Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
“Patto di Responsabilità” tra detenuti e l’Amministrazione Penitenziaria. Ma la Polizia Penitenziaria cosa dovrebbe fare??? Prima Puntata


Polizia Penitenziaria - “Patto di Responsabilità” tra detenuti e l’Amministrazione Penitenziaria. Ma la Polizia Penitenziaria cosa dovrebbe fare??? Prima Puntata

Notizia del 11/10/2012

in Houston abbiamo un problema

(Letto 4792 volte)

Scritto da: Alfio Il Realista

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


“Patto di Responsabilità” tra detenuti e l’Amministrazione Penitenziaria.

Ma la Polizia Penitenziaria cosa dovrebbe fare??? (prima puntata) 

Seconda Puntata
 

La questione assume un importanza vitale per il futuro dei compiti della Polizia Penitenziaria, compiti istituzionali che probabilmente, oltre ad essere messi in discussione solo da “Amministratori” che pensano di comprendere le complesse dinamiche dell’ambiente penitenziario, dovrebbero essere normativamente rivisitati.

Mi riferisco al progetto della c.d. “sorveglianza dinamica” da porre in essere nei reparti detentivi della C.C. di RIETI, progetto attualmente in fase di sperimentazione e che inizia a fornire i suoi frutti.

Peccato però che i risultati non vengono analizzati così come la coscienza del singolo operatore penitenziario imporrebbe di fare, e il senso di responsabilità di ognuno lascia il passo alle ipocrisie che sempre i medesi “Amministratori” hanno la necessità e il bisogno di sentire.
Quello a cui si assiste è un lento e degradante svilimento delle funzioni del poliziotto penitenziario, relegato a mero esecutore di diposizioni che tutto prevedono tranne tentare di risolvere i problemi e gestire un istituto penitenziario.

Il ruolo di rappresentate dello Stato quale parte integrante dell’attività trattamentale e di reinserimento del reo, anche attraverso la presenza costante dell’Agente Penitenziario nella sezione detentiva, è stato improvvisamente annullato lasciando il passo a nuove e moderne modalità di controllo dei detenuti.

Analogamente anche la funzione di garante della sicurezza dell’istituto è stata improvvisamente messa in discussione, rilevato che con atti di mera natura amministrativa è stato deciso di escludere e/o limitare dalla vigilanza e controllo della Polizia Penitenziaria, intere aree del carcere.
Se tutto ciò servisse a recuperare risorse umane e facilitare l’impiego della Polizia Penitenziaria nell’assolvimento dei propri compiti istituzionali, molti poliziotti dovrebbero iniziare a pensare che probabilmente è giunto il momento di rimettersi in discussione e favorire il più possibile nuove proposte operative nella gestione degli istituti penitenziari, cancellando la loro esperienza professionale e affidandosi agli “amministratori tutto fare”. 

Per il momento però la realtà è un'altra e di facile percezione per chi il proprio mestiere lo conosce. Di risorse risparmiate non se ne vede traccia con l’assurdo che gestendo la struttura con il vecchio sistema dell’impiego del personale in ogni singola sezione, diverse unità di Polizia Penitenziaria verrebbero giornalmente riutilizzate in altre mansioni.

La c.d. “sorveglianza dinamica” esercitata per mezzo di un servizio di “ronda del personale”,  allo stato, altro non sta facendo che far rivivere, anche in istituti sperimentali come quello di Rieti, situazioni di prevaricamento tra la popolazione detenuta, episodi che si sono moltiplicati proprio a causa dell’assenza dell’agente di sezione.


ALFIO il realista - un poliziotto penitenziario

 

Seconda Puntata

 


Scritto da: Alfio Il Realista
(Leggi tutti gli articoli di Alfio Il Realista)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone
Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti
Giornata della legalità: nel carcere di Arienzo i detenuti leggono i nomi di tutte le vittime di mafia e minuto di raccoglimento per Don Peppino Diana
Detenuto girava video dal carcere: arrestato con arsenale in casa, torna ai domiciliari con il braccialetto elettronico
Delega al Governo per dare Skype anche ai mafiosi? Insorge l''Associazione Vittime del Dovere
Tentata evasione dal carcere di Ivrea: detenuto fermato prima che arrivasse al muro di cinta
Detenuto ricoverato, esponente di spicco di un clan di Messina, libero di girare per l''ospedale di Parma
Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 12


UNO, NESSUNO; CENTOMILA:
Questo e' il sistema penitenziario Italiano,tutto, per non dire che il sistema penitenziario Italiano e' al collasso.

Di  Anonimo  (inviato il 14/08/2013 @ 13:49:03)


n. 11


deontologia professionale dicevano!+
sicurezza e trattamento insegnavano!+
rei e amminstrazione fanno patti!=
fallimento di un sistema.

Di  Anonimo  (inviato il 14/08/2013 @ 03:45:53)


n. 10


La durata dell'orario di lavoro e' di 36 ore settimanali.

Di  Angelo  (inviato il 23/10/2012 @ 00:20:21)


n. 9


come comentava 'stancodisubire' ridateci la nostra dignita' vogliamo il 4° turno; cogliamo le 36 ore; come previsto dall' A.N.Q. ; orario flessibile; esonero per chi ne ha diritto dai turni previsti nelle fasce serali e notturne; riposi e straordinari PAGATI; n.b. tra un turno e l’altro devono intercorrere non meno di 11 ore; ecc basta con questa perenne violazione contrattuale!!!!

Di  Domenico  (inviato il 16/10/2012 @ 00:07:34)


n. 8


sorveglianza dinamica!! che geni dovrebbero dargli il premio, un intuizione geniale tipo Steve Job!!Cosi' com'è ora gia' un'Agente o mezzo per sezione, in certi casi nn riesce a far rispettare le regole più basilari di convivenza e rispetto per il prossimo !!figuriamoci lasciare in autogestione 70000 detenuti e imboscare qualke altro migliaio di colleghi fra scorte,dipartimento, ministero , provveditorati e le varie scuole.

Di  Guadietta  (inviato il 15/10/2012 @ 22:12:06)


n. 7


la nostra dignità ,prima di tutto deve essere rispettata nel nostro piccolo mondo di lavoro

Di  Anonimo  (inviato il 14/10/2012 @ 18:25:28)


n. 6


Io resto d'accordo con i commenti di " stancodisubire " e di " luigi F. " !! ciao a tutti

Di  mirella  (inviato il 14/10/2012 @ 16:03:13)


n. 5


Completamente d'accordo con Cairo74°
Niente altro da aggiungere.

Di  Alessandro  (inviato il 14/10/2012 @ 13:46:23)


n. 4


O.P. = Ordine Pubblico con la dovuta indennita' !!!!!

Di  Luigi F.  (inviato il 13/10/2012 @ 15:24:39)


n. 3


Polizia Penitenziaria ????? Ridateci diritti e dignita' , fateci fare il 4 turno , garantiteci un posto di lavoro dignitoso , e previsto dalla legge ex 626 .

Insegnateci a conoscere un po' di piu' , anche dentro l'anima , molti colleghi si sentono soli abbandonati , da un sistema che tende a dimenticarsi di chi opera per la SICUREZZA DELLO STATO -

Vergogna.

Di  stancodisubire  (inviato il 11/10/2012 @ 16:38:46)


n. 2


Io ho sempre sognato di fare le " ronde" in sezione, intervenire solo quando ci sono problemi di ordine pubblico, per capirci una sorta di celere allo stadio. Magari. Attuando la sorveglianza dinamica invece, hai i problemi che hai normalmente ma raddoppiati, triplicati o quadruplicati. Non è che se il detenuto lo lasci aperto non si ubriaca più, finge di star male, provoca, non cerca di fare il furbo, non ruba ai propri compagni, non ha più " incompatibilità di carattere" con il compagno di cella, non fà finta di non sentire quando deve rientrare in cella ecc. E poi non è che in sezione improvvisamente funzioni tutto tipo: non manca più l'acqua, arriva e parte regolarmente la posta, funziona il telefono, si vedono le tv ecc. Chi conosce il carcere sa benissimo che queste cose si ripercuoteranno solo ed esclusivamente su di noi. Ripeto io sono d'accordissimo a patto che però i problemi dei detenuti non siano i nostri.

Di  cairo74°  (inviato il 11/10/2012 @ 12:21:25)


n. 1


Alfio,hai perfettamente ragione.L'ostacolo vero sai qual'è : noi stiamo a guardare!!.

Di  antonio  (inviato il 11/10/2012 @ 10:45:53)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.163.157.48


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente della Polizia Penitenziaria si suicida con la pistola d''ordinanza in casa davanti ai familiari

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

4 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

5 Riordino vuol dire mettere ordine

6 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

7 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

8 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

9 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

10 Cos''è e come funziona la Banca dati nazionale del Dna





Tutti gli Articoli
1 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

2 Agente penitenziario suicida: non riusciva a mantenere i tre figli disoccupati

3 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

4 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

5 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

6 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

7 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

8 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone

9 Detenuto evade dal carcere di Alessandria: era addetto alla pulizia delle aree esterne del penitenziario

10 Nuovi particolari su evasione da Frosinone: i complici sono saliti sul muro di cinta con una scala


  Cerca per Regione