Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Revoche ed iscrizioni ai sindacati per l’anno 2012. Le prime considerazioni sui numeri e sulle percentuali.


Polizia Penitenziaria - Revoche ed iscrizioni ai sindacati per l’anno 2012. Le prime considerazioni sui numeri e sulle percentuali.

Notizia del 01/02/2012

in Il Pulpito

(Letto 5179 volte)

Scritto da: Giovanni Battista De Blasis

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Sulla base dei numeri forniti dal Ministero dell’Economia e Finanze, il Dap ha diffuso i primi dati associativi del 2012, numerici e percentuali, delle organizzazioni sindacali della Polizia Penitenziaria.

Indubbiamente i dati sono largamente approssimativi e, altrettanto sicuramente, mancanti di numerose deleghe rilasciate negli ultimi mesi dell’anno, soprattutto quelle trasmesse nel mese di dicembre.

Nonostante tale consapevolezza, come mia consuetudine, vorrei provare comunque a fare una prima disamina a caldo dei dati, sia pure senza perdere di vista il fatto che si tratta di dati parziali e soggetti a cambiamenti.

Innanzitutto, in base agli elementi in nostro possesso, posso dichiarare con assoluta certezza che il Sappe ha mantenuto sostanzialmente inalterato il numero complessivo degli iscritti, rimanendo al di sopra della soglia dei diecimila aderenti.

E, comunque sia, anche soltanto in base ai dati provenienti dal Mef, il Sappe ha mantenuto al 30% la propria percentuale di rappresentatività.

Dal risultato complessivo delle iscrizioni, va detto che sono rimaste essenzialmente stabili anche le percentuali delle altre organizzazioni sindacali del Corpo.

Scendendo un po’ più nel dettaglio, però, vanno ad emergere alcune differenze sostanziali sotto il profilo politico, pur se non eccessivamente rilevanti sotto il profilo strettamente numerico.

In effetti sembrerebbe non esistere più una unica seconda forza sindacale giacché la Uil e l’Osapp contano entrambe poco più o poco meno di 4500 iscritti vantando ambedue una percentuale di rappresentatività di circa il 14%.

Stesso dicasi dei sindacati immediatamente seguenti tra i quali troviamo Cisl, Sinappe e Ugl, tutti e tre intorno al 10% di rappresentatività con poco più o poco meno di 3000 iscritti.

Altrettanto equivalenti, infine, cgil e cnpp con circa 2000 iscritti ed il 6% di rappresentatività.

Sempre premesso che, a seguito dei ricorsi che ciascuna organizzazione sicuramente farà le percentuali potrebbero subire variazioni, anche considerevoli, fotografando la situazione attuale si possono fare soltanto alcune limitate considerazioni.

In primis, il Sappe resta di gran lunga la prima organizzazione sindacale, sempre al 30% di rappresentatività, sempre con più del doppio degli iscritti della seconda organizzazione (osapp o uil) e sempre con più iscritti di cgil, cisl e uil messi insieme.

In secundis, l’osapp sembra non esser più, in assoluto,  il secondo sindacato del Corpo o, quantomeno, potrebbe dover condividere con altri la seconda posizione.

In tertiis, cisl, ugl e sinappe si sono appiattiti, più o meno, sugli stessi dati, come anche cgil e cnpp all’ultimo posto.

Ferme restando queste premesse, basate sull’analisi dei dati ufficiali al 1° gennaio 2012 comunicati dal Dap, voglio provare ad azzardare alcune previsioni all’indomani degli assestamenti successivi agli accertamenti delle iscrizioni non contabilizzate.

- Il Sappe dovrebbe arrivare a contare circa 10500 iscritti (e questo è un dato pressoché certo basato sui riscontri fatti dalla Segreteria Generale sulle iscrizioni trasmesse e non conteggiate);

- Tutti gli altri sindacati rivendicheranno il riconoscimento di un numero imprecisato di ulteriori iscritti che potrebbero non essere percentualmente proporzionati a quelli del Sappe;

- Ci potrebbe essere uno sconvolgimento delle percentuali di rappresentatività di tutte le oo. ss.

Sulla scorta di tali considerazioni, lo scenario prossimo venturo potrebbe anche essere, a mio avviso, il seguente:

Sappe 30-35 %, Uil 14-15 %, Osapp 13-14 %, Cisl, Sinappe, Ugl 9-10 %, Cgil, Cnpp 5-6 %.

Se le mie previsioni si dovessero rivelare azzeccate lo scenario politico-sindacale del 2012 potrebbe anche configurarsi con una tavolo diviso esattamente a metà: da una parte sappe e uil con il 50 % e dall’altra le sei organizzazioni più piccole con il restante 50 %.

O meglio – visti gli ultimi sviluppi – si potrebbero comporre tre tavoli con il Sappe che rappresenta il 35 % del personale , la uil che ne rappresenta il 15 % e i sei minori che rappresentano il restante 50 % del personale.

E se ciò dovesse verificarsi, non solo il tavolo esagonale non avrebbe più la maggioranza assoluta ma, laddove si dovesse sfilare qualcuno a seguito di probabili contrasti di campanile, finirà per essere un “cartellino” senza alcun potere contrattuale.

Non succede, ma se succede ...

 

I DATI UFFICIALI DEL DAP

A GENNAIO 2012

 
 

Sappe             9555               30%

Osapp            4644               14%

Uil                  4462               14%

Sinappe          3409               11%

Cisl                 3095               10%

Ugl                 2977               09%

Cnpp               2077               06%

Cgil                 1929               06%

 
 

Scritto da: Giovanni Battista De Blasis
(Leggi tutti gli articoli di Giovanni Battista De Blasis)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 6


Caro Estragone,
io non ho mai avuto alcuna intenzione di "cantare vittoria".
Il mio è poco più di un gioco nel quale, ormai. mi cimento da diversi anni.
Di solito ci azzecco, ma se così non fosse non mi strappo certo i capelli.
Del resto, l'unica cosa che mi interessa è la conferma della leadership del Sappe attraverso la conferma del consenso degli iscritti.
Almeno questo, noi del Sappe, crediamo di meritarlo non fosse altro per l'impegno che ci mettiamo.
Quello che succede a casa degli altri mi interessa davvero poco e l'analisi i dei dati è più che altro una valutazione politica.
Difficile quindi che rimanga "a bocca aperta", considerato che dei dati definitivi del tuo sindacato "non me ne può frega' di meno..."
Prosit

Di  Giovanni Battista de Blasis  (inviato il 03/02/2012 @ 18:20:50)


n. 5


De Blasis, secondo me dovresti aspettare prima di cantare vittoria perchè poi rischi di fare cattive figure. Aspetta i dati definitivi, rimarrai a bocca aperta.

Di  colui che sa aspetare  (inviato il 03/02/2012 @ 11:49:51)


n. 4


A' FRANCO E SII BONO!!! SEI FAI UNA PROIEZIONE SU TUTTI GLI ISTITUTI DELLA REPUBBLICA VEDRAI SE CAMBIA IL DATO FINALE. CIAO FRANCOOOOOOOO

Di  FAUSTO  (inviato il 02/02/2012 @ 17:38:51)


n. 3


bravo cambia tanto il dato

Di  Franco  (inviato il 02/02/2012 @ 12:06:46)


n. 2


posso solamente confermare che gli iscritti del sappe saranno di sicuro molto superiori del dato di 9500 inscritti. A Parma per dirne una, alcuni colleghi mi hanno già riferito che nella busta paga di gennaio non hanno trovato il contributo sindacale, anche se le tessere sono state versate a novembre. Si parlerebbe di almeno una 15 di deleghe solamente nella sola Parma...

Di  Rico  (inviato il 02/02/2012 @ 09:10:20)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.163.147.69


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

6 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione