Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Roma:il personale di Rebibbia saluta Antonio Cosentino


Polizia Penitenziaria - Roma:il personale di Rebibbia saluta Antonio Cosentino

Notizia del 01/04/2010

in Anppe

(Letto 4607 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


L’ispettore Superiore Sostituto Commissario Antonino Cosentino, dopo 40 anni di servizio (di cui 35 presso la Casa Circondariale Nuovo Complesso di Roma Rebibbia) è andato in pensione.

Nella sua brillante carriera ha svolto compiti particolarmente delicati sotto il profilo della sicurezza, dimostrando sempre grande professionalità e senso del dovere. La Redazione esprime il più caloroso saluto al collega Cosentino, che ancora offrirà molta della sua esperienza all’ANPPe.

Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere
Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria
Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri
Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità
Fino a 6 mesi di carcere e 1000 euro di multa per chi sporca edifici e mezzi di trasporto, sia pubblici che privati
Dal carcere di Milano alla Siria: così si è radicalizzato il giovane foreign fighter
Sanremo, rissa tra detenuti sedata dalla Polizia Penitenziaria
Poliziotti Penitenziari aggrediti da un detenuto nel carcere di Busto Arsizio


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 4


Caro Assistente capo stanco.
Non voglio credere che tu sia veramente stanco. Gli appuntati degli Agenti di Custodia quando io mi sono arruolato rappresentavano l'ossatura del Corpo negli istituti. Credo che ancor oggi, a maggior ragione, perchè si raggiunge il grado o qualifica con meno anni di servizio, gli assistenti sono quelli che rappresentano la prima linea. Io ho sempre sostenuto che chi sta in prima linea dovrebbe essere maggiormente compensato per chè corre più rischi. La Riforma dovrebbe prevedere anche questo. Un sostanzioso incentivo per chi lavora in sezione o comunque a contatto con i detenuti. Una buona indennità. Per scrivere la storia del Corpo ci vorrebbero diverse pagine. Se la redazione me lo consente e appena ho il tempo comincerei sinteticamente in diversi interventi. A presto. Distinti saluti.
Gen. B. Silvio Cau

Di  Silvio Cau  (inviato il 04/11/2010 @ 22:43:34)


n. 3


I pensionato possono sicuramente dare ancora il loro contributo e spero che molti di loro si impegneranno nell'Associazione nazionale Anppe. Per gli anziani ancora in servizio penso che purtroppo subiscano ancora la "presunzione" dei più giovani.
Sarebbe bello conoscere la storia del Corpo da chi l'ha vissuta veramente. Perché (il Generale?) Cau non ce la racconta?

Di  Assistente Capo stanco  (inviato il 04/11/2010 @ 19:08:55)


n. 2


Caro Cosentino.
E' mio dovere, da pari corso di allievo agente di custodia, inviarti i miei migliori auguri di un buon proseguimento per quello che ancora puoi fare per il Corpo. So che sei anche impegnato come nonno. Cio' mi fa molto piacere. Quando ho visto la tua foto, ho riflettuto e pensato ai quarant'anni trascorsi da quando ci siamo conosciuti la prima volta nel 1970 presso la Scuola di Portici. Quando, cioe', eravamo giovincelli. La tua esperienza sicuramente sara' un punto di riferimento per i piu' giovani. L'altro giorno quando ci siamo sentiti come ogni anno per farci gli auguri, non ho dimenticato la tua battuta:# hai fatto bene a rimanere#. Non lo so se mi conviene... tieni presente che sto lavorando gratis e per i prossimi tre anni ho lo stipendio bloccato. Dopo tanti anni di servizio pero' il cordone ombelicale si fa piu' duro...Sono stati 40 anni che hanno lasciato il segno. Siamo stati protagonisti di un lungo periodo che ha visto dopo il sessantotto la Riforma dell'ordinamento penitenziario, la lotta al terrorismo e alla criminalita' organizzata, la Riforma del Corpo del 1990. E' giunto il momento di porre mano ad una piu' completa riforma della P.P..E sicuramente i pensionati del Corpo e i piu' anziani di servizio possono, con la loro esperienza dare un buon contributo.
Un abbraccio caloroso.
Silvio Cau

Di  silvio cau  (inviato il 04/11/2010 @ 16:19:23)


n. 1


tanti auguri da Umberto Crescenzi del 23° corso G9

Di  Umberto Crescenzi  (inviato il 03/11/2010 @ 16:03:18)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.211.227.36


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

2 Catturato dalla Polizia Penitenziaria uno degli evasi dal carcere di Rebibbia: indagini in corso sui complici della latitanza

3 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

4 Foibe, il martirio degli Agenti di Custodia

5 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

6 Rapporto Eurispes: la Polizia Penitenziaria sgradita a un italiano su due

7 Diventa anche tu Capo del DAP!

8 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

9 C’era una volta la sentinella

10 Clamorosa evasione dall''istituto … dal carcere ... insomma quello lì, come si chiama?





Tutti gli Articoli
1 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

2 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

3 Blitz della Polizia Penitenziaria: tre arresti per spaccio di droga a Napoli nelle prime ore della mattinata

4 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

5 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

6 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

7 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

8 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

9 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni

10 Furgone della Polizia Penitenziaria con ergastolano a bordo si blocca per guasto al motore: interviene la Polstrada


  Cerca per Regione