Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Revoche ed iscrizioni ai sindacati per l’anno 2013. Le prime considerazioni sui numeri e sulle percentuali


Polizia Penitenziaria - Revoche ed iscrizioni ai sindacati per l’anno 2013. Le prime considerazioni sui numeri e sulle percentuali

Notizia del 09/02/2013

in Il Pulpito

(Letto 5189 volte)

Scritto da: Giovanni Battista De Blasis

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


 

Anche quest'anno, sulla base dei numeri forniti dal Ministero dell'Economia e Finanze, il Dap ha diffuso i primi dati associativi del 2013, numerici e percentuali, delle organizzazioni sindacali della Polizia Penitenziaria.

Per dovere di cronaca va detto che i dati sono largamente approssimativi e, sicuramente, mancanti di numerose deleghe rilasciate negli ultimi mesi dell’anno, soprattutto quelle trasmesse nei mesi di novembre e dicembre.

Pur tuttavia, nonostante tale consapevolezza, come mia consuetudine vorrei provare a fare una prima disamina a caldo dei dati, sia pure senza perdere di vista il fatto che si tratta di dati parziali e quindi quasi sicuramente soggetti a cambiamento.

Va detto, innanzitutto, che il Sappe ha mantenuto sostanzialmente inalterato il numero complessivo degli iscritti, rimanendo al di sopra della soglia di 10.000 aderenti.

Si pensi, infatti, che rispetto ai 9630 iscritti attestati dal Mef abbiamo già inoltrato la richiesta di riconoscimento di circa 1000 iscritti non risultanti, corredata dalla copia di ogni singola delega trasmessa.

Da notare, comunque, che anche solamente in base ai dati provenienti dal MEF il Sappe ha mantenuto la propria percentuale di rappresentatività al 30%.

Esaminando complessivamente i dati va detto che sembrano essere rimaste essenzialmente stabili anche le percentuali delle altre organizzazioni sindacali del Corpo, con scostamenti non superiori al mezzo punto percentuale.

Scendendo un po’ più nel dettaglio, però, vanno ad emergere alcune differenze sostanziali sotto il profilo politico, pur se non eccezionalmente clamorose sotto il profilo strettamente numerico.

Indubbiamente il dato più rilevante è quello per il quale l’Osapp non è più la seconda organizzazione sindacale del Corpo,  perché scavalcata dalla Uil che ha raggiunto il 14,20% di percentuale.

Altrettanto rilevante politicamente la flessione dell’Ugl che, dopo aver sbandierato per mesi un trend in crescita, comincia a scendere sia in termini numerici che percentuali, tornando all’8 virgola qualche cosa per cento, con una evidente inversione di tendenza.

Da sottolineare infine il dato dell’FSA-CNPP che, contrariamente a tutte le altre organizzazioni sindacali, cresce sia in termini numerici che in termini percentuali arrivando al 7 per cento di rappresentatività.

Premesso ancora una volta che, a seguito dei ricorsi che ciascuna organizzazione sicuramente presenterà, le percentuali potrebbero subire variazioni anche considerevoli, analizzando la situazione attuale si possono fare alcune limitate considerazioni.

In primo luogo il Sappe resta di gran lunga la prima organizzazione sindacale del Corpo, con il 30% di rappresentatività, sempre con più del doppio degli iscritti della seconda organizzazione (in questo caso la Uil) e ancora con più iscritti di Cgil Cisl e Uil messi insieme.

In secondo luogo, da evidenziare il dato più rilevante e cioè che l’Osapp, per la prima volta nella storia, non è più la seconda organizzazione sindacale del Corpo, con tutte le implicazioni politiche e sindacali che ciò comporta.

In terzo luogo, registriamo la conferma matematica che la famigerata maggioranza del 57% non esiste più. I 5 sindacatini superstiti, infatti, assommano il 49% e non hanno più (almeno con questi dati) alcuna legittimazione a rivendicare diritti di prelazione con l’amministrazione che – da parte sua – dovrà inevitabilmente rivedere anche l’accordo del fesi.

Prima che qualche provocatore invii i soliti commenti, chiarisco che questa analisi dei dati (che oramai faccio ogni anno, da decenni) è poco più di un gioco.

Ad ogni modo, sempre per giocare un po’, leggete cosa scrivevo l’anno scorso di questi tempi: (Revoca ed iscrizioni ai sindacati per l'anno 2012. Le prime considerazioni sui numeri e sulle percentuali)

 
I DATI UFFICIALI DEL DAP
A GENNAIO 2013
 
Sappe – 9630 - 29,70%
Uil – 4616 - 14,20%
Osapp – 4563 - 14,00%
Sinappe – 3634 - 11,20%
Cisl – 3042 - 09,20%
Ugl – 2870 - 08,70%
Cnpp – 2261 - 07,00%
Cgil – 1876 - 05,70%

Scritto da: Giovanni Battista De Blasis
(Leggi tutti gli articoli di Giovanni Battista De Blasis)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Direttore del carcere di Busto Arsizio ammette le difficoltà: pochi Agenti ed educatori, ed è tornato il sovraffollaemento
Presidente Trump ritira l''ordine di ridurre le carceri private negli USA
I familiari delle vittime della Uno Bianca: loro hanno ucciso i nostri cari, che muoiano in carcere
Agenti penitenziari perquisiscono la sua cella e il detenuto rompe lo sgabello e ferisce due Poliziotti del carcere di Udine
Sospesi dal servizio i tre Carabinieri accusati della morte di Stefano Cucchi
Va a trovare il marito nel carcere di Torino con droga di ogni tipo nelle zone intime
Alberto Savi della Uno Bianca esce dal carcere in permesso premio per la prima volta
La RAI pagherà 8mila euro al boss mafioso Graviano per le riprese tv: le fece senza il suo consenso


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 7


fare il sindacalista è PASSIONE.
Lo dico sempre ai colleghi e ringrazio il S.A.P.Pe. per questa opportunità di crescita.

Di  BONO luigi  (inviato il 10/02/2013 @ 21:37:12)


n. 6


....poche parole bastano per capire che grande famiglia è il sindacato SAPPE....
Poche parole servono per capire come risulta necessario iscriversi al sindacato SAPPe, il più maggioritario della Polizia Penitenziaira,
...poche firme servono per appartenere a questa O.S. unica in tutti i sensi, ma sopratutto per sostenere ancora una volta il numero 1...
Grande sindacato come sempre, attivo e perspicace, il sindacato SAPPe fa gli interessi dei Poliziotti Penitenziari, tutela la Polizia Penitenziaria, mentre altri sindacatini invece (purtroppo qualcuno) , fa solo gli interessi dell'Amministrazione Penitenziaria.....i quali personaggi appartengono alla categoria dei ruffani.
Mi dispiace per coloro che sono iscritti con questi personaggi.
Iscriventevi con il numero 1....cioè SAPPe.

W il SAPPe...e ricordati c'è posto anche per te!!!


V. Seg. provinciale SAPPe.

Di  ezi  (inviato il 10/02/2013 @ 20:35:51)


n. 5


ancora una volta, fatti non parole, e se solo tanti colleghi consioderassero il vero SINDACATO come una struttura per curare i diritti di tutti noi, il risultato sarebbe doppio.

Sappe, unica fonte di grande tutela della Polizia Penitenziaria.

Di  stan codisubire  (inviato il 10/02/2013 @ 19:17:59)


n. 4


l'unica cosa positiva, aldilà della sigla sindacale, è che si crede ancora nel sindacato.

Di  Anonimo  (inviato il 10/02/2013 @ 00:15:29)


n. 3


Meno male che finalmente i colleghi cominciano a capire chi sono veramente certi sindacati ...
Bisogna sfiduciare certe persone. Revocare, revocare, revocare.
Soprattutto quei sindacati che si fanno solo i fatti propri.
Possibile che nemmeno questa storia di Beneduci fa aprire gli occhi ai colleghi ?
L'osapp deve diventare l'ultimo dei sindacati!

Di  Marione  (inviato il 09/02/2013 @ 21:50:41)


n. 2


Grandi, come sempre!!!!!! Alla faccia dell'aspirante Senatore! Ahahahah

Di  FAusto  (inviato il 09/02/2013 @ 20:12:12)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.159.252.103


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Circolare del GOM: togliete le foto da Facebook, è in atto una schedatura dei Poliziotti

2 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

3 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

4 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

5 Diventa anche tu Capo del DAP!

6 Giuseppe Simeone, sostituto commissario al Dap, 59 anni, stroncato da un infarto

7 Clamorosa evasione dall''istituto … dal carcere ... insomma quello lì, come si chiama?

8 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

9 C’era una volta la sentinella

10 Orlando e Consolo: pubblicate i dati reali del sovraffollamento





Tutti gli Articoli
1 Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere

2 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

3 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

4 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

5 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

6 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

7 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

8 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

9 Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria

10 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni


  Cerca per Regione