Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
Ruoli Tecnici: l'opinione di un medico che lavora da dieci anni per la Polizia Penitenziaria


Polizia Penitenziaria - Ruoli Tecnici: l'opinione di un medico che lavora da dieci anni per la Polizia Penitenziaria

Notizia del 28/07/2010

in Il Dibattito

(Letto 7276 volte)

Scritto da: Andrea Servili

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Mi chiamo Andrea Servili e sono un medico che lavora per la Polizia Penitenziaria da 10 anni.

A seguito della mia esperienza fino ad ora maturata in questa realtà mi sento parte integrante del Corpo pur non essendo un poliziotto, condividendone con orgoglio i passi da gigante fatti fin dai tempi della riforma, evidenti sia sotto il punto di vista professionale che di immagine stessa e di presenza attiva sul territorio. E’ per me motivo di orgoglio vedere le meravigliose radiomobili sfrecciare per strada e ascoltare i commenti di stupore positivo da parte della gente comune. 
Questo non è altro che un biglietto da visita per una entità che fino a poco tempo fa veniva considerata dalla gente come un Corpo di secondini ora però, articolato in una svariata quantità di compiti operativi che eleva la Polizia Penitenziaria a pieno titolo con le altre Forze di Polizia Nazionale. Ciò  non poteva non svegliare in me una curiosità di importanza fondamentale ovvero l’inadempiuto progetto di riforma dei ruoli tecnici che finalmente equiparerebbe la Nostra Polizia alle altre Polizie Nazionali. 
Ma in maniera particolare mi sto rendendo conto di giorno in giorno della necessita che si delinei, finalmente,una figura medica che onori il personale penitenziario in tutte le sue particolari esigenze proprio perché,come sopra accennato, la Polizia Penitenziaria non ricopre soltanto il suo arcaico compito di controllo delle carceri, ma si articola in svariati compiti altamente professionali nonché collaborazioni continue con le altre Forze di Polizia.
Viene con sé l’esigenza concreta di attuare, mediante l’approvazione a livello istituzionale dei ruoli tecnici, la figura dell’Ufficiale Medico già esistente da anni in Polizia di Stato, nei Carabinieri e nelle altre Forze dell’Ordine. 
E’ FONDAMENTALE a mio avviso,la figura del poliziotto medico in quanto attualmente il Poliziotto Penitenziario è sprovvisto di copertura medica a tutela delle sue funzioni. Mancanza di una gravità inaudita. E’ assurdo che un poliziotto non sia assistito DI FATTO da un dottore che possa provvedere nell’immediato a casi di difficoltà. Voglio sottolineare i frequenti casi di malattie psichiatriche che purtroppo colpiscono i nostri uomini per lo più in servizio nei carceri, d’altronde è fisiologico che esercitare un mestiere quasi esclusivamente circoscritto in un ambiente coatto e in un contesto molto particolare come quello di una prigione mette a dura prova il sistema nervoso anche della persona apparentemente più solida. Quindi con più profonda convinzione credo nella immancabile presenza del medico in divisa. Oggi il medico presente nelle carceri è finalizzato alla cura del detenuto e quindi con il nuovo ordinamento sanitario penitenziario i medici operanti nelle case di reclusione passati sotto controllo ASL non possono prestare opera al di fuori della loro competenza assegnata. Gli altri medici che prestano assistenza in altri contesti dell’Amministrazione Penitenziaria sono parcellisti attivi  in una fascia oraria limitata i quali possono intervenire solo per una determinata richiesta di assistenza e, tutto ciò che viene effettuato al di fuori della specificità assegnata, viene fatto di propria iniziativa con rischi medico legali piuttosto importanti.
Sottolineo infine la mancata presenza di un Ufficiale Medico di Polizia Penitenziaria nelle C.M.O. per la valutazione delle cause di servizio. 
Come tutti voi sapete, oggi, il Poliziotto Penitenziario è giudicato da una commissione ospedaliera che valuta le patologie legate all’impiego professionale, da un gruppo di miei colleghi appartenenti a Forze dell’Ordine e Difesa che poco hanno a che vedere con la specificità del compito istituzionale della Polizia Penitenziaria. Io personalmente non ritengo giusto che medici di altri Corpi, i quali giustamente non conoscono direttamente le cause delle patologie professionali specifiche, possano, a mio avviso, giudicare le eventuali indennità con la necessaria serenità!
Ad ogni modo mi piacerebbe sviluppare questo argomento scambiando idee con voi ragazzi eventualmente anche nel prossimo numero della rivista.
Spero di poter dare anche in futuro un contributo, seppur microscopico, a questa GIUSTA causa con l’idea di veder realizzato questo progetto in tempi relativamente brevi!

Scritto da: Andrea Servili
(Leggi tutti gli articoli di Andrea Servili)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Altri 26 telefonini trovati nel carcere di Padova, 20 dei quali occultati da un Poliziotto penitenziario nella suo alloggio di servizio
Skype per i 41-bis in carcere? Il Ministro Orlando: non riguarderà i capi mafia
Uno degli accusati dell''omicidio di Emanuele Morganti era stato arrestato la sera prima con più di 1000 dosi di droga ma subito rilasciato
Sequestrati telefoni e coltelli nel carcere di Cassino: operazione di Carabinieri e Polizia Penitenziaria
Epatite C, il contagio passa dalle carceri e arriva nelle città per i pochi controlli
Continui problemi nel carcere di Airola: protesta della Polizia Penitenziaria
Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento
Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 4


dr. servili, sei un grande. ciao Antonio

Di  Antonio  (inviato il 09/09/2010 @ 20:49:39)


n. 3


Grazie a Franco e a Nando per i commenti,Nando è positivo che sono con voi penso sia chiaro la cosa va portata avanti fino in fondo!!!Franco hai ragione ad avere i dubbi viste le difficoltà che il Corpo affronta quasi quotidianamente ma sarebbe assurdo non crederci!!

Di  Dott. Andrea Servili  (inviato il 02/09/2010 @ 01:28:45)


n. 2


credo, anzi sono sicuro che il Dr.Servili, amichevolmente conosciuto oramai da anni con il proprio nome di battesimo cioè Andrea, abbia pieno titolo ad affrontare con questo tono e con tale enfasi l'argomento a noi caro, troppo caro forse visto che qualche losco individuo politico e legato alla lobbi dei dirigenti stia indirizzando anche questo aspettatissimo riconoscimento verso lidi estranei al Corpo di Polizia Penitenziaria al quale appartengo da ormai ventidue anni e non sono pochi. Credo fermamente nella possibile crerscita nel senso auspicato dal medico Andrea Servili nel senso che lui stesso ha ampiamente descritto, infatti mi trovo a far discutere la mia causa di servizio che onestamente reputo strettamente correlato al tipo di servizio da me svolto (provate voi a mangiare panini per dodici anni) e dover sottostare al giudizio di una commissione per le cause di servizio approssimativa e ...... ha ragione Andrea a spingere per i medici con la nostra divisa che sappiano di cosa parliamo quando si urla alla società intera dello stress che si accumula nelle patrie galere con uno stipendio da fame come il nostro tralaltro oggetto di blocchi contrattuali e minacce sulla decurtazione delle tredicesime ne vogliamo parlare ma mi chiedo i nostri sindacati dove sono in tutto questo?????????????????????? grazie Andrea per essere dei nostri

Di  nando  (inviato il 01/08/2010 @ 11:05:35)


n. 1


i ruoli tecnici nel corpo sarerebbero sicuramente una crescita non solo preofessionale x il corpo ma x tutt i suoi appartenenti , spero un giorno ci vederlo realizzato ma ai me ne o seri dubbi che cio accada .

Di  franco lombardo  (inviato il 30/07/2010 @ 18:10:05)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.158.80.117


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Nella conferenza del Bicentenario nessun riferimento agli Agenti di Custodia

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

5 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

6 Nella conferenza del Bicentenario censurata la lettera di auguri del Garante alla Polizia Penitenziaria

7 Riordino: chi non vuole i vice questori della Polizia Penitenziaria?

8 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

9 Riordino carriere: risultati di un sondaggio rivolto al personale

10 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?





Tutti gli Articoli
1 Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento

2 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

3 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

4 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

5 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

6 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

7 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

8 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione