Dicembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2016  
  Archivio riviste    
Riforma del Corpo di Polizia Penitenziaria? Se deve proprio esserci, la condizione è mantenere intatte le funzioni di polizia


Polizia Penitenziaria - Riforma del Corpo di Polizia Penitenziaria? Se deve proprio esserci, la condizione è mantenere intatte le funzioni di polizia

Notizia del 01/03/2016

in Accadde al penitenziario

(Letto 5030 volte)

Scritto da: Agente Sara

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Accade, ultimamente,  che una domanda tende a ripetersi tra tutti noi poliziotti penitenziari: “ma è vero che se faranno una riforma nei nostri confronti, ci toglieranno le funzioni di polizia?”.

Sul blog del Sappe, nella rivista on line di Polizia Penitenziaria, ho letto a tal proposito una serie di articoli molto interessanti, che hanno trovato la mia piena condivisione e, di fatto, mi hanno fatto pensare: "… ma perché optare per farci togliere le funzioni di polizia?".

Una sola ipotesi del genere rappresenterebbe, invece, un passo indietro del Corpo di Polizia Penitenziaria e, poi, a fronte di quale vantaggio?

All’epoca della smilitarizzazione, quando gli Agenti di Custodia sono stati tramutati nell’attuale Corpo di Polizia Penitenziaria, la legge in merito determinava più che altro un accrescimento di funzioni,  si pensi proprio all’inciso positivo delle traduzioni e piantonamenti, ad una più presente partecipazione alle attività di osservazione e trattamento, ad un aumento degli organici, alla scelta di piena e libera sindacalizzazione e correlativo potere di contrattazione autonoma rispetto alle altre forze di polizia e di contrattazione decentrata, all’importante compito di assicurare l’esecuzione dei provvedimenti restrittivi della libertà personale, a garantire l’ordine e la disciplina all’interno degli istituti penitenziari ed a tutelare la sicurezza degli istituti medesimi.

Non ho vissuto la realtà degli Agenti di Custodia, la conosco dai racconti dei miei colleghi, perchè io sono nata con l’avvento del Corpo di Polizia Penitenziaria ed ho imparato quanto invece sia pieno e carico di pregi il nostro lavoro con le attuali funzioni.

Siamo la polizia capace di lavorare sia all’interno delle mura del carcere che fuori di quelle mura.

Ad oggi abbiamo servizi e specialità come Addetto ai detenuti minorenni, Informatico, Nucleo Investigativo Centrale, Gruppo Operativo Mobile, Servizio a Cavallo, Servizio di Polizia Stradale, Servizio di Telecomunicazioni, Ufficio per la Sicurezza Personale  e Vigilanza, Servizio Navale, Matricolista, Servizio di Traduzioni e Piantonamenti, Istruttore di Tiro, Armaiolo e Capo Armaiolo, Gruppi Sportivi Fiamme Azzurre ed Astrea, Servizio Cinofili con l’importante figura del Conduttore di Unità Cinofile.

Presenti inoltre anche Elicotterista, Sommozzatore e Tiratore Scelto per i quali spero che al più presto venga emanato il necessario decreto Ministeriale per essere operativi.

Inoltre, l’importante istituzione dei Ruoli Tecnici del Corpo di Polizia Penitenziaria, insomma spero di averli elencati tutti, altrimenti non esitate a suggerirmene altri: che dire, abbiamo davvero la capacità di poter essere un grande Corpo di polizia e lo siamo!

Sono fiera di appartenere a questo Corpo, e se davvero ci sarà una Riforma, dovrà essere fatta per il meglio, con la capacità di potenziare ancor di più la nostra funzione di polizia, perché nel tempo sono stati fatti grandi passi. Ed il futuro deve farci migliorare e non peggiorare!

Il Corpo di Polizia Penitenziaria non è affatto un Corpo di polizia di serie B, anzi!

Abbiamo tutte le carte in regola per essere un Corpo di polizia altamente specializzato e allora mi viene da dire, se davvero un giorno dovrà esserci una riforma, questa dovrà essere una scelta ben calibrata che possa invece rafforzare le attuali funzioni di polizia, volte sempre più ad un potenziamento sul territorio.

 

 


Scritto da: Agente Sara
(Leggi tutti gli articoli di Agente Sara)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Dopo 32 anni la pistola Beretta va in pensione: gli USA firmano contratto con la Sig Sauer
Terrorismo: i Poliziotti Penitenziari in ascolto e i terroristi islamici cambiano strategia
Carcere di Teramo: rientra la protesta, trasferiti 120 detenuti
Governo invia i militari per controllare le carceri: penitenziari brasiliani al collasso
Comunità ebraica di Milano: contro il radicalismo islamico nelle carceri, istituire corsi multi religiosi
Carcere di Teramo senza riscaldamento e in mezzo al terremoto: domani lo sfollamento
Carcere di Orvieto, un''eccellenza che rischia di andare in fumo per le scelte del DAP
Ecco come avvengono i rimpatri degli stranieri clandestini e perché è così difficile attuarli


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 7


Cara agente Sara, sui tuoi articoli rappresenti sempre situazioni di vetrina... ma la realtà è ben diversa, spero che tu sia una collega che svolga servizio nelle patrie galere e non in qualche ufficio antistante qualche corridoio magico............ di quelli sui quali abbiamo disquisito a sufficienza per altre scandalose vicende......

Di  Vincenzo  (inviato il 14/06/2016 @ 15:58:11)


n. 6


Sinceramente, cara collega, si vede che ancora sei giovane, non penso che ci siano sul campo tutte quelle specializzazione da te elencate! Sia chiaro, ben vengano...ma per ora, salvo qualche caso sporadico e solo per dare il posto agli ultimi Funzionari entrati nel CORPO...non ho visto colleghi che dalle sezioni detentive sono transitati nei cinofili, nei gruppi tecnici, nel NIC nella DIA e quant'altro; con le chiavi in mano sono entrati e con le stesse chiavi ne sono usciti in pensione, dopo anni di sacrifici!
Soltanto un cambio di mentalità dove tener conto delle professionalità ed esperienze pregresse, nonché dell'anzianità..cosa che oggi non viene rispettata per nulla...ci permetterà di avanzare come CORPO di POLIZA coeso e quindi pretendere poi le giuste ricompense in specializzazioni da farsi secondo le inclinazioni personali di ognuno di noi o non, come accade oggi..in base..alle...spero che hai capito!
Per il resto che dire...SAPPE salvaci dallo scempio del nostro CORPO! Sei l'unico Sindacato che veramente capisce e rappresenta, senza inquinamenti di sorta, le sofferenze di tutti i colleghi sparsi nei vari penitenziari del territorio...GRAZIE!

Di  claudia  (inviato il 14/06/2016 @ 12:49:47)


n. 5


Ma dico io che senso ha cambiare nome da Polizia Penitenziaria a Corpo di Giustizia basta inserire le nuove competenze e i ruoli tecnici e lasciare tutto invariato.Oppure i signori educatori ed assistenti sociali si vergognano del nome attuale. A noi dateci la possibilità di transitare in un altro Corpo di Polizia e al nostro posto metteteci i figli dei fiori. Comunque una cosa è certa ci si reca al lavoro sempre più demotivati e privi di stimoli.

Di  gianluca  (inviato il 14/03/2016 @ 14:54:14)


n. 4


Infatti, hai proprio ragione in toto, caro Marco.

W LA POLIZIA PENITENZIARIA, TUTTE LE DONNE E GLI UOMINI CHE HANNO FATTO GRANDE QUESTO CORPO E TUTTI COLORO CHE OGGI SPERANO IN UN FUTURO MIGLIORE.
Chi ha fatto grande il nostro Corpo, certamente non sono stati i capoccioni (come li chiami tu) del DAP, annessi i politici.
Questi ultimi pensano solo alla loro poltrona e nulla più.
Primi fra tutti i nostri cari direttori.
Ognuno pensa al proprio orticello, infatti OGGI 14 MARZO 2016 continuiamo ad essere bistrattati senza alcun ritegno.
Avevo sperato in Gratteri, ma devo ammettere di essermi sbagliata sul suo conto.
Peccato solo che alla pensione mi manchino ancora alcuni anni.
Spero ci diano la possibilità di transitare ad altra Forza di Polizia. Ritengo sia il minimo che possano concederci.
Come inizio di settimana non è niente male.
Lunedì nero!

Di  Angela  (inviato il 14/03/2016 @ 11:24:19)


n. 3


Stati Generali Esecuzione penale esterna.
Bozza istituzione "Corpo di Giustizia dello Stato" Commissione GRATTERI,
Spett.le Sindacato a cui sono devoto da 19 anni. Sono Un Assistente Capo DI "POLIZIA" penitenziaria.
Mi sono Arruolato per fare il Poliziotto in tutti i sensi, perché noi lo siamo e lo dice la legge (art 57 c.p.p.) e rispetto alle altre forze di polizia operiamo anche all'interno degli istituti di pena, quindi abbiamo una marcia in più! Al sottoscritto personalmente è capitato di eseguire libero dal servizio un arresto in flagranza di reato (magrebino per spaccio di stupefacenti art 73 dpr 309/90). Chi legge si staraà chiedendo, ma cosa ci vuole dire questo "esaltato" con la guerra in testa? (premetto che mi sono arruolato in Polizia penitenziaria perché EX M.F.P militare in ferma prolungata Esercito italiano). Cari Colleghi del SAPPE. Il testo della commissione GRATTERI sulla riforma del sistema penitenziario, necessario per i vari conflitti tra figura professionali non fa assolutamente una piega, ne sono consapevole, e vivo ogni giorno questo disagio, disagio che si ripercuote infine su noi operatori di POLIZIA, i quali viviamo h24 a contatto con l'utenza. Io sono d'accordo con l'istituzione di un corpo di giustizia educatori, assistenti sociali etc etc.."il tutto per togliere un impronta di tipo militare durante i rapporti con gli utenti" Alla luce dell'istituzione di "corpo di giustizia dello stato", come saremo chiamati stavolta? I capoccioni dicono....per equipararci agli U.S. MARSHALL,.....weeee sveglia siamo in italia, mica NEGLI USA ho detto tutto. LA denominzione di POLIZIA PENITENZIARIA era ed e e rimarra il giusto pretesto per farci intendere dalla società civile che siamo POLIZIOTTI nonostante per la stampa siamo ancora guardie, secondini, guardi giurate, guardie carcerarie, guardiani, guardi di custodia......Adesso mi vien da ridere, come ci chiameranno? GIUSTIZIERI??? Scherzi a parte se proprio vogliono sciogliere il GLORIOSO CORPO DI POLIZIA PENITENZIARIA per farci diventare una sorta di "educatori" sottobanco, almeno che sia data l'opportunità a tutti gli appartenenti di transitare "a domanda" presso gli altri corpi di Polizia (CC, GDF, P.S.) o perché no, anche nell'esercito italiano!!!! W LA POLIZIA PENITENZIARIA W IL SAPPE

Di  MARCO  (inviato il 13/03/2016 @ 17:41:18)


n. 2


Hai ragione caro Giacomino

Di  anonimo  (inviato il 01/03/2016 @ 18:19:28)


n. 1


Personale in fortissimo calo da anni, tutti che vogliono transitare nei ruoli tecnici, ma a fare il "secondino" chi rimane????????????

Di  giacomo  (inviato il 01/03/2016 @ 10:47:27)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.159.158.180


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria arresta estremista islamico. Prima operazione antiterrorismo dentro un penitenziario eseguita dal Nucleo Investigativo Centrale in collaborazione con la Digos

2 I suicidi nella Polizia Penitenziaria sono il doppio rispetto alle altre forze dell’Ordine e il triplo rispetto alla società civile

3 Como: poliziotto penitenziario muore stroncato da infarto in servizio

4 In memoria del collega Pietro Sanclemente, Assistente Capo del carcere di Trapani

5 Con il Decreto Milleproroghe arrivano le assunzioni nella Polizia Penitenziaria

6 Polizia Penitenziaria: serve un’efficace comunicazione per non alimentare una costante disinformazione

7 Replica a Il Fatto Quotidiano: i veri motivi per cui il Sappe ha querelato Ilaria Cucchi

8 Parte male il docente di islamismo per la Polizia Penitenziaria: "insegnerò ai secondini..."

9 Carceri e web sono la prima linea nella lotta al terrorismo islamico: noi della Polizia Penitenziaria siamo pronti?

10 La Stampa: la radicalizzazione nelle carceri italiane passa attraverso telefonini, sopravvitto e preghiera





Tutti gli Articoli
1 Chiusa la sala internet del carcere di Bolzano: detenuti cercavano contatti con l''isis

2 Caso Cucchi: Carabinieri accusati di omicidio preterintenzionale e di aver accusato la Polizia Penitenziaria

3 Fabio Perrone aggredisce due Poliziotti penitenziari. Un anno fa venne arrestato per l''evasione con sparatoria dall''ospedale

4 Ruba auto a Poliziotto penitenziario ma rimane bloccato dal passaggio a livello e viene arrestato

5 Carcere di Teramo senza riscaldamento e in mezzo al terremoto: domani lo sfollamento

6 Rientro dei distaccati dal carcere di Alessandria San Michele: prevista anche sorveglianza dinamica e automazione cancelli

7 Terrorismo: i Poliziotti Penitenziari in ascolto e i terroristi islamici cambiano strategia

8 Maltempo in Sardegna: 20 Poliziotti Penitenziari e 150 detenuti bloccati nella colonia agricola di Mamone

9 Chi è Hmidi Saber l''estremista islamico arrestato oggi e tutte le sue vicende nelle carceri italiane

10 Poliziotto penitenziario colpito al volto con pugni da detenuto 18enne al carcere minorile di Roma


  Cerca per Regione