Dicembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2016  
  Archivio riviste    
Programma cuscinetto per accompagnare i Dirigenti penitenziari alla pensione


Polizia Penitenziaria - Programma cuscinetto per accompagnare i Dirigenti penitenziari alla pensione

Notizia del 23/07/2012

in Consoliamoci con l'ironia.

(Letto 4951 volte)

Scritto da: Il Giullare di Corte

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Considerato che nelle prossime settimane/mesi molti Dirigenti dell’Amministrazione penitenziaria si apprestano a concludere il loro rapporto lavorativo con l’Amministrazione pubblica, al DAP sembrerebbe sia allo studio un programma “cuscinetto” di accompagnamento all’uscita, per rendere meno traumatico il passaggio dai fasti e dagli agi a cui i Dirigenti sono abituati ad una normalissima e anonima vita da pensionato.

Il programma prevede vari accorgimenti tra i quali vi segnaliamo i seguenti.

AUTO BLU: il  programma prevede una progressiva riduzione dell’auto blu a disposizione del Dirigente. Si passerà dalla cilindrata a disposizione in servizio ad una minore nei primi due mesi da pensionato con un ulteriore downgrade negli altri due mesi. In tutto sono previsti altri quattro mesi  di auto blu, poi si passerà ad un carnet di 100 corse taxi fornite dall’Amministrazione per poi arrivare ad un vitalizio di abbonamento alla rete bus-ferro-tramviaria della Regione di residenza. Per l’intero arco del vitalizio, sono in corso degli accordi con le Società dei trasporti affinché l’autista del mezzo, alla vista del Dirigente (che a sua insaputa sarà riconoscibile da un dettaglio da concordare), mostri segno di reverenza facendo finta di togliersi il berretto e chieda al Dirigente, con fare sottomesso, dove voglia recarsi per oggi. Salvo poi proseguire nel tragitto previsto, ma avendo l’accortezza di non farsi accorgere dal Dirigente, dell'inganno in corso.

TELEFONIA/COMPUTER: il programma “cuscinetto” prevede inanzitutto il regalo delle apparecchiature in uso al Dirigente al momento del suo pensionamento. Con la scusa del salvataggio e passaggio dei dati dal telefono/computer dell’Amministrazione al telefono/computer privato (fittizio) del Dirigente, l’Amministrazione penitenziaria avrà l’accortezza di chiudere un occhio e mettere in conto ai cittadini l’intero valore delle apparecchiature. Siccome anche il traffico telefonico/dati ha un costo, analogamente per quanto previsto per l’auto blu, l’importo della bolletta verrà sostenuto dall’Amministrazione al 100% nel primo anno di pensionamento, al 75% nel secondo anno, al 50% fino a nuova disposizione. 

SEGRETERIA PARTICOLARE: il Dirigente, sin dal primo giorno di pensionamento, ha diritto ad interloquire ed inveire a suo piacimento con le persone dipendenti dell’Amministrazione che rimangono impiegate in quella che era la sua “Segreteria particolare”. Detti impiegati, nei primi mesi di pensionamento, si atterrano con la massima scrupolosità all’ascolto e all’umiliazione che il Dirigente vorrà rivolgere loro. Siccome anche i Dirigenti hanno delle differenze tra di loro, allora verrà redatta apposita lista per segnalare quelli che ne hanno più bisogno di altri. Per i casi limite, il dipendente più servizievole si recherà in orario di servizio presso l’abitazione privata del Dirigente con la scusa esplicita di fargli firmare delle carte urgenti; meglio se ci si recherà con auto blu della massima cilindrata la quale sarà parcheggieta in doppia fila sotto l'abitazione del Dirigente, con lampeggiante acceso e brevi e sporadici colpetti di sirena. La disposizione rimane in vigore fino a quando il Dirigente non prenda coscienza del fatto che non può disporre del personale a suo piacimento com'era una volta. 

INVITI A CERIMONIE UFFICIALI: in accordo con Comitati di quartiere, Comuni limitrofi al luogo di residenza del Dirigente, sarà cura dell’Amministrazione inviare una rappresentanza del Corpo di Polizia Penitenziaria alle riunioni condominiali e alle sagre paesane in cui si prevede che il Dirigente partecipi nei succesivi 12 mesi dal suo pensionamento. Sarà cura del Servizio di Rappresentanza del Corpo, prendere contatti con i familiari del Dirigente per conoscere le date e i luoghi della sua partecipazione agli eventi. Se l’evento si verificherà nei primi quattro mesi previsti dal paragrafo “Auto blu”, allora il Dirigente avrà diritto ad essere accompagnato da una macchina di cilindrata superiore a quella prevista per quel momento. Per rendere più veritiero l'evento, il personale preposto accompagnerà il Dirigente in un'area appositamente allestita nelle vicinanze e davanti ad una foto di poliziotti penitenziari e gente in giacca e cravatta schierati di fronte a lui/lei e gli si farà leggere un breve discorso di saluti. I casi limite di cui sopra, saranno anche salutati da una o più personalità che fingeranno di essere il Sindaco del capoluogo di Provincia o addirittura il Ministro della Giustizia.

Queste sono la parti essenziali previste dal programma di accompagnamento sereno alla pensione dei Dirigenti dell’Amministrazione penitenziaria. Le date dei pensionamenti si avvicinano e altri accorgimenti sono allo studio.


Scritto da: Il Giullare di Corte
(Leggi tutti gli articoli di Il Giullare di Corte)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Governo invia i militari per controllare le carceri: penitenziari brasiliani al collasso
Comunità ebraica di Milano: contro il radicalismo islamico nelle carceri, istituire corsi multi religiosi
Carcere di Teramo senza riscaldamento e in mezzo al terremoto: domani lo sfollamento
Carcere di Orvieto, un''eccellenza che rischia di andare in fumo per le scelte del DAP
Ecco come avvengono i rimpatri degli stranieri clandestini e perché è così difficile attuarli
Andrea Orlando: il carcere non basta a garantire la sicurezza
Naso fratturato e denti rotti: Poliziotto penitenziario ferito da detenuto a Napoli Poggioreale
Infame spia degli sbirri: così è iniziato il tentativo di rivolta al carcere minorile di Milano


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 7


Infatti Capitano e' giusto quello che lei dice non bisogno generalizzare ci son anche dei brevissimi dirigenti', e di commissari ne dovrebbero formare dei nuovi piu' capaci e che hanno piu' senso di appartenenza per il corpo!!!!

Di  Antonella G.  (inviato il 24/07/2012 @ 23:59:20)


n. 6


non facciamo di tutta l'erba un fascio.....condivido con voi che con la maggior parte di loro altro che calcio nel sedere ,non gli darei nemmeno la pensione per tutto quello che non hanno fatto e potevano fare,invece per altri ,che purtroppo si contano su una mano sola direi che tutti noi possiamo solo dirgli GRAZIE per tutto quello che hanno fatto.................pensate soltanto che quegli stessi commissari che smistano le domandine,con l'uscita degli ufficiali e di alcuni dirigenti si potrebbero ritrovare a comandare o a decidere il vostro futuro.....pensate questo a cosa comporterebbe......"LA ROVINA " !!!!!!!

Di  capitano ultimo  (inviato il 24/07/2012 @ 14:06:50)


n. 5


Ahah bravo Cinico quella delle domandine 393 e' forte ahah e vero commissari di polizia penitenziaria che smistano domandine incredibile meglio passarli a ruolo civile a questo punto, altro che commissari di polizia!!!!! Riguardo ai taluni dirigenti, dopo tutto quello che hanno fatto per il corpo di polizia penitenziaria e l'alta considerazione che ne hanno dimostrato altro che pensione, auto, convenzioni telefoniche e ferroviarie ......... a pedate nel culo dobbiam cacciarli !!!!!

Di  Antonella G.  (inviato il 24/07/2012 @ 12:14:16)


n. 4


--- Certamente ne condivido in pieno il contenuto sia dei post precedenti e sia del giullare di corte!
E' difficile e lo sarà ancora di più nel futuro per questi personaggi che se ne sono sempre serviti della Polizia Penitenziaria senza apportare alcun miglioramento al Corpo stesso; al tempo stesso ne hanno disprezzato anche la divisa omettendo o bistrattandne l'attività istituzionale ovvero quello legate alle preroragative previste in materia penale e procedura penale nonchè di protocollo.!
Alla fine , prossimi alla pensione chi saranno? semplicemente civili cittadini che tornano nel mondo dei vivi , istituzionalmente signo NESSUNO!
Sarrebbe motivazionale procedere all'istituzione della Dirigenza del Corpo di Polizia Penitenziaria , ciò dovrebbe essere motivo di risalto per i Commissari Funzionari altrimenti si occuperanno sempre più delle semplici domandine...............

WW il SAPPE...........
-- w w w il SAPPe !

Di  il cinico  (inviato il 24/07/2012 @ 00:22:40)


n. 3


Finchè la Polizia penitenziaria farà servilegi a questi signorotti, rimarrà un Corpo senza obiettivi è raro trovare uno di questi personaggi che domanda all'agente di scorta: ma lei che lavoro fa?
Certo è dura ritornare nel mondo dei vivi con la prospettiva forse di un futuro limitato, perchè ormai gli anni sono passati e come tutte le cose si va verso il tramonto della vita che forse alla fine diverrà piena di sacrifici per come superarla e concluderla da soli.
Non ci sono più i porta borse, non c'è più l'autista che ogni mattina apre lo sportello della macchina con segno di reverenza.
Per noi appartenenti alla Polizia Penitenziaria per fortuna non ci sono ancora questi problemi!!!!!!!

Di  maurizio giovannoni  (inviato il 23/07/2012 @ 22:54:18)


n. 2


...............se fosse finito molto tempo prima sarebbe stato meglio, forse non ci saremmo trovati nella situazione attuale. Io una ricetta per accompagnarli alla "meritata" pensione l'avrei anche, solo che non la posso esternare in questo sito.

Di  cairo74°  (inviato il 23/07/2012 @ 12:36:05)


n. 1


Dopo tanto impegno profuso nell'amministrazione, dedicando la loro proffessionalità completamente alla ricerca della soluzione dei problemi legati alle carceri ed al benessere del personale di pol. pen., questi illustri signori loro malgrado prima o poi lasceranno. Per noi sarà un trauma, un vuoto incolmabile, chi verrà dopo di loro riuscirà a sopperire alla loro assenza? Saremmo capaci di camminare con le nostre gambe? Sapremmo mandare avanti gli istituti senza la loro nobile presenza? Sappiamo sin d'ora che non sarà facile, il loro affetto paterno che nutrivano nei nostri confronti verrà meno, dovremmo farcene una ragione.
E' una vera disgrazia che tutto ciò finisca adesso..........

Di  cairo74°  (inviato il 23/07/2012 @ 12:33:00)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.211.148.181


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria arresta estremista islamico. Prima operazione antiterrorismo dentro un penitenziario eseguita dal Nucleo Investigativo Centrale in collaborazione con la Digos

2 I suicidi nella Polizia Penitenziaria sono il doppio rispetto alle altre forze dell’Ordine e il triplo rispetto alla società civile

3 Como: poliziotto penitenziario muore stroncato da infarto in servizio

4 In memoria del collega Pietro Sanclemente, Assistente Capo del carcere di Trapani

5 Polizia Penitenziaria: serve un’efficace comunicazione per non alimentare una costante disinformazione

6 Replica a Il Fatto Quotidiano: i veri motivi per cui il Sappe ha querelato Ilaria Cucchi

7 Parte male il docente di islamismo per la Polizia Penitenziaria: "insegnerò ai secondini..."

8 Carceri e web sono la prima linea nella lotta al terrorismo islamico: noi della Polizia Penitenziaria siamo pronti?

9 Operazione Onda Blu: NIC Polizia Penitenziaria arresta a Crotone due evasi da Voghera

10 La Stampa: la radicalizzazione nelle carceri italiane passa attraverso telefonini, sopravvitto e preghiera





Tutti gli Articoli
1 Chiusa la sala internet del carcere di Bolzano: detenuti cercavano contatti con l''isis

2 Caso Cucchi: Carabinieri accusati di omicidio preterintenzionale e di aver accusato la Polizia Penitenziaria

3 Fabio Perrone aggredisce due Poliziotti penitenziari. Un anno fa venne arrestato per l''evasione con sparatoria dall''ospedale

4 Ruba auto a Poliziotto penitenziario ma rimane bloccato dal passaggio a livello e viene arrestato

5 Rientro dei distaccati dal carcere di Alessandria San Michele: prevista anche sorveglianza dinamica e automazione cancelli

6 Carcere di Teramo senza riscaldamento e in mezzo al terremoto: domani lo sfollamento

7 Maltempo in Sardegna: 20 Poliziotti Penitenziari e 150 detenuti bloccati nella colonia agricola di Mamone

8 Chi è Hmidi Saber l''estremista islamico arrestato oggi e tutte le sue vicende nelle carceri italiane

9 Poliziotto penitenziario colpito al volto con pugni da detenuto 18enne al carcere minorile di Roma

10 Infame spia degli sbirri: così è iniziato il tentativo di rivolta al carcere minorile di Milano


  Cerca per Regione