Dicembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2017  
  Archivio riviste    
Riforma penitenziaria di fine legislatura, che forse favorisce solo il solito Gattopardo


Polizia Penitenziaria - Riforma penitenziaria di fine legislatura, che forse favorisce solo il solito Gattopardo

Notizia del 10/10/2017

in Le Opinioni

(Letto 3951 volte)

Scritto da: Interventi ricevuti

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Tra i tanti problemi che affliggono l’Italia, ormai da diversi anni, torna prepotente alla ribalta la gestione del Ministero della Giustizia.

Il ministro Orlando, da quanto è possibile ascoltare anche dagli interventi di autorevoli magistrati, ha sostenuto riforme che solo all’apparenza risulterebbero di progresso e civiltà ma di fatto porterebbero poi a ben altri risultati.

E’ di questi giorni, da come si ascolta nelle segrete stanze, una accelerata da parte dell’On. Orlando sulle nomine dei posti di funzione dei dirigenti non generali (cosiddetti dirigenti superiori) per gli uffici di primo livello della Amministrazione Penitenziaria.

Stiamo parlando, in soldoni, di quelle sedie che consentono di gestire direttamente la complessa burocrazia del mondo carcerario.

In prossimità delle elezioni che porteranno finalmente ad un rinnovo di questo Parlamento, la preoccupazione di Andrea Orlando e dei suoi fidi sembra essere quella di posizionare uomini nei posti chiave con i relativi contratti che dureranno tre anni, quindi molto oltre la scadenza naturale dei pochi mesi che restano a questo Governo.

Riforme ed aggiustamenti che vengono celermente portati a termine nella prossimità di fine legislatura, circolari dispositive sui diritti dei detenuti sottoposti al regime carcerario del 41bis, assegnazione degli incarichi per i dirigenti superiori per gli uffici di primo livello, decreti delegati in arrivo per la riforma dell’Ordinamento Penitenziario e di norme vitali per il codice penale e la relativa esecuzione delle pene.

Tanto attivismo lascia perplessi, perché risulta veramente difficile pensare che tutto questo fermento sia teso a rendere più efficiente e trasparente la macchina della Giustizia.

E’ importante snellire e rinnovare l’intero apparato burocratico della Giustizia, ma quando le cosiddette “riforme” si focalizzano su argomenti “chirurgici”, sembra quasi di essere di fronte all’ennesima operazione di facciata di gattopardesca memoria “cambiare tutto per non cambiare niente”, oltretutto, con il pericolo di favorire organizzazioni di gattopardesca provenienza.

 


Scritto da: Interventi ricevuti
(Leggi tutti gli articoli di Interventi ricevuti)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Agenti con gastroenterite nella scuola di Cairo Montenotte: le analisi hanno appurato che era influenza
Movimento cinque stelle: il decreto di riforma dell''ordinamento penitenziario serve a smantellare il 4-bis, un regalo ai detenuti pericolosi
Protesta nazionale dei Poliziotti penitenziari francesi: aggressioni continue, poco interesse da parte del Governo
Record di sequestri di telefonini nelle carceri italiane. Aumento del 58 per cento nel 2017
Forze dell’Ordine, arriva il Taser. Ecco il modello scelto per la sperimentazione
Ergastolano ordinava estorsioni e pestaggi dal carcere di Bologna: utilizzava il telefono del compagno di cella che era in semilibertà
Pagarono 50 euro al medico per falsi certificati: licenziati due Poliziotti penitenziari già sospesi
Agenti intossicati a Cairo Montenotte: prime analisi confermano batteri nel filtro della cucina della scuola


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 8


E già l'importante è sfornare articoli e guarda caso avete tirato fuori la mobilità dei commissari, non vi bastava tirare fuori la mobilità dei dirigenti direttori.
Andiamo avanti vediamo che altro tirate fuori dal cilindro tanto per .

Di  Anonimo  (inviato il 13/10/2017 @ 09:16:58)


n. 7


Da quanto mi pare di capire (con la speranza di sbagliarmi) forse i decreti attuativi del Ministro Orlando non saranno presentati al Consiglio dei Ministri. Mi addolora, poiché sarebbero finalmente state utilizzate le videoconferenze per le udienze, i c.d. processi a distanza, oltre ad avvicinarci finalmente al nostro impiego presso l’UEPE. Spero davvero di sbagliarmi. Prego il nostro Grande SAPPE a invitare il Ministro a presentare i decreti attuativi, per quella che ritengo una Svolta Epocale per il nostro Corpo

Di  nexuno  (inviato il 12/10/2017 @ 21:59:20)


n. 6


G.B.De Blasis ha ragione,condivido quello che ha scritto,non serve levarsi dal sindacato serve combattere queste cose,insieme al sindacato.
Ognuno e' libero di fare cio' che vuole pero' devo dire che il Sappe sta scrivendo sempre tutto ,poi ci consente anche a noi di scrivere.
Commentate ,con i vostri e nostri commenti diamo sempre una mano al Sappe di poterci difendere nelle ingiustizie.

Di  L'unione fa la forza W il Sappe  (inviato il 10/10/2017 @ 22:00:43)


n. 5


@Anonimo
per giusta informazione va detto che il Sappe da dieci anni non partecipa più al comitato di vigilanza dell’Ente di Assistenza in aperta protesta contro le politiche del Dap sulla gestione.
Sono dieci anni che sosteniamo che l’Ente di Assistenza deve essere gestito direttamente dal personale che deve entrare in Consiglio di Amministrazione con una procedura elettiva.
Sono dieci anni che contestiamo la privatizzazione degli spacci e dei lidi balneari, gli aumenti dei prezzi e il pagamento dei gettoni di presenza ai consiglieri di amministrazione.
Potrai anche toglierti dall’ente e dal sindacato ma è giusto che tu sappia che non tutti i sindacati la pensano alla stessa maniera …


Di  GB de Blasis  (inviato il 10/10/2017 @ 20:15:05)


n. 4


....ma non vi vergognate di aver levato il buono per la befana?????avete privatizzato quasi tutti gli spacci che ora stanno fitennu, avete privatizzato i lidi che ora entrano cani e porci, avete raddoppiato i soldi ogni mese e ora ci levate pure il buono?????ma sti sindacati che cavolo fanno????domani mattina mi levo l ente assistenza e pure u sindacato!!!!

Di  Anonimo  (inviato il 10/10/2017 @ 18:19:38)


n. 3


Finalmente si avvicina il giorno in cui entrerò in quella benedetta cabina elettorale, impugnero quella matita benedetta senza esitazione votando di tutto e di più tranne che l'attuale politica alla maggioranza

Di  Il corvo  (inviato il 10/10/2017 @ 16:18:11)


n. 2


Scene di un film già visto , nessuna novità

Di  Anonimo  (inviato il 10/10/2017 @ 08:26:34)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.234.45.10


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 La resa e lo scioglimento della Polizia Penitenziaria: una scelta che avrà pesanti ricadute per lo Stato

2 Amministrazione di cartone o cartoni animati dell’Ammistrazione?

3 Visite medico-fiscali: il Re, il Giullare e i cetrioli che volano

4 Se San Basilide volesse farci una grazia, accetteremmo volentieri il passaggio agli Interni

5 In ricordo del Sovrintendente Capo Italo Giovanni Corleone

6 In ricordo dell’assistente capo Salvatore De Luca

7 Gli ex-terroristi salgono in cattedra nelle carceri, nel tentativo di mettere il bavaglio ai poliziotti che protestano

8 Giuseppe Lorusso, Agente del Corpo degli Agenti di Custodia, ucciso dai terroristi di Prima Linea il 19 gennaio 1979 a Torino

9 Una riforma necessaria: dalla sentenza Torreggiani ad oggi

10 Videoconferenze tra DAP e periferia: ogni tanto una buona notizia





Tutti gli Articoli
1 Forze dell’Ordine, arriva il Taser. Ecco il modello scelto per la sperimentazione

2 Colloqui disinvolti nel carcere di Padova: ai boss veniva consentito anche di incontrare persone sotto inchiesta del proprio clan

3 Pagarono 50 euro al medico per falsi certificati: licenziati due Poliziotti penitenziari già sospesi

4 Migliorano le condizioni degli allievi a Cairo Montenotte. Il sindaco: bollite l''acqua

5 Arrestato ex Agente penitenziario dai Carabinieri: in casa teneva pistole, munizioni e paletta della Polizia Penitenziaria

6 Protesta nazionale dei Poliziotti penitenziari francesi: aggressioni continue, poco interesse da parte del Governo

7 Enrico Sbriglia: a Padova ci sono scandali perché qui si indaga. Nelle altre carceri c''è omertà e copertura

8 Ergastolano ordinava estorsioni e pestaggi dal carcere di Bologna: utilizzava il telefono del compagno di cella che era in semilibertà

9 Boss mafiosi nella stessa cella e a colloqui con le loro famiglie nello stesso momento: così impartivano ordini dal carcere di Padova

10 Carcere di Salerno: detenuti si lanciano olio bollente, Agente ferito con arma da taglio, telefonino e chiavetta usb


  Cerca per Regione