Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Pietro Buffa è il nuovo Direttore Generale del Personale e delle Risorse


Polizia Penitenziaria - Pietro Buffa è il nuovo Direttore Generale del Personale e delle Risorse

Notizia del 08/03/2016

in Attualita

(Letto 7211 volte)

Scritto da: Giovanni Battista De Blasis

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


E alla fine un meduriano è arrivato ai vertici dell’amministrazione penitenziaria. Ad undici anni dall’entrata in vigore della famigerata Legge Meduri, un dirigente inquadrato per effetto di quella norma, dopo aver ottenuto la dirigenza generale e le funzioni di provveditore regionale, arriva a sedersi sulla poltrona di direttore generale del personale e delle risorse.

Quel dirigente è Pietro Buffa, già Provveditore Regionale dell’Emilia Romagna e torinese di nascita. Il dottor Buffa vanta un curriculum accademico di tutto rispetto: una laurea in Scienze Politiche ed una seconda in Programmazione delle Politiche e dei Servizi Sociali, specializzazione in Criminologia Clinica indirizzo psicologico–sociale, perfezionamento in Psicopatologia Penitenziaria ed Istituzionismo, in Psicologia Investigativa e Psicopatologia delle Condotte Criminali, in Psicologia Forense e in Psicologia Penitenziaria e, infine, un Dottorato di Ricerca in Sociologia del Diritto.

Prima di entrare nell’amministrazione penitenziaria Pietro Buffa ha vinto una borsa di studio del Ministero per l’Università e la Ricerca Scientifica diventando interno presso l’Istituto di Psichiatria Forense e Criminologia Clinica dell’Università di Genova, poi Esperto Criminologo presso il Tribunale di Sorveglianza di Torino e quindi Esperto in Criminologia nel Distretto di Corte d’Appello di Torino. Infine, nel 1993, ha vinto il concorso per Direttore di Istituto Penitenziario, 8ª qualifica funzionale, con assegnazione presso la Casa Circondariale di Torino Le Vallette, per andare, poi, alla Casa Circondariale Asti e agli Istituti Penali di Alessandria. Nel 1999 diventa Direttore della Casa di Reclusione S.Michele di Alessandria e, poi, Direttore Reggente della Casa di Reclusione di Saluzzo. Nel giugno del 2000 è Direttore reggente della C.C. Torino Le Vallette. Nel 2007 ha una breve esperienza al Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, all’Ufficio per l’Attività Ispettiva e del Controllo per lo sviluppo dei sistemi applicativi SID ed eventi critici, assumendo anche l’incarico di Segretario della Cassa delle Ammende. Il 15 settembre del 2008 rientra alla Casa Circondariale di Torino con le funzioni di Direttore titolare. Il 5 aprile 2012 è nominato dirigente generale e, a luglio dello stesso anno, gli viene conferito l’incarico di Provveditore Regionale dell’Emilia Romagna; il successivo 6 dicembre assume anche la reggenza del Provveditorato Regionale per il Triveneto, che terrà sino a giugno del 2014. A dicembre del 2015, infine, assume l’incarico di Direttore Generale del Personale e delle Risorse del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria.

Il dottor Buffa è stato autore di numerose pubblicazioni, tra le quali le più significative sono: Pirfo E., Pellegrino A., Buffa P.: “La psichiatria carceraria in Italia: La Casa Circondariale Le Vallette di Torino”. Buffa P., Ferrero A., Moretti M., Sarzotti C., Vidoni O.: “La legge è uguale per tutti: gioco di ruolo sui temi del rapporto società, legalità, pena, carcerazione e giustizia”, Sensibili alle foglie, Roma, 2002. “La pratica sportiva tra le mura del carcere” in Bal Filoramo L. (a cura di) “Lo sport nelle età della vita”, Celid, Torino, 2003. “I territori della pena: alla ricerca dei meccanismi di cambiamento delle prassi penitenziarie”, EGA, Torino 2006. Buffa P., Pellegrino A., Pirfo E.: “Attenzione al disturbo psichico e territorializzazione della cura: nuovi metodi dell’intervento psichiatrico in carcere”, in Nòos aggiornamenti in psichiatria, 12, 1, gennaio – aprile 2006. “Prigioni: Amministrare la sofferenza”, Edizioni Gruppo Abele, Torino, 2013. “L’umanizzazione del carcere: alcune riflessioni su una sfida organizzativa al management penitenziario” in Democrazia e Diritto, “Carcere, giustizia e società nell’Italia contemporanea”, LI, 3/2014. “Umanizzare il carcere: Diritti, resistenze, contraddizioni ed opportunità di un percorso finalizzato alla restituzione della dignità”, Laurus, Roma, 2015.

In buona sostanza, a differenza della stragrande maggioranza dei suoi predecessori, il neo Direttore Generale del Personale è un dirigente che ha nel DNA la galera ...quella vera. Chissà che questa prerogativa possa imprimere una qualche svolta alla politica del Dap?

Per quello che ci riguarda, come abbiamo sempre fatto, non possiamo che concedere tutta la nostra fiducia al nuovo Capo del Personale, offrendo la consueta costruttiva collaborazione. Non mancheremo, poi, di trarre le nostre conclusioni tra qualche mese, alla prova dei fatti.

Un augurio di buon lavoro al dottor Buffa anche a nome dei diecimila iscritti del Sappe.

 


Scritto da: Giovanni Battista De Blasis
(Leggi tutti gli articoli di Giovanni Battista De Blasis)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini
Comune di Catanzaro denuncia il DAP per 242 mila euro di risarcimento


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 7


Il dr suraci dr buffa dr Zaccagnios ono stati direttori della casa circondariale di Torino
poi provveditori poi capi del personale della polizia penitenziaria e sono piu che certo che il signo r pietro buffa diventerà a mio parere capo del dipartimento Auguri dr pietro buffa sono vecchia zimarra del corpo degli agenti di custodia auguri di vero cuore per la sua nuova nomina e anche nel futuro lo merita x davvero

Di  mauro panico  (inviato il 14/03/2016 @ 20:57:50)


n. 6


Dott Pietro buffa l'ho conosciuto da vice direttore da direttore da provveditore e oggi da direttore generale auguri di vero cuore sempre così con umiltà serietà e responsabilità come sempre ha dimostrato nei suoi compiti istituzionali

Di  mauro panico  (inviato il 12/03/2016 @ 22:17:17)


n. 5


tanti auguri dott. Buffa,
spero abbia il coraggio di NON schierarsi dalla parte di nessuno, ma da quella dell'equità, della giustizia, dei diritti di TUTTI i lavoratori, della lotta ai soprusi e agli abusi, del dialogo, dell'ascolto e della comprensione delle esigenze di TUTTO il personale.


Di  Antonio  (inviato il 10/03/2016 @ 12:21:34)


n. 4


auguri dott. Buffa. I suoi percorsi sono di tutto rispetto, spero abbia il "coraggio" di schierarsi dalla parte della Polizia Penitenziaria.
Auguri ancora e buon lavoro.

Di  Anonimo  (inviato il 08/03/2016 @ 18:40:18)


n. 3


Una azienda con 50.000 dipendenti assumerebbe un criminologo come responsabile del personale? Mah........ forse qualche banca si.....

Di  giacomo  (inviato il 08/03/2016 @ 13:02:09)


n. 2


in tante amministrazioni ci sono dirigenti con un pedigree di tutto rispetto ma poi e la politica che decide bisogna vedere se ti fanno fare quello che vuoi ho se ti danno carta bianca ,in bocca al lupo dott.buffa ne a proprio bisogno.

Di  TARANTELLA  (inviato il 08/03/2016 @ 11:41:28)


n. 1


Certo il dr Buffa è un dirigente con il pedigree...ma quanti ce ne sono in giro? Basta pensare alle recenti nomine di Calandrino e Castellano...che tristezza...una vera e propria rinuncia alla meritocrazia!!!

Di  James  (inviato il 08/03/2016 @ 09:52:39)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.161.157.73


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

9 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali

10 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


  Cerca per Regione