Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Nuovo Modello Organizzativo delle Traduzioni: dopo tanti anni si poteva far meglio ...


Polizia Penitenziaria - Nuovo Modello Organizzativo delle Traduzioni: dopo tanti anni si poteva far meglio ...

Notizia del 12/05/2015

in Houston abbiamo un problema

(Letto 3426 volte)

Scritto da: Fabrizio Bonino

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Di recente, come al solito piovuto dall’alto, è entrato in vigore il Nuovo Modello Organizzativo delle Traduzioni e dei Piantonamenti.

Inizialmente, sono stati anche chiesti pareri in giro sull’argomento.

Nel 2012, o 2013 non ricordo bene,  i Provveditori furono incaricati di sentire i Direttori e di formulare proposte al Dipartimento finalizzate alla riorganizzazione nazionale dei Nuclei Traduzioni e Piantonamenti.

Tutti i sindacati hanno avuto modo di conoscere i decreti nel dettaglio perché questi sono stati rimpallati dentro al Dipartimento per circa 18 mesi.

Oggi, quei decreti sono ormai stati firmati, e sono definitivi, quindi ogni iniziativa volta a formulare eccezioni è inutile e tardiva.

Inutile e tardiva perché, semmai, avrebbe dovuto eventualmente esserci un’iniziativa sindacale seria perché si potesse e si dovesse cogliere l’occasione per fare qualcosa di buono, invece sono arrivati una serie di decreti che non dicono nulla tranne istituire nuclei provinciali con poche unità dove il coordinatore è riconosciuto come Comandante (con tanto di fondo incentivante, titoli per la progressione in carriera e alloggio di servizio), mentre nei nuclei locali, anche se con un numero maggiore di persone (grandi città ovviamente), il coordinatore del nucleo rimane semplicemente coordinatore di unità operative, con fondo incentivante più basso, minori titoli per la progressione e, soprattutto, senza alloggio di servizio.

Per non parlare, poi, dell’istituzione di una serie di Nuclei all’interno dei Provveditorati senza minimamente chiarire quali attività debbano svolgere fino al paradosso in cui ci sono molti a coordinare ma poi pochi a svolgere le traduzioni.

Per quanto riguarda gli organici, probabilmente, la misura equilibrata è del 10% rispetto all’organico dell’istituto di riferimento a condizione, però, che ci sia un lavoro costante per evitare sprechi o traduzioni effettuate con pericolose “sottoscorte”.

Per quanto attiene ai mezzi in dotazione, ormai lo sanno tutti che gli autoparchi sono vecchi e si viaggia con il costante rischio di rimanere per strada.

Per non parlare delle ingenti spese per le manutenzioni straordinarie conseguenti alle numerose rotture che si verificano.

Un altro aspetto che il Dipartimento non ha mai chiarito, e che è rimasto ancora irrisolto, è il problema del trasporto dei detenuti che stanno male (o fanno finta come spesso accade) laddove è il sanitario che decide il mezzo di trasporto - e non l’amministrazione penitenziaria – e se oggi un sanitario scrive che un soggetto deve viaggiare con mezzo ampio, quel detenuto viaggerà in ambulanza o con ducato a celle ampie per i prossimi 20 anni mettendo in serio pericolo la scorta che in entrambi i casi si muove con mezzi non blindati.

Questo potere, che è anche una responsabilità, deve in qualche modo essere limitato perché i detenuti, prima o poi, lo trovano un sanitario che “scrive” senza avere la minima cognizione di quello che succede nel mondo delle traduzioni.

Da ultimo, vorrei fare una riflessione sulle video conferenze, che sono ferme all’organizzazione del 1998: E’ ora di investire denaro per ampliare le sedi e il numero dei collegamenti così da poter passare al sistema della video conferenza, almeno, per tutti i detenuti ad Alta Sicurezza.

Insomma, mi sembra proprio che dopo tanti anni di apprendistato si poteva davvero fare meglio con questo Nuovo Modello Organizzativo.

 

 

 


Scritto da: Fabrizio Bonino
(Leggi tutti gli articoli di Fabrizio Bonino)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 2


Evidentemente la politica è questa:
margaritas ante porcos

Di  Daniele Papi  (inviato il 13/05/2015 @ 00:51:36)


n. 1


Che porcheria, la direzione del laboratorio centrale del DNA ad un direttore di istituto penitenziario. Alla PolPen era troppo?

Di  topogigio  (inviato il 12/05/2015 @ 19:26:06)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

23.23.54.109


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

3 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

8 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

9 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

6 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione