Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Poliziotti penitenziari imboscati al DAP e nei Gruppi sportivi mentre nelle carceri manca il personale? E’ un falso problema


Polizia Penitenziaria - Poliziotti penitenziari imboscati al DAP e nei Gruppi sportivi mentre nelle carceri manca il personale? E’ un falso problema

Notizia del 11/04/2012

in Houston abbiamo un problema

(Letto 3563 volte)

Scritto da: Agente Furioso

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


 

Leggo sempre più spesso commenti contro i poliziotti penitenziari che indossano i colori dei Gruppi Sportivi della Polizia Penitenziaria e contro chi lavora al DAP. E’ uno sfogo sacrosanto soprattutto da parte di chi svolge certi servizi, in certi turni, in certe carceri.

Ma è uno sfogo inutile e per certi versi anche dannoso.

E’ inutile perché anche se mandassimo a lavorare in carcere tutti gli atleti delle Fiamme Azzurre e dell’Astrea (compreso il personale che li gestisce), parleremmo comunque di quante persone? Duecento? Trecento? Non lo so di preciso, ma credo che siamo in quell’ordine di grandezza.

Per non parlare che ci sarebbero ancora “il libertà” quelli del DAP da far tornare in carcere! Benissimo. Togliamo pure loro, ma di quante persone stiamo parlando? Cinquecento? Mille? Nemmeno su questi abbiamo dei dati precisi, ma anche considerando la somma più alta stiamo parlando di mille e trecento poliziotti in più nelle carceri.

Ma la Polizia Penitenziaria è sotto organico di almeno settemila unità, senza contare:

l’organico di Polizia Penitenziaria previsto per una popolazione detenuta di meno di cinquantamila detenuti mentre attualmente ce ne sono quasi settantamila presenti nelle carceri;

la differenza di personale impiegato per il Servizio Traduzioni e Piantonamenti tra i Carabinieri e la Polizia Penitenziaria;

i numerosi servizi e impieghi che la Polizia Penitenziaria è riuscita a raggiungere nel corso degli anni.  

Calcolate queste variabili, l’organico da considerare mancante nella Polizia Penitenziaria supererebbe facilmente le diecimila unità, ma io penso che si potrebbe facilmente parlare di quindicimila. Sto parlando del personale necessario per garantire turni su quattro quadranti, sentinelle, traduzioni e piantonamenti come da regolamento, recuperi compensativi e ferie recuperate entro i sei mesi successivi dell’anno (in tutte le carceri).

In periodo di crisi chiaramente il problema diventa la pagliuzza sul davanti e non la trave nel di dietro, mi rendo conto… C’è anche chi molto furbescamente imposta tutta la sua attività sindacale sugli “imboscati” nei Gruppi Sportivi, il personale del DAP, e chi altri vogliamo aggiungere? Il GOM? L’USPEV? E perché non anche il Nucleo NTP visto che ci siamo? E quelli del NIC? E i privilegiati degli Uffici Servizi e Comando? E i matricolisti? Per non parlare dei Commissari… A che servono? Convertiamoli subito in “truppa” che manca il personale!

Si, continuiamo così cari colleghi: tutti contro tutti. Invochiamo senza riserve la tabula rasa della Polizia Penitenziaria in nome di una sbandierata giustizia e uguaglianza che in realtà nasconde l’appiattimento totale del Corpo di Polizia Penitenziaria. Continuiamo a chiedere al DAP di farci chiudere in carcere come trent’anni fa… E continuiamo pure a farlo chiedere da alcuni Sindacati di Polizia Penitentenziaria(?).

Ne troveremo tante di persone disposte ad ascoltare. Le stesse persone che hanno sempre cercato di relegarci a ruoli di comparse nelle LORO Feste del Corpo. Ricordate? Come quando i Direttori inviano gli inviti per la Festa del Corpo (di Polizia Penitenziaria) alle altre Forze di Polizia… Vedrete che è così che miglioreranno le cose…

Oppure iniziamo a cercare di pretendere che i Gruppi Sportivi svolgano al meglio il proprio compito di rappresentanza, che il personale di Polizia al DAP occupi gli Uffici nevralgici per la Polizia Penitenziaria, quegli Uffici della Polizia Penitenziaria e per la Polizia Penitenziaria!

La mancanza di personale nelle carceri è dovuta all’estremo disinteressamento da parte di chi ci ha amministrato in questi decenni e da una sostanziale mancanza di visibilità nei confronti dell’opinione pubblica (che non abbiamo scelto, ma che continuiamo a tollerare). E’ dovuta ad una mancanza di capacità di analisi dei problemi a lungo termine e di una mancanza di capacità di amministrare quando questi problemi sono diventati eclatanti e manifesti. E’ dovuta al fatto che non siamo ancora un Corpo di Polizia, ma sappiamo solo andare contro noi stessi seguendo pifferai magici che ci toglieranno anche quel poco che avevamo.

Cari colleghi non prendetevela con gli atleti dei Gruppi Sportivi e con quelli del DAP che di certo non potranno risolvere i problemi della Polizia Penitenziaria…

 


Scritto da: Agente Furioso
(Leggi tutti gli articoli di Agente Furioso)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 31


Ok ROMERO63.

Grazie.
Un abbraccio e...

VIVA LA POLPEN ONESTA E CORRETTA!!!

Di  Antonio Loi da Piacenza  (inviato il 16/04/2012 @ 16:21:07)


n. 30


Per Antonio Loi da Piacenza.
Pago venia.
Ho assolutamente compreso il contrario.

Di  ROMERO63  (inviato il 16/04/2012 @ 11:08:02)


n. 29


Per ROMERO63:

Intendevo dire che condivido appieno quello che hai scritto e, siccome non posso usare la frase "mi hai tolto le parole di bocca" in quanto di "bocca" non si può parlare in questo caso, ho scritto "tastiera", dal momento che questa ho usato....
Io di parole ne ho anche altrove, stai tranquillo. E tante....
Non so cosa hai capito, ma...... non pensarci, capita a molte persone!!!


Di  Antonio Loi da Piacenza  (inviato il 14/04/2012 @ 23:53:37)


n. 28


Al DAP non ci vogliono meno Agenti , ma manco Agenti raccomandati , ci vogliono Agenti preparati , selezionati , non i "" compari e comparielli""
Bisogna fare una graduatoria nazionale , per merito , titolo di studio , anzianita' etc etc . Con una mobilita' chiara .

Di  stancodisubire  (inviato il 14/04/2012 @ 15:33:13)


n. 27


Normalmente, secondo la nostra linea editoriale, non avremmo mai pubblicato certi commenti lividi e rancorosi come alcuni di quelli postati all’articolo sul titolo mondiale di pattinaggio vinto da Carolina Kostner.
Non li avremmo pubblicati perché questo non è un forum o un social network e, men che meno, è una specie di vomitatoio virtuale dove chiunque può dar sfogo alle proprie frustrazioni.
Questo sito, invece, è la versione on line della Rivista mensile Polizia Penitenziaria – Società Giustizia&Sicurezza, testata giornalistica registrata al tribunale di Roma quasi venti anni fa.
Abbiamo contravvenuto alle nostre regole deontologiche soltanto per mostrare ai nostri lettori uno degli aspetti più deteriori del Corpo laddove invece che esprimere opinioni viene dato libero sfogo a frustrazioni, livore, invidia e risentimento.
Come ognuno ha potuto constatare, lo spettacolo, purtroppo, non è affatto esaltante e, francamente, non sapremmo proprio che farne dei commenti di questi colleghi lividi e rancorosi.
Ottenuto questo, però, abbiamo intenzione di rientrare nel nostro alveo editoriale elevando nuovamente il profilo ai livelli che ci competono, ragione per cui da adesso in poi torneremo a pubblicare soltanto i commenti ed i contributi pertinenti e costruttivi che, fortunatamente, hanno sempre contraddistinto la stragrande maggioranza delle migliaia e migliaia di lettori che ci onoriamo di avere.
Invitiamo, quindi, tutti i provocatori e i polemici per professione ad emigrare su altri siti, forum o social network perché qui su PoliziaPenitenziaria.it non ci sarà più spazio per loro e per le loro provocazioni.
Se qualcuno, poi, volesse nuovamente minacciare ritorsioni contro il Sappe preannunciando revoche ottobrine, faccia pure quel che crede perché il 99,99 % degli iscritti al Sappe condividono pienamente la nostra politica sindacale e, per questo, ci onorano del loro sostegno e, quindi, la perdita dell’iscrizione di qualcuno che non la pensa come noi fa anch’essa parte della nostra politica ed è giusto che costui (sempreché sia davvero un nostro iscritto) se ne vada in qualche altro sindacato nel quale evidentemente si riconosce di più.
Addio, quindi, a questi personaggi per lasciare spazio ai tanti, tantissimi, nostri lettori che ci onorano dei loro commenti seri e costruttivi, ma anche, come abbiamo constatato con piacere, con veri e propri articoli molto interessanti per tutti.
Vi aspettiamo.

Di  Redazione  (inviato il 14/04/2012 @ 11:47:32)


n. 26


Per Antonio Loi da Piacenza.
Ti ho tolto le parole dalla tastiera?
Diciamo che probabilmente ne hai poche anche altrove!
Non pensarci, capita a molte persone.

Di  ROMERO63  (inviato il 14/04/2012 @ 11:14:11)


n. 25


Non voglio fare populismo o accusare nessuno,ma attendere 15/20 anni un trasferimento nella propria regione lo trovo assurdo e frustrante. Ancora di piu' assurdo e frustrante e' che molti giovanotti appena arruolati o con meno anni di servizio arrivano e dopo un po' spariscono dalla sede di assegnazione. Nessuno chiede di avere in piu' in questa amministrazione,ma almeno il giusto quello si,soprattutto dopo 15/20 di gavetta con onorato servizio. Buona serata!

Di  Assistentecapo1975  (inviato il 13/04/2012 @ 21:20:09)


n. 24


per cairo 74 ho riletto il tuo commento n°17 ed ho letto che tiravi in ballo anche le cosi dette cariche fisse e pertanto anche io ho voluto solo precisare, che io non faccio parte di quel fascio a cui tu ti volevi rivolgerti. senza nessuna polemica poichè sicuramente per segnalare la scarsa partecipazione alla vita dell' istituto da parte delle c.f. ne sei a conoscenza.
mike.,

Di  Anonimo  (inviato il 13/04/2012 @ 18:56:04)


n. 23


@agente furioso
Veramente la mia risposta era indirizzata a @ n. 18 anonimo.
Comunque mi trovi d'accordo quasi su tutto. L'imperssione che davi nell'articolo (evidentemente non solo a me) era quella di chi cerca di spostare l'attenzione su argomenti diversi da quelli reali per lasciare le cose esattamente cosi come sono. Evidentemente c'è stato un errore di valutazione, ma sai io sono in questo ambiente da 30 anni e ne ho visto e sentito di tutti colori perciò la diffidenza mi accompagna in molte occasioni. Ciao a persto

Di  74° cairo  (inviato il 13/04/2012 @ 18:10:11)


n. 22


Grazie per avermela fatta notare meglio, ma t'assicuro che l'avevo già letta. E allora? Hai forse letto in quello che ho scritto che voglio difendere chi tenta di sfuggire ai propri compiti? Se l'hai fatto dipende certamente dal fatto che non mi sono fatto capire bene. Cerco di chiarire meglio:
1) è evidente che per far funzionare un'amministrazione come la nostra serve anche del personale che lavora negli uffici e siccome la nostra amministrazione è composta da quasi il 90% di personale di Polizia Penitenziaria, io preferisco che a gestire le mie pratiche sia personale di Polizia Penitenziaria. Preparato, capace e che non debba fare lo "schiavo" perché non è in organico e quindi è ricattabile per un distacco ottenuto 10 anni fa, chissà come...
2) Siamo sotto organico di migliaia di agenti, non ci sono regole né per trasferimenti, né per incarichi. Non ci sono regole per niente. In questo schifo ci sono sindacalisti della Polizia Penitenziaria (sicuri che lavorano per la Polizia Penitenziaria?) che l'unica proposta che fanno è quella di azzerare il numero di poliziotti penitenziari che lavorano al DAP e nei PRAP e nei gruppi sportivi... Non so a te, ma a me questo mi fa infuriare perché mi sembra tanto una proposta demagogica che non solo non sarà mai attuata (e i sindacalisti in questione lo sanno bene... e nemmeno se la augurano...), ma sposta l'attenzione su un falso problema, senza affrontare quelli reali ed urgenti. Guarda caso gli unici altri argomenti che interessano certi altri sindacati sono l'amnistia e il personale civile (del DAP)... Mi fa infuriare anche il fatto che (giustamente) chi non assiste dal vivo certi teatrini di certi sindacati/sindacalisti, possa anche convincersi che azzerare certi compiti e certi posti possa essere una soluzione possibile per risolvere lo stato di abbandono e disperazione della periferia.

Di  Agente Furioso  (inviato il 13/04/2012 @ 17:41:33)


n. 21


@n.18 anonimo
A scanso di equivoci ti faccio un copia-incolla di una frase di ciò che ho scritto e che forse ti è sfuggitta:"...Ecco questa è la realtà, non dico che dobbiamo fare le crociate contro queste persone perchè sono nostri colleghi e la stragrande maggioranza di loro lavorano come schiavi, ma quell'altra parte che invece altro non fà che sfuggire ai suoi compiti ed è giusto che gli si faccia sentire la " puzza della galera" per farla tornare sulla terra." Tanto per capirci e appunto per evitare di scatenare una sterile polemica che non giova a nessuno se non come ho già scritto, all'amministrazione che finora ha vissuto alle spalle di noi poveri allochi attuando il detto :" DIVIDI ET IMPERA".
un caro saluto a tutti

Di  74° cairo  (inviato il 13/04/2012 @ 17:15:55)


n. 20


sono un ass.c. con 32 anni di servizio attualmente sono una carica fissa , chiarisco che in ogni modo non bisogna fare di tutta un erba un fascio,nel mell'istituto dove presto servizio tutte le cariche fisse contribuiscono a d effettuare 2 turni festivi + 2 turni notturni ed almeno una volta a settimana vengono impiegati al reparto N.T.P. fuori sede , vi assicuro che io ed altri colleghi ogni giorno sostituiamo i colleghi per permettere loro di consumare il pranzo,la mattina partecipiamo alla perquisi, quindi quali privilegi ? vi ricordo che ogni anno almeno nella mia sede si svolgono regolarmente gli interpelli e che per alcuni posti vanno sempre deserti ,perchè in tanti non vogliono prendersi responsabilità e pertanto in alcuni posti rimangono sempre le stesse unità e magari dopo qualche perido si sente dire mi quello è sempre in quel posto.
la verita sta tutta in un proverbio " stai bene e lamentati " purtroppo scrivo a ragion veduta e chi vuol capire capisca .
ass.c. di periferia dl profondo sud

Di  Anonimo  (inviato il 13/04/2012 @ 15:18:28)


n. 19


@74° cairo: sono perfettamente d'accordo con questo tuo ultimo chiarimento (ma anche alcune cose del primo). Su queste basi si può certamente intraprendere un'azione comune che smantelli certi "privilegi" e "corporazioni", che determini l'applicazione e il controllo sui criteri di accesso ai vari reparti o tipologie di lavoro (vedi GOM per esempio) e che nel tempo riesca a far nascere uno spirito di Corpo vero. L'importante è non farsi prendere per i fondelli né dall'Amministrazione e né da certi proclami sindacali che inneggiano alle "purghe".

Di  Agente Furioso  (inviato il 13/04/2012 @ 11:36:01)


n. 18


CHIARIAMO ALCUNE COSE.
Gli atleti delle Fiamme Azzurre, ci danno visibilità ed è giusto che continuino a farlo anche perchè loro entrano nel Corpo solo come tali e sicuramente nessuno chiede che vengano in carcere a far la sentinella.
L'Astrea invece a cosa serve se non a dare la possibilità a chi ci gioca e a chi gira intorno di percepire lo stipendio giocando a pallone (30-40 persone)? che ritorno d'immagine abbiamo? Se poi diciamo che è neccessario assumere personale siamo tutti d'accordo, non cerchiamo di rintanarci in carcere e criticare gli altri come abbiamo sempre fatto, ma finchè la politica continua ad essere questa e non si assume i sacrifici li devono fare tutti, non sempre i soliti noti( vedi istituti). E' giusto che chi non ha avuto la fortuna di arrivare ai "piani alti" debba svolgere servizio all'interno delle sezioni fino all'ultimo giorno di servizio? Con la riforma delle pensioni arriviamo ai 60 anni!!!!! E' giusto che chi sta bene stia sempre allo stesso modo come se niente fosse e chi sta sta male stia sempre peggio? Questo non un discorso rivolto solo al dap, prap,uepe,scuole e quant'altro ma anche agli istituti dove le cariche fisse continuano ad andare in ferie regolarmente, a svolgere orario compattato e se gli chiedi un cambio in sezione non possono essere distolti dal loro incarico perchè hanno sempre da fare urgente. Ecco questa è la realtà, non dico che dobbiamo fare le crociate contro queste persone perchè sono nostri colleghi e la stragrande maggioranza di loro lavorano come schiavi, ma quell'altra parte che invece altro non fà che sfuggire ai suoi compiti ed è giusto che gli si faccia sentire la " puzza della galera" per farla tornare sulla terra.Quindi non facciamo la guerra fra poveri, faremo solo un favore all'amministrazione, ma in attesa di tempi migliori rimbocchiamoci le maniche tutti quanti, in fin dei conti nella busta paga della Polizia Penitenziaria non è riportata la dicitura
" impiegato civile" perciò onori ma anche oneri.

Di  74° cairo  (inviato il 13/04/2012 @ 11:16:36)


n. 17


A volte basterebbe leggere tutto il post (compresi i commenti), per schiarirsi un po' le idee. Manca il personale, manca una politica di assunzioni, manca una regola sui trasferimenti! E ci facciamo prendere in giro sugli atleti si o atleti no. Ma per piacere...

Di  Agente Furioso  (inviato il 13/04/2012 @ 09:57:07)


n. 16


potevate risparmiare quest post.................sembra prendere in giro chi lavora in carcere, cioè i veri poliziotti penitenziari!!!!!!!!!!!!!!agente furioso???? ma furioso di che?????? venite a garantire il piano ferie negli istituti quest'anno!!!!!!! e poi ne riparliamo chi è indispensabile.
redazione vi prego pubblicare questo post!!!

Di  Anonimo  (inviato il 13/04/2012 @ 09:39:58)


n. 15


Per 74° Cairo e ROMERO63: Mi avete tolto le parole... dalla tastiera!!!

Di  Antonio Loi da Piacenza  (inviato il 13/04/2012 @ 01:53:41)


n. 14


per ragioni d'ufficio tante volte ho avuto contatti telefonici con la sede centrale e posso dire che dall'altra parte ho sempre trovato colleghi di qualsiasi grado a rispondermi sempre con gentilezza e cortesia ,senza quell'alone di superiorità bisogna darne atto di questo ,dobbiamo mettere in conto che pratiche " pensioni , onorificenze,tessere,e quant'altro sono dei nostri colleghi che li espletano , quindi lavorano anche per noi .condivido con agente furioso quando dice di non prendercela con loro ,in quanto svolgono il loro compito anche nei nostri interessi, cerchiamo di non essere tutti contro tutti non giova a nessuno. finisco solo dicendo
w la polizia penitenziaria in tutti i luoghi .
ass.c. di periferia del profondo sud.

Di  Anonimo  (inviato il 12/04/2012 @ 19:40:21)


n. 13


penso che l'agente furioso appartenga alla categoria delle fiamme azzurre e di qualche ufficio del DAP!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Di  dalla Toscana  (inviato il 12/04/2012 @ 19:18:05)


n. 12


Mi inalbero perché si vuole far passare la cacciata di tutto il personale di Polizia Penitenziaria dal DAP e dai PRAP come la soluzione ai problemi della Polizia Penitenziaria negli istituti.
Mi inalbero perché su molte cose la penso come te per esempio faccio fatica a capire a cosa servono i successi dei Gruppi Sportivi se poi non si è capaci di valorizzarli e crearne un ritorno d'immagine per il Corpo, ma diversamente da te ritengo che se al DAP non sono capaci di "monetizzarne" i successi (dipenderà pure forse dal fatto che non se ne occupa la Polizia Penitenziaria ma un ex educatrice?), allora la "colpa" non è degli atleti... e la soluzione per la carenza d'organico non è certo far cessare la loro attività sportiva e metterli in sezione! Dai, almeno questo ammettilo! Mi inalbero perché qualcuno contunua a dire che non è compito della Polizia Penitenziaria sovrintendere agli uffici e le questioni che riguardano la Polizia Penitenziaria stessa. Rimango convinto che il lavoro svolto dalla Polizia Penitenziaria nel DAP e nei PRAP sia utile, necessario. Sarà anche "conveniente" per tutti quando (come giustamente fai osservare anche tu) chi vi lavora non lo farà per "scappare" dalla puzza di galera, ma lo farà per meriti e con le garanzie di una pianta organica. E comunque come ho detto prima, proprio oggi è uscita una proposta del DAP per le piante organiche: avremo ampiamente modo di parlarne (anche perché dubito che mai le attueranno...).

Di  Agente Furioso  (inviato il 12/04/2012 @ 16:06:23)


n. 11


@AGENTE FURIOSO non capisco perchè ti inalberi tanto, non sarà mica perchè ho toccato il punto dolente? Ma veramente mi vuoi far credere che se non ci fosse la polizia penitenziaria certi uffici non funzionerebbero? O piuttosto servono a far evitare il carcere a qualcuno ( sai quel posto dove stai in mezzo ai detenuti che sbeffeggiani, ti offendono, ti minacciano e ti mettono le mani adosso; coprendo più posti di servizio senza ferie,riposi, facendo doppi turni? Be ecco se la devo dire tutta allora certi uffici non solo non sono indispensabili ma chi vi opera (non tutti per fortuna) altro non fà che fare il lavoro che altri non hanno voglia di fare, pena il rientro in istituto. Ne ho visti parecchi di personaggi che per paura di perdere la sedia si sono umiliati e con il loro servilismo hanno fatto perdere immagine al Corpo, questa è la realtà .Poi che al dap ci sia gente che non si sa legare le scarpe,ripeto , non è un problema nostro, noi ci siamo arruolati per espletare compiti di polizia penitenziaria, non per fare gli impiegati pubblici poi è ovvio che ognuno cerchi miglior sorte però ciò non toglie che il corpo lo abbiamo " svenduto" grazie a questi comportamenti. Ribadisco è giusto che usciamo fuori dall'istituto ma ci dobbiamo distinguere per professionalità non per come pieghiamo la schiena, ed insisto, che ritorno d'immagine abbiamo con l'Astrea?

Di  74° cairo  (inviato il 12/04/2012 @ 15:24:42)


n. 10


Ecco, bravo Romero64... Allora inizia a tacciare di "populismo" anche la Direzione Generale del Personale e della Formazione che appena un paio d'ore fa ha diramato la "PROPOSTA DI DOTAZIONI ORGANICHE DEL CORPO DI POLIZIA PENITENZIARIA IN SEDI DIVERSE DAGLI ISTITUTI PENITENZIARI" e che conferma integralmente quanto ho scritto, anzi, va ben al di là delle mie previsioni...
P.s. grazie per l'elite ; - )

Di  Agente Furioso  (inviato il 12/04/2012 @ 14:59:44)


n. 9


Il testo di Agente Furioso era incommentabile, però dopo aver letto anche il n. 6 che rispondeva a 74° Cairo, non posso far finta di niente.
A tutto c'è un limite.
Devi finirla di propinare ai lettori teorie non corrispondenti alla realtà e, qualche buontempone, magari ci crede.
L'Amministrazione Centrale (DAP)etc., hanno la necessità di dotarsi di un numero sufficiente di personale di polizia penitenziaria, per gli adempimenti previsti ma, non raccontare che il numero degli attuali addetti, sia proporzionato ai reali bisogni.
Abbi il coraggio di dire almeno questo.
Altrimenti, di populismo ho tacciato Marco e, dovro farlo anche con te.
Anche se il tuo è un populismo d'elite.

Di  ROMERO63  (inviato il 12/04/2012 @ 14:34:52)


n. 8


@74° Cairo: a parte il fatto che nelle Fiamme Azzurre e nell'Astrea ci sono dei precisi requisiti per entrare ad farne parte (per le Fiamme Azzurre da qualche anno è previsto un concorso pubblico), trovo comunque giusto il principio a cui fai riferimento secondo il quale certi posti debbano essere ricoperti per capacità e non per "raccomandazioni". Ma da qui a richiedere di sopprimere certi incarichi ce ne passa o no? A molti sfugge il fatto che senza il personale di Polizia Penitenziaria al DAP non saprebbero nemmeno allacciarsi le scarpe, anche e soprattutto in Uffici che comunque riguardano la Polizia Penitenziaria. Semmai bisogna spingere per l'esatto contrario: PIU' POLIZIA PENITENZIARIA AL DAP E NEI PRAP e che diriga ed operi per la Polizia Penitenziaria! Fermo restando che il problema maggiore è la mancanza di una politica di assunzioni del personale di Polizia Penitenziaria e questo dovrebbe essere il principale se non unico obiettivo a breve e medio termine per TUTTI i Sindacati che si dichiarano della Polizia Penitenziaria! E non "menare il can per l'aia" ergendosi a pifferai spacciando la cacciata della Polizia Penitenziaria dal DAP come LA SOLUZIONE ai problemi del sovraffollamento. Ma per cortesia... non facciamoci prendere per il c***!

Di  Agente Furioso  (inviato il 12/04/2012 @ 13:07:32)


n. 7


A Marco.
Appunto, lasciamo stare il populismo.
Nel tuo commento non si trova traccia di altro se non di populismo allo stato puro.

Di  ROMERO63  (inviato il 12/04/2012 @ 11:16:56)


n. 6


Ma....
non finite di stupirmi, qui non si tratta di poche decine di persone che comunque non cambierebbero la situazione deglli istituti, si tratta di capire perchè queste persone fanno tutta la carriera in questi posti e perchè invece gli altri prestano servizio all'interno delle sezioni fino all'ultimo giorno e parliamo di trentacinque anni? Hanno per caso vinto un concorso pubblico? Parlo anche dei vari uffici prap, uepe e degli uffici degli istituti stessi,dove chi si trova li da anni non si sposta fin o alla pensione, è giusto tutto ciò?Inoltre non mi piace sentire " altrimenti chi li fa?", l'amministrazione si occuperà di chi li deve fare , non è un problema nostro, sono discorsi che pensavo non esistessero più.Altresì non ho capito che lustro può dare al corpo l'Astrea? Certo, noi dobbiamo cercare di uscire dagli istituti e di pensarla diversamente da decenni fà ma è anche vero che certe situazioni di privilegio, perchè di questo si tratta,devono finire. Nei vari posti di servizio deve essere consentito di farvi parte anche a chi non è stato unto dal Signore e i servizi devono avere una rotazione, o ci siamo dimenticati perchè tante volte si entrava a far parte di certi "giri"? Ben vengano le Fiamme Azzurre , ben vengano i servizi che ci danno visibilità( nic,uspev,cinofili,reparto a cavallo ec.) ma ben venga anche la possibilità di accedervi a tutti quelli che ne hanno i requisiti, non si creino reparti apposta per certe persone.Questo nonè populismo, è la nuda e cruda realtà descritta da chi per trenta anni non ha fatto altro che vedere queste situazioni.

Di  74° cairo  (inviato il 12/04/2012 @ 10:42:47)


n. 5


P.s. - I poliziotti negli Uffici dipartimentali e PRAP servono: a patto che lavorino per la Polizia Penitenziaria e non come attendenti dei Direttori... La differenza sta tutta qui.

Di  Agente Furioso  (inviato il 12/04/2012 @ 10:02:40)


n. 4


Incommentabile!!

Di  ROMERO63  (inviato il 12/04/2012 @ 09:56:00)


n. 3


Concordo! Il populismo fatto da certi sindacati e sindacalisti serve solo a cercare di accapparrarsi iscritti tra i tanti colleghi che lavorano negli Istituti. Il personale che LAVORA al DAP, al GOM. all'USPEV ecc. è personale che svolge un servizio comunque necessario per l'Amministrazione. E' impensabile togliere il personale da questi servizi perchè, altrimenti chi li fa? Se togliamo il personale al DAP che si occupa dei trasferimenti i colleghi che stanno in istituto come verranno trasferiti?Chi si occuperà delle loro pratiche? Togliamo il personale all'USPEV, bene, e i servizi di questo Reparto (previsti per Legge) chi li farà?? Allora togliamo anche i tanti colleghi che negli istituit mandano avanti gli Uffici ragioneria o le segreterie e via dicendo!! E' vero c'è una piccola, piccolissima parte di personale "imboscato" e sono quelli che stanno alla presidenza del Consiglio, ai Distretti Militari, alla Sanità, a fare i commessi presso uffici del Ministero (si badi bene, non al Reparto - che è istituzionale - ma distaccati direttamente presso vari uffici) ma, anche se facessimo rientrare tutti questi soggetti non si risolverebbe nulla! Lasciamo stare il facile populismo e pensiamo a cose più serie! Per esempio a spingere per assumere...quanto tempo è che non si fa un concorso per agenti aperto a tutti??? Mha....

Di  Marco  (inviato il 12/04/2012 @ 09:17:06)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.158.92.239


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

5 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

6 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

7 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

8 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

9 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

10 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione