Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Pregate per la Polizia Penitenziaria.


Polizia Penitenziaria - Pregate per la Polizia Penitenziaria.

Notizia del 02/11/2010

in Chiacchiere da Bar

(Letto 3534 volte)

Scritto da: Uomo Qualunque

 Stampa questo articolo


 

Domenica 31 ottobre, (XXXI del tempo ordinario), in tutte le chiese d’Italia, un passaggio della preghiera dei fedeli è stato dedicato a chi lavora nelle carceri.
 “ Ti preghiamo per chi lavora nelle carceri: possano affrontare ogni situazione con saggezza ed equilibrio, preoccupati di rispettare la dignità di ogni persona. Preghiamo: Ascolta, o Padre la nostra supplica.”
   La chiesa spesso si ricorda degli oppressi, dei carcerati e di chi lavora al servizio degli altri, come la Polizia Penitenziaria, e le preghiere dei fedeli rivolti al Signore hanno il compito, direi quasi di proteggere questi lavoratori da momenti di sconforto, ed infondere coraggio, equilibrio, finalizzati al rispetto della dignità del detenuto.
   C’è però uno scollamento evidente nella società causato dagli estremisti della pena (lo chiuderei e butterei via la chiave……a pane e acqua come una volta li tratterei…….pure il televisore hanno in cella? Adesso portategli pure una donna…….), gli ultragarantisti (anche il sovraffollamento nelle celle è una forma di tortura…..ogni detenuto deve avere uno spazio vitale di 3 metri quadrati……l’ispezione anale, la flessione fatta fare al detenuto è una violenza fisica e psichica), i cristiani che, indifferentemente da eventuali orribili reati commessi dai detenuti pregano per questi affinchè si redimino e ripensino ad un futuro diverso; in mezzo a queste categorie di pensatori, ci siamo noi: i poveri poliziotti penitenziari o meglio tutti gli operatori penitenziari per i quali in tutte le chiese si è pregato.
   Da uomo qualunque, penso però che al momento in cui muore un detenuto in carcere, non solo perché si è suicidato, ma anche per una grave malattia, un infarto o altro, ecco che le categorie che hanno una visione diversa, l’una dall’altra, della pena, si coalizzano e chiedono subito che venga fatta chiarezza su quella morte. Immediatamente piovono esposti da ogni parte e la Procura apre un’inchiesta su quella morte che necessariamente diventa “sospetta” solo perché è avvenuta in carcere.
   Premesso che ogni giorno assistiamo impotenti alle morti più disparate per malattie anche in soggetti giovani, per suicidi anche di gente che all’apparenza aveva tutto dalla vita e che scorriamo le pagine dei giornali con una indifferenza preoccupante soffermandoci solo ai titoli principali, ma quando muore un detenuto colpito ad esempio di infarto ecco che l’attacco mass mediatico è rivolto all’istituzione carcere e un’ombra di sospetto viene gettata immediatamente su poliziotti penitenziari, direttori, medici ed infermieri. Non l’hanno curato bene? l’hanno torturato? è stato oggetto di violenza? Aveva meno di 3 metri quadrati a disposizione? (non mettetevi a ridere ho visto misurare una cella da un geometra nominato perito dalla Procura!!! Qualche tempo prima vi era morto un detenuto per cause naturali!!!!) e magari proprio quella categoria che avrebbe buttato le chiavi perché il soggetto era un pedofilo, adesso conduce la battaglia affinchè sia resa giustizia a quella famiglia per quella morte dentro il carcere.
   E’ davvero preoccupante questo fenomeno, questo automatismo per cui per ogni morto in carcere scatta un’inchiesta penale alla caccia dei colpevoli per un futuro congruo risarcimento danni alla famiglia – a volte penso che le famiglie di questi poveretti vogliano sfruttare la morte del loro congiunto che da vivo probabilmente non avrebbe fruttato un euro, per avere risarcimenti dallo Stato.
   Ed è davvero preoccupante come per queste inchieste (ve ne saranno attualmente almeno una cinquantina in tutta Italia) e a difesa degli operatori penitenziari non si levi mai una voce autorevole dal DAP.
   E allora non ci resta che affidarci alla fede e alla chiesa - nostre uniche alleate in questo difficile lavoro – e pertanto preghiamo, ogni domenica, insieme per il per gli appartenenti alla Polizia Penitenziaria e per tutti gli altri operatori oggi sotto inchiesta a causa di una morte naturale di un detenuto.
 
Uomo Qualunque
 
 
 

Scritto da: Uomo Qualunque
(Leggi tutti gli articoli di Uomo Qualunque)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.146.141.60


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

10 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

6 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

7 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

8 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione