Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Riflessioni di fine anno di un "ragazzotto" con 30 anni di servizio


Polizia Penitenziaria - Riflessioni di fine anno di un

Notizia del 31/12/2012

in Anche le Formiche nel loro piccolo si incazzano

(Letto 7240 volte)

Scritto da: Interventi ricevuti

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Ciao, sono un ragazzotto con 30 anni di servizio e spesso mi guardo indietro a vedere quello che ero e quello che eravamo.

Penso poi al ragazzo 19enne che andò a fare l'ausiliare e rimase abbagliato, tra le tante cose, anche dalla possibilità di andare in pensione con 19 anni di servizio, (i ragionieri all’epoca nel 1983 andavano in pensione con 14 anni 6 mesi) giustamente pensò: sarei un pazzo ad andarmene da qui.

Ricordo i mitici Principi del carcere, chi erano??? Ma gli appuntatoni con quei grandi gradi rossi che incutevano rispetto a noi giovani, ma anche ai detenuti, pure a quelli più arrabbiati. Ricordo perfettamente che in sezione noi giovani andavamo prima di arrivare, (vi ricordate cari vecchi?Queste sono le chiavi sono 52 ciao) e tu rimanevi lì solo senza sapere cosa fare, in soggezione davanti ai reclusi, che ti guardavano esorridevano, forse pensando, ecco un altro pulcino.

Ad onor del vero c'era il turn over, quello vero, 3 4 5 anni in sezione prima di poter aspirare ad un posticino migliore e, come diceva il Comandante Maresciallo "il treno passa una sola volta" che nella maggior parte dei casi era un cancello, la rotonda o magari il reparto infermeria un po' più piccolo e con meno detenuti, rispetto alle sezioni normali, si sa i vecchietti.

Ora guardo in istituto e magicamente in molti casi, non i tutti, ma in molti, vedo dei giovanotti magari in ufficio (conti correnti, sopravvitto, domandine, N.T.P.) e chi più ne ha più ne metta. Lo so, voi direte, he no ci sono gli interpelli, e non si scappa, tutto è chiaro, ma a parte gli anni e i titoli, vogliamo sorvolare sul colloquio orale fatto con i Dirigenti, lascio immaginare.

Penso, sarà anche colpa nostra, magari ci siamo fermati alla 3 media, loro sono più intelligenti, più preparati, ma credetemi spesso non è così, sono semplicemente persone che sono state segnalate da quello e questo, e che quando devono dare un cambio all'interno delle sezioni che notoriamente come noi che le frequentiamo tutti i giorni sappiamo che PUZZANO, quindi per scamparla fanno il giro cominciando dal Sovrintendente, Ispettore, Commissario, e se ci fosse bisogno facendo chiamare dalla Matone. 

Dignitosamente in sezione, magari un pochino curvi, con gli occhialoni per leggere le tabelle, e che finiranno la loro carriera lì, e non come pensavano anni prima, ossia come i loro padri i Principi, a dare ordini a destra e a manca, e mi chiedo: dov'è la giustizia?

Noi vecchi mandiamo avanti le carceri d’Italia, noi che facciamo il lavoro dei giovani, vero è che ce ne sono pochi, ma se anche quei pochi hanno il divieto di entrare nei reparti, allora è la fine. Noi vecchi abbandonati da tutti, e spesso maltrattati, da chi?

Per esempio vai all'ufficio servizi e chiedi il C.O. e guai a te se nei tre mesi precedenti ti sei ammalato, si sa a 50 anni si è in perfetta forma, e scatta la ritorsione, (oltre a farti fare 3 prime a settimana, massacrandoti anche con più notti ), ti dicono che non è possibile. "Ma come? - rispondi tu -io ho un visita della mia vecchia!" Risposta: "ma io non ho il personale, cerca di spostarla" e così via, d’altronde ti dicono sfacciatamente: "quando ti sei ammalato ho dovuto togliere il riposo a tizio e caio". Allora ti assale la rabbia e pensi, voglio giustizia! Ti presenti corrente, e qui delusione, "sai io non posso farci nulla, d’altronde chi si ammala questo ottiene" (che tristezza d’uomo), gente senza vergogna.

BASTA! Siamo stanchi, ma che colpa ne abbiamo noi se manca il personale, se qualche volta ci ammaliamo, se il personale è impiegato, se ci sono i distacchi, se ci sono i ruffiani, se c'è chi aggiusta e lava la macchina al Commissario o Direttore...

E CHE PALLE BASTA, ci sarà mai qualcuno che raccoglierà il nostro grido di dolore e disperazione, di noi poveri vecchietti?

La mia considerazione è questa: se io sono un Sottufficiale e sto male in servizio, per le ragioni che tutti sappiamo, non oso immaginare quello che provano gli assistenti con tanti anni di servizio nelle sezioni, e purtroppo per loro senza speranza di poter migliorare quella che è la loro condizione lavorativa. Spero con la presente di dare la voce anche agli ultimi dei minatori. 

Un vecchio.


Scritto da: Interventi ricevuti
(Leggi tutti gli articoli di Interventi ricevuti)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 10


Cari appuntatoni grazie per il notevole disprezzo che puntualmente ci date a noi c.d. Giovani......ma vorrei porvi una domanda? Ma secondo voi l' esempio a noi giovani chi ce lo da?

Di  megi  (inviato il 20/02/2013 @ 12:49:45)


n. 9


Il solito appuntato brontolone.....
P.s. Fate il vostro e non pensate agli altri!!!!

Di  maokol  (inviato il 20/02/2013 @ 12:38:45)


n. 8


Condivido pienamente adesso vi dico la mia.Ho fatto 30 di servizio a marzo dell'anno scorso mi sono ammalato di tumore allo stomaco adesso sono in pensione mi hanno riformato perche non idoneo in quanto mi hanno esportato tutto lo stomaco dico grazie ho dato 30 della mia itegra vita e questo e quanto lo stato mi ha restituito

Di  marco  (inviato il 14/01/2013 @ 15:58:15)


n. 7


SALVE ANCHE IO VADO PER I 30 DI SERVIZIO. CHE DIRE !!! COME BEN SAPETE, ALLACCIANDOMI AI COMMENTI DEL "RAGAZZOTTO",PURTROPPO PER NOI POLIZIA PENITENZIARIA. SE NON CI DANNO IL DISTACCO DALLA CASTA DEI DIRETTORI, NOI, SAREMO SEMPRE OMBRE NELL'OSCURITA'.
DICE BENE IL DOTT. DONATO CAPECE. I PENITENZIARI ANDREBBERO ANCHE MEGLIO SENZA I DIRETTORI. COME BEN SAPETE, OGGI COME OGGI, NELLA POLIZIA PENITENZIARIA VI SONO ILLUSTRI PERSONAGGI CON PIù LAUREE RISPETTO A QUALCHE VECCHIO ATTUALE DIRETTORE, MA , SE PER NOI POLIZIA PENITENZIARIA NON SI FA AVANTI UN POLITICO CON I COGLIONI ( BARBATO F )IL QUALE POTREBBE PORTARE AVANTI UNA BATTAGLIA CON FINALE VINCENTE, NOI RESTEREMO SEMPRE SOTTO LA CAPPELLA DEI TIRANNI ( DIRETTORI ). MA LO VEDETE CHE OSTACOLANO IN TOTO TUTTE LE MIGLIORIE DELLA POLIZIA PENITENZIARIA! GIUSTO PER CITARNE UNA; SERVIZIO DI POLIZIA STRADALE. ANNO 2003. 10 ANNI DALLA RIFORMA DEL CDS MA DI FATTO SIAMO ANCORA POCO POCO SOPRA LO ZERO. CIò, COLPA DEI DIRETTORI E PROVVEDITORATI CHE OSTACOLANO IL SERVIZIO. IL RESTO LO SAPETE COME LA PENSANO ALCUNI DIRETTORI: QUì NON SI MUOVE FOGLIA SE NON LO DISPONGO IO. QUESTO PER VOI NON è TIRANNISMO ?. CHI è ARRIVATO ALLA SOGLIA DELLA PENSIONE, VIAAAAAAAAAA E GODETEVELA. UN ASSISTENTE CAPO.

Di  LUCIO  (inviato il 03/01/2013 @ 16:59:32)


n. 6


Cari ragazzi, ora ci dobbiamo identificare così, e dopo 32 anni di servizio mi pongo la stessa domanda; chi pensa a questi poveri vecchietti perchè ormai, siamo vecchi, pensando a quando ci siamo arruolati e siamo andati a giurare in prefettura e comunque aver firmato un documento, lo statuto dell'Agente di Custodia, sapendo di poter andare in pensione con 19 anni 6 mesi e 1 giorno.Questo lavoro logora il corpo e l'anima, e se non ci pensano i nostri rappresentanti sindacali a farlo capire ai Superiori Uffici chi deve farlo,purtroppo dovremo soffrire ancora a lungo credo.

Di  peppe 62  (inviato il 02/01/2013 @ 12:43:20)


n. 5


forza ragazzi arruolati nell'83 ...... abbiamo fatto metà strada, ci spettano ancora 30 anni di giusto, qualificato e qualificante lavoro dentro le sezioni detentive ...... lo STATO ha bisogno di noi, della nostra professionalità, della nostra abnegazione, dei nostri sacrifici, della nostra VITA. dateci la ricetta Montalcini e lavoreremo fino a 103 anni.....forza ragazzi forza....

Di  Alessandro Castracane  (inviato il 31/12/2012 @ 23:30:46)


n. 4


cmq ,meno male che ci chiamano ragazzotti con 30 anni di servizio,sono quasi nonno ed ancora sono considerato un giovanotto ,ma i dolori e i malanni si sono presentati ma c'e' chi ancora non lo sa oppure fa finta di non saperlo ,quando ti sei ammalato ho dovuto togliere il riposo a tizio e caio" questa frase si usava tanti anni fà, oggi senza dire niente a nessuno il servizio si appioppa a chi rimane . tanto le nostre spalle sono abbastanza larghe da sopportare tutto, cmq caro ezio 1970 vista l'esperienza che ho sono io che posso dare lezioni di vita a qualcuno.
w la polizia penitenziaria ,e speriamo nel nuovo anno che porti benessere a tutti.
51 anni e 32 di servizio.ex ragazzotto.

Di  Anonimo  (inviato il 31/12/2012 @ 22:34:08)


n. 3


caro collega, anch'io sono un appuntato con 25 anni e condivito le tue lamentele, ma nn ci posiamo fare niente i tempi sono cambiati e la nuova generazione di polizia pentenziaria se ne fregano di noi,ma il problema comincia adesso che andiamo via noi .chi farà la sezione?

Di  Anonimo  (inviato il 31/12/2012 @ 21:57:21)


n. 2


Carissimo collega,
io di anni di servizio ne ho quasi 25 e quindi ti capisco molto bene.!
Però con i tuoi 30 anni di servizio devi pensare che hai già fatto tanti sacrifici per l'Amministrazione Penitenziaira per cui, ti consiglio quando vai all'Ufficio servizi per chiedere il C.O., e iniziano a farti le storielle e/o iniziano a darti lezioni di vita, ti invito vivamente a salutare ed uscire immediatamente da quell'Ufficio, perchè essi non sanno quello che fanno!!
Poi, in merito alla tua ultima frase (E che palle basta, ci sarà qualcuno che raccoglierà il nostro grido di dolore), ti informo che siamo abbandonati da tutti e a nessuno, ripeto nessuno, può interessare il malessere di un collega.
Buon 2013 dal V. Segretario Provinciale S.A.P.Pe.

Di  ezio1970  (inviato il 31/12/2012 @ 17:33:53)


n. 1


come mai quest' articolo sui vecchi ? qualche tempo fà in un altro articolo scritto da nuvola rossa per conto del suo amico " il commissario ultimo " il quale si lamentava che gli ultracinquantenni reclamavano i loro diritti ,precisamente quello di essere esonerati dai turni notturni,la sua risposta a qualche post era e allora chi le deve fare le notti ma poi basta rispondere esigenze di servizio. allora come la mettiamo ? se c'e' da dare responsabilità siamo vecchi con esperienza pieni di professionalità, quando c'e da ottenere qualche beneficio ,bhe allora siamo tutti uguali nella truppa con uguali doveri " senza diritti".ad oggi quando faccio i turni notturni ci vogliono almeno tre giorni er riprendermi mentre quando avevo 20 anni mi bastavano tre ore , quindi nel mio corpo qualcosa è cambiato, e arrivata la vecchiaia che qualcuno lo capisca che la nostra vita non è vita da impiegati ma di veri e propri minatori .
51 anni e 32 di servizio.che non sa quando potrà andare in pensione .

Di  Anonimo  (inviato il 31/12/2012 @ 17:21:24)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.204.139.136


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

8 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

9 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

6 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione