Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Santi Consolo: la Polizia Penitenziaria è il nerbo dell’’Amministrazione, lavoreremo in squadra


Polizia Penitenziaria - Santi Consolo: la Polizia Penitenziaria è il nerbo dell’’Amministrazione, lavoreremo in squadra

Notizia del 05/12/2014

in Attualita

(Letto 3095 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


''La mia sfida è dare una svolta alle strutture penitenziarie. Un progetto che anche a livello europeo possa far guardare all'Italia come a un modello positivo''. In un'intervista all'Adnkronos il magistrato Santi Consolo, nominato nuovo capo del Dipartimento dell'Amministrazione penitenziaria (Dap) il 1 dicembre scorso dal Consiglio dei ministri, traccia le linee programmatiche della sua azione.

POLIZIA PENITENZIARIA E DETENUTI ''La priorità è la qualità di vita dei detenuti, la tutela dei loro diritti -spiega- e insieme il miglioramento delle condizioni di lavoro degli operatori e la collaborazione con il mondo del volontariato. Voglio confrontarmi con tutti: operatori, sindacati, Polizia Penitenziaria. Perché il Corpo dei baschi azzurri è il nerbo della struttura: sono questi uomini e donne a lavorare a diretto contatto con i detenuti e in prima linea nell'opera di rieducazione''.

VISITE AGLI ISTITUTI ''Auspico che l'insediamento possa avvenire prima di Natale'', prosegue Santi Consolo, già vice capo del Dipartimento durante la presidenza di Franco Ionta fino al 2011. ''Voglio verificare in maniera diretta -anticipa- l'effettiva condizione all'interno degli istituti di pena per vedere anche le condizioni di lavoro di quanti vi operano. Metterò a punto un preciso programma di confronti, da S. Vittore all'Ucciardone''.

OPG Consolo traccia quindi alcuni obiettivi: ''Stenta a decollare la legge Marino per quel che riguarda l'abolizione degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari. Su questo versante -assicura il nuovo capo del Dap- farò delle verifiche per capire come è possibile attuare in tempi ragionevoli il nuovo assetto che prevede la cura e l'assistenza alle persone con disabilità mentali. L'obiettivo -rimarca- è avere la collaborazione degli enti locali e delle regioni, chiudendo gli Opg''.

SINTONIA CON ORLANDO E assicura: ''Con il Guardasigilli, Andrea Orlando, ho una grande sintonia, e un sentire comune sentire. I problemi di cui abbiamo parlato sono quelli che il ministro vuole risolvere: avremo una collaborazione proficua e rispetterò l'indirizzo del ministro che chiede chiarezza, verifiche e soluzioni alle indicazioni che l'Europa ci ha chiesto. Mi impegnerò al massimo per dare risposte''.

SOVRAFFOLLAMENTO Quanto al sovraffollamento, ''ho un'ambizione: quella di realizzare mini-progetti possibilmente approvati anche con la cassa delle ammende, per realizzare dei lavori all'interno degli istituti di pena che migliorino le condizioni abitative e per quanto possibile vadano ad ampliare anche gli spazi detentivi. Tra i detenuti -fa notare il capo del Dap- ci sono idraulici, piastrellisti e operai che possono lavorare e fare ordinaria manutenzione nelle case circondariali. In questo modo si fanno lavorare i detenuti, come avviene in altri Paesi europei, senza la necessità di intervenire con mega appalti che costano milioni di euro''.

DETENUTE MADRI ''Grande attenzione -assicura ancora Consolo- sarà dedicata anche alle detenute madri. Ad esempio, l'Icam di Milano (Istituto a custodia attenuata per detenute madri con prole fino a tre/sei anni) è un'ottima struttura, Luigi Pagano fece un buon lavoro. In relazione all'Icam bisogna valutare le esigenze a livello territoriale'' e anche in questo caso il criterio di azione deve essere ''il rispetto della dignità delle persone detenute''.

LAVORO IN CARCERE Per Consolo, ''la detenzione va reinterpretata: deve essere un'occasione di lavoro ma anche di utilizzo del tempo perché il detenuto acquisti delle abilità professionali. Mi ha molto impressionato -fa notare il capo del Dap- un'esperienza maturata in Spagna, dove si è fatto un censimento della capacità professionali dei detenuti. Si è verificato, sul campo, che ciascuno creava dei gruppi di lavoro per insegnare agli altri il proprio sapere, dalla lavorazione del vetro o del ferro ad altre abilità. Ho incontrato un detenuto che teneva corsi di lingua, la traccia è questa...''.

SORVEGLIANZA DINAMICA Quanto alla sorveglianza dinamica, Consolo spiega: ''Da sempre ho avuto un senso di ripulsa nel vedere che le porte del carcere continuano ad aprirsi con chiavi ottocentesche. L'automazione è uno degli obiettivi, perché la sorveglianza non può essere affidata solo all'occhio dell'operatore. Serve la tecnologia più moderna per rendere il più possibile agevole ed efficace il lavoro di chi è preposto alla sicurezza''. ''Il mio metodo -taglia corto il capo del Dap- è lavorare in squadra. Tutte le scelte devono essere condivise e portate avanti con entusiasmo. Ciascuno dovrà avere dei compiti specifici per raggiungere risultati. Solo così si possono cambiare le cose''.

ANSA


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Poliziotto penitenziario assolto definitivamente: era accusato di associazione mafiosa ad una cosca di Lamezia Terme
Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere
Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage
Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 3


Si è vero Presidente ascolti in primis la truppa li capirà tante cose. Auguri

Di  ortega  (inviato il 06/12/2014 @ 21:37:14)


n. 2


non ho dubbi sullo spessore professionale del dottor Consolo. Ma non ci credo. In trent'anni di galera ne ho visti e sentiti tanti. Alla fine sono tutti uguali: si chiudono nelle stanze del DAP e decidono sulle carceri con persone che di carcere non sanno nulla. Crederò a Consolo solo quando saprò che ha avuto l'intuizione di ascoltare i colleghi impegnati nei vari settori del carcere. Commissari e comandanti esclusi ( specie i professori dell'ultima ora ).

Di  Anonimo  (inviato il 06/12/2014 @ 17:48:12)


n. 1


Speriamo che l'ultima parte del suo discorso si concretizzi nei fatti.
Presidente, stia sempre attento a certi personaggi del dap, rischierebbe di fare cose sbagliate e scelte scellerate.
Un lavoro di squadra con la Polizia Penitenziaria le farà fare cose giuste e concrete, lavori con noi e vedrà che i risultati arrivano eccome.
Auguri e buon lavoro.

Di  Poliziotto Penitenziario.  (inviato il 06/12/2014 @ 05:56:07)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.158.92.239


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

2 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Rosario Di Bella, Sovrintendente Capo della Polizia Penitenziaria è deceduto. Lavorava nel carcere di Imperia

5 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

6 Focus su: batteri, virus e malattie infettive nella carceri. Poliziotti e detenuti a rischio contagio

7 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Qualcuno ci aiuti a fermare la strage!

10 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

10 Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni


  Cerca per Regione