Aprile 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Aprile 2017  
  Archivio riviste    
Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti


Polizia Penitenziaria - Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

Notizia del 21/04/2017

in Il Riordino

(Letto 7815 volte)

Scritto da: Giovanni Battista De Blasis

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Il nuovo ruolo degli ispettori sarà una carriera a sviluppo direttivo (è previsto il titolo di studio della laurea triennale).

Articolazione della carriera del ruolo degli ispettori:

• Vice Ispettore;

• Ispettore;

• Ispettore Capo;

• Ispettore Superiore;

• Sostituto Commissario.

 

L’ACCESSO AL RUOLO DEGLI ISPETTORI DOPO IL RIORDINO

• Nel limite del 50% dei posti disponibili al 31 dicembre di ogni anno mediante concorso pubblico, con riserva di un sesto dei posti agli appartenenti ai ruoli del Corpo di Polizia Penitenziaria con almeno tre anni di anzianità di effettivo servizio alla data del bando che indice il concorso, in possesso dei prescritti requisiti ad eccezione del limite di età;

• Nel limite del 50% dei posti disponibili al 31 dicembre di ogni anno, mediante concorso interno per titoli di servizio ed esame, riservato al personale del Corpo di Polizia Penitenziaria che espleta funzioni di polizia in possesso alla data del bando che indice il concorso, di anzianità di servizio non inferiore a cinque anni, (e non più sette), del diploma di istruzione secondaria che consente l’iscrizione ai corsi per il conseguimento del diploma universitario. I vincitori del concorso esterno di cui alla lettera a) frequentano un corso di durata di due anni preordinato anche all’acquisizione della specifica laurea triennale. Gli allievi vice ispettori  che al termine dei primi due anni del corso abbiano ottenuto il giudizio di idoneità al servizio di Polizia Penitenziaria quali vice ispettori ed abbiano superato gli esami previsti e le prove pratiche, sono nominati vice ispettori in prova e sono avviati alla frequenza di un periodo di tirocinio applicativo della durata non superiore ad un anno.  Queste disposizioni si applicano a partire dal 1 gennaio 2026;

I posti  di cui al comma 1, messi a concorso e non coperti, sono portati in aumento di quelli riservati, per gli anni successivi, alle rispettive aliquote di cui al medesimo comma 1, lettere a e b.

I vincitori del concorso interno di cui alla lettera b) devono frequentare un corso di formazione della durata di sei mesi.

 

L’ACCESSO AL RUOLO DEGLI ISPETTORI NELLA FASE TRANSITORIA

• In fase di prima attuazione l’accesso al ruolo degli ispettori avviene, per il 70% dei posti disponibili, mediante concorso interno per titoli riservato al personale di Polizia Penitenziaria con un’anzianità di servizio di 5 anni:

• Di questo 70% di personale appartenente al Corpo:

1.a) il 70%  riservato agli appartenenti al ruolo dei sovrintendenti; la metà dei posti del predetto 70%  riservato ai sovrintendenti capo;

2.b) il 30% riservato al ruolo degli agenti assistenti con almeno cinque anni di effettivo servizio;

 

• Fino all’anno 2026 per l’ammissione allo scrutinio di ispettore superiore non sono richiesti i titoli di studio previsti dalle disposizioni a regime.

 

GLI EFFETTI PRATICI

Attualmente i sovrintendenti sono circa 1500 (ca 700 i sovrintendenti capo)

L’organico degli Ispettori prevede 3530 posti.

Attualmente gli ispettori sono circa 2200 (più 650 del concorso in itinere)

Pertanto i posti disponibili riservati ai sovrintendenti nel ruolo degli ispettori all’entrata in vigore del riordino sono circa 700.

Abbiamo chiesto un aumento dell’organico degli ispettori di 1000 unità, più l’aumento dei posti del ruolo ad esaurimento dei commissari a 200 unità (che libererebbero altrettanti posti).

Se passa la proposta i posti disponibili riservati ai sovrintendenti nel ruolo degli ispettori all’entrata in vigore del riordino potrebbero diventare 1900.

 

Quindi le due ipotesi:

Se l’organico degli Ispettori rimane 3530

Passerebbero nel ruolo degli ispettori circa 250 sovrintendenti capo attraverso concorso interno per titoli.

Passerebbero nel ruolo degli ispettori circa 250 sovrintendenti attraverso concorso interno per titoli.

Se l’organico viene aumentato a 4500 (più 200 posti ruolo esaurimento), secondo le nostre richieste

Passerebbero nel ruolo degli ispettori circa 500 sovrintendenti capo attraverso concorso interno per titoli.

Passerebbero nel ruolo degli ispettori circa 500 sovrintendenti attraverso concorso interno per titoli.

 

Come si può facilmente dedurre, nella seconda ipotesi quasi il 70% dei sovrintendenti transiterebbero nel suolo degli ispettori.

Nella prima ipotesi ci limiteremmo a poco più del 30%.

Ovviamente, l’aumento dei posti negli ispettori avrebbe una ricaduta anche sui posti disponibili nel ruolo sovrintendenti per gli assistenti capo.

 

 


Scritto da: Giovanni Battista De Blasis
(Leggi tutti gli articoli di Giovanni Battista De Blasis)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Riapre parzialmente il carcere di Alba, chiuso per una epidemia del batterio della legionella
Vacilla il Carcere modello di Bollate, detenuto con chiavi usb e coltelli. Il Direttore minimizza
Ancora un appello di Don Gino Rigoldi: il carcere minorile del Beccaria non può continuare così
Carcere di Cagliari Uta sovraffollato e con pochi Agenti di Polizia Penitenziaria, Caligaris: prossimo al collasso
Radicalismo islamico in carcere: pericolo ancora presente, rischio di imam improvvisati
Nuovo carcere a Nola: continuano le polemiche per i 1200 posti detentivi in custodia attenuata
Rientra in carcere da permesso premio con tre penne usb e droga nascosti nell''ano nel carcere di Ariano Irpino
Antonio Fullone nominato ufficialmente Direttore Generale: lascia la direzione del carcere di Poggioreale


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 57


Avete evidenziato questa notizia
http://www.poliziapenitenziaria.it/public/post/il-consiglio-di-stato-boccia-il-riordino-in-due-punti-sovrintendenti-e-luogotenente-senza-criterio-6479.asp

Che senso ha una notiza dle genere quando sappiamo benissimo che non succederà che

"...Per gli attuali sovrintendenti, quindi, il futuro riordino comporterà un netto demansionamento da ruolo superiore a funzioni di base. Per i ruoli inferiori, invece, si tratterà di un passaggio per merito assoluto, quindi senza nessuna selezione..."

Poi questa non si può proprio leggere:
"...Il ruolo di Sovrintendente nella Polizia di Stato attualmente si raggiunge tramite concorso pubblico, tuttavia, la manovra di unificazione in atto con il riordino porterà il suddetto ruolo ad essere parificato al ruolo di Agente e Assistente..."

Ma dove caspita prendono le notizie questi qui? E dai, li avete pure pubblicati...

Quindi mi chiedo: il consiglio di stato che parere ha effettivamente dato sul riordino? Quali critiche, se ci sono state?

Di  Alessandro  (inviato il 25/04/2017 @ 21:05:50)


n. 56


Potrei fregarmene del riordino perché tanto ormai sono in pensione , invece non riesco a fregarmene , siamo stati messi a pane e acqua per otto anni adesso sul riordino i vittoriosi che possono cantare. V I. T. T. O R. I A. sono i carabinieri l'esercito la polizia di stato la guardia di finanza che si portano a casa un ottimo risultato perché loro sono rappresentati dai loro vertici che contano .
Ai tempi degli agenti di custodia eravamo rappresentati molto bene avevamo una persona molto speciale il signor Nicolò Amato avevamo anche un signor Ministro Mino Martinazzoli.
Se questo è un ottimo riordino faccio i miei migliori auguri alla minoranza che ritiene sia ottimo riordino .
Il ruolo assistenti capo svolgeva e svolge tutt'ora mansioni superiori e quindi chi più meritevole degli assistenti capo avrebbe dovuto avere più attenzioni dal riordino visto che ormai è una consuetudine e non più occasionalmente il loro impiego in mansioni superiori .
Da pensionato mi permetto di spendere una parola in favore degli assistenti e assistenti capo e per esperienza aggiungo che loro sono la colonna portante di questo delicato lavoro .
Non commentero più nulla ne qui ne altrove questo è l'ultimo definitivo mio pensiero è commento perché tanto come dicono in molti da pensionato non conto più nulla appartengo all'acqua passata alla vecchia guardia , e comunque è stato un onore per me appartenere agli agenti di custodia e alla polizia penitenziaria .
Onore alle colleghe ai colleghi di qualsiasi grado

Di  Ultimo definitivo mio commento  (inviato il 24/04/2017 @ 23:49:23)


n. 55


Grazie per la precisazione (n°31)
A parere di un pari corso (v.sovr. 2002 per intenderci), tra riduzione della permanenza nelle qualifiche inferiori e retrodatazione decorrenza giuridica in ruolo, in un anno dovremmo essere già Sovr.C Coordinatori. E fine della mia carriera :)

Per il transito al ruolo ispettori buon per chi ha voglia di farsi i mesi di corso...

Di  Alessandro  (inviato il 24/04/2017 @ 18:01:33)


n. 54


Le procedure agevolate spettano di diritto a tutti i colleghi ass c e sov c che in questi anni hanno sopperito alla carenza di figure superiori e sono stati individuati per adempiere mansioni superiori. Se prima l'amm ha avuto bisogno di loro, se l'impiego c'è stato senza demerito ma assolvendo a quei compiti con i giusti risultati, adesso è il momento che gli stessi ricevano quella qualifica superiore con la giusta formazione a completamento della figura senza nessun concorso iniziale visto che sul campo si è giá superata la fase concorsuale.

Di  Mortificato  (inviato il 24/04/2017 @ 15:19:33)


n. 53


per De Blasis al commento 46
Materia difficile e di non facile interpretazione ...e onestamente , non ho capito il senso di quanto da Te detto in proposito.
Sembrerebbe quasi, che l'anticipo di 2 anni in base al comma 20 sia valido solo per gli ATTUALI isp. capo ...
Se cosi' fosse (correggimi se sbaglio) un attuale (2017 )Isp. Capo che come me è passato con la riforma del 1995 ..avrebbe
1) i 2 anni di anticipo
2) manterrebbe gli anni in più da isp. capo
.......In ultima analisi , Lui passerebbe Sost. Comm. nel 2019 ...io , da ispettore superiore passerei nel 2021 ..
Se fosse così , a saperlo prima , non mi sarei rotto tanto le scatole per passare di grado con tutte le rogne del caso (per poi essere superato nella carriera...)
Che non fosse il "Massimo delle riforme" lo capisco ...ma il danno e la beffa...
Grazie ...e se ci fossero errori nella mia disanima , mi faccia sapere

Di  momo  (inviato il 24/04/2017 @ 15:06:24)


n. 52


Secondo me potrebbero essere valutate procedure agevolate come il corso/concorso, giusto per dare un senso al passaggio, per gli ass c a v sovr, che già in pratica sono impiegati in mansioni superiori, nonché una percentuale degli attuali Sov. C del 2002 valutando i titoli e con i requisiti per divenire v ISP. es. Titolo di studio, mansioni espletate etc etc. Credo che in tal senso potreste intervenire voi come sindacato nella fase decisionale del Capo DAP o no? Da una parte si assicura la formazione e valutazione finale teorica dall'altra titoli ed esperienza in mansioni superiori espletate. Cosa ne pensate? Grazie.

Di  Mortificato  (inviato il 24/04/2017 @ 15:03:16)


n. 51


Caro De Blasis, grazie per il riscontro tempestivo, mi perdonerai se ti pongo altra domanda che interesserà i sovrintendenti del 2002 compreso me.
Il decreto del riordino l'ho letto più volte, ma i dubbi sono tanti. quindi mi permetto di rivolgermi alle fonti che hanno partecipato alle commissioni della camera e del senato. Che senso ha anticipare la decorrenza giuridica al 2000 se non possono beneficiare dei nuovi parametri: sovrintendente capo + 4 anni, sovrintendente capo + 8 anni.
A tal proposito è superfluo sottolineare che sovrintendenti capo già lo siamo dal 10.07.2016 (in attesa della nomina del nuovo Vice del DAP per la firma dei Decreti).
Ovviamente, fermo restando le somme a disposizione, se il quesito dovesse trovare un accoglimento positivo dalla controparte, anche i pensionati potrebbero beneficiare dei nuovi parametri.
Grato per la cortese attenzione.
Francesco

Di  ciccio64  (inviato il 24/04/2017 @ 14:40:38)


n. 50


Per G.B.De blasis.
In riferimento alla tua risposta nel commento numero 47,sono d'accordo sul fatto dei ricorsi,purtroppo questa è l'Italia.
Visto che tu parli di un'altra possibilità di ricorso,scrivendo che le cose non sono state ancora approvate,perchè nessuno di voi interviene a questa seconda ingiustizia escludendo i collocati a riposo da tale risanamento,perchè il Dottor Capece non fa qualcosa per noi pensionati? questa è una cosa INGIUSTA,una doppia INGIUSTIZIA.
In passato per errori di calcolo,oppure errori di applicazione sono state ricostruite delle carriere,ora non capisco perchè avete inserito il risanamento escludendo i pensionati.
Non ho letto nulla in altri siti di questo RISANAMENTO nessuno ne parla
Visto che è stato vostro l'impegno perchè non avete fatto una cosa giusta per tutti?
Questo è un riconoscimento ,non una cosa economica,questo è un DIRITTO anche per noi collocati a riposo.
Questa proposta è stata fatta da Voi,quando l'avevo letta , avevo capito che riguardava tutti,quella sarebbe stata una cosa Giusta,invece ora si parla di chi è in servizio .
NON è giusta questa cosa ,non è corretta perchè a quel corso del 2002 abbiamo partecipato anche noi,a nessuno è venuto in mente di usare un po' di rispetto per noi Pensionati EX ISCRITTI AL SAPPE ,almeno su questa cosa ?
Nella vostra lettera " Novità salienti del progetto di revisione dei ruoli del Corpo di Polizia Penitenziaria nella parte finale c'era scritto questo ( Per i vincitori dei concorsi interni a complessivi 1757 posti per l'accesso al corso di aggiornamento di formazione professionale per la nomina alla qualifica di Vice Sovrintendente dei ruoli dei Sovrintendenti del Corpo di Polizia Penitenziaria ,pubblicati nella Gazzetta ufficiale iv serie speciale concorsi ed esami n 12 del 11 Febbraio 2000,in servizio alla data in entrata in vigore del presente decreto ,la decorrenza giuridica dell'anzianità è anticipata al 31 Dicembre 2000
E' giusto pensare a chi è in servizio ,ma non mi sembra giusto che un SINDACATO maggioritario non esprima due parole,oppure un piccolo impegno per quanto scritto non solo nei miei commenti ,ho letto anche altri commenti in altri post dove si parlava da tanto di questo perciò il tempo c'era per fare qualcosa anche per noi,non si stava chiedendo il mondo ,ma solamente di essere inseriti in un risanamento spettante di un diritto negato .
Spero che il Dottor Capece abbia letto ,oppure che qualche Politico intervenga a questo.
Non è giusta questa cosa,non è giusto che nessuno intervenga e lasci che per una seconda volta si venga privati di un diritto .
Comunque Ti Ringrazio G.B.De blasis,grazie di aver pubblicato quanto da me scritto,spero solo che altri colleghi collocati a riposo nelle stessa mia situazione si diano da fare,perchè quei due anni sono stati levati INGIUSTAMENTE anche a loro,questa sarebbe la seconda volta se si viene esclusi.
Si spera in un intervento da parte del Dottor Capece.
Un saluto e Buon lavoro a tutti voi del SAPPE.

Di  Anonimo  (inviato il 24/04/2017 @ 10:41:34)


n. 49


Grazie per le risposte puntuali che dai.
butto giù questo pensiero senza alcuna pretesa.
Considerato che quasi in tutti i ruoli, al momento, chi per un verso e chi per un altro, vi sono degli scontenti. tenuto conto che in sede legislativa penso che ormai i giochi sono fatti e non avete più possibilità di fare modifiche, è ipotizzabile che alcuni di queste persone rimaste scontente (ass.capo - sovr. capo - isp capo e isp sup-8) in sede di partecipazione ai concorsi con procedure agevolate si possano trovare soluzioni che in qualche modo possano alleviare questa sensazione di scontento diffuso? ( e che non accontenti i soliti distaccati al DAP che hanno avuto gli "incarichi particolari" come la torreggiani e altre cavolate del genere a discapito di chi lavora nelle strutture penitenziarie .)
Ripeto è solo un mio pensiero.
grazie.

Di  RPM.  (inviato il 24/04/2017 @ 09:41:14)


n. 48


@Poliziotto Penitenziario
No non sono sicuro che sia in assoluto il miglior riordino che si poteva fare … anzi sono convinto che si doveva, innanzitutto, fare il ruolo unico agenti/sovrintendenti. Ma sono consapevole che è quanto di meglio si poteva fare in questo momento … altrimenti non si sarebbe fatto proprio nulla, avremmo perso il bonus 80 euro e il tutto sarebbe stato rinviato a chissà quando. Dall’ultima volta che naufragò il progetto (approvato alla Camera e non al senato) sono passati 11 anni e i soldi allora stanziati sono stati utilizzati per tutt’altro.

Di  GB de Blasis  (inviato il 24/04/2017 @ 08:22:54)


n. 47


@Anonimo
mi dispiace ma non conosco bene lo stato del contenzioso e non so se è ancora pendente, io ho solo detto che non ci sono state sentenze favorevoli, altrimenti sarebbero state applicate ai vincitori.
Per quanto riguarda i ricorsi, in generale, io sono sempre stato convinto che è come giocare al superenalotto: se giochi hai una possibilità su un milione di vincere, ma se non giochi hai zero possibilità.
Per quanto riguarda infine la possibilità di fare nuovi ricorsi, direi che è il caso di aspettare l’approvazione definitiva del riordino prima di valutare.


Di  GB de Blasis  (inviato il 24/04/2017 @ 08:22:19)


n. 46


Per G.B. De blasis.
In riferimento al commento numero 42
Scusa non per essere insistente ,riguardo il contenzioso non andato a buon fine che dici tu.
Se tu parli di possibilità e di applicabilità solo ai ricorrenti,perchè a suo tempo nessuno di noi è stato informato di questo ? perchè nel 2015 siamo stati contattati dal vostro legale sempre per il solito ricorso e con varie telefonate non ci è stata data ANCORA nessuna risposta,dopo aver dato la completa adesione ad ogni atto riguardante lo stesso ricorso .
Non vi è stata sufficiente chiarezza ,ora come dici tu vediamo che dice il vostro legale su tutta questa cosa.
Oppure se le cose non sono andate a buon fine ognuno di noi anche per questione di rispetto doveva essere informato.
Ripeto non riesco a capire perchè in Italia devi sempre fare ricorso per una cosa che ti spetta nonostante si riconoscano sempre le cose ingiuste.
Che ci consigli tu ? rivolgerci sempre al vostro legale ? per sapere qualcosa in merito a tutto questo ricorso che tanti di noi hanno aderito ANCHE nel 2015 inviando documentazione , sono passati ormai due anni .
Comunque queste cose le apprendo ora da te .
Che si deve fare in merito a tutto questo,un tuo consiglio.
Dobbiamo fare un altro ricorso,visto il risanamento di tutto ma solamente per chi è in servizio come dite voi,anche perchè questa mi sembra una questione fuori dal riordino anche se inserita nelle vostre proposte,o emendamenti ,poi può darsi che mi sbaglio.

GRAZIE MILLE.

Di  Anonimo  (inviato il 23/04/2017 @ 21:30:34)


n. 45


Caro De Blasis, ma siamo veramente sicuri che questo è un buon riordino e addirittura uno dei migliori?....
Ma come mai coloro che dovevano essere valorizzati e riconosciuti (gli assistenti capo) sono stati i meno fortunati degli altri ruoli?.....
A me mi sa tanto che c'è qualcosa che non va proprio, non capisco neppure il ruolo che hanno avuto i sindacati in questo riordino visto che fino a qualche settimana fa nessun sindacalista sapeva rispondere e dare notizie certe.
Ma ci rendiamo conto che un assistente capo con oltre trent'anni di servizio non passa neppure vice sovrintendente?
Ma siete veramente sicuri che questo è un buon riordino?
Mah!! staremo a vedere!!
Grazie

Di  Poliziotto Penitenziario  (inviato il 23/04/2017 @ 20:42:03)


n. 44


@momo
la norma che richiami (comma 20 dell’art. 44 del riordino) stabilisce solamente che la riduzione di due anni per la promozione ad ispettore capo è applicabile anche a chi è stato promosso per effetto del riordino del 1995. Ma lo stesso riordino prevede l’abbuono dei due anni soltanto per chi è già ispettore capo ai fini della successiva promozione a ispettore superiore e non per chi è ispettore superiore ai fini della promozione a sostituto commissario.

Di  GB de Blasis  (inviato il 23/04/2017 @ 20:36:49)


n. 43


@Cicccio64
non mi pare che ci sia una previsione in tal senso. L’unico richiamo ad eventuali riduzioni è quello fatto dal comma 25 dell’art. 44 che dice:
25. Al personale che accede, rispettivamente, alla qualifica assistente capo, di sovrintendente, sovrintendente capo e di sostituto commissario, con riduzione di permanenze inferiori a quelle previste dagli articoli dagli articoli l l, 20, 21 e 3().. ter del decreto legislativo 30 ottobre 1992, n. 443, sono applicate le riduzioni dell'anzianità nella rispettiva qualifica indicate nell'allegata tabella A;

Ma, francamente, non mi sembra molto chiaro …

Di  GB de Blasis  (inviato il 23/04/2017 @ 20:36:21)


n. 42


@Anonimo
il contenzioso amministrativo per il riallineamento dei sovrintendenti non ha avuto buon esito e comunque sarebbe stato applicabile solo ai ricorrenti.

Di  GB de Blasis  (inviato il 23/04/2017 @ 20:35:53)


n. 41


Gent.mo De Blasis, mi preme porre un quesito relativo alla decorrenza giuridica dall'anno 2000 dei sovrintendenti.
Ad oggi nonostante il ritardo del decreto per l'avanzamento al grado di sovrintendente capo (10.7.2016).
Per effetto del riordino potranno ottenere il beneficio dei nuovi parametri sovrintendente capo + 4 anni e sovrintendente capo + 8 anni recuperando i 2 anni per ogni avanzamento al grado degli anni pregressi?
Grato per una cortese risposta

Di  Ciccio64  (inviato il 23/04/2017 @ 15:54:04)


n. 40


Per G.B.De blasis.
In riferimento al commento numero 36:
Ho capito in seguito a questo riallineamento dei Sovrintendenti del 2002 il fatto stava che a noi era stata applicata un qualcosa che non era giusta,forse inserita nella vacanza contrattuale,già all'epoca questo non andava bene,non mi ricordo esattamente le cose ,però furono riscontrate delle cose ed è per questo che fu fatto un ricorso.
Erano stati fatti dei ricorsi anche tramite il vostro Avvocato,con nessuna risposta ,ricorso da come risulta ancora in atto ,oppure fermo al Consiglio di stato.
Non è una questione economica,ma una questione per sistemare una cosa non giusta.
Visto che si trattava di una cosa ingiusta non vedo il perchè di una esclusione da tale risanamento i colleghi in pensione ,nessuno ha mai puntato su una questione economica,ma solamente su una questione di parità,perchè chi ha frequentato quel corso ha subito questi due anni,anche chi ora oggi si trova in pensione,questa norma voi avevate detto di averla inserita perhè non giusta nei confronti di tutto il corso del 2002,ora non si riesce a capire il perchè si vuole escludere i collocati a riposo,non tenendo conto che loro hanno subito come chi è in servizio.
I colleghi andati via con il grado da V.Sov/te con quei due anni tolti ingiustamente ,oppure non calcolati ,non so come si possa definire la cosa,con quei due anni gli sarebbe stata ricostruita la carriera ,dunque sarebbero andati in pensione con il grado da Sovrintendente anche per coloro che sono andati via da Sovrintendente con quei due anni sarebbero andati via con il grado da Sov/te Capo.
Perciò l'INGIUSTIZIA caro Giovanni ha distrutto la carriera di tanti colleghi che ora si trovano senza contratto e senza riconoscimento di quei due anni negati , ( gli dici niente a questo) un diritto risanato solo per chi è in servizio.
Questo si era chiesto non altro già dai primi mesi che si parlava di questo ARGOMENTO e dove voi avevate scritto che avreste speso una parola per inserire questa cosa .
Abbiamo capito che non si paga la tessera,ma su una cosa abbastanza chiara,non vedo il perchè escludere i collocati a riposo su un diritto levato .
Questo risanamento in atto che non influisce sul riordino è una norma oppure emendamento che avete fatto inserire voi,anche perchè avete ritenuto una cosa non giusta.
Ora non lo è giusta nei confronti di quei collocati a riposo del corso 2002,perchè per fare una cosa equa si doveva inserire tutti.
La lettera scritta da voi in precedenza parlava di tutti i Sov/ti del 2002.
L' effetto che dici tu,non è vero che non c'è, l'effetto,quei due anni andavano risanati a tutti.
Ripeto non è una questione economica la nostra,ma solamente un riconoscimento ad un diritto negato anche a noi PENSIONATI.
Grazie una Risposta.

Di  Anonimo  (inviato il 23/04/2017 @ 15:03:23)


n. 39


per risposta N° 37 del Sig.De Blasis
Mi riferivo in particolare al punto 20 dell'articolo 50 della bozza di riordino che riguarda il passaggio da ispettori a ispettori capo e che recita :
"La riduzione di 2 anni della permanenza minima nelle qualifica di ispettore, ai fini dell'ammissione allo scrutinio di promozione alla qualifica di ispettore capo , prevista dall'articolo 8, comma 4, del decreto legislativo 12 maggio 1995 ,n°200 ,sia applica anche al personale individuato ai sensi dell'articolo 10 del medesimo decreto legislativo, in servizio alla data di entrata in vigore del presente decreto"

Vecchia normativa : v.isp. 14/09/1995 - isp. 15/09/1997 - isp. capo 1/1/2005 -isp.sup. 1/1/2013
Nuova normativa : v.isp. 14/09/1995 - isp. 15/09/1997 - isp.capo 1/1/2003 -isp.sup. 1/1/2011

Mi dice,eventualmente, dove sbaglio?
Grazie
P.S....se poi passa anche una ulteriore diminuzione di 2 anni per passare Sostituto Commissario ...riuscirei (insieme ad una parte degli attuali 103 isp. sup.maschi e 27 donne) a passare di ruolo prima del pensionamento
Un cordiale saluto

Di  momo  (inviato il 23/04/2017 @ 14:51:42)


n. 38


@Mortificato
gli uffici dipartimentali da me interpellati sostengono che, per effetto di un combinato disposto di alcuni articoli del riordino, il concorso per titoli per l’accesso al ruolo degli ispettori in fase transitoria di prima applicazione, verrà svolto con le procedure previste dal DPR 443 per il concorso interno.

Di  GB de Blasis  (inviato il 23/04/2017 @ 13:55:26)


n. 37


@momo
non so se ho capito bene la tua domanda… comunque se tu sei ispettore dal 2013 non usufruirai della riduzione dei due anni a meno che non accettino uno degli emendamenti che abbiamo proposto per il quale anche chi è già ispettore superiore dovrebbe beneficiare dell’abbuono di due anni per la promozione a sostituto commissario

Di  GB de Blasis  (inviato il 23/04/2017 @ 13:54:56)


n. 36


@Anonimo
ripeto che il riallineamento dei sovrintendenti del 2002, comunque sia, non avrebbe alcun effetto per i pensionati perché è una norma di carattere esclusivamente giuridico e NON economico.
il rinnovo contrattuale dovrebbe decorrere dal primo gennaio 2017.


Di  GB de Blasis  (inviato il 23/04/2017 @ 13:54:28)


n. 35


Credo che, se parliamo di concorso interno per titoli non dovrebbe esserci nessuna prova, se invece si parla, come l'attuale dei 650 v ISP, di concorso per titoli di servizio ed esame ci saranno le prove scritte ed orali. Nel primo caso si parlerebbe di corso concorso ovvero della prova finale d'idoneità. Grazie.

Di  Mortificato  (inviato il 23/04/2017 @ 11:40:14)


n. 34


grazie per la risposta N° 33
E... grazie alla gentilezza , cortesia e preparazione del Sig. De Blasis
Il punto è semplice (si fa per dire ..)
Isp. sup . dal 1/1/2013. Con la riduzione della permanenza di 2 anni da ispettore(se non ricordo male ..il punto 20 dell'art.50 .."disposizioni transitorie e finali"...della bozza"si applica anche al personale individuato ai sensi dell'art.10..ecc") in quanto fatti 7 anni anzichè 5 per il passaggio a isp.capo( al 1/1/2004)...la nomina a sup. viene anch'essa anticipata al 1/1/2011 ?
Sono uno dei 350 che hanno partecipato al concorso da vice sovr.(da agente) del 1995 ..e passati con la vecchia riforma a vice isp.
Mi scuso con i colleghi dell' off topic e approfitto per augurare a Tutti di ottenere il massimo da questa nuova opportunità (io a 57 anni non ne avro' più) ma molti bravi giovani ci sono e potranno ottenere molto in termini di opportunità e di carriera
Un caloroso e dovuto saluto a tutti gli appartenenti al Corpo

Di  momo  (inviato il 23/04/2017 @ 00:22:27)


n. 33


Per GB de Blasis
Il problema è che voi non avete avuto rispetto per chi è andato in pensione,lasciamo stare il riordino,quei due anni andavano riconosciuti a tutti quelli del corso Sov/ti 2002,anche se solo per il profilo giuridico,perchè l'ingiustizia è stata subita da tutti.
Il riordino l'ho letto pure io,infatti in altri post avevano già commentato tanti Pensionati .
I pensionati non sono stati tenuti in considerazione da voi sindacati,questo è il punto.
Ora bisognerà vedere perchè il blocco lo abbiamo subito anche noi,il contratto da che anno parte ? è per tre anni da a quando ?
Quei due anni per chi ha subito contano, ora che vengono risanati ,da come avevate scritto in parecchi comunicati i quali parlavano per i sov/ti del 2002 .
Ora che c'entra questo nel riordino.
Era un risanamento per tutto il corso 2002,perchè escludere chi vi ha partecipato .
Grazie comunque la funzione del sindacato deve essere quella di difendere le persone quando subiscono delle ingiustizie .
Bene l'esclusione dei pensionati sia per il contratto bloccato subito,oltre l'esclusione dei due anni dei Sov/ti 2002 io la ritengo come credo anche altri una vera e Grande INGIUSTIZIA..
Comunque devo ringraziarti per le risposte,sei l'unico che risponde .
Grazie.

Di  Anonimo  (inviato il 22/04/2017 @ 21:49:30)


n. 32


@momo
appena possibile proverò a buttar giù anche una analisi sulla situazione degli ispettori.

Di  GB de Blasis  (inviato il 22/04/2017 @ 21:15:45)


n. 31


@Giuseppe Frisieri
se dovessero aumentare i posti del concorso vice ispettori in atto ovviamente diminuirebbero i posti a disposizione per l’accesso dei sovrintendenti in prima attuazione. in realtà, secondo calcoli degli uffici dipartimentali, non dovrebbero diminuire in maniera drastica perché (sempre secondo loro) i posti disponibili dovrebbero essere comunque intorno ai 700.
il mio auspicio è che si riesca ad ottenere una modifica delle dotazioni organiche con l’aumento dei posti in organico nel ruolo degli ispettori di almeno 1000 unità.


Di  GB de Blasis  (inviato il 22/04/2017 @ 21:15:12)


n. 30


@Anonimo
hai ragione, sicuramente il riordino delle carriere non ha tenuto in nessuna considerazione chi è andato in pensione in questi ultimi anni.
Ad ogni modo, comunque, l’eventuale ricostruzione della carriera per il corso frequentato nel 2002 non avrebbe prodotto nessun effetto pratico trattandosi – anche per chi è in servizio – di una retrodatazione soltanto sotto il profilo giuridico.

Di  GB de Blasis  (inviato il 22/04/2017 @ 21:14:37)


n. 29


Per G.B.De blasis

Dunque ,I PENSIONATI esclusi da tutto,dal contratto,i SOVRINTENDENTI ( IN PENSIONE) del 2002 che hanno subito un vera INGIUSTIZIA per i due anni non calcolati ,che non hanno chiesto riordino,vengono esclusi anche da quel diritto negato.
Vorrei sapere se vi pare giusto?
Ora mi chiedo che dovranno fare gli esclusi ? Ricorso ,quello era un diritto , andava risanato a tutti,compresi i colleghi ora in pensione.
Loro quei due anni negati ingiustamente ,anni lavorati,perchè si era in servizio quando si è stato subito un diritto negato , praticamente si chiude la pratica nel senso,VOI non siete nessuno,a voi non vi vengono riconosciuti i due anni negati,niente sul contratto bloccato eppure si era in servizio,sia per il contratto,sia per il corso frequentato nel 2002.
Il sindacato che fa ?
Questo è una vera INGIUSTIZIA.
Questo non era un regalo,ma un diritto.
Avete fatto inserire quel risanamento ,spiegatemi perchè chi ha frequentato quel corso che ora è in pensione non ha diritto ad avere risanato un diritto negato e subito una vera INGIUSTIZIA.
Nessuno ha chiesto riordino,oppure ciò che non gli spetta.
Se tutto questo vi sembra giusto.
Questo è il ringraziamento per avervi pagato la tessera per tanti anni,un bel riconoscimento.
Non avete speso nessuna parola per chi è in pensione.
Mi auguro che venga pubblicato Grazie.

Di  Anonimo  (inviato il 22/04/2017 @ 20:29:52)


n. 28


Mi pare di capire che se i posti del concorso dei 650 v.isp. passasse a 1100, rimarrebbero ben poche possibilità per i sovrintendenti di diventare ispettore con il riordino, ben inferiori alle 250 unità!

Di  Giuseppe Frisieri  (inviato il 22/04/2017 @ 19:19:55)


n. 27


Salve GB de Blasis
a quando 2 indicazioni anche sugli ispettori superiori (-8 come me ) e +8 ?
Ho visto che negli altri corpi di polizia , c'è molto fermento al riguardo (un modo gentile per dire che i -8 sono molto incavolati..(vedi lettera dei rappresentanti degli Isp. della GDF) e che girano una marea di bozze correttive (chi parla di far passare tutti Sost.comm.(SIULP)...chi si accontenta di un anticipo di 3 anni.(Cartello .Uil)...ecc..) ...Lei ha già qualche indicazione in merito?
Per l'intanto la ratifica del provvedimento è slittata al 4/5 ( e non più al 29/4)...e mancano comunque solo pochi giorni(lavorativi) ..
Nel frattempo, letto anche la relazione del Consiglio di Stato che sembra essere in linea con le proposte della bozza (pero' è del 12/4.. quindi precedente al secondo incontro con i rappresentanti del Senato)
Grazie per l'attenzione

Di  momo  (inviato il 22/04/2017 @ 18:35:25)


n. 26


@Alessandro
si, nella fase transitoria il passaggio dei sovrintendenti nel ruolo degli ispettori avviene con concorso interno per titoli da individuare con decreto del capo dipartimento.
Le procedure dovrebbero essere le stesse previste prima del riordino: sei mesi di corso. Per le modalità dell’esame dovremo aspettare il PCD.
i circa 700 sovrintendenti capo che ho indicato sono quelli del corso del 2000 (decorrenza luglio 2016 ma non ancora ufficializzati).
Di quelli più anziani ne saranno rimasti una cinquantina.


Di  GB de Blasis  (inviato il 22/04/2017 @ 17:43:33)


n. 25


@Anonimo
Il ritardo della promozione a sovrintendente capo per mancanza della commissione non avrà alcna ripercussione negativa perché, comunque vada, la decorrenza rimarrà la stessa anche se dovesse passare un altro anno.
Per quanto riguarda i pensionati, purtroppo, mi debbo correggere perché nel rileggere attentamente quel che dice il riordino mi sono reso conto che la norma di riallineamento per il corso 1750 vice sovrintendenti del 2000 è indirizzata “testualmente” al personale in servizio alla data di entrata in vigore del provvedimento. Pertanto, la retrodatazione al 2000 della decorrenza giuridica non ha alcun effetto per chi è andato in pensione precedentemente al riordino.

Di  GB de Blasis  (inviato il 22/04/2017 @ 17:43:05)


n. 24


Grazie de blasis, perché grazie a te che in questi mesi hai esplicitato così bene i benefici del riordino siamo riusciti a capire lo stato dell'arte e devo dire che non possiamo lamentarci visto che con il riordino saremo finalmente parificati nelle progressioni e nei gradi alla ps. Grazie dotto'

Di  Grazie de blasis  (inviato il 22/04/2017 @ 17:19:50)


n. 23


Per il commento n.13
Dove svolgevo servizio al mattino c'erano presenti circa 10 sottufficiali , al pomeriggio nei turni notturni e festivi l'assistente capo sostituiva tutti i 10 sottufficiali .

Di  Anonimo  (inviato il 22/04/2017 @ 13:33:51)


n. 22


Nella fase transitoria il passaggio dei sovr. al ruolo isp. avverebbe con "concorso per titoli"? Definiti i titoli e i relativi puntaggi ci sarebbe una graduatoria? Esame anche? Corso di x mesi ? O solo titoli e zac, grado sulla spallina?


p.s. attualmente solo 1500 sovrintendenti in tutta Italia di cui 700 Sovr.C.?
A parte il mio stupore per questo numero esiguo, visto che il primo corso post riordino 95 non ha avuto ancora la nomina a "Capo" deduco che i 700 sono riordinati del 1995. Ero convinto che i riordinati del 95 fossero già tutti in pensione, visto che questi oggi avranno minimo 36 anni di effettivo servizio. Vabbè ci stanno per andare, beati loro :)))

Di  Alessandro  (inviato il 22/04/2017 @ 00:55:03)


n. 21


@Gb de Blasis
Finalmente anche da parte tua ( ti chiedo scusa per il tu ) un po' di chiarezza, anche perché aspettare 10 anni per un concorso interno e poi sentire che i sindacati ( non tutti) sono contrari all' aumento dei posti. Comunque speriamo che questa tua prevvisone sia corretta e spero condivisa anche dagli altri sindacati per il bene di tutta la Polizia Penitenziaria.

Di  Luca  (inviato il 21/04/2017 @ 22:26:04)


n. 20


Ma nessuno prende impegni per il Personale di Polizia Penitenziaria ?
Ma al D.A.P. non hanno tempo?
Quando si tratta di decidere di PERNOTTAMENTI,di SORVEGLIANZE DINAMICHE,ALLORA si ! .
I Sovrintendenti ancora aspettano il grado da Sovrintendente Capo,sono passati ormai quasi nove mesi ! INCREDIBILE,trovano il tempo per tutto,tranne per le cose del personale.
Quei due anni dei Sovrintendenti del 2002,verranno risanati per tutti anche per chi è in pensione ?
Una risposta per tutti NOI Caro Collega G.B De Blasis. (Grazie)
Un grosso saluto a te G.B. De Blasis e tutto il SAPPE .

Di  Anonimo  (inviato il 21/04/2017 @ 21:45:17)


n. 19


per l'ennesima volta mi trovo a rappresentare quello che almeno per me ma anche per tutti quelli come me che si trovano ad essere ispettori capo da 17 anni (dal 2000) saranno fortemente penalizzati visto che per mancanza del vice capo non saremo scrutinati in tempo per la promozione a ispettore superiore e quindi nn saremo riordinati nel grado di sostituto commisari. In buona sostanza passeremo in ciò che avremmo dovuto essere da tempo per riordino perdendo così ben 8 anni perchè tanti ce ne vorranno poi per sostituto commissari. Beh con tutto il rispetto, io sarò alle canarieeeee

Di  carmine  (inviato il 21/04/2017 @ 20:57:28)


n. 18


Chiedo alla Redazione di non dimenticarsi di noi 50 Agenti Tecnici Inv. Noi purtroppo la divisa la possiamo solo sognare, senza il vostro aiuto non avremo mai un futuro!
Vi prego, lancio un appello a tutti i papà del Corpo anch'io come voi vorrei diventare un giorno padre ed avere una famiglia, aiutateci a vestire la vostra divisa, vogliamo lavorare come secondi operatori nelle stanze bianche con i matricolisti.
Aiutateci a diventare Agenti Tecnici e vostri colleghi!
IL SAPPE NON HA MAI ABBANDONATO NESSUNO, AIUTATE ANCHE NOI!
W IL SAPPE W LA POLIZIA PENITENZIARIA SEMPRE.
GRAZIE A TUTTA LA REDAZIONE.

Di  Agente Tecnico Inv.  (inviato il 21/04/2017 @ 20:46:44)


n. 17


@Ribelle
purtroppo la presenza del vice capo nelle commissioni art. 50 è prevista dalla legge.
sono perrfettamente d’accordo con te che l’amministrazione non può decidere unilateralmente di NON bandire i concorsi da vice sovrintendente per quasi dieci anni! e sono altrettanto d’accordo sulla gravità che questo abbia una ricaduta negativa sulla mobilità del personale di quel ruolo.

Di  GB de Blasis  (inviato il 21/04/2017 @ 19:14:41)


n. 16


@Anonimo
in realtà un ispettore capo che ha nove o più anni nella qualifica praticamente non ha la possibilità di recuperare i due anni persi, perché viene inquadrato dirattamente come ispettore superiore.
in buona sostanza l’unico beneficio che ha da questo riordino è la promozione a ruolo aperto.

Di  GB de Blasis  (inviato il 21/04/2017 @ 19:14:13)


n. 15


Egregio De Blasis, innanzitutto grazie per la considerazione.

Ritengo però non sia affatto giustificabile l'assenza di un vice capo. Infatti, può benissimo firmare il capo.

Non è possibile che manchi una persona e si blocchi l'avanzamento di qualifica, così come non è accettabile che l'amministrazione NON bandisca concorsi per il ruolo sovrintendenti e blocchi la loro mobilità a domanda per anni!

Stendiamo un velo pietoso, poi, relativamente al riconoscimento di una causa di servizio perché bisogna sperare nella reincarnazione e se invece indirizzi un'istanza al dap la considerazione è pari a zero.

È questo che intendevano quando si riempivano la bocca affermando che bisogna stimolare il senso di appartenenza???

Di  Ribelle  (inviato il 21/04/2017 @ 19:01:35)


n. 14


Scusa. Ma per gli Ispettori Capo a cui vengono riconosciuti i famosi due anni di riduzione per la promozione da ispettore a ispettore capo previsti dal riordino del 95 e riconosciuti in questo, come si applicano considerato che ad oggi questi hanno più di 13 anni nel grado.
Puoi chiarire questo passaggio. Grazie

Di  Anonimo  (inviato il 21/04/2017 @ 18:41:55)


n. 13


@Anonimo
gli ispettori capo avranno una riduzione di due anni del periodo necessario per la promozione a ispettore superiore (nove anni) e la possibilità di essere promossi a ruolo aperto. ciò significa che tutti quelli che hanno almeno sette anni nella qualifica saranno promossi da subito.

Di  GB de Blasis  (inviato il 21/04/2017 @ 18:14:25)


n. 12


@Ribelle @Mortificato
purtroppo non è stato possibile fino ad adesso fare lo scrutinio per le promozioni a sovrintendente capo perché non sono state più costituite le commissioni ex art. 50 laddove il presidente deve essere il vice capo dipartimento che, allo stato, non c’è.

Di  GB de Blasis  (inviato il 21/04/2017 @ 18:13:47)


n. 11


Speriamo che non ci siano gli stessi tempi di attesa dello scrutinio attuale per la valutazione del passaggio alla qualifica a Sov. C. (in attesa da luglio dello scorso anno). Mi sembra il corso sf**ati: fuori dal riordino del 95', decorrenza giuridica manco a parlarne, trasferimenti d'ufficio e adesso lungaggine per la promozione (14 anni nel ruolo). Boooo...

Di  Mortificato  (inviato il 21/04/2017 @ 18:10:05)


n. 10


Vi siete accorti che pee gli ispettori capo attualmente in essrre non ce alcun beneficio immediato??

Di  anonimo  (inviato il 21/04/2017 @ 17:55:05)


n. 9


Salve a tutti!
A proposito di sovrintendenti, quelli maltrattati (in materia di decorrenza giuridica) dal concorso dell'anno 2000, oltre ad associarmi a coloro che esortano a non mollare sulla nostra decorrenza giuridica perchè abbiamo subito una vera e propria ingiustizia mai sanata in questi 17 anni (ricordando peraltro che si è trattato dell'ultimo concorso per il quale noi abbiamo sostenuto le stesse prove di esame richieste per il ruolo degli ispettori), domando che fine ha fatto lo scrutinio per il passaggio alla qualifica di sovrintendente capo già maturata il 10 luglio 2016 (dopo 7 anni da vice sovr.te + altri 7 anni da sovr.te) ???
Grazie!

Di  Ribelle  (inviato il 21/04/2017 @ 17:14:37)


n. 8


Non mi sembra giusto che l'Assistente Capo deve prendersi le responsabilità dove dovrebbe stare una figura di Sovrintendente o Ispettore .
A cosa serve fare i corsi se poi nessuno viene mandato dove servono queste figure ?


Di  Briscola  (inviato il 21/04/2017 @ 15:42:36)


n. 7


Non dimenticate la decorrenza giuridica dei sovrintendenti 2000/2002

Di  Anonimo  (inviato il 21/04/2017 @ 15:33:59)


n. 6


Ciao G.B.Deblasis.
Bisogna dire che te sei sempre un' ottima persona,spieghi le cose come sono,non è da tutti.
Ti ringrazio perchè rispondere con chiarezza è tanto.
Indipendentemente da tutto,speriamo che il D.A.P viste tutte queste figure da Vice Ispettori,possa finalmente colmare i posti dove l'organico è richiesto.
Che non vengano lasciati in ESUBERO.
Ci sono sedi come in Lombardia e Piemonte oltre anche altre sedi dove aspettano a braccia aperte queste figure.
Il riordino è giusto,anche se bisogna dire che non è come il 1995..il 1995 si può dire beati loro,quello era un VERO riordino,ora invece CONCORSO,concorso significa prova,non regali.
Il D.A.P speriamo che mandi queste figure compresi i nuovi V.Sovrintendenti dove SERVONO.
Questo anche voi SINDACALISTI dovreste fare in modo che in ogni istituto le piante organiche vengano garantite in modo tale che non ci siano esuberi,sarebbe una cosa più che giusta.
Si investono dei soldi,ma non per lasciare le figure in esubero,ma per consentire ad ogni Istituto di avere un ORGANICO regolamentato da tutte le figure.

Di  Briscola  (inviato il 21/04/2017 @ 15:13:50)


n. 5


@Marco
Da notizie ufficiose sembrerebbe di si. Per avere la certezza, però, è necessario aspettare l’eventuale decreto.

Di  GB de Blasis  (inviato il 21/04/2017 @ 13:58:01)


n. 4


@Anonimo
Per stabilire i titoli è necessario un PCD (Provvedimento del Capo Dipartimento) che dovrebbe essere emanato subito dopo il riordino.

Di  GB de Blasis  (inviato il 21/04/2017 @ 13:50:00)


n. 3


Cara Redazione, sono un aspirante allievo vice ispettore del concorso in atto (643). In una nota non tanto remota avete pubblicato sul VS sito che i posti saranno stati ampliati a circa 1100. Chiedo se tale intendimento dell amministrazione è ancora in vigore. grazie

Di  Marco  (inviato il 21/04/2017 @ 13:20:55)


n. 2


Buongiorno a tutti mi presento, sono uno dei 50 Agenti Tecnici Inv. Selezionati dal vostro centro di reclutamento nel2015 per la Banca dati del Dna ed ancora a casa.
Chiediamo a voi del Sappe un aiuto affinché il nostro sogno di indossare la divisa diventi realtá.
Potremmo aiutare come secondi operatori negli istituti penitenziari i matricolisti coadiuvandoli in tutte le attivitá tecniche proprie del nostro ruolo.
Aiutateci a partire.

Di  Anonimo  (inviato il 21/04/2017 @ 12:35:28)


n. 1


SCUSAMI GIANNI ... MA SUCCESSIVAMENTE I TITOLI VALUTABILI PER IL PASSAGGIO A V.ISPETTORE SARANNO CONTRATTATI AL DAP O SARANNO GIA INSERITI IN GAZZETTA CON L'USCITA DEL RIORDINO ????
GRAZIE....

Di  Anonimo  (inviato il 21/04/2017 @ 12:07:35)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.162.19.123


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Il Consiglio dei Ministri approva definitivamente il Riordino delle Carriere

2 Quanto fa guadagnare il servizio di polizia stradale della Polizia Penitenziaria al Ministero della Giustizia?

3 Vigilanza dinamica e affettività in carcere diventano legge

4 Riordino carriere: le commissioni parlamentari auspicano che il ruolo funzionari sia pienamente corrispondente alla Polizia di Stato

5 Skype per i mafiosi al 41-bis: arrivano puntuali le smentite, ma per i mafiosi in alta sicurezza come la mettiamo?

6 Rems, se qualcuno avesse raccolto i nostri allarmi ...

7 Il Re è nudo! Ma forse anche cieco e sordo ...

8 Carceri e sanità, intesa del Sappe con i medici aderenti allo SMI

9 Qualcuno crede che Facebook sia come lo Speaker’s Corner di Hyde Park

10 L’Ordinamento Penitenziario minorile: le inerzie del legislatore





Tutti gli Articoli
1 Arresti centro migranti di Capo Rizzuto: Poliziotto penitenziario consegnava pizzini agli ''ndranghetisti del carcere di Siano

2 Antonio Fullone nominato ufficialmente Direttore Generale: lascia la direzione del carcere di Poggioreale

3 Indagato l''ex direttore del carcere di Padova: sotto indagine il declassamento dall''alta sicurezza di 12 detenuti

4 Poggioreale, hashish nascosto nelle suole delle scarpe. Polizia Penitenziaria denuncia cinque persone

5 Vacilla il Carcere modello di Bollate, detenuto con chiavi usb e coltelli. Il Direttore minimizza

6 Catturato detenuto tunisino e islamico radicalizzato: era evaso da permesso premio, Poliziotto penitenziario lo riconosce in stazione

7 Ristrutturazioni in corso nel carcere di Cuneo per ospitare di nuovo detenuti al 41-bis

8 Lucera, in fiamme auto di un poliziotto penitenziario

9 Funzionario PRAP Sicilia condannato a tre anni di reclusione: turbativa d''asta per i lavori nel carcere dell''Ucciardone

10 Ivrea. Si finse morto in cella, poi sputi e insulti alla Polizia Penitenziaria.Detenuto condannato a 5 mesi


  Cerca per Regione