Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Quello che Beneduci non dice: il collega che vota per lui e vota la lista anche alla Camera aiuta Ilaria Cucchi ad essere eletta


Polizia Penitenziaria - Quello che Beneduci non dice:  il collega che vota per lui e vota la lista anche alla Camera aiuta Ilaria Cucchi ad essere eletta

Notizia del 22/02/2013

in Chiacchiere da Bar

(Letto 3298 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


 

Come è noto a (quasi) tutti con l’attuale sistema elettorale non esistono le “preferenze”, ovverosia non si può votare direttamente un candidato.

Questo significa che sono i partiti a decidere chi deve entrare in Parlamento scegliendo la posizione in lista ed il collegio elettorale dove vengono presentati i singoli candidati.

Nel caso del signor Leo Beneduci, ad esempio, è evidente fin dall’inizio che non ci sono possibilità di elezione in quanto, pur essendo capolista, il suo partito dovrebbe superare lo sbarramento dell’8 per cento per portare anche un solo candidato al Senato.

Al contrario, Ilaria CUCCHI ha concrete possibilità di essere eletta perché il partito di Ingroia ha deciso di collocarla in posizione utile nelle liste, in collegi “sicuri”.

Ilaria CUCCHI, infatti, è stata candidata alla Camera laddove lo sbarramento scende al 4%, che è una percentuale alla portata di Rivoluzione Civile.

Gli ultimi sondaggi davano il partito di Ingroia tra il 3,5 e il 4,5% e, quindi, con concrete possibilità di entrare in Parlamento.

Personalmente e sindacalmente, noi ci auguriamo di no perché non vogliamo che in Parlamento entrino persone – come la CUCCHI – che per effetto di vicende personali hanno una visione distorta  e inverosimile del carcere e della Polizia Penitenziaria.

In altre parole, non è possibile votare direttamente Beneduci, perché non esistono le preferenze, e quindi un eventuale voto teoricamente destinato a lui finirebbe per andare soltanto alla lista Rivoluzione Civile, soprattutto se si vota la lista anche per la Camera.

Insomma, il voto a Rivoluzione Civile, alla Camera, andrebbe quindi a beneficio di Ilaria CUCCHI che, al contrario di Beneduci, è in posizione utile per entrare in Parlamento.

E’ nostra opinione che, visti gli ultimi sondaggi su Rivoluzione Civile, sarebbe più opportuno che nessun poliziotto penitenziario voti questa lista per non aiutarla a superare lo sbarramento del 4% mandando la Signora CUCCHI in Parlamento.

Noi vogliamo solo far capire a tutti i colleghi (osapp o non-osapp) che ogni voto che si pensa di dare a Beneduci potrebbe finire per andare ad aumentare le possibilità di elezione della signora Ilaria CUCCHI, laddove si voti quella lista anche alla Camera.

Per questa ragione andrebbe spiegato a tutti i colleghi che, semmai si volesse votare Rivoluzione Civile, lo si dovrebbe fare solo nel Lazio e solo per il Senato

Sarebbe davvero incomprensibile, infatti, che un poliziotto penitenziario vada a dare il proprio voto a un personaggio che ha fatto campagna elettorale "contro" la Polizia Penitenziaria.

Questo è quello che avremmo voluto sentir dire e dichiarare dal "collega" Leo Beneduci.

E pur tuttavia, alla fin fine, ognuno è comunque padrone, in scienza e coscienza, di dare il voto a chi vuole.

 
P.S.

E’ difficile pensare che una persona intelligente come il Signor Beneduci non abbia sempre saputo quello che vi stiamo dicendo ...

 

 

 

 


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 25


Prima di andare a dormire, voglio commentare i risultatati di questa campagna elettorale. Alle ore 16.41 di oggi, avevo postato un mio commento relativo al flop del partito di rivoluzione civile di Ingroia. Bene, i dati quelli erano e quelli sono rimasti. Caro Bene Duce, e cara Ilaria Cucchi, se leggete questo mio commento, voglio solo dirvi che la vostra esperienza politica è finita ancor prima di incominciare. Per quanto riguarda Bene Duce, non so cosa farai adesso, ti consiglio di non ripresentarti come segretario generale di un sindacato della Pol. Pen. Per quanto riguarda te Ilaria,mi dispiace, per sanare i tuoi debiti e le tue ipoteche, dovrai farti un bel prestituccio. Andare in politica per buttare fango sulla Polizia Penitenziaria intascandoti i soldi dei contribuenti come parlamentare ti è andata decisamente male. ANDATE A LAVORARE!!
W La Polizia Penitenziaria.

Di  Poliziotto Penitenziario  (inviato il 25/02/2013 @ 22:06:03)


n. 24


Dai primi dati che emergono sulle elezioni, missà tanto che Bene Duce e la Cucchi se ne tornano a casa a testa bassa.
Caro Ingroia, ma chi te la fatto fare?......
Perderai le elezioni e anche la faccia, se ritornerai a fare i magistrato non sarai MAI il magistrato di prima.

Di  Poliziotto Penitenziario  (inviato il 25/02/2013 @ 16:41:06)


n. 23


ha ragione il collega eliminatela dalla pagina la signorina cucchi che dovvrebbe vergognarsi di farsi pubblicita alle spalle del suo caro fratello defunto,che forse avvrebbe dovuto aiutarlo lei a vivere.
IO NON VOTERO QUESTA GENTAGLIA CHE SI CANDIDA SOLO
PER QUESTIONI PERSONALI.
GIGI 63

Di  Anonimo  (inviato il 23/02/2013 @ 21:05:08)


n. 22


Mi ripeto,
siate gentili, rimuovete quella foto dalla vista vederla in un sito dove scrivono i polziotti penitenziari è veramente imbarazzante. Noi siamo tolleranti con tutti ma non masochisti, e poi la facciamo sentire importane. Perchè dobbiamo noi farle la pubblicità visto che non se la fila nessuno?

Di  cairo74°  (inviato il 22/02/2013 @ 19:59:12)


n. 21


Cara redazione mi hai convinto, non voterò la lista di Ingroia anche perchè ho (ri) letto le dichiarazioni della Cucchi ed'è palese la sua malafede cercando solamente il consenso elettorale, inoltre penso che il Pm Ingroia con la Sig.ra Cucchi abbia veramente poco da spartire o meglio come rapporto è innaturale, quindi la cosa puzza. grazie sappe e viva grillo

Di  angelo  (inviato il 22/02/2013 @ 18:40:12)


n. 20


Per rispondere SUL PUNTO - e mi riferisco all'Emilio Fede di Beneduci - è fondamentale far capire ai lettori chiaramente ciò che si chiede.
E per quel poco che si capisce dai suoi commenti - sicuramente non per la mia limitata capacità di comprensione - SUL PUNTO, è stata data più di una risposta. Sia nei commenti, sia, in particolare, nell'articolo stesso, sintetico e cristallino.
Ha fatto bene la Redazione a pubblicare il commento che ha suscitato scetticismo di censura anche nell'autore stesso, asseritamente contraddistinto dalla frase "e voglio vedere se questa me la pubblicate!".
Almeno per quanto mi riguarda, ho capito che bisogna stare attenti a scendere ai livelli di "il professionista", potrebbe fotterci con l'esperienza...
E qui mi fermo.

Di  Giovanni Altomare  (inviato il 22/02/2013 @ 16:35:46)


n. 19


Abbiamo tollerato fin troppo il turpiloquio del Professionista che invitiamo ad auto-moderarsi altrimenti inizieremo a non pubblicare suoi commenti come l'ultimo che non proponiamo agli altri lettori, in quanto non aggiunge nulla al discorso se non offese personali.

Di  Redazione  (inviato il 22/02/2013 @ 16:31:10)


n. 18


E' già stato detto tutto, ognuno trarrà le sue conclusioni nell'urna. Quello che mi limito a constatare è che il Professionista scrive solo in maiuscolo che in internet equivale ad urlare. E in genere quando uno urla lo fa per nascondere la debolezza delle proprie argomentazioni. Augh!

Di  l'indiano  (inviato il 22/02/2013 @ 15:43:04)


n. 17


E dimmi caro "professionista", come intenderesti contare tu come Corpo di Polizia? Alleandoti con chi ti spala merda addosso? Ottima strategia! Sei un vero "professionista" non c'è che dire, anzi ti propongo di cambiare nick: che ne dici de "Lo Stratega"? Un altro giorno poi parleremo pure di quello che Diliberto ha fatto per il Corpo. Ora non ho tempo, vado ad impegnarmi per diminuire ancora di più le possibilità che i colleghi commettano l'errore di votare in buona fede uno che non ha avuto nemmeno le palle di difendere i suoi colleghi quando sono stati attaccati dalla sua amica di partito...

Di  l'anonimo di prima  (inviato il 22/02/2013 @ 15:39:08)


n. 16


CARO ANONIMO DEI MIEI COG***I, BENEDUCI RIMARRA' FUORI ANCHE PER COLPA TUA. NOI NON CONTIAMO UN c***o E I TENTATIVI DI FAR PARTE DI QUEL MONDO CI SONO STATI, ANCHE DAL SAPPE. NON FATE LE VERGINELLE. COME QUANDO IL NOSTRO CAPECE CAPACE ANDAVA A BRACCETTO COL MINISTRO DILIBERTO (CHE GUARDA CASO OGGI SI CANDIDA CON RIVOLUZIONE CIVILE), MA QUESTO NON CONTA, SI FACEVA SINDACATO ALLORA, ERA NELL'ORDINE NATURALE DEI RAPPORTI ISTITUZIONALI (PRONARSI ANDAVA BENE).E ALLORA NON SI DAVA ADDOSSO AL CAPOCCIONE, IN QUEL CASO NON ERAVAMO AL COSPETTO DI ALTO TRADIMENTO, NO: IL SAPPE SI CONCEDEVA AL MINISTRO COMUNISTA E NESSUNO FIATAVA!!! RIMANIAMO A CAPECE CAPACE O PARLIAMO DEI MOLTI, TANTI SINDACALISTI DEL SAPPE CHE AI TEMPI DI VITALI SI SONO VENDUTI ANCHE LA MOGLIE? COSA E' QUESTA:IPOCRISIA? FAZIOSITA? OTTUSITA'? COME VEDETE NON CI VADO CON IL FIORETTO PERCHE' CERTE LOGICHE LE HO VISSUTE IN PRIMA PERSONA E DIRETTAMENTE SULLA MIA PELLE. MI HANNO E CI HANNO RIEMPITO DI CAZZATE, QUELLE CHE VI PIACCIONO TANTO. SIAMO UNA MASSA DI CAPRONI...BUON VOTO A TUTTI (E VOGLIO VEDERE SE QUESTA ME LA PUBBLICATE!)


P.S. SUL PUNTO NON MI RISPONDE NESSUNO PERO'

Di  IL PROFESSIONISTA  (inviato il 22/02/2013 @ 15:21:45)


n. 15


Comunicato (ANSA)- 21 FEB- Sintesi del dibattito e dei commenti politici della campagna elettorale in Campania.
Paolo Russo ( PDL), candidato alla camera in Campania 1, sostiene che "per certa sinistra i giudici sono bravi solo quando si accaniscono contro Berlusconi. In quelle occasioni guai a parlar male della magistratura indipendente ed imparziale: Se però a sparare a zero contro "ipocriti processi" è Ilaria Cucchi, candidata con il magistrato Ingroia va tutto bene. Il giudice può essere "ostile e negare l'evidenza dei fatti. Questa volta le vere vittime della mistificazione e della strumentalizzazione politica sono gli agenti della Polizia Penitenziaria ed a loro va tutta la mia solidarietà".

Di  michele  (inviato il 22/02/2013 @ 12:42:06)


n. 14


Io penso che "il professionista" quando capirà (se lo capirà) che il suo pupillo aspirante senatore va a braccetto con la Cucchi, avrà un grosso mal di testa. Il giorno in cui riuscirà anche a leggere (e comprendere) l'ultimo articolo che è stato scritto su questa vicenda, forse la smetterà anche di abbaiare alla luna. Per ora resta il fatto che la Cucchi "rischia" di diventare Onorevole mentre il pupillo è quasi certo che non conterà nulla, al massimo farà il portaborse della Cucchi... Contento tu, caro il nostro "professionista"...

Di  Anonimo  (inviato il 22/02/2013 @ 10:41:46)


n. 13


IL RISO ABBONDA SULLA BOCCA DEGLI IDIOTI, E QUI SI RIDE PARECCHIO ( A PROPOSITO DELLE IDIOZIE, CARA REDAZIONE). STA IL FATTO CHE NESSUNO MI HA RISPOSTO SUL PUNTO. STA IL FATTO CHE IN PARLAMENTO NON ANDRA' NESSUNO DEI VOSTRI. STA IL FATTO CHE E' UNA VITA CHE CI VEDONO COME TORTURATI - AL DI LA' DELLE RISPOSTE PICCATE DEL CAPECE CAPACE A CHI SI PERMETTE DI CHIAMARCI ANCORA CON L'APPELLATIVO DI SECONDINO. BISOGNA CAMBIARE ROTTA CARI COLLEGHI E TRINCERARSI ANCORA DIETRO UN MURO NON FA BENE PER LA CATEGORIA. VENGO POI SUL PUNTO SPECIFICO, E QUI RISPONDO A TUTTI: CHI CI VEDE COME ASSASSINI? IL MONDO INTERO, VISTO CHE NON ABBIAMO MAICONTATO UN c***o? CHE IDEA SI E' FATTA LA GENTE DEL CASO CUCCHI? LO ABBIAMO AMMAZZATO? SE NE SONO DETTE TANTE E LA VERITA' A GALLA E' VENUTA. A QUESTO PUNTO MI DOMANDO, VISTO CHE LA GENTE CHE APRE I GIORNALI CI VEDE ANCORA COME ASSASSINI, DELLE DUE L'UNA: O LE SENTENZE HANNO DETTO UN'ALTRA VERITA' OPPURE I SINDACATI (E CI METTO ANCHE L'OSAPP) NON HANNO SAPUTO RACCONTARE QUELLO CHE E' ACCADUTO IN TRIBUNALE E UNA s*****a E' RIUSCITA LADDOVE NOI ABBIAMO FALLITO. POI SULLA CUCCHI CI SAREBBE DA DIRE TANTO MA ANDATEVI A VEDERE COME LA PENSA RADIO RADICALE: CHE SU TUTTA LA VICENDA E LA STRUMENTALIZZAZIONE ATTUATA DA STA PORACCIA LA PENSA COME GIOVANARDI. COMUNQUE TORNADO AL VOTO, VOTATE GIOVANARDI CHE CI DIFENDE...

Di  IL PROFESSIONISTA  (inviato il 22/02/2013 @ 10:30:50)


n. 12


ç Professionista

Secondo me hai fatto proprio un buco nell'acqua, i commenti mi pare siano tutti firmati, compreso il mio. Vedi caro "Professionista", qui da noi c'è la libertà di dire tutti come la pensiamo, intendo dire da noi il SAPPe, ci firmiamo sempre e non abbiamo nessuna paura di dire la nostra, e mi pare che questa libertà c'è per "tutti", tu compreso, che hai espresso il tuo pensiero. Forse hai ragione quando dici che è fondamentale che in parlamento ci sia uno di noi, ma noi non vogliamo un personaggio che sta nel partito di chi vuole farci passare per torturatori e assassini.
Ciao caro

Di  Paolo Spano  (inviato il 21/02/2013 @ 19:22:45)


n. 11


Dal tenore del commento di "IL PROFESSIONISTA", ho la strana sensazione che sia tratta dell'Emilio Fede di Beneduci...
Uno di quelli che attende con ansia acuta l'ascesa in politica del suo adulato candidato, affinché possa prendere il posto apparentemente - e sottolineo apparentemente - lasciato vacante nel "suo sindacato".
Se così fosse, e difficilmente le mie sensazioni mi tradiscono, l'occasione sprecata sarebbe solo e esclusivamente per l'asserito professionista.
(IO, INVECE, MI FIRMO)
P.S.: in ogni caso lunedì non brinderò...

Di  Giovanni Altomare  (inviato il 21/02/2013 @ 18:04:59)


n. 10


@ il professionista

Anche se non ti firmi ti qualifichi con quello che scrivi.
Se cercavamo l’esempio di uno che non ha capito nulla di tutto quello che abbiamo scritto fino ad oggi su questa vicenda, abbiamo sicuramente trovato quello più calzante: tu !
Inutile citarti la metafora di colui che guarda il dito invece della luna perché tanto non la capiresti … Ripetiamo soltanto (ma più che altro per gli altri colleghi che possono capire) che qui di “immondo” c’è soltanto la scelta di un poliziotto penitenziario di schierarsi politicamente con chi è contro la polizia penitenziaria e le forze dell’ordine.
E non è un caso che questa scelta trova soltanto il sostegno di colleghi (?) come te …

P.S.
Complimenti per lo pseudonimo, è veramente azzeccato.
Sei davvero un professionista, un professionista delle idiozie.

Di  Redazione  (inviato il 21/02/2013 @ 16:51:45)


n. 9


SECONDO ME NON AVETE CAPITO UN c***o, QUANTOMENO CHI HA SCRITTO E SCRIVE QUESTI ARTICOLI IMMONDI E NON SI FIRMA (TUTTI GLI ALTRI COMMENTANO MA NON GLIENE FACCIO UNA COLPA: PUNTO IL DITO SUL MANDANTE). AUSPICATE IL CAMBIAMENTO, DANDO ADDOSSO A BENEDUCI, UNICO RAPPRESENTANTE DELLA PENITENZIARIA AD ESSERE CANDIDATO, E NON CAPITE CHE E' FONDAMENTALE ESSERCI, IN PARLAMENTO DICO. LE DECISIONI SI PRENDONO LI', NEI LUOGHI DEPUTATI E NON FUORI IL PALAZZO A FAR MELINA SULLE POLITICHE MIGLIORI. VI PARLATE ADDOSSO DA 30 ANNI E I RISULTATI SONO LI', SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI! AVETE PERSO UN'OCCASIONE UNICA DI MANDARE IN PARLAMENTO UNO DEI VOSTRI E LUNEDI' BRINDERETE AL RISULTATO, NEGATIVO PER BENEDUCI E POSITIVO PER VOI. CHE OCCASIONE SPRECATA....UN APPLAUSO X TUTTI NOI!!!

Di  IL PROFESSIONISTA (NON MI FIRMO NEMMENO IO)  (inviato il 21/02/2013 @ 15:45:55)


n. 8


Votare Rivoluzione civile, per far entrare in politica uno come Beneduci, o come Ilaria Cucchi, è la stessa cosa di darsi una martellata suii maroni. Non credo che i poliziotti penitenziari siano così imbecilli da poter fare questo. Non sprechiamo la nostra grande opportunità,fra alcuni giorni abbiamo la possibilità di cambiare davvero tutto, questa volta dobbiamo saper scegliere chi veramente potrebbe ridare dignità e considerazione alle forze dell'ordine, so che la scelta sarà difficile, ma non sarà certo il partito della Cucchi a risolvere i nostri problemi.
W la Polizia Penitenziaria!

Di  Paolo Spano  (inviato il 20/02/2013 @ 19:46:50)


n. 7


Francamente il tutto mi dispiace tanto, avere un collega della Polizia Penitenziaria come deputato ci avrebbe fatto onore, non riesco a capire come mai il Cons. dott. Ingroia, persona e magistrato di capacità uniche, non abbia valutato il comportamento della sig. Cucchi nell'offendere continuamente e accusare personale "informa generica" della Polizia penitenziaria, come aguzzini del fratello. Ripeto francamente sono dispiaciuto e penso ancora che il collega Beneduce sia anche lui dispiaciuto di questa vicenda. Quindi colleghi quando andiamo a votare MEDITIAMO prima di fare la ns crocetta, e pensiamo a chi portare al ns parlamento Italiano.
Matteo Rcciardi

Di  Matteo Rcciardi  (inviato il 20/02/2013 @ 14:26:31)


n. 6


Siate gentili, non pubblicate più la foto di questa persona. Vederla in un sito della Polizia Penitenziaria fà lo stesso effetto che farebbe il mal di denti il giorno di natale.
Riguardo al signor Beneduci invece non credo che i colleghi iscritti al suo sindacato non tengano conto del prorpio comportamento, gente con l'anello al naso non se ne trova più in giro.

Di  cairo74°  (inviato il 20/02/2013 @ 12:05:07)


n. 5


Condivido pienamente questa campagna del S.A.P.Pe volta a far desistere i colleghi dal voto alla lista INGROIA.
In particolare questo articolo spiega sinteticamente e chiaramente le ragioni per le quali bisogna dissentire da tale voto, rappresentando, peraltro, a chi è ostinato a farlo, di votare solo nel Lazio e solo per il Senato.
Segno questo, che la suddetta campagna del S.A.P.Pe, non cela alcuna invidia o rancore nei confronti di Beneduci, diversamente da come taluni credono.
Invito pertanto i colleghi a ponderare con cura la loro scelta perché potrebbero contribuire a una probabile disfatta della reputazione della Polizia Penitenziaria, visto i proclami della Cucchi, seppure personalmente non li temo.
Per cui, cari colleghi, ATTENTI!!! Domani sarà tardi per pentirsene...

Di  Giovanni Altomare  (inviato il 20/02/2013 @ 11:33:59)


n. 4


Carissima Redazione, sarebbe ora di dirla tutta e giusta sul signor BeneDuce, la verità amara per voi è che siete invidiosi e gelosi di lui e vi spiego anche il perché. Vorrei sapere dove eravate voi quando il BeneDuce OSAPPAVA (con la zappa) l'orticello di casa sua guardando principalmente i propri interessi, e qualche volte quello dei suoi piccoli gregari (guai ad emergere innanzi a lui), e dopo anni e anni di fatica come OSAPPATORE non è che stia chiedendo la luna, perché lui comunque vada potrà aspirare a fare l'autista ad INGROIA, la tutela no per via della panzetta, segretario, portaborse, qualcosa troverà..I colleghi se non sono COGLIO@[]€ non lo voteranno, e chi lo farà ne porterà il peso negli anni. Non si può guardare, a braccetto con chi ci da degli assassini, cosa non si fa per una posizione, è proprio un poveraccio, ma di dignità.

Di  mario64  (inviato il 20/02/2013 @ 10:36:53)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.146.179.146


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

3 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

4 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

5 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP

10 Baschi Azzurri dell''Umbria ... rialziamoci!!





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione