Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Pacco, doppio pacco e contro paccotto


Polizia Penitenziaria - Pacco, doppio pacco e contro paccotto

Notizia del 01/06/2016

in Il Pulpito

(Letto 4849 volte)

Scritto da: Giovanni Battista De Blasis

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Ad un certo punto, a distanza di nove mesi dalla norma, gli scienziati del Dap si sono accorti che, nelle pieghe della delega della Legge Madia (la riforma della Pubblica Amministrazione), ci potrebbe essere la possibilità di modificare istituti dell’ordinamento del personale del Corpo di Polizia Penitenziaria. In altre parole, secondo i giureconsulti del dipartimento, la delega della legge 124 del 2015 consentirebbe di modificare i decreti legislativi 443 e 449 del 1992 e il DPR 81 del 1999 (ovverosia l’ Ordinamento del Personale, il Regolamento di Disciplina e il Regolamento di Servizio).

Secondo il vice capo dipartimento, gli intenti del DAP sarebbero quelli di “ridisciplinare istituti ormai desueti e inserirne altri ex novo” tanto che la questione è stata anche oggetto di una velina interna, indirizzata ai dirigenti penitenziari, intesa a “far pervenire proposte emendative e/o correttive all’attuale assetto ordinamentale del personale di Polizia Penitenziaria (ovviamente minuscolo) atte a...”. Inequivocabilmente, la velina ed i destinatari sono tutto un programma circa i veri scopi e gli obiettivi della manovra. In realtà, il proposito dei dirigenti penitenziari è quello di entrare a pieno titolo nella revisione degli ordinamenti e dei ruoli delle forze di polizia. Mi spiego meglio. I dirigenti penitenziari hanno provato, fin da subito, ad inserirsi nei decreti delegati dalla legge Madia per essere ammessi definitivamente nel comparto sicurezza, facendo un ulteriore salto di qualità rispetto alla legge Meduri.

Purtroppo per loro, però, ai tavoli tecnici del riordino delle carriere (ai quali si sono seduti, come al solito, grazie e in rappresentanza della Polizia Penitenziaria...) hanno trovato la forte, ed insormontabile, opposizione delle altre forze di polizia. Ecco allora che nella Silicon Valley del Dap si è accesa una lampadina : “modifichiamo l’ordinamento del personale della Polizia Penitenziaria”. (Cicero pro domo sua!).

L’idea è davvero machiavellica: « ... e nelle azioni di tutti li uomini, e massime de’ principi, dove non è iudizio da reclamare, si guarda al fine. Facci dunque uno principe di vincere e mantenere lo stato: e mezzi saranno sempre iudicati onorevoli e da ciascuno lodati. » (N. Machiavelli, Il Principe, cap. XVIII). L’istituzione della figura del Direttore dell’Area Sicurezza.

I funzionari della Polizia Penitenziaria non devono essere più Comandanti di Reparto, ma Direttori dell’Area Sicurezza. Di primo acchito sembrerebbe una riqualificazione del ruolo ma, ad una più attenta disamina, scopriamo che si tratta di un evidente promeveautur ut amoveautur. Secondo il progetto dei dirigenti penitenziari (o di qualcuno di loro), infatti, l’attribuzione delle funzioni di Direttore dell’Area Sicurezza farebbe venir meno, come conseguenza, la figura di Comandante di Reparto che cesserebbe, quindi, di esistere. Secondo gli stessi scienziati, scomparsa la figura del Comandante di Reparto, la dipendenza gerarchica del personale di Polizia Penitenziaria si andrebbe a fondere con quella funzionale e, pertanto, il direttore dell’istituto penitenziario diventerebbe, di diritto, anche il comandante del contingente del Corpo.

Con queste credenziali, dunque, i dirigenti penitenziari si ripresenterebbero al tavolo tecnico del riordino delle carriere rivendicando l’equiparazione a tutti gli effetti (soprattutto giuridici ed economici) con i dirigenti della Polizia di Stato. E’ evidente che non potremo mai permettere che l’istituzione del Direttore dell’Area Sicurezza possa diventare una scusa per abolire le funzioni di Comandante di Reparto.

Questa operazione, condivisibile nella sostanza, può essere sostenuta soltanto se comporta la contestuale abrogazione della norma che prevede la dipendenza funzionale del personale di Polizia Penitenziaria dal direttore penitenziario. In alternativa, hoc erat in votis, va mantenuta la funzione di Comandante di Reparto – da affidare ad un appartenente al ruolo degli Ispettori – al quale affidare il comando gerarchico del personale con contestuale dipendenza funzionale dal Direttore dell’Area Sicurezza. E il direttore rimanga a fare il direttore! Certo che, se la lasciassimo passare, sarebbe davvero una gran bella manovra ...si tratterebbe, ancora, dell’ennesimo Grande Inganno ai danni della Polizia Penitenziaria. Pacco, doppio pacco e contro paccotto!

 


Scritto da: Giovanni Battista De Blasis
(Leggi tutti gli articoli di Giovanni Battista De Blasis)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini
Comune di Catanzaro denuncia il DAP per 242 mila euro di risarcimento
Intimidazione ad Agente penitenziario: incendiata la sua auto a Rosolini
Andrea Orlando: il carcere di Sassari migliore della media nazionale, un carcere di qualità
Tre detenuti devastano una cella di Orvieto e feriscono un Poliziotto penitenziario
Porta hashish al figlio nel carcere di Viterbo ma viene scoperta dai cinofili della Polizia Penitenziaria


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 15


Serve un ricambio totale l'unica cosa per andare bene in Italia e leliminszione totale dei ministeri accorpando un solo unico corpo di polizia con specializzazione per settori.
Si risparmierebbe oltre mille miliardi all'anno niente più direttori penitenziari un solo ministero un solo ministro e per chi non sta bene si dia all'agricoltura e soprattutto niente più questa infinita di mega dirigenti sparsi in vari ministeri con mega stipendi come fossero presidenti degli Stati Uniti.
Ripeto un solo ministro un solo corpo di polizia un solo unico ministero

Di  Pensionato  (inviato il 11/06/2016 @ 20:01:57)


n. 14


Pensavo, nella mia piccola testa, ma non bastava la Meduri? Giornalmente questi figuri rispettano più i detenuti degli appartenenti al Corpo, ma poi, dietro le quinte ne vorrebbero farne parte, sempre per problemi di spiccioli! Siamo alla sbando più totale non vi pare? SAPPE salvaci da tutto ciò! Speriamo che il Corpo non li prenda! Altrimenti, fosse per loro, qualcuno ne parla anche platealmente, sarebbe opportuno toglierci non solo la qualifica di Forza di Polizia ma anche la divisa, perché in carcere (usando alcune loro parole) a che serve? A che serve un Commissario per le guardie Carcerarie? Basta il Direttore! Che senso ha mettere un Poliziotto in Galera con le chiavi in mano? Basta un operaio! SAPPE, con tutto il cuore, salvaci da questi figuri con visioni da scienziato carcerario!

Di  claudia  (inviato il 11/06/2016 @ 15:52:05)


n. 13


-CATANIA-
Agenti penitenziari feriti lievi nel carcere minorile di Acireale durante una rissa tra detenuti.


Se c'era il vecchio nano....campanaro, risolveva tutto con una mano!!! ih ih ih ih ih ih


Di  anonimo  (inviato il 06/06/2016 @ 14:42:57)


n. 12


Si ma già con questi commissari siamo caduti in disgrazia, figuriamoci poi con questi direttori che stanno con il righello in mano tutti i giorni per non sbagliare le metrature della Torreggiani. Noi dobbiamo invece e parlo della truppa capire che l'unica soluzione è l'accorpamento alla polizia di stato lasciandoli belli e profumati nei loro orticelli, a Gianni a noi della truppa come se dice a Roma "non c'hanno fatto cor gettone" ciao a tutti

Di  Anonimo  (inviato il 02/06/2016 @ 21:48:52)


n. 11


Rettifico, il generale c'era come capo del reparto , ovviamente, piccola parte, ma c'era come la solito drappello di colleghi e nient'altro. Penoso il commento della spiker,appellandoci alla fine del discorso sui carceri, vita dura per i carcerati e duro lavoro per le "Guardie Carcerarie". Brava, proprio un bel discorso. Buona giornata

Di  Frank  (inviato il 02/06/2016 @ 11:26:20)


n. 10


Buongiorno,forse vado fuori tema,ma oltre a questo altro smacco che ti fa gonfiare il fegato,ho altro da aggiungere. Stamane alla sfilata del 2 giugno,non doveva esserci un nostro generale come comandante in capo delle truppe,di sfilata? Come qualcuno dei sindacato ha postato? Dopo che si sapeva che non eravamo riusciti all'inizio,sembrava dopo che c'era la speranza che un NOSTRO generale avesse le funzioni. Invece come al solito,un generale dell'esercito. DELUSIONE.!!!!! Sapete che vi dico? Non ci caga nessuno. Buona giornata.

Di  Frank  (inviato il 02/06/2016 @ 10:32:29)


n. 9


questi signori vogliono entrare nel comparto sicurezza solo per i soldi che gli entreranno in tasca. Tanto il loro fallimento lavorativo ed organizzativo (sistema penitenziario) l'hanno già addebitato alla Polizia Penitenziaria. Complimenti per l'articolo caro Gianni.

Di  un onesto cittadino  (inviato il 01/06/2016 @ 19:50:27)


n. 8


Pura melodia ♫♪~~~~ per ora.
Sperate solo che non incaxxiamo☻

Di  anonimo  (inviato il 01/06/2016 @ 16:26:56)


n. 7


Ah Claudiooooo!!!!
Magari fosse come dici tu!
Lo vedo da come il nostro direttore guarda il Comandante..........tanto è vero che ultimamente tanto caos non si era mai visto dal tempo dei tempi. Battutine al vetriolo sono il minimo.

p.s. per carità persona rispettabile, ma soprattutto sfegatata trattamentalissimissima!
Roba da andare in pensione già all'indomani del primo giorno di servizio....la vorrei proprio vedere con la nostra bella uniforme....un dubbio mi assale prepotentemente.
E con il trucco?, parrucco? orecchini vistosi? unghie al gel? scarpe con i tacchi a spillo? completi firmati? Con tutta questa sciantoseria, come la mettiamo ?
Naaa......non ce posso pensà

Di  anonimo  (inviato il 01/06/2016 @ 16:04:57)


n. 6


ma scusate.....e tutti quei direttori che ( obiettori di coscienza, fanatici dell'indulto , contrari alle forze di polizia ) sbandierano la loro non cultura dell'odio e contrari al porto d'armi...adesso vorrebbero diventare Comandanti del Corpo??...almeno che abbiano la faccia di dire io sono contrario perche il mio principio non me lo consente.

Di  claudio  (inviato il 01/06/2016 @ 14:34:46)


n. 5


Posso sbagliarmi...ma credo sia ormai necessario essere accorpati ad altro Corpo, mia personale scelta nell'Arma dei Carabinieri, magari un "Corpo di Giustizia" all'interno dei CC.
Utile sarebbe anche la chiusura degli inutili istituti penitenziari con capienza inferiore ai 70 detenuti.

Di  Claudia  (inviato il 01/06/2016 @ 12:56:44)


n. 4


Ottimo, preciso e concordante Caro Giovanni Battista.
TUTTO CHIARO
Mi spiace anticipare già.....nessun sindacato sarà in grado di bloccare quello che è già stato deciso ["è un mio pensiero spassionato".... non solo seduti al tavolo tecnico].
La posta in gioco è troppo alta stavolta.
Spero vivamente che questa volta i Commissari facciano per una volta il muso duro e lottino veramente fino all'ultimo CON CORAGGIO........


Di  anonimo  (inviato il 01/06/2016 @ 12:37:51)


n. 3


I signori lo hanno capito benissimo che, vista l'attuale classe politica, apparire GARANTISTA ti fa fare molta strada.
Qui non si tratta più di garantire i diritti ai detenuti questa è solo lotta di potere, di poltrone e di incentivi tradotti in EURONI, il tutto a scapito della sicurezza dello Stato e di chi come la Polizia Penitenziaria opera tutti giorni nelle carceri dello Stato.
Sarebbe utile portare a conoscenza degli italiani, quindi del contribuente, che chiede sempre più sicurezza anche in questo particolare momento, del lento ed inesorabile smantellamento della Polizia Penitenziaria, solo per esaudire di capricci di pochi.
N.B. se sono riusciti a far desistere uno come GRATTERI .......................
Svegliamoci prima che sia troppo tardi

Di  Utopia  (inviato il 01/06/2016 @ 12:34:01)


n. 2


Perchè un Commissario non potrebbe fare il CdR?
Nei Commissariati di PdS chi comanda?
Nei distaccamenti della stradale, ad esempio, dove presente un VQA mica comanda un Ispettore...
Responsabile area sicurezza E Comandante di reparto.

Di  Alessandro  (inviato il 01/06/2016 @ 11:44:35)


n. 1


E allora cari sindacati tutti insieme e senza guardare in faccia a nessuno datevi da fare per combattere queste lobby che non pensano mai al popolo ma solo ai loro interessi attaccateli su tutti i fronti e ricordate dopo gli stati generali questi signori sono usciti dalla porta per poi rientrare dalla finestra ormai li conosciamo non ci devono insegnare più nulla.

Di  un onesto cittadino  (inviato il 01/06/2016 @ 09:01:44)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.158.84.38


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

3 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

4 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

5 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

6 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

7 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario





Tutti gli Articoli
1 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

2 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

3 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

4 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

5 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

8 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali

9 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

10 Cinque posti da procuratore DNA a Roma: concorrono anche Alfonso Sabella, Francesco Cascini e Calogero Piscitello


  Cerca per Regione