotidianamente assolve.

A tal proposito, è bene ricordare come ad oggi siano quasi 17 anni circa, ovvero dal 31 maggio 1998 che il servizio delle traduzioni dei detenuti e degli internati viene espletato, nella sua interezza, dal Corpo di Polizia Penitenziaria, decisivo è stato infatti , il Decreto Interministeriale emanato in data 11 aprile 1997.

L’articolo 5 della Legge 15 dicembre 1990, nr. 395, recita appunto che il Corpo di Polizia Penitenziaria espleta il servizio di traduzione dei detenuti ed internati ed il servizio di piantonamento dei detenuti ed internati ricoverati in luoghi esterni di cura.

Lavorare all’esterno risulta essere come ben comprensibile un compito piuttosto delicato, dove a venir meno sono le “mura del carcere” e di conseguenza ancor maggiore deve essere l’attenzione del personale impiegato.

Purtroppo realtà quotidiana è che se da un lato i compiti dei Poliziotti Penitenziari in servizio nei Nuclei di Traduzione e Piantonamenti, siano nel tempo, notevolmente aumentati, d’altro canto le unità di polizia in servizio, invece di crescere allo stesso livello o quantomeno ad un ritmo quasi costante, risultano  essere nella maggior parte dei casi in notevole diminuzione.

Ecco che talvolta, diventa quasi inevitabile dover ricorrere al personale che svolge le proprie principali mansioni all’interno dei reparti detentivi, creando di conseguenza un ulteriore difficoltà nel ricoprire tutti i posti di servizio previsti all’interno del carcere stesso.

Si pensi ad esempio alle ordinarie visite ambulatoriali, se pur programmate, ovvero ai piantonamenti dei detenuti presso i luoghi di cura, alle visite immediate, ai permessi con scorta e si potrebbe continuare ad oltranza, dove purtroppo diventa difficile per un Nucleo con un numero di unità non sufficienti riuscire a ricoprire i diversi compiti cui è chiamato nel quotidiano.

Ancor di più quando si esce dal carcere, dove appunto, si entra a contatto con il mondo esterno e purtroppo ben si sa, come “al di fuori delle mura”, possono presentarsi le situazioni più svariate, che se non ben gestite corrono il rischio di tramutarsi in eventi piuttosto problematici. Ne sono un esempio il pericolo di fuga, il detenuto di indole aggressiva che all’esterno tenda ad aumentare il proprio stato di agitazione ovvero la possibilità di essere avvicinati da chi invece sia intenzionato a creare problemi alla stessa Polizia Penitenziaria eccetera.

Lavorare in sicurezza dovrebbe essere sempre l’imperativo costante per chi lavora indossando una divisa, soprattutto nel quotidiano della Polizia Penitenziaria: un Corpo di Polizia che svolge funzioni altamente delicate e che merita sempre, ogni giorno la massima attenzione.

 

 


Scritto da: Rita Argento
(Leggi tutti gli articoli di Rita Argento)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Ecco come avvengono i rimpatri degli stranieri clandestini e perché è così difficile attuarli
Andrea Orlando: il carcere non basta a garantire la sicurezza
Naso fratturato e denti rotti: Poliziotto penitenziario ferito da detenuto a Napoli Poggioreale
Infame spia degli sbirri: così è iniziato il tentativo di rivolta al carcere minorile di Milano
Ripetute proteste nella stessa giornata nel carcere minorile Beccaria di Milano
Maltempo in Sardegna: 20 Poliziotti Penitenziari e 150 detenuti bloccati nella colonia agricola di Mamone
Caso Cucchi: Carabinieri accusati di omicidio preterintenzionale e di aver accusato la Polizia Penitenziaria
Mafiosi convertiti all''islam durante la permanenza in carcere: il caso del boss che vuole convertire anche il figlio


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.147.244.185


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria arresta estremista islamico. Prima operazione antiterrorismo dentro un penitenziario eseguita dal Nucleo Investigativo Centrale in collaborazione con la Digos

2 I suicidi nella Polizia Penitenziaria sono il doppio rispetto alle altre forze dell’Ordine e il triplo rispetto alla società civile

3 Como: poliziotto penitenziario muore stroncato da infarto in servizio

4 Polizia Penitenziaria: serve un’efficace comunicazione per non alimentare una costante disinformazione

5 Parte male il docente di islamismo per la Polizia Penitenziaria: "insegnerò ai secondini..."

6 La sentenza Torreggiani (o meglio la sua sciagurata applicazione) ha distrutto le carceri italiane

7 Replica a Il Fatto Quotidiano: i veri motivi per cui il Sappe ha querelato Ilaria Cucchi

8 Carceri e web sono la prima linea nella lotta al terrorismo islamico: noi della Polizia Penitenziaria siamo pronti?

9 Operazione Onda Blu: NIC Polizia Penitenziaria arresta a Crotone due evasi da Voghera

10 La Stampa: la radicalizzazione nelle carceri italiane passa attraverso telefonini, sopravvitto e preghiera





Tutti gli Articoli
1 Chiusa la sala internet del carcere di Bolzano: detenuti cercavano contatti con l''isis

2 Polizia Penitenziaria di Palermo consegna doni e giocattoli per i bambini con malattie metaboliche e rare

3 Caso Cucchi: Carabinieri accusati di omicidio preterintenzionale e di aver accusato la Polizia Penitenziaria

4 Fabio Perrone aggredisce due Poliziotti penitenziari. Un anno fa venne arrestato per l''evasione con sparatoria dall''ospedale

5 Ruba auto a Poliziotto penitenziario ma rimane bloccato dal passaggio a livello e viene arrestato

6 Rientro dei distaccati dal carcere di Alessandria San Michele: prevista anche sorveglianza dinamica e automazione cancelli

7 Chi è Hmidi Saber l''estremista islamico arrestato oggi e tutte le sue vicende nelle carceri italiane

8 Maltempo in Sardegna: 20 Poliziotti Penitenziari e 150 detenuti bloccati nella colonia agricola di Mamone

9 Poliziotto penitenziario colpito al volto con pugni da detenuto 18enne al carcere minorile di Roma

10 Carcere di Rossano a rischio sicurezza: 36 Agenti penitenziari servono solo per controllare il muro di cinta


  Cerca per Regione