Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Protesta nel carcere di Padova e detenuti islamici: interrogazione parlamentare Antonio De Poli


Polizia Penitenziaria - Protesta nel carcere di Padova e detenuti islamici: interrogazione parlamentare Antonio De Poli

Notizia del 27/01/2015

in Interrogazioni parlamentari

(Letto 374 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo


Interrogazione a risposta scritta 4-03328 presentata da ANTONIO DE POLI 
martedì 27 gennaio 2015, seduta n.385


DE POLI - Al Ministro della giustizia - Premesso che:

si apprende da fonti di stampa di questi ultimi giorni che, all'interno della struttura carceraria del "Due Palazzi" a Padova, durante un paio di risse originate da un detenuto omicida di origine romena, sono rimaste ferite 4 guardie carcerarie;

pare che, durante le colluttazioni, siano rimasti coinvolti anche altri detenuti di origine magrebina che avrebbero urlato, stando alle parole del sindacato di polizia, frasi inneggianti ad Allah e all'Isis;

all'interno del carcere c'è stata un'agitazione generale ma è stata riportata la calma in breve tempo, del fatto sono stati avvisati il direttore del carcere e il magistrato di turno;

da voci raccolte tra gli agenti di Polizia Penitenziaria, non è la prima volta che accade un episodio simile: "abbiamo visto aggressioni nate da episodi insignificanti ma che hanno subito preso un'evoluzione spaventosa e molto pericolosa. È evidente che ormai si sono infilate diverse regie che agiscono con scopi diversi";

ulteriori recentissime note di stampa su un incontro con il direttore del carcere Due Palazzi di Salvatore Pirruccio e il provveditore dell'amministrazione carceraria Enrico Sbriglia smentiscono che si siano fatti riferimenti all'Isis o ad Allah durante tali disordini attuati nei giorni scorsi da alcuni detenuti all'interno del carcere di Padova;

oltre alle possibili, avventate e facili strumentalizzazioni politiche sui rischi di terrorismo, resta il dato incontrovertibile che nelle carceri italiane esiste una situazione "esplosiva" che, al momento, si è concretizzata in aggressioni ai danni di agenti penitenziari immediatamente contenute, ma che potrebbero in futuro degenerare: sarà bene quindi reagire di conseguenza valutando le azioni opportune per aumentare il livello di sicurezza e salvaguardia nel quale agenti di Polizia Penitenziaria operano,

si chiede di sapere come il Ministro in indirizzo intenda agire per porre fine a questa situazione che è motivo di grande preoccupazione e quali misure siano allo studio per evitare tali fatti incresciosi, su cui si dovrà fare chiarezza, e se non sia il caso di avviare subito un'ispezione per verificare l'accaduto.


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini
Comune di Catanzaro denuncia il DAP per 242 mila euro di risarcimento
Intimidazione ad Agente penitenziario: incendiata la sua auto a Rosolini
Andrea Orlando: il carcere di Sassari migliore della media nazionale, un carcere di qualità
Tre detenuti devastano una cella di Orvieto e feriscono un Poliziotto penitenziario
Porta hashish al figlio nel carcere di Viterbo ma viene scoperta dai cinofili della Polizia Penitenziaria


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.205.43.70


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

3 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

4 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

5 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 La protesta di Rebibbia: il Dap preannuncia trattativa sugli organici intra ed extra moenia

10 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però





Tutti gli Articoli
1 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

2 I NAS dei Carabinieri chiudono la mensa del carcere di Terni

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

6 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

7 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

8 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

9 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali

10 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


  Cerca per Regione