Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però


Polizia Penitenziaria - Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però

Notizia del 20/11/2016

in Houston abbiamo un problema

(Letto 2587 volte)

Scritto da: Informatico Informato

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


In questo giorni stanno venendo al pettine tutti i nodi della distribuzione del personale di Polizia Penitenziaria che il DAP ha lasciato intrecciare per decenni.

Primi rientri in sede dei distaccati del DAP, ma non è un buon segno. Si salvi chi può

La prossima riunione con le sigle sindacali del 23 novembre (forse) ci permetterà di conoscere le linee guida tracciate dai vertici dipartimentali per le piante organiche delle sedi diverse dalle carceri (quelle che ermeticamente vengo chiamate extra moenia).

Ci sarà modo di discuterne ampiamente dopo la riunione.

Per adesso vi vorrei parlare di un altro argomento, anch’esso ampiamente sottovalutato: il personale coinvolto nella recente riorganizzazione del settore informatico, spina dorsale di tutti i servizi informativi delle carceri italiane.

La Direzione Generale del Personale e delle Risorse, sotto la quale è stato ricondotto il SIP (Sistema Informatico Penitenziario), sta lentamente (troppo lentamente) iniziando a rendersi conto delle macro e micro problematiche che un servizio del genere comporta. Delle macro se ne dovrebbe occupare la DGSIA, ma forse ora anche qualcun altro inizia a capire che le grandi manovre, se scollegate dalla risoluzione delle tante, piccole problematiche quotidiane, è impossibile che possano realmente realizzarsi.

Sono innumerevoli le volte in cui ho visto naufragare faraonici progetti (che sulla carta erano efficientissimi) sugli “scogli” di qualche operatore finale a cui non era stata collegata la stampante o che aveva sbagliato a selezionare la rete di comunicazione. Banalità che però vanno seguite nella loro quotidianità.

Negli anni passati, ogni Direzione Generale dei DAP (allora si chiamavano Uffici Centrali), proprio per risolvere queste banalità e anche per gestirsi in autonomia il proprio “bottino” di informazioni, si erano dotate dei cosiddetti “piccoli CED”.

Oggi, soprattutto a seguito delle necessità derivanti dalla riorganizzazione dell’intero settore informatico, è opportuno iniziare da piccole, ma importantissime, azioni.

Per esempio, appare assurdo che proprio la Direzione Generale del Personale e delle Risorse (da cui dipende tutto il SIP) mantenga ancora un ristrettissimo gruppo di persone adibite a mansioni più o meno informatiche, tenute fuori proprio dal SIP, e che invece potrebbero mettere a frutto e a disposizione di tutto il DAP, tutte le loro conoscenze e qualità nel settore informatico.

E’ un piccolo passo, certo, ma che sarebbe meglio iniziare a compiere prima che si generino situazioni incontrollabili o che, peggio, qualcuno possa iniziare a riproporre la politica dei “piccoli CED” all’interno del DAP.

Poi andrebbero razionalizzati anche i compiti, le funzioni e il coordinamento di tutto quel personale della periferia che per troppi anni ha garantito i servizi senza vedersi riconosciuto nulla, ma se il DAP non è in grado nemmeno di risolvere questa prima banale razionalizzazione, è inutile anche iniziare a parlarne.

Nella speranza che anche la questione del personale informatico della periferia non diventi un “mostro” come quello dei distacchi che tanto preoccupa il Capo DAP in questi giorni.

 

 


Scritto da: Informatico Informato
(Leggi tutti gli articoli di Informatico Informato)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Truffa alla pay tv, 150 persone indagate in Sicilia: indagine iniziata in carcere
Andrea Orlando: tutti gli evasi vengono catturati. In Italia il minor tasso di evasioni d''Europa
Tenta di evadere dall''ospedale: detenuto ricoverato strattona gli Agenti e si da alla fuga
Poliziotto penitenziario blocca rapinatore: aveva appena rubato uno zainetto ad un vigilantes
Due detenuti non rientrano dai permessi nel carcere minorile di Torino
Catturato il detenuto marocchino che non era rientrato a Mamone dopo il lavoro esterno
Isola di Santo Stefano: inaugurata elisuperfice per iniziare il restauro del carcere
Il Gip archivia le accuse contro gli Agenti penitenziari di Trento: non ci furono maltrattamenti nei confronti dei detenuti


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 2


E' noto che al dap, a parte il servizio informatico penitenziario, coesistono, altri mini uffici informatici a conduzione "familiare" che hanno quale sfera di competenza le varie direzioni generali. Una politica razionale e sensibile al risparmio di spesa ed alla migliore allocazione delle risorse umane, richiederebbe l'esistenza di un unico servizio informatico, gestito da un solo funzionario, che si occupi a 360 gradi di qualsiasi problematica del settore per tutto il Dap. Evitando in questo modo sprechi di ogni natura e nell'ottica del principio di economicità a cui la P.A. deve uniformarsi

Di  Anonimo  (inviato il 21/11/2016 @ 09:30:55)


n. 1


Sarebbe opportuno che questi "piccoli CED" tornassero alla base in modo da garantire all'ufficio SIP una gestione delle informazioni e dei compiti più lineare, soprattutto per sfruttare la professionalità del personale per il bene dell'ufficio e non per il loro orticello.

Di  Anonimo  (inviato il 21/11/2016 @ 08:20:05)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

23.20.166.142


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Michele Gaglione: Agente di Polizia Penitenziaria, ucciso dalla camorra il 7 agosto 1992

2 In memoria dell''Appuntato del Corpo degli Agenti di Custodia Nerio Fischione, ucciso a Brescia durante tentativo di evasione nel 1974

3 Stabilimento balneare di Roma-Maccarese: quando la Polizia Penitenziaria è ospite (indesiderato) a casa sua.

4 Promozioni al grado superiore: perché si valutano le sanzioni disciplinari e non le ricompense?

5 La vigilanza dinamica è un fallimento! Parola di Santi Consolo, che dà ragione al Sappe, ma vorrebbe il ritorno delle “veline”.

6 Uno sguardo alle prime procedure applicative del riordino della Polizia di Stato

7 Noi, vittime della Torreggiani

8 Sicilia: c''era una volta la polizia stradale

9 Come ci è stato scippato l’Ente Orfani trasformato in Ente di Assistenza di tutti, gestito da pochi

10 L’estate del detenuto





Tutti gli Articoli
1 Assunzioni in Polizia Penitenziaria, Orlando: per il 2017 altri 305 Agenti assunti in aggiunta a quelli già previsti

2 In fuga ed è pericoloso: arrestato dopo sparatoria con la Polizia di Stato, piantonato in ospedale riesce a fuggire

3 Poliziotto penitenziario blocca rapinatore: aveva appena rubato uno zainetto ad un vigilantes

4 Truffa alla pay tv, 150 persone indagate in Sicilia: indagine iniziata in carcere

5 Andrea Orlando: tutti gli evasi vengono catturati. In Italia il minor tasso di evasioni d''Europa

6 Baby boss nelle carceri minorili: M5S conto i 25enni nelle carceri minorili

7 Detenuto frattura un dito ad Ispettore di Polizia Penitenziaria di Imperia: non voleva rientrare dalle celle aperte

8 Il Gip archivia le accuse contro gli Agenti penitenziari di Trento: non ci furono maltrattamenti nei confronti dei detenuti

9 Isola di Santo Stefano: inaugurata elisuperfice per iniziare il restauro del carcere

10 Detenuto evade da permesso premio: in carcere per sequestro di persona, spaccio, furto e rapina, porto abusivo di armi


  Cerca per Regione