Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Parola d’’ordine: disinnescare Santi Consolo


Polizia Penitenziaria - Parola d’’ordine: disinnescare Santi Consolo

Notizia del 20/01/2015

in Dal buco della serratura

(Letto 3917 volte)

Scritto da: Enzima

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Come ad ogni cambio di Capo DAP, il copione si ripete nella sua straordinaria efficacia. E’ un meccanismo “naturale”, spontaneo, che non ha bisogno di preparazione.

Del resto si tratta di una questione di sopravvivenza... 

Confessioni di un ex Capo Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria al momento della sua partenza

E’ il tempo dei “faccendieri”, quelli che sommergono il nuovo Capo DAP con fascicoli sulle questioni burocratiche, sull’alloggio, l’arredamento dell’ufficio, gli orari degli autisti (… e intanto gli prendono le misure).

E’ un metodo che potrebbe anche definirsi “mafioso”, ma in realtà mafioso non lo è. E’ un comportamento più antico, più primitivo, del tutto naturale, quello che di fronte all’’ignoto (ma che tipo è ‘sto Santi Consolo?), spinge tutti quelli che avevano trovato un proprio equilibrio nell’inefficienza del DAP, a presentarsi davanti al "nuovo" con le scuse più disparate cercando il modo di prenderlo per il verso giusto e sopravvivere così un altro giro di giostra nel proprio Ufficio.

Si tratta di professionisti che sono frutto di una selezione naturale che ha fatto sopravvivere i meno bravi sul lavoro, ma più bravi a farsi avanti per portare in dono qualcosa. I malcapitati nuovi Capi DAP vengono letteralmente sommersi e in genere non ci capiscono più niente per un bel po’ di tempo.

Santi Consolo è uno di quelli che fa paura, perché al DAP c’è già stato e molti lo avevano sottovalutato. Lo avevano relegato in una stanza del quinto piano  ( la posizione gerarchica delle stanze è tutto al DAP ... ) e lo avevano privato di ogni incarico, tanto c’era un altro più Illustre Vice Capo, il famigerato Emilio Di Somma ... un dirigente con i fiocchi.

Inoltre, il nuovo Capo DAP è stato preceduto dalla voce che lo vuole appartenente alla “cordata” Gratteri e Pignatone, due autentiche mine vaganti in uno stagno come quello del DAP, dove solo qualche mese fa si è riusciti a capire quanti posti-letto ci fossero per i detenuti (grazie a migliaia di telefonate dal centro alla periferia).

Non a caso la parola d’ordine al DAP in questi giorni è “disinnescare” Santi Consolo. A costo di allinearsi e coprirsi dietro i propri nemici, di stringere alleanze con l’altra corrente, di sorridere ed abbracciare chi ti ha accoltellato la volta scorsa. L'importante per ora è prendere tempo, evitare che Santi Consolo assuma decisioni che possano alterare l'equilibrio dei pesi e contrappesi del DAP che farebbero emergere inevitabilmente le tante incapacità dei Dirigenti e dei loro fedeli "dipendenti". 

Basti pensare ad esempio alla vicenda delle capienze delle carceri italiane che ha fatto impazzire un paio di Ministri e perdere sonno a più di un Dirigente Generale. Il tutto perché la Corte Eurpea dei Diritti... etc. ha voluto capire qualcosa sul reale sovraffollamento in Italia, altrimenti saremmo ancora qua a cercare di capire gli indirizzi esatti delle carceri... 

In un Paese normale dopo lo scandalo dei dati falsi sulla capienza delle carceri qualcuno sarebbe stato messo alla porta ... 

Al DAP invece, con migliaia di telefonate dalla Sala Situazioni alle carceri, si è riusciti a contare i posti-letto per i detenuti e, solo per aver aggiunto una riga su un foglio Excell, si parla già di "promozioni per meriti straordinari". 

Il DAP festeggia per aver saputo contare le celle disponibili: altre promozioni per meriti eccezionali in arrivo?

La previsione dei professionisti del Dap è che, a breve, le ripercussioni dei problemi della politica arriveranno a bloccare di nuovo tutto quello che concerne carceri e Polizia Penitenziaria e anche questo nuovo Capo DAP finirà per essere svuotato di tutti i suoi poteri come già avvenuto per tutti i suoi predecessori. Parola d'ordine quindi: "disinnescare Santi Consolo".

I Provveditori, dalla periferia, non diranno nulla e staranno a guardare. Ambiscono anche loro a poter accogliere, un giorno, un nuovo Capo DAP.

 

Confessioni di un ex Capo Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria al momento della sua partenza

 

Santi Consolo continuerà ad essere il "Re dei Secondini" o sarà il primo vero Capo della Polizia Penitenziaria

 

DAP: un Dipartimento di muti ciechi e sordi, grigi come un vecchio telefono della SIP

 

La lunga catena di complicità e connivenze di questa "normale amministrazione" penitenziaria

 


Scritto da: Enzima
(Leggi tutti gli articoli di Enzima)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere
Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage
Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 6


tra poco il ministro orlando nominerà " il garante nazionale per i diritti dei detenuti". Sarà l'ennesima presa per il c.... a spese dei cittadini italiani. Questo apparato, tutto nuovo, si aggiungerà al carrozzone dei garanti regionali ( quello della campania costa a noi tutti mezzo milione l'anno ).
Fate un pò di conti. Cosa volete che cambi!! Rilassatevi, non cambierà nulla.

Di  Anonimo  (inviato il 20/01/2015 @ 23:13:06)


n. 5


Caro anonimo rispetto la tua opinione, ma basta guardare alle altre forze di polizia dove i vertici sono tali perchè hanno vissuto sulla loro pelle le funzioni più rognose e non per aver sempre PER TUTTA LA CARRIERA occupato posti "al coperto". Le altre caratteristiche sono importanti ma prima di tutto i MERITI!

Di  gianni  (inviato il 20/01/2015 @ 17:26:41)


n. 4


^^ In Italia vige un principio generale che è quello delle ruberie , delle omissioni e delle marachelle che un qualsiasi dirigente sa delle mancanze dell'altro dirigente........ e potrei continuare all'infinito, non disdegnando sprechi di pubblico denaro come acquisto di mobili, I-Phone , I-Pad, auto blu , etc.... etc......
Quindi se da che mondo è mondo mai nessuno è rimasto punito o inibito di alcune funzioni amministrative - contabili o funzionario delegato alla spesa........ cosa vogliamo aspettarci dal futuro?
Non so se è una proposta di riflessione e di umana coscienza oppure è una vera e propria provocazione a ciel sereno...........!!
Inoltre la Polizia Penitenziaria continua a sobbarcarsi di responsabilità, di aggressioni, di traduzioni su mezzi sprovvisti di collaudi, per non dire di stress da eccessivo carico di lavoro....ecc....ecc.... ecc......
Intanto ce chi viene promosso a meriti straordinari nella progressione di carriera nei pressi delle stanze del BOTTON-DAP ...... e la truppa in periferia e nelle miniere si sporca la divisa .......
La spoletta , o il disinnesco è ad un passo all'interno delle carceri per le troppe aggressioni che si registrano sui social net work e su siti istituzionali ......siamo allo sbaraglio più completo per cui prendere delle decisioni di tipo operative non competono a noi della truppa ........ ma a qualcuno che dalla stanza dei bottoni muove e tese le fila.....
Nelle miniere periferiche mancano circa 6000 Unità mentre nelel stanze di bottoni bisogna acquistare le sedie e pc per far posto , anche perché i millesimali di superficie si sono compressi e ristretti in molti Uffici amministrativi...............

Di  Un assistente stanco e demotivato  (inviato il 20/01/2015 @ 14:19:14)


n. 3


Presidente Consolo...vada avanti come sempre ha fatto nella sua vita professionale. Si sbarazzi di capibastoni delle singole direzioni generali e anche uffici molto vicino a Lei. Si sbarazzi dei faccendieri di turno. Tagli i ponti a questi metodi al quanto mafiosi. Solo cosi potra' ripulire il Dap xche cosi com'è, Mi fa schifo! Ultima spiaggia.

Di  Ultima spiaggia  (inviato il 20/01/2015 @ 14:07:52)


n. 2


Non sono d'accordo. Aver frequentato e gestito carceri non è condizione sufficiente per dirigere il DAP. Servirebbero anche doti manageriali o più semplicemente capacità organizzative. Ma quello che manca di più in questo momento, sono persone che abbiano il senso della realtà, delle condizioni in cui lavora la Polizia Penitenziaria.

Di  Anonimo  (inviato il 20/01/2015 @ 13:59:23)


n. 1


Tutto giusto. Basterebbe imporre ai dirigenti, ma non solo a loro, l'obbligo di fare servizio per almeno 5/10anni in carcere, pena mancate progressioni di carriera. Semplice

Di  gianni  (inviato il 20/01/2015 @ 12:56:44)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.161.175.236


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

2 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

6 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

7 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

8 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP

9 Qualcuno ci aiuti a fermare la strage!

10 Dal servizio di sentinella al sistema di videosorveglianza. Ma la tecnologia, da sola, non basta





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere


  Cerca per Regione