Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Riccardo Turrini Vita è il nuovo direttore Generale del Personale


Polizia Penitenziaria - Riccardo Turrini Vita è il nuovo direttore Generale  del Personale

Notizia del 26/05/2010

in Il Pulpito

(Letto 9327 volte)

Scritto da: Giovanni Battista De Blasis

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Finisce, dopo poco più di tre anni, l’esperienza di Massimo De Pascalis a capo del personale dell’amministrazione penitenziaria.
La direzione De Pascalis è stata caratterizzata da due periodi ben distinti: il primo sotto la guida del dipartimento di Ettore Ferrara nel quale ha, sicuramente, esercitato un ruolo di grande rilievo ed ha esercitato un potere rilevante, proporzionato (se non superiore) alle funzioni svolte; il secondo, sotto la guida del dipartimento di Franco Ionta, sicuramente di più basso profilo, in posizione difilata e con poteri inadeguati alle funzioni svolte.
Entrambi i periodi, e non poteva essere altrimenti, sono stati contraddistinti da risultati alterni, che hanno più o meno raggiunto gli obiettivi prefissati ed hanno più o meno soddisfatto personale, utenza e organizzazioni sindacali.
In altre parole, la gestione De Pascalis ha avuto alti e bassi e potrebbe essere riassunta con quella formuletta che compariva sulle mie pagelle scolastiche, e che tanto mi ha perseguitato durante la  mia adolescenza: «E’ molto intelligente, ma potrebbe fare di più...»
La fine del mandato del dott. De Pascalis è coincisa con il tentativo di segnare la discontinuità con il passato sull’attribuzione delle funzioni di direttore generale del personale ai dirigenti generali dell’amministrazione penitenziaria, con la nomina di un magistrato.
Assai convinto di questa scelta il Capo del Dap Ionta che, pare, avesse convinto anche il Ministro Alfano.
Alla fine, però, la nomina di un Magistrato non si è concretizzata per la mancanza di convergenza sul nome da scegliere.
Premesso, però, il predetto segnale di discontinuità si è addivenuti, alla fine, ad una soluzione di compromesso cosicché le preferenze di Ionta ed Alfano sono convenute su Riccardo Turrini Vita, attualmente dirigente generale dell’amministrazione penitenziaria ma proveniente, però, dai ruoli della Magistratura ed inquadrato per effetto della recente legge Meduri.
Il nuovo capo del personale, quindi, rimane sempre un dirigente dell’amministrazione penitenziaria ma con l’imprinting  desossiribonucleico della magistratura.
Per quello che ci riguarda, poco importa se il direttore generale del personale sia un dirigente o un magistrato:  la cosa più importante è la scelta della persona.
(Certo non possiamo nascondere le nostre ambizioni a vedere un uomo in divisa seduto su quella poltrona, o su un’altra, eventuale, della direzione generale del Corpo.)
Per il momento, come abbiamo fatto sempre, aspettiamo di vedere cosa sarà in grado di fare e di darci Riccardo Turrini Vita che, comunque, conosciamo come uomo di grande valore e di grande cultura, molto preparato sotto il profilo amministrativo e giuridico e con un esperienza più che decennale nel ministero della giustizia e nell’amministrazione penitenziaria.
Sappiamo, però, come sicuramente saprà anche lui, che una cosa è la teoria ed un’altra è la pratica e che la capacità di ben amministrare uomini e cose della Polizia Penitenziaria va dimostrata sul campo, con i fatti e con i risultati.
Tutto il resto sono soltanto chiacchiere e perdita di tempo.
 

 


Scritto da: Giovanni Battista De Blasis
(Leggi tutti gli articoli di Giovanni Battista De Blasis)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 2


al neo direttore dr. riccardo turrini vita, auguri di ogni bene e di un proficuo lavoro, così delicato e importante, assicuro per lui costante ricordo nella preghiera. cappellano c.r. porto azzurro. mons. franco ghersini

Di  franco ghersini  (inviato il 05/07/2010 @ 15:18:37)


n. 1


Chissà se la nomina in questione, possa rappresentare il prologo ad un riassetto organizzativo che sembra, ora più che mai, indispensabile.
Auguro, al neo Direttore Generale del Personale e della Formazione buon lavoro.
Con la speranza, di poter entro tempi ragionevoli riscontrare, risultati all'altezza della grande professionalità che lo distingue.

Di  Daniele PAPI  (inviato il 03/06/2010 @ 11:25:50)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

23.23.54.109


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

3 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

8 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

9 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

6 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione