Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Santi Consolo continuerà ad essere il "Re dei Secondini" o sarà il primo vero Capo della Polizia Penitenziaria


Polizia Penitenziaria - Santi Consolo continuerà ad essere il

Notizia del 03/12/2014

in Perché siamo un Corpo di Serie B

(Letto 3550 volte)

Scritto da: Enzima

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Ventitre anni non sono pochi e speriamo che non siano passati invano.

Ventitre anni fa, dalle ceneri degli Agenti di Custodia nasceva il Corpo di Polizia Penitenziaria.

Il fuoco e le ceneri hanno un grande significato simbolico: servono per purificare, rinnovare e rinascere, migliorandosi.

In ventitre anni la Polizia Penitenziaria ha raggiunto la sua piena maturità.

E, con Santi Consolo, forse avremo un Capo che saprà rendersene conto e che non si spaventerà per questo.

Si, spaventato ed intimorito dalla nostra maturità, perché in fondo è di questo che i nostri amministratori hanno paura.

In più di venti anni il nostro Corpo è cresciuto, nonostante i bastoni tra le ruote ricevuti.

Nello stesso periodo chi ci ha amministrato è rimasto ancorato a vecchi stereotipi (e non a caso).

Per loro, tenere chiuso il coperchio ha significato poter continuare ad accedere ad antichi privilegi ed è per questo che in tutto questo tempo non hanno voluto favorire la crescita della Polizia Penitenziaria che è stata la più grande intuizione della Riforma degli anni novanta, la sola che avrebbe permesso la piena attuazione della Riforma degli anni settanta.

Ventitre anni dopo è arrivato il momento di un’altra accelerazione e stavolta non a parole e prese di posizione di facciata come è stato fatto fino ad ora … ma con fatti concreti.

Santi Consolo sarà chiamato a scegliere se continuare ad amministrare come un Re i propri sudditi secondini*, con la complicità dei vecchi volponi del DAP, oppure se mettersi al comando del Corpo di Polizia Penitenziaria.

Auguriamogli di avere il coraggio e le capacità di diventare il primo vero Capo della Polizia Penitenziaria!

 

* Secondini, guardie carcerarie, a maggior ragione Agenti di Custodia, non li reputo affatto appellativi offensivi. Le parole non hanno termini offensivi di per sé, ma dipende dall’uso che se ne fa. Questi termini rappresentano la nostra storia.

Ciò nonostante, è senz’altro vero che i media li usano per ignoranza e per scarsa considerazione del ruolo della Polizia Penitenziaria e questo è un aspetto che nemmeno un Ministro della Giustizia può e deve sottovalutare ed è semplicemente VERGOGNOSO che l’Ufficio Stampa e Relazioni esterne possa continuare a fregarsene con il beneplacito dei vertici del DAP.

 


Scritto da: Enzima
(Leggi tutti gli articoli di Enzima)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 10


Comunque certi termini che siano offensivi o meno, noi non vogliamo più sentirli. Noi conosciamo solo la POLIZIA penitenziaria.

Di  Anonimo  (inviato il 04/12/2014 @ 23:17:20)


n. 9


qui c'è gente che sta puzzando per un trasferimento dopo 16,17. 20 anni (RUOLO ag.ass.ti ) che lavora nelle galere del nord , al contrario di neo assunti che vengono mandati al sud a loro piacimento con modalità vergognose ,( distacchi sindacali , politica , pseude 104 , ecc) dove questa amministrazione continua a dare schiaffi morali a tutti quelli che aspirano ad un meritato trasferimento . QUi marcisce e soffre gente che attende un misero trasferimento vicino le nostre famiglie e che cmq continuiamo a maricire garantendo sicurezza ...ma del nostro malessere del nostro status personale non se ne fotte nessuno!! Si pensa solo ai detenuti , non si pensa ai problemi dei colleghi , o della Polizia penitenziaria , non si pensa a introdurre un tetto minimo di anni fuori dalla propria regione e poi essere accontentati come egregiamente riescono in altri corpi ... si pensa solo al carcerato , e di garantire il benessere del detenuto !!!! e a noiii!!!! chi ci pensa !!?!'!'!' siamo e saremo sempre nelle mani di nessuno ....

Di  peppe  (inviato il 04/12/2014 @ 22:41:44)


n. 8


Purtroppo hanno da pensare anche ai detenuti oltre che a noi....sono civili...non fanno parte del Corpo...come si dice...un colpo al cerchio e una alla botte.....NON E' come gli altri corpi che hanno un loro CAPO....e come se il capo della Polizia dicesse al suo primo insediamento " pensiamo al benessere dei manifestanti fascinorosi...diamogli pure a loro il modo di difendersi dai manganelli "...e poi basta chiamarlo capo ella polizia penitenziaira...e' capo del DAP dunque anche degli educatori. direttori e burocrati civili vari.

Di  claudio  (inviato il 04/12/2014 @ 19:52:04)


n. 7


Non avevo dubbi che sarebbe stato politicamente corretto nel suo primo intervento. vedremo dopo ma ormai come il mio pari corso Frank sono pessimista...

Di  alessandro  (inviato il 04/12/2014 @ 15:57:43)


n. 6


@ sov.schiavo
Scusa,ma qui non si mette in dubbio che nn sia una "brava persona",solo che non è la giusta persona a capo della Polizia penitenziaria.

Di  Frank  (inviato il 03/12/2014 @ 22:20:29)


n. 5


consolo ha dichiarato:L'aspetto del sovraffollamento delle carceri è certamente uno dei primi nodi che dovrò affrontare. Si dovrebbe puntare, credo, sul recuperare spazi detentivi in economia ma anche sullo sperimentare, compatibilmente con la sicurezza, forme di libertà maggiori dei detenuti all'interno degli istituti di pena". State tranquilli Consolo e come tutti gli altri, non cambierà nulla. Speravo ( povero me) che il suo primo pensiero potesse essere rivolto alla Polizia Penitenziaria. Pace e bene fratelli, continueranno ad essere c...... nostri.

Di  Anonimo  (inviato il 03/12/2014 @ 22:02:38)


n. 4


Il dr.Consolo è una brava persona ed è stato smp per la polizia penitenziaria.sottolineo che anche da procuratore dopo l esperienza al dap ha voluto con se smp il personale di polizia penitenziaria.

Di  sov.schiavo  (inviato il 03/12/2014 @ 19:41:23)


n. 3


cari colleghi fin quando ci sara' un civile al vertice non cambiera' nulla

Di  gira la ruota si si  (inviato il 03/12/2014 @ 16:45:16)


n. 2


Non faccio tanta polemica in questo post, penso e credo che sarà l'ennesimo "civile "che finirà per accaparrarsi un barca di soldi al mese,per poi andarsene in pensione per fine carriera.Sono pessimista? Forse si,forse no,con i miei 23 anni di servizio,voi cosa dite?

Di  Frank  (inviato il 03/12/2014 @ 16:20:50)


n. 1


RE o Capo

per etimologia s'intende che viene designato un re come " un sovrano " di sesso maschile , invece per capo s'intende chi ricopre una leadership , un organizzazione , ed altro......
Bene ha fatto il relatore " enzima " a specificare la sussistenza dell'articolo circa il Re dei secondini o il vero Capo della Polizia Penitenziaria.
La capacità e l'attitudine a porre le basi per far emergere la Polizia Penitenziaria ci sono tutte , dalle responsabilità assunte alle capacità di assumere impegni non comuni ......il caso torreggiani è l'emblema di tutto e di tutti . Un ladro di camion che ha messo in ginocchio l'Amministrazione Penitenziaria e il Governo italiano.
Tra le file dei minatori serpeggia la volontà di avere un Capo in Divisa con una Direzione Generale della sola POLIZIA PENITENZIARIA articolata geograficamente nelle regioni al pari della POLIZIA DI STATO.
Pertanto il nostro nuovo Capo DAP saprà essere in grado di intercettare i disagi e i problemi strutturali dell'Amministrazione ponendo in essere atti al vaglio dell'Ufficio Gabinetto e Legislazione del MInistro ?
Diversamente bisogna ritenere che il Governo voglia remunerare il Capo DAP al pari dei Carabinieri, della Polizia, della Finanza, dell'Esercito. della Forestale con una cifra che oscilla tra le 500 - le le 600 MILA EURO all'anno che redistribuite per mensilità arrivano a cifre di circa 50 MILA euro di stipendio mensile .
Diversamente l'osservatore campano non sa dedurre o pensare.
Auguri al nostro CAPO DAP e che l'anno di servizio ( 2010-2011) in qualità di VICE CAPO , effettuato con l'allora Presidente IONTA possa aver dato quella conoscenza e competenza dell'Amministrazione Penitenziaria e quelle capacità macro-gestionali dei suoi allora collaboratori.
Auguri .

Di  osservatore campano  (inviato il 03/12/2014 @ 09:13:49)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.197.66.254


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

3 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

10 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

6 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

9 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione