Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
'O maste 'e festa.


Polizia Penitenziaria - 'O maste 'e festa.

Notizia del 16/03/2011

in Ma mi faccia il piacere ...

(Letto 3676 volte)

Scritto da: Emilio Fattorello

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


L’espressione ad litteram nella cultura e tradizione popolare napoletana, indica una persona che con il proprio impegno, tempo e denaro organizza feste pubbliche, private o cerimonie religiose e civili.

A noi interessa, invero, il senso traslato della locuzione che indica chi, senza essere né invitato né delegato, pretende di organizzare l’altrui esistenza: costui con incredibile faccia tosta si presenta non richiesto in casa altrui e disponendosi ad agire tamquam un factotum dispensa sgraditi consigli sul modo migliore di comportarsi.
Il riferimento viene spontaneo soprattutto negli ultimi tempi quando pensiamo a quel sindacalista che non perde alcuna occasione per apparire protagonista sotto i riflettori della ribalta, sulle colonne della carta stampata o per sedersi in prima fila nelle pubbliche adunanze per poi incorniciare il tutto sul proprio sito o, cosa strana, sugli organi di stampa ufficiali dell’Amministrazione per la serie: lui se la suona e lui se la canta.
Egli è sempre il primo ad arrivare, con largo anticipo, nei pubblici consessi, così riesce a fingersi padrone di casa per poter ricevere gli ospiti, oppure, se invitato tra gli invitati, occupa sempre un posto in prima fila anche se non è il suo. Riesce con abilità ad aprire e chiudere gli interveti nonché le interviste nei vari eventi ai quali partecipa.
Riesce sempre, addirittura con disinvoltura, a predisporre picchetti, rappresentanze o a dettare le scalette degli interventi, sostituendosi a chi viene preposto a tale servizi dall’Amministrazione.
Chi è capace di leggere quello che scrive si rende conto che è di spessore, chi poi lo vede si accorge che è proprio un uomo di gran peso ...
Anni addietro per darsi un tono era sempre a telefono con: Peppino, Nicola o Ciriaco oggi invece è sempre in linea, grazie ai potenti mezzi di comunicazione, con: Tommaso, Franco o Angelino ...
Queste indubbie capacità possono, si consentire vertiginose carriere in certi sindacati, ma sicuramente e logicamente non consentono pari avanzamenti nel percorso professionale.
Il nostro Maste e festa da buon volpino più si rende conto della debolezza ed inerzia dell’Amministrazione e più alza il tono delle questioni sicuramente dimostrando di essere un vero cultore dell’apparire, ma mai dell’essere.
La nostra convinzione, comunque, resta quella che il personale della Polizia Penitenziaria, cioè i nostri colleghi, abbiano bisogno di veri ed autentici rappresentanti e non di attori, cabarettisti o Maste e festa .-
 
Emilio Fattorello
 
 

Scritto da: Emilio Fattorello
(Leggi tutti gli articoli di Emilio Fattorello)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Poliziotto penitenziario assolto definitivamente: era accusato di associazione mafiosa ad una cosca di Lamezia Terme
Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere
Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage
Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 14


A prescindere dalla mera identificazione del "maste" di turno, perchè di questo si tratta dato che l'amministrazione ne è piena, sono sempre sanamente convinto che una struttura seria e con delle regole non partorirebbe simili storture.
NOn lo conosco,e di conseguenza non lo giudico per un credo molto semplicemnte applicabile:mai puntare l dito contro un qualcosa che non si conosce.
Ma la mia modesta impressione è che, come quasi sempre accade, la nostra amministrazione "si perda" in congetture che tendono esclusivamente a mirare contro piccoli spaccati di realtà, evitando (per vizio o virtù?) le problematiche reali, quelle che, quotidianamente, tendono a rallentare una realtà lavorativa gia di per se pachidermica.
NOn vedo mai blog specifici sulla (dis)organizzazione generale del corpo,sulle battaglie sindacali preventive e prevenute, sui distacchi o trasferimenti "ad personam" che minano la lkibertà personale dei lavoratori e spesso favoriscono non aventi diritto, sulla mancanza di fondi che vengono spesso sperperati e gestiti senza controllo e senza competenza, su nomine amichevoli che poi(giustamente) portano a quelle spese incontroillate si cui sopra, sulla veridicità e sulla necessarietà di certe figure professionali.
Io NON VEDO parlare di lavoro...ma semplicemnte attacchi mirati e personali.
E' cosi che un ambiente lavorativo dovrebbe crescere? Probabilmente all'interno della pol pen, piu che altrove, quel senso di arretratezza che è ereditato dal passato è molto piu tangibile che altrove...ragion per cui non resta che aspettare.
saluti

Di  jordy  (inviato il 08/04/2011 @ 08:12:35)


n. 13


Penso che sarebbe utile a tutti e soprattutto al Corpo, evitare scontri di questo tipo tra sindacati. Dobbiamo unirci, realizzare una progettualità vincente capace di far crescere tutti.

Di  James  (inviato il 30/03/2011 @ 14:59:21)


n. 12


" O MAST e FEST
---in effetti o mast e fest ha riscosso enorme soddisfazione in ambito penitenziario..... sarà vero allora che è proprio come totò inl nostro caro Eugenio ...... oltre ad essere abile ha innato la sua spiccata somiglianza traslata al grande antonio de curtis.....
Il sarcasmo unitamente all'ironia sindacale nell'esercizio del diritto alla satira trova un pikkolo sollievo sia di risate che di analisi da interpetrare come confronto con tutte le OOSS e non la esclusività di taluni servizi . Qaunto poi ai commenti che hanno fatto scaturire tali scaramucce...... il Personale giudica , osserva e medita sull'esteriorità sindacali, sulla visibilità del singolo e perchè no sulla credibilità o meno di un soggetto..... Tornando negli istittui noi poliziotti penitenziari dobbiamo sopravvivere , combattere di nuovo con i servizi, lo straordinario la mensa e tante altre cose.......i comandanti, i direttori gli ispettori ecc.....
Ma sarà vita questa.... questa infinita corsa contro il tempo e per di più agli ostacoli....siamo alla frutta in tutto e per tutto

Di  il cardiopatico-----  (inviato il 22/03/2011 @ 07:43:00)


n. 11


Vai buon Emilio, siamo tutti con te per combattere l'illegalità di questi personaggi che non soportimo più e speriamo tanto che non si facciano vedere più ad Avellino: attaccano alle spalle e di nascosto. Tu invece adotti una politica sindacale sana e non compromessa: ha perso le tessere e vuole recuperarle in tutti i modi anche facendo "porcherie": presto verrà scoperto, presto finiranno questi vili attacchi. Grazie Emilio e continua così.

Di  A.C.  (inviato il 17/03/2011 @ 21:40:46)


n. 10


-- " Con immenso e sconcertante sorpresa apprendo della strumentalità istituzionale , dell'esercizio sindacale atto ad attegiamenti arroganti, autoinvitanti in casa altrui.......... di un SEGRETARIO GENERALE che pur di essere riportato sulla stampa fa di tutto.......ovvero O MAST E FEST !!!!
Mi sorprende del fatto che in occasione di una morte di un collega appartente al Corpo egli non ha rispetto delle istituzioni, ne è la evidente e tangibile prova del classico MANDISINIELLO OVVERO DEL MAST E FEST ....nel tentativo di essere al centro del mondo.
Anticipa eventi in nome e per conto dell'Amministrazione Penitenziaria, censura la non presenza dei Dirigenti degli Istituti.......e tante altre cose che sanno di onnipotenza..............
Lui persona per bene , si sostituisce al Cerimoniale del DAP, del competente PRAP mettendo in atto poi evidenti ripercussioni nella dialettica delle relazioni sindacali.........e nella giusta informazione di eventi e cerimonia di alto valore etico, morale, civile e militare.....
Poichè ero presente anch'io alla festa in più occasione mi piacerebbe sapere come mai un'azione di bonifica tesa al controllo ove celebrare la manifestazione tributata al collega GAETA era fatta unitamente al Comandante del carcere di Avellino ........peraltro portavoce di una Associazione di Funzionari ed inserimento nell'elenco del direttivo nazionale di un sindacato confederale...............
Ovvio che anche altri Funzionari presenti si atterrivano agli ordini del DIRETTORE MAST E FEST .....O meglio del direttore dell'Ufficio del cerimoniale del DAP o PRAP a dare indicazioni operative.....sullo svolgimento del picchetto d'onore, sulla posizione sulla distanza sostenendo che egli ha fatto nel passato il SERGENTE DELL'ESERCITO.........
Oggi mi chiedo............A QUALE TITOLO D'INVESTITURA UN SINDACALISTA DAVA INDICAZIONI?
EVIDENTEMNETE PERCHè GLIELO HA CHIESTO IONTA????
O IL DIRETTORE DELL'uFFICIO DEL CERIMONIALE DELLA RAPPRESENTANZA ?

I miei più sentiti omaggi nella riuscita del MAST e FEST.........
>NOn sapevo che eri in grado anche di comandare la BANDA MUSICALE del Corpo che secondo me deve andare a ROMA come tutte le altre Bande delle FF.OO.

Buona lettura...........e commenti ulteriori ...
IL CINICO 2

Di  Il Cinico  (inviato il 17/03/2011 @ 11:49:01)


n. 9


o mast e fest

Con stupore apprendo delll'attività istituzionale che un segretario generale esercita nell'ambito del Cerimoniale e della Rappresentanza del Corpo di Polizia Penitenziaria ..............giacchè da disposizione anche ai Funzionari Commissari sul come disporre il picchetto d' onore e altre operazioni annesse e connesse..........
MI ricordo a me stesso che tale segretario , qualora ha voglia di dare indicazioni operative ..........è un assistente capo......... per cui è impensabile che può dare ordini ad un suo superiore gerarchico anzi forse a due o tre Commissari ............
Evidentemnete è di PESO......per cui può avere la stoffa per farlo ..........capacità ed attitudine
Oppure avrà ricevuto incarico dall'Ufficio del Cerimoniale del DAP? Forse dal PRAP ???
A che titolo ha svolto , è stato invitato ( anzi autoinvitato in casa altrui ) guarda caso solo lui di rappresentanza sindacale su 9 sigle ????
E' troppo bello ch eun assistente comanda i Commissari...........soggetti questi che sono Comandanti di un Reparto di Polizia Penitenziaria ???
MA MI FACCIA IL PIACERE DICEVA IL CELEBRE TOTò................
Con affetto apprezzo il tuo coraggio ......ma non serve.....rivediti un po la tua persona nel profondo dell'anima............
IL CINICO 1

Di  Il Cinico  (inviato il 17/03/2011 @ 11:48:20)


n. 8


La cosa più strana è che questo personaggio, vanta, sempre e lo dice a gran voce, che il Direttore Generale Franco IONTA ha risposto sul suo blog ad un collega e per tali motivi lo stesso è da lui controllato. In giro va dicendo che il D.G. fa tutto quello che dice lui. Comunque resta il fatto che se ci sono i suoi articoli sul sito della P.P. effettivamente lui può!

Di  Appuntato  (inviato il 16/03/2011 @ 10:53:43)


n. 7


Ho costato che sul sito della Polizia Penitenziaria ci sono due articoli di stampa i quali hanno come contenuto dichiarazioni del Segretario Generale della Uil sulla intitolazione della starda al povero collega morto in servizio. Nono vi sembre che questi ha effettivamente utilizzato la manifestazione del 13 u.s. per meri scopi personali? della serie: ma mi faccia il piacere!

Di  Capo tribù  (inviato il 16/03/2011 @ 10:51:00)


n. 6


QUESTO PERSONAGGIO, SE BEN HO CAPITO, NON E' SOLITO A TALI COMPORTAMENTI.
LUI IN DIVERSE OCCASIONI HA SEMPRE TENTATO DI ISTICARE I DELEGATI SINDACALI DI ALTRA ORGANIZZAZIONE. FORSE IL SUO SCOPO E' SOLO QUELLO DI CONTROLLARE LE TESSERE ABBIDONDOLANDO COLORO CHE CREDONO CHE LUI E' QUALCUNO.... MA CREDETEMI, VI POSSO DIRE E TESTIMONIARE CHE NESSUNO LO SOPPORTA SOPRETTUTTO I VERTICI DELL'AMMINISTRAZIONE.

Di  Click  (inviato il 16/03/2011 @ 10:48:02)


n. 5


Gente davvero ha fatto tutto questo? Una cosa è certa, sul sito nostro, sul vero sito azzurro, sul sito della Polizia Penitenziaria, vi sono gli articoli dove si rileva che sono i suoi, in quanto vi sono i suoi pareri e non quelli dell'amministrazione comunale. Possibile che non vengono tolti.....CHE VERGOGNA E POI FANNO LA CIRCOLARE DEI SALUTI....

Di  Click  (inviato il 16/03/2011 @ 10:39:10)


n. 4


Nella sua ultima apparizione del " masto 'e festa " io ero presente e se vi riferite a lui, (...è l'unico...) vi assicuro che dava gli ordini al picchetto d'onore e diceva è stato, per il passato, prima di essere assistente della Polizia Penitenziaria, un sargente dell'esercito e che sapeva cosa doveva fare il picchetto quando passava un'autorità. La cosa più sbalorditiva poi è stata l'omissione del picchetto e dei due Commissario presenti i quali non hanno impedito al Masto 'e festa di avvicinarsi al picchetto e dare disposizioni.
...è vero che lui può (solo perchè l'invadenza regna da quelle parti), ma obiettivamente rimango sconcertato dal fatto che un uomo di DETTO SPESSORE, per così dire, non si rende conto di come si pone?... non si rende conto che sta diventando inviso?...non si rende conto che il personale lo deride? .......

Di  Lupo di Mare  (inviato il 16/03/2011 @ 10:36:05)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.158.119.60


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

2 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Rosario Di Bella, Sovrintendente Capo della Polizia Penitenziaria è deceduto. Lavorava nel carcere di Imperia

5 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

6 Focus su: batteri, virus e malattie infettive nella carceri. Poliziotti e detenuti a rischio contagio

7 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP

10 Qualcuno ci aiuti a fermare la strage!





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

10 Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni


  Cerca per Regione