Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Qualcuno inciampa nella verità... ma si rialza e prosegue per la sua strada.


Polizia Penitenziaria - Qualcuno inciampa nella verità... ma si rialza e prosegue per la sua strada.

Notizia del 28/06/2011

in Il Pulpito

(Letto 4477 volte)

Scritto da: Giovanni Battista De Blasis

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


 

QUALCUNO INCIAMPA NELLA VERITA’...
MA SI RIALZA E PROSEGUE PER LA SUA STRADA
 
 
 
Un uomo, che voleva insegnare al suo asino a non mangiare, decise di non dargli più cibo.
Quando l’asino morì di fame, l’uomo disse:
“Mi è capitata una disgrazia.
Proprio quando aveva imparato a non mangiare, l’asino è morto.”
 
(Philogelos)
 
La parabola dell’ Asino morto di fame tratta dal Philogelos, ci suggerisce una attenta riflessione sulla ostinazione di certe persone nel perseguire le proprie convinzioni anche quando queste appaiono, ai più, prive di senso.
Tomasi di Lampedusa nel suo Gattopardo affermava che un uomo per poter convincere gli altri delle proprie ragioni doveva, innanzitutto, avere la capacità di convincere se stesso.
Ovviamente, in tal modo, qualsiasi tentativo di persuadere un interlocutore profondamente convinto delle proprie ragioni, non può che essere vano.
E’ di tutta evidenza la difficoltà di far capire all’uomo del Philogelos che il suo asino è morto di fame.
Egli rimarrà sempre convinto della sopraggiunta disgrazia (indipendente dalla sua volontà) che ha impedito di portare a compimento il suo tentativo di insegnare all’asino a fare a meno del cibo.
Nella vita di tutti i giorni, nemmeno troppo raramente, capita di imbattermi in persone profondamente convinte delle proprie ragioni, disposte a difenderle ad ogni costo e, talvolta, fortemente determinate ad imporle anche agli altri.
In particolare, soprattutto nell’attività sindacale, mi è capitato di scontrarmi con la caparbietà e la testardaggine di qualcuno, ostinatamente abbarbicato sulle proprie posizioni.
Eppure gran parte degli esseri umani affrontano ogni giorno una qualche forma di trattativa, di negoziato.
A maggior ragione, proprio nell’attività sindacale il nocciolo di ogni questione è proprio il negoziato e la trattativa.
Purtroppo, però, tanti (troppi) colleghi sindacalisti confondono una trattativa con una gara o,PEGGIO, con una guerra.
Secondo questa logica  esistono vinti e vincitori e, anziché ricercare l’accordo migliore, si finisce per diventare avversari.
Ricordo un mio vecchio insegnante che, per renderci meglio l’idea, era solito paragonare una negoziazione alla ricerca del Santo Graal, piuttosto che alla lotta dei gladiatori nell’arena.
Ma non sarà mai possibile trovare il Sacro Calice se ci si parano davanti, sulla strada, aggressivi guerrieri disposti soltanto al singolar tenzone.
Churchill diceva che “A volte l’uomo inciampa nella verità ma, nella maggior parte dei casi, si rialza e continua per la sua strada”.
Cosa passa nella testa dell’uomo del Philogelos quando inciampa nella verità ?
Si rialza, appunto, e prosegue per la sua strada.
Cosa è capitato a certi sindacalisti quando hanno inciampato nell’ANPPe, l’Associazione dei pensionati della Polizia Penitenziaria ?
Si sono rialzati, appunto, ed hanno proseguito per la loro strada.
Una strada che si allontana sempre di più dai sentimenti di colleganza e di solidarietà verso il personale in quiescenza.
Si allontana sempre di più dalla possibilità di un accordo che avrebbe potuto identificare proprio nell’Anppe quel punto di unione, trasversale a tutti i sindacati, nel quale far confluire  i valori ed i principi del Corpo di Polizia Penitenziaria come un immaginario ponte che unisce  il personale in servizio con quello in congedo.
Nell’Associazione Nazionale Polizia Penitenziaria avrebbero potuto convergere tutti i dirigenti dei sindacati rappresentativi ai quali, il Sappe, aveva in tal senso indirizzato un invito.
Ma, evidentemente, la logica del Philogelos ha finito per prevalere e qualcuno si è convinto che gli è capitata una disgrazia: proprio quando aveva imparato a non contrattare, il sindacalismo è morto.
 
 
Giovanni Battista de Blasis
 

Scritto da: Giovanni Battista De Blasis
(Leggi tutti gli articoli di Giovanni Battista De Blasis)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini
Comune di Catanzaro denuncia il DAP per 242 mila euro di risarcimento
Intimidazione ad Agente penitenziario: incendiata la sua auto a Rosolini
Andrea Orlando: il carcere di Sassari migliore della media nazionale, un carcere di qualità
Tre detenuti devastano una cella di Orvieto e feriscono un Poliziotto penitenziario
Porta hashish al figlio nel carcere di Viterbo ma viene scoperta dai cinofili della Polizia Penitenziaria


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 3


il rispetto non si compra al mercato.
e se non si ha rispetto di chi è in pensione e di una associazione di fondata e riconosciuta storicità... mah.
indipendentemente dai colori di bandiera politica, sta di fatto che questa associazione è un valore assoluto ancora oggi, e per tutti.
magari non è il luogo adatto ma mi nasce spontanea una riflessione sul pluralismo : che ben venga, perchè oggi solo il pluralismo assicura a una voce di minoranza, quale essa sia, la sua giusta evidenza.
pensate ad un insieme di maggioranza che decida improvvisamente contra legem che sia lecito uccidere.
e quelli che ancora credono nella legge del rispetto della vita? che fine farebbero?
pluralismo contro il far west, sempre e comunque...

Di  pochahontas  (inviato il 04/07/2011 @ 14:32:59)


n. 2


bravo de blasis, scrivi bene. Sembra che per alcuni l'unico problema in questa Amministrazione sia l'Anppe e chi la presiede (che è anche colui, o comunque tra coloro, che l'hanno creata). Non che il nostro Corpo non abbia una Associazione d'Arma, a differenza di tutti gli altri Corpi di Polizia e Forza Armata. Non che c'abbiano pensato i mandarini del Dap, che per i più non fanno parte del Corpo, o altri sindacati. No. La colpa è di chi l'ha realizzata. E quindi diamo addosso all'Anppe. Questo è il vero problema per alcuni. Ma cosa aspettano gli iscritti a questi sindacati a svegliarsi?

Di  Vero eretico  (inviato il 03/07/2011 @ 21:47:37)


n. 1


si ... si ... apunto .... l'asino .....

Di  Anonimo  (inviato il 30/06/2011 @ 11:33:00)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.205.176.107


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

3 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

4 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

5 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario





Tutti gli Articoli
1 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

2 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

3 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

4 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

5 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

8 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali

9 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

10 Cinque posti da procuratore DNA a Roma: concorrono anche Alfonso Sabella, Francesco Cascini e Calogero Piscitello


  Cerca per Regione