Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Oggi, come allora, ciao Franz ...


Polizia Penitenziaria - Oggi, come allora, ciao Franz ...

Notizia del 31/07/2015

in Primo Piano

(Letto 1721 volte)

Scritto da: GBdB

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Il 31 luglio di dieci anni fa, nel 2005, ci lasciava, dopo una lunga malattia, Franz Sperandio, giornalista, Capo Redattore di questa Rivista e Addetto Stampa del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria.

Nonostante il passare di tutti questi anni, ancora echeggiano in Segreteria Generale le parole del buon Franz, sempre pronto ad un consiglio, ad un suggerimento o a lanciare un’idea.

Ci ha insegnato tanto Franz Sperandio, ci ha insegnato tanto …

Nato nel 1948 a Bolzano, ma udinese di adozione, Sperandio iniziò l’attività giornalistica nelle radio private degli anni settanta (Radiofriuli su tutte), per proseguire poi sulla carta stampata (Cioè).

A cavallo tra fine degli anni ottanta e l’inizio dei novanta, Franz si concesse un’escursione in politica fino a diventare il Capo della Segreteria del Sottosegretario di Stato alla Giustizia Franco Castiglione.

Verso la fine degli anni novanta entrò a far parte della grande famiglia del Sappe nella quale si inserì talmente bene da arrivare a sentirsi uno di noi, fino al punto di dimenticarsi di non essere un poliziotto penitenziario.

Lui “si sentiva” un poliziotto penitenziario … ed in realtà lo è stato molto più di tanti colleghi che “non sentono” la divisa che portano.

Era insuperabile nella correzione delle bozze della Rivista. Talmente attento e meticoloso da individuare anche il più piccolo refuso.

Quando c’era lui difficilmente andava in stampa un numero con errori, anche veniali.

Una cosa in particolare ci ha insegnato: ogni foto, ogni immagine pubblicata deve avere la sua didascalia!

Diceva il buon Franz: non dare mai per scontato che tutti, ma proprio tutti, conoscano il soggetto della foto; anche fosse il Papa, ci deve essere una didascalia con scritto “questo è il Papa”.

Io, noi tutti, non dimenticheremo mai l’amico e “collega” Franz Sperandio.

Oggi, come allora, ciao Franz …

 

 


Scritto da: GBdB
(Leggi tutti gli articoli di GBdB)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Va a trovare il marito nel carcere di Torino con droga di ogni tipo nelle zone intime
Alberto Savi della Uno Bianca esce dal carcere in permesso premio per la prima volta
La RAI pagherà 8mila euro al boss mafioso Graviano per le riprese tv: le fece senza il suo consenso
Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere
Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria
Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri
Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità
Fino a 6 mesi di carcere e 1000 euro di multa per chi sporca edifici e mezzi di trasporto, sia pubblici che privati


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 2


Non l'ho conosciuto.
Un saluto a Franz.
Non tutti quelli che vanno via, lasciano sempre il segno per ciò che hanno fatto "e per come hanno fatto il proprio mestiere".
Tuttalpiù quasi sempre il ricordo si limita strettamente alla famiglia.
Buona serata redazione
R.I.P.

Di  Ordo▲  (inviato il 31/07/2015 @ 18:59:05)


n. 1


GRANDE FRANZ

Di  FAUSTO  (inviato il 31/07/2015 @ 10:41:31)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.204.172.174


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

2 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

3 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

4 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

5 Diventa anche tu Capo del DAP!

6 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

7 Clamorosa evasione dall''istituto … dal carcere ... insomma quello lì, come si chiama?

8 C’era una volta la sentinella

9 Orlando e Consolo: pubblicate i dati reali del sovraffollamento

10 Italicum, Porcellum, Mattarellum e Consultellum





Tutti gli Articoli
1 Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere

2 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

3 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

4 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

5 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

6 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

7 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

8 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

9 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni

10 Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria


  Cerca per Regione