Dicembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2016  
  Archivio riviste    
Roma:il personale di Rebibbia saluta Antonio Cosentino


Polizia Penitenziaria - Roma:il personale di Rebibbia saluta Antonio Cosentino

Notizia del 01/04/2010

in Anppe

(Letto 4589 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


L’ispettore Superiore Sostituto Commissario Antonino Cosentino, dopo 40 anni di servizio (di cui 35 presso la Casa Circondariale Nuovo Complesso di Roma Rebibbia) è andato in pensione.

Nella sua brillante carriera ha svolto compiti particolarmente delicati sotto il profilo della sicurezza, dimostrando sempre grande professionalità e senso del dovere. La Redazione esprime il più caloroso saluto al collega Cosentino, che ancora offrirà molta della sua esperienza all’ANPPe.

Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Detenuto prende a sprangate due Poliziotti Penitenziari
Carcere di Alba riaprirà: comunicato del DAP smentisce voci di un possibile cambio d''uso
Cinofili Polizia Penitenziaria trovano droga all''interno del carcere modello di Milano Bollate
Agente penitenziario libero dal servizio blocca detenuto che stava per evadere dal permesso
Sfollamento del carcere di Teramo: Sappe chiede di prolungare l''aiuto degli Agenti arrivati dagli altri Istituti
Graziati trecentotrenta detenuti: l''amnistia più numerosa dell''era Obama a poche ore dalla scadenza del suo mandato
Tentano di fare sesso nella sala colloqui del carcere di Pisa: denunciati dalla Polizia Penitenziaria
Dopo 32 anni la pistola Beretta va in pensione: gli USA firmano contratto con la Sig Sauer


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 4


Caro Assistente capo stanco.
Non voglio credere che tu sia veramente stanco. Gli appuntati degli Agenti di Custodia quando io mi sono arruolato rappresentavano l'ossatura del Corpo negli istituti. Credo che ancor oggi, a maggior ragione, perchè si raggiunge il grado o qualifica con meno anni di servizio, gli assistenti sono quelli che rappresentano la prima linea. Io ho sempre sostenuto che chi sta in prima linea dovrebbe essere maggiormente compensato per chè corre più rischi. La Riforma dovrebbe prevedere anche questo. Un sostanzioso incentivo per chi lavora in sezione o comunque a contatto con i detenuti. Una buona indennità. Per scrivere la storia del Corpo ci vorrebbero diverse pagine. Se la redazione me lo consente e appena ho il tempo comincerei sinteticamente in diversi interventi. A presto. Distinti saluti.
Gen. B. Silvio Cau

Di  Silvio Cau  (inviato il 04/11/2010 @ 22:43:34)


n. 3


I pensionato possono sicuramente dare ancora il loro contributo e spero che molti di loro si impegneranno nell'Associazione nazionale Anppe. Per gli anziani ancora in servizio penso che purtroppo subiscano ancora la "presunzione" dei più giovani.
Sarebbe bello conoscere la storia del Corpo da chi l'ha vissuta veramente. Perché (il Generale?) Cau non ce la racconta?

Di  Assistente Capo stanco  (inviato il 04/11/2010 @ 19:08:55)


n. 2


Caro Cosentino.
E' mio dovere, da pari corso di allievo agente di custodia, inviarti i miei migliori auguri di un buon proseguimento per quello che ancora puoi fare per il Corpo. So che sei anche impegnato come nonno. Cio' mi fa molto piacere. Quando ho visto la tua foto, ho riflettuto e pensato ai quarant'anni trascorsi da quando ci siamo conosciuti la prima volta nel 1970 presso la Scuola di Portici. Quando, cioe', eravamo giovincelli. La tua esperienza sicuramente sara' un punto di riferimento per i piu' giovani. L'altro giorno quando ci siamo sentiti come ogni anno per farci gli auguri, non ho dimenticato la tua battuta:# hai fatto bene a rimanere#. Non lo so se mi conviene... tieni presente che sto lavorando gratis e per i prossimi tre anni ho lo stipendio bloccato. Dopo tanti anni di servizio pero' il cordone ombelicale si fa piu' duro...Sono stati 40 anni che hanno lasciato il segno. Siamo stati protagonisti di un lungo periodo che ha visto dopo il sessantotto la Riforma dell'ordinamento penitenziario, la lotta al terrorismo e alla criminalita' organizzata, la Riforma del Corpo del 1990. E' giunto il momento di porre mano ad una piu' completa riforma della P.P..E sicuramente i pensionati del Corpo e i piu' anziani di servizio possono, con la loro esperienza dare un buon contributo.
Un abbraccio caloroso.
Silvio Cau

Di  silvio cau  (inviato il 04/11/2010 @ 16:19:23)


n. 1


tanti auguri da Umberto Crescenzi del 23° corso G9

Di  Umberto Crescenzi  (inviato il 03/11/2010 @ 16:03:18)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

184.73.25.126


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria arresta estremista islamico. Prima operazione antiterrorismo dentro un penitenziario eseguita dal Nucleo Investigativo Centrale in collaborazione con la Digos

2 I suicidi nella Polizia Penitenziaria sono il doppio rispetto alle altre forze dell’Ordine e il triplo rispetto alla società civile

3 Como: poliziotto penitenziario muore stroncato da infarto in servizio

4 In memoria del collega Pietro Sanclemente, Assistente Capo del carcere di Trapani

5 Con il Decreto Milleproroghe arrivano le assunzioni nella Polizia Penitenziaria

6 Replica a Il Fatto Quotidiano: i veri motivi per cui il Sappe ha querelato Ilaria Cucchi

7 Polizia Penitenziaria: serve un’efficace comunicazione per non alimentare una costante disinformazione

8 Corruzione a Rebibbia: NIC Polizia Penitenziaria e Squadra Mobile Polizia di Stato arrestano due agenti e un detenuto

9 Parte male il docente di islamismo per la Polizia Penitenziaria: "insegnerò ai secondini..."

10 La Stampa: la radicalizzazione nelle carceri italiane passa attraverso telefonini, sopravvitto e preghiera





Tutti gli Articoli
1 Terrorismo: i Poliziotti Penitenziari in ascolto e i terroristi islamici cambiano strategia

2 Dopo 32 anni la pistola Beretta va in pensione: gli USA firmano contratto con la Sig Sauer

3 Caso Cucchi: Carabinieri accusati di omicidio preterintenzionale e di aver accusato la Polizia Penitenziaria

4 Tentano di fare sesso nella sala colloqui del carcere di Pisa: denunciati dalla Polizia Penitenziaria

5 Fabio Perrone aggredisce due Poliziotti penitenziari. Un anno fa venne arrestato per l''evasione con sparatoria dall''ospedale

6 Cinofili Polizia Penitenziaria trovano droga all''interno del carcere modello di Milano Bollate

7 Ruba auto a Poliziotto penitenziario ma rimane bloccato dal passaggio a livello e viene arrestato

8 Carcere di Teramo senza riscaldamento e in mezzo al terremoto: domani lo sfollamento

9 Rientro dei distaccati dal carcere di Alessandria San Michele: prevista anche sorveglianza dinamica e automazione cancelli

10 Agente penitenziario libero dal servizio blocca detenuto che stava per evadere dal permesso


  Cerca per Regione