Lug/Ago 2014
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2014  
  Archivio riviste    
Riordino delle carriere, il 10 ottobre ripartono le trattative al Ministero dell'Interno. E se chiedessimo di partecipare anche noi?


Polizia Penitenziaria - Riordino delle carriere, il 10 ottobre ripartono le trattative al Ministero dell'Interno. E se chiedessimo di partecipare anche noi?

Notizia del 08/10/2012

in Il Pulpito

(Letto 8024 volte)

Scritto da: Giovanni Battista De Blasis

 Stampa questo articolo     Condividi     Leggi i Commenti Commenti dei lettori

Nonostante la diminuzione dei fondi stanziati che, grazie all’intervento dell’ultime tristemente note finanziarie “lacrime e sangue”, si sono ridotti da quasi un miliardo a poco più di centotrenta milioni di euro, continua a far parte dell’agenda politica di questo Governo il riordino delle carriere del personale delle forze armate e di polizia.

In pratica, è dal 2001 che si parla di riqualificazione dei ruoli e delle qualifiche delle forze di polizia.
Nel 2005 il provvedimento è stato vicinissimo all’approvazione, allorquando dopo il licenziamento della Camera dei Deputati, si arenò sul filo di lana della legislatura al Senato della Repubblica anche, e soprattutto, a causa di una spaccatura tra i sindacati della polizia di stato (in particolare il Siulp, allora guidato da Oronzo Cosi, si oppose fermamente all’approvazione del provvedimento).
 
A tutt’oggi, infatti, sono all’esame delle competenti commissioni parlamentari numerosi disegni di legge (Atti Camera 137, 1296, 1659, 1708, 2291, 2328 e 2711) che potrebbero essere unificati.
L’ultimo atto parlamentare in questa direzione risale all’estate del 2010.
 
Nel frattempo, va detto che le singole Amministrazioni – in particolar modo il Ministero dell’Interno e quello della Difesa – hanno continuato a lavorare ad una bozza di legge delega per il riordino dei ruoli del personale delle forze armate e di polizia.
Allo stato attuale sembrerebbe essere stata raggiunta una intesa di massima tra le amministrazioni finalizzata alla modernizzazione e alla semplificazione degli ordinamenti per migliorare la funzionalità degli uffici e per valorizzare le professionalità del personale e la specificità dei relativi compiti, eliminando tutte le attuali criticità.
 
In tale direzione ci sarebbe convergenza su alcuni punti cardine:
 
1) Unificazione dei ruoli agenti-assistenti e sovrintendenti e corrispondenti;
 
2) Riassetto del ruolo degli ispettori e corrispondenti;
 
3) Soppressione dei ruoli direttivi speciali e contestuale istituzione di un nuovo ruolo direttivo ordinario con accesso riservato dall’interno e dall’esterno mediante concorso pubblico;
 
4)Istituzione di un nuovo ruolo dirigenziale con la confluenza degli attuali ruoli dei commissari e corrispondenti;
 
5) Riassetto della disciplina della dirigenza.
 
Ovviamente, in prima applicazione, il nuovo ordinamento dovrebbe prevedere una disciplina transitoria che regolamenta l’inquadramento delle precedenti qualifiche nelle nuove, in considerazione dell’anzianità di servizio, dell’esperienza maturata, delle specializzazioni conseguite e dei titoli di istruzione e di formazione posseduti.
 
Le risorse attualmente disponibili per il riordino delle carriere ammontano a quattro milioni di euro per ciascuno degli anni 2011, 2012 e 2013 e centodiciannove milioni di euro a decorrere dal primo gennaio 2014, per un totale, appunto, di centotrentuno milioni di euro.
Come è facile intuire, la copertura economica non è nemmeno lontanamente sufficiente a finanziare una tale riqualificazione dei ruoli, che andrebbe a riguardare circa cinquecentomila professionisti della sicurezza.
 
Ad ogni buon conto, però, centotrenta milioni di euro sono pur sempre un inizio, che può servire da copertura per le fasi introduttive, tantoché il 10 ottobre prossimo si terrà al Ministero dell’Interno una prima riunione per valutare gli attuali margini di manovra del riordino delle carriere.
Per altro verso, mi sembrano inutili e pretestuose certe lamentele sul fatto che soltanto al Mnistero dell'Interno si discute di riordino perchè, come sempre, la Polizia di Stato ed i Carabinieri (e quindi Interno e Difesa) hanno sempre fatto da apripista sulle riforme strutturali ed ordinamentali.
Inutili mi sembrano le richieste di apertura tavoli al Ministero della Giustizia, come mi sembrano inutili trattative con un Dipartimento, il nostro, che non ha nessuna voce in capitolo sulla questione.
 
Semmai potremmo chiedere di partecipare alle trattative al Ministero dell'Interno perchè in quella sede, magari, potremmo proporre questa benedetta unificazione delle forze di polizia cercando di risolvere, a monte, il problema più grosso che abbiamo allo stato attuale: la dipendenza dal  dipartimento dell'amministrazione penitenziaria.
 
 


Scritto da: Giovanni Battista De Blasis
(Leggi tutti gli articoli di Giovanni Battista De Blasis)

Stampa Stampa
 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Emendamenti del M5S: assumere 1000 agenti dagli idonei non vincitori dei precedenti concorsi
Collega deceduta: i familiari presentano esposto per malasanità dopo la morte di Valeria
Tentano di rubare 30 quintali di infissi del carcere: catturati
Riina parla in carcere: "Cosa Nostra intercettava Borsellino"
Bologna rientra in carcere da un pellegrinaggio e dopo aver ingoiato ovuli di eroina
Il Sappe chiede un’ispezione al Carcere di Isernia
Pianosa: quel carcere di ‘massima’ sicurezza in uno Stato d’abbandono
Concerto d’Estate con la Banda del Corpo di Polizia Penitenziaria


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 25


non e possibile che chi ha usufruito del upg oggi sta godendo di un avanzamento di ruolo a vicesovrintendente quando ci sono persone preparate che sanno cosa fare , bisogna fare qualche cosa e far fare il ruolo di ass capo a vice sovrintendente com e si faceva con i vecchi upg

Di  simone  (inviato il 01/04/2013 @ 20:12:21)


n. 24


NEL DISCIOLTO CORPO DELLE GUARDIE DI P.S. VI ERA IL RUOLO SOTTUFFICIALI CON AVANZAMENTO DI CARRIERA A SCELTA O PER ANZIAN ITA'.- A TUTT'OGGI I PARITETICI RUOLI ISPETTORI E SOVRINTEN DENTI,RIFLETTENTI L'EX RUOLO SOTTUFFICIALI HANNO LE CARRIERE SEPARATE.- PERTANTO OCCORRE UNA NUOVA REVISIONE,OVVERO UN NUOVO RIORDINO DELLE CARRIERE.-

Di  Anonimo  (inviato il 03/02/2013 @ 12:08:31)


n. 23


Si spera che si farà !!!!!!!

Di  Lisa  (inviato il 30/01/2013 @ 23:21:55)


n. 22


a mio parere il riodino delle carriere si farà, ci daranno il nuovo grado, ci daranno delle nuove responsabilità, ci daranno altri anni di servizio da fare per raggiungere la meritata pensione, ci faranno credere che siamo i salvatori dell'Italia, ma non ci daranno mai le paghe che ci spetterebbero equiparate alle altre forze di polizia Europee, eppure siamo Europei.....eppure abbiamo il nuovo GRADO.......

Di  Anonimo  (inviato il 10/11/2012 @ 11:29:35)


n. 21


Cari colleghi, se nel 2003 ci fossimo accontentati del mini riordino, aperture
da assistenti a sovrintendenti, probabilmente nel corso di questi nove anni
si sarebbe potuta sanare anche qualche altra "sperequazione" figlia del 195-201/1995. Se continuiamo a proporre maxi riordini dai costi spropositati che di fatto vanno a rimpinguare solo i vertici, rimarremo sempre con un pugno di mosche in mano, specialmente con questi chiari di luna.
Ad oggi i veri sperequati siamo noi apprtenenti alla truppa.... ci venga
restituito un minimo di gratificazione professionale, oltre che economica.
Poi il modo di riallineare i ruoli sovr. vincitori concorso e via a salire si trova.
Magari chi ha già avuto, che attenda un attimino....

Di  Marco  (inviato il 04/11/2012 @ 22:19:53)


n. 20


saverio, non dare colpe a chi colpe non ha, se hai letto bene questa proposta di un riordino è stato proposto per la p.s.
se hai visto bene in questi giorni si sta per organizzare un manifestazione per le modifiche pensionistiche , che attualmente è il vero pobblema di tutti gli operatori della sicurezza, difesa e soccorso.
un abbraccio mike

Di  Anonimo  (inviato il 18/10/2012 @ 15:53:55)


n. 19


Ma com'è possibile che da oltre 10 anni ogni qual volta si discuta di riordino, questo guardacaso vada a coincidere con i ritesseramenti per il sindacato nel mese di ottobre, mentre durante l'intero anno tutte le sigle sindacali (compreso il COGER) dormono sugli allori?! Da anni lo stato ci manda allo sbaraglio senza organico, senza mezzi e sottopagati!? E voi che fate?! vi ricordate di noi solo ad ottobre??? E' ORA DI SVEGLIARVI SE NON VOLETE PERDERE I VOSTRI TESSERATI ! VOGLIAMO SERIETA' !

Di  SAVERIO da Piazza Armerina (EN)  (inviato il 17/10/2012 @ 19:15:16)


n. 18


Personalmente sono contrario ad un riordino che economicamente ora non porterebbe nessun beneficio, visto che stanno togliendo tutto.
Diventare sovrintendente con lo stipendio da ASSISTENTE (senza CAPO) non interessa. Solo ONERI e niente onori? No grazie!
Io batterei più per far valere altri diritti che ci sono stati RUBATI: contratto scaduto in primis e promozioni senza adeguamento della retribuzione ecc ecc

Di  Alessandro  (inviato il 16/10/2012 @ 17:34:20)


n. 17


ho letto attentamente l'evoluzione dei lavori della p.s. e mi domando e noi ? ma loro lavorano anche per noi ?
ass.c. mike

Di  Anonimo  (inviato il 11/10/2012 @ 18:12:27)


n. 16


brava redazione, moderare e stare attenti a quello che potrebbe essere pubblicato e un vostro sacrosanto diritto .
concordo con voi.
ass.c. mike

Di  Anonimo  (inviato il 10/10/2012 @ 15:54:14)


n. 15


Caro Divide et Impera,
(o Luigi, o anonimo o come altro ti firmi), come ho già avuto modo di scrivere in altre occasioni, questo sito non è un social network o un forum collettivo dove ognuno può scrivere quello che vuole, sparando a zero su tutto e su tutti.
Questo sito è la versione on line della Rivista Polizia Penitenziaria SG&S, testata mensile di politica sindacale registrata al Tribunale di Roma nel 1994, che ha il suo Direttore Responsabile, il suo Direttore Editoriale la sua Redazione ed i suoi Giornalisti che rispondono penalmente e civilmente (oltre che eticamente) di quello che scrivono e di quello che viene scritto sul proprio spazio web.
Pertanto, i commenti che non vengono pubblicati non sono stati “censurati” ma, più semplicemente, non sono stati giudicati adeguati alla linea editoriale o alla netiquette della testata.
O anche, magari, perché si tratta soltanto di un attacco al sindacato da parte di qualcuno che, peraltro, si nasconde dietro all’anonimato.
E, se permetti, mi sembra veramente paradossale che proprio Noi mettiamo a disposizione i nostri spazi per farci sparare addosso dal primo anonimo che passa di qui ...
Tra l’altro ho l’impressione che tu sia proprio quel tipo di internauta che si diverte a sparare contro tutto e contro tutti per il solo gusto di farlo.
Infatti, i tuoi post più che “cori discordanti” sembrano solo sterili polemiche strumentali e fini a se stesse.
Non fosse altro che per il fatto che continui a ripetere che il Sappe non fa questo o non fa quello, quando basterebbe dare una rapida occhiata al sito del sindacato per trovare decine e decine di interventi su tutte le questioni indicate da te e su mille altre ancora.
Tralasciamo tutte le altre stupidaggini indirizzate genericamente contro i sindacati che, francamente, sembrano il classico “Piove, Governo ladro!”, e prendiamo per buone le tue ultime dichiarazioni di intenti quando dici: “ ... forse inizierò a lottare.” nella speranza che – se così fosse davvero – ti potrai finalmente rendere conto che “fare” è molto, ma molto, più difficile che “criticare”.
Ad ogni buon conto, non abbiamo nessunissima intenzione di dare spazio ad ulteriori polemiche perché riteniamo che questo non sia né il luogo né il momento per polemizzare.
In altre parole, per noi la questione finisce qui.
Superfluo aggiungere che continueremo a moderare i commenti come abbiamo sempre fatto fino ad oggi.


Di  Redazione  (inviato il 10/10/2012 @ 10:37:28)


n. 14


Non smentito da quanto detto ieri, il Governo nella prossima legge di stabilità prevede la mancata renumerazione delle vacanze contrattuali ... che dire .... fate voi, io lotterei per le nostre famiglie, che da qui a qualche mese patiranno la fame ... io lotterei per i diritti acquisiti .... io lotterei per il benessere generale ... io non darei il fianco a chi sta salvando le banche dalla bancarotta con i nostri soldi, io non farei la lotta dei poveri con un fantomatico RIORDINO DELLE CARRIERE e ... forse io inizirò a lottare. Divide et Impera

Di  Divide et Impera  (inviato il 10/10/2012 @ 08:57:20)


n. 13


Dobbiamo partecipare ...... e ribadire che siamo stanchi con questa tele novela , subito il riordino .

Di  stancodisubire  (inviato il 09/10/2012 @ 18:01:19)


n. 12


e noi che ancora crediamo alle favole , avete visto ci tolgono pure la vacanza contrattuale. altro che riordino , da oggi mi chiamero' san tommaso vedere e toccare con mano . che tristezza!!!! il destino della povera gente, patire sempre di piu'. l'importo della vacanza equivale all' importo dell' iscrizione al sindacato bhe che dire che quasi quasi anche essere iscritti ed avere una rappresentanza "( l'unica ancora di salvezza)" e un lusso ? oppure è un lusso poter vivere dignitosamente ?
scusate lo sfogo.

Di  Anonimo  (inviato il 09/10/2012 @ 17:52:57)


n. 11


Mancano i soldini per gli aumenti dovuti agli scatti di carriera, hanno bloccato, fino a quando non si sa, gli assegni di funzione, pretendono lo straordinario e non lo apagano, si va in missione e sborsiamo noi (e poi si vedrà), si bloccano le traduzioni perché mancano mezzi e risorse, manca la benzina, mancano le uniformi, non si fanno le esercitazioni a fuoco, non si fanno corsi di aggiornamento, le caserme cascano a pezzi,.... c'é lo sfascio totale .... e questi che fanno? (a ridosso del rinnovo delle tessre sindacali e delle prossime politiche a primavera) Discutono sul riordino delle carriere ..... tutti promossi Questori e Prefetti con 130 milioni di Euro .... Povera Italetta che pena ... Comunque io da Ispettore (da un anno mancato Capo per il blocco delle carriere) voglio diventare Commissario Capo, con annessi e connessi, con un'aumento di stipendio del 50%, con 60 gg di ferie l'anno, con macchina e autista h 24, con mia moglie che viene accompagnata a lavoro, a fare la spesa e dal parrucchiere, con bonus e benefit vari che mi facciano godere la vita alla faccia dei poveri ..... illusi che altro non siamo ... sveglia gente la mucca é stata munta fino all'inverosimile, e, come dicono a Roma "nun c'è più trippa per gatti". Spero che verrò pubblicato, ormai i cori discordanti vengono sistematicamente censurati. Povera Italietta. Divide et Impera

Di  Divide et Ipera  (inviato il 09/10/2012 @ 16:31:23)


n. 10


nel 1995 il treno è passato per poche persone, per i rimanenti arruolati solo un mese dopo, non sono saliti nel treno, e quindi oggi gente con 30 anni di servizio ha perso bei soldini, non vi dovete meravigliare siamo in Italia.......

Di  Anonimo  (inviato il 09/10/2012 @ 09:50:54)


n. 9


siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii fatemi generale, ma non ve ne accorgete che le carceri vanno a pezzi e chi lavora a turno in queste putride galere di questa repubblica rischia la vita giorno dopo giorno ? meditate su questo piuttosto che sul riordino delle carriere che farebbe solo felice le alte sfere. Saluti .

Di  Massimo  (inviato il 09/10/2012 @ 09:05:43)


n. 8


...ALTRO CHE RIORDINO...... ASSUMETE I 7.000 AGENTI MANCANTI!!!!!

Di  LUIGI  (inviato il 09/10/2012 @ 07:40:12)


n. 7


Io ancora non ho capito una cosa, speriamo che ce la spieghino una volta per tutte. Ma gli assistenti capo che hanno piu' di 25 anni di servizio ci avete pensato?......
Questo riordino se passa, gli assistenti capo come sono messi?
Sarebbe gradita una cortese risposta.
Grazie

Di  Assistente capo  (inviato il 08/10/2012 @ 20:05:58)


n. 6


siiii voglio il riordino voglio essere promosso maresciallo.

Di  brava 14  (inviato il 08/10/2012 @ 19:56:49)


n. 5


vivaviva il sospirato riordino che cogl.....na, un po' di personale.

Di  ardea 28  (inviato il 08/10/2012 @ 19:55:00)


n. 4


fussi ca fussi a vota bona .mha.

Di  Anonimo  (inviato il 08/10/2012 @ 19:01:51)


n. 3


E per i poveri Sovrintendenti????? li promuoviamo assostenti capo????
Lasciamo stare, sarebbe un'altra porcheria come quella del 95, quando da Agenti sono passati Ispettori, e con alcune teste calde sono stati dolori, semplicemente perchè non erano preparati al nuovo ruolo.

Di  mario64  (inviato il 08/10/2012 @ 18:10:02)


n. 2


bell' articolo. bravo giovanni battista.
mike.

Di  Anonimo  (inviato il 08/10/2012 @ 16:25:51)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.197.61.88


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 La nuova Polizia di Stato assorbirà la Penitenziaria per manifesta incapacità gestionale

2 Ieri una carriera lunga vent’anni: oggi un esercito di CMO

3 In arrivo la card multiservizi del DAP: sostituirà il Modello AT per Poliziotti e personale dell'amministrazione penitenziaria

4 Daniela Santanche’ al festival dell’ipocrisia: un condizionatore per l'amico Dell'Utri

5 Il Consiglio di Stato sul pensionamento del Dott. Emilio Di Somma: se ne doveva andare nel 2012!

6 Convegno sentenza Torreggiani con psicologi e psichiatri: forse qualcuno al Dap ne cercava "uno bravo" ?





Tutti gli Articoli
1 Deceduta la collega Valeria Lepore: in vacanza a Bari, lavorava a Milano S. Vittore

2 Scontro auto-moto, muore un agente penitenziario

3 Padova: Poliziotto penitenziario filmava film hard e li distribuiva in carcere

4 Trovati 8 telefonini e schede sim negli armadietti dei poliziotti corrotti di Padova

5 Poliziotto penitenziario muore in incidente stradale in bici: arrestato l'omicida

6 Poliziotti penitenziari coinvolti in rissa al bar: si costituiscono parte civile al processo

7 Amnistia e indulto 2014, decreto detenuti: da oggi 21 luglio esame alla Camera

8 Emendamenti del M5S: assumere 1000 agenti dagli idonei non vincitori dei precedenti concorsi

9 Va a trovare il figlio in carcere, ma si perde e resta intrappolato in carcere per 31 ore

10 Verona, anche il reparto cinofili della Polizia Penitenziaria ha preso parte al blitz agli ex Tabacchi


  Cerca per Regione