Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Secondo il sito Dagospia dimissioni di Tamburino, Pagano e Cascini e Mauro Palma nuovo Capo del Dap


Polizia Penitenziaria - Secondo il sito Dagospia dimissioni di Tamburino, Pagano e Cascini e Mauro Palma nuovo Capo del Dap

Notizia del 11/01/2014

in Dal buco della serratura

(Letto 5995 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Appena pubblicato sul sito dagospia.it un articolo sorprendente a firma di Francesco Bonazzi secondo il quale, dopo una concitata riunione a via Arenula di un paio di giorni fa, la troika del Dap starebbe per dare (o ha già dato) le dimissioni.

La Ministro Cancellieri, da parte sua, vuole nominare Mauro Palma nuovo Capo del Dap.

Ecco l'articolo integrale pubblicato sul sito: 

Una sfuriata in piena regola, al termine della quale i vertici del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria hanno quasi offerto "in diretta" le proprie dimissioni al ministro Cancellieri. Che a sua volta si è presa il fine settimana per valutare se accelerare sulla nomina del suo consigliere Mauro Palma alla guida del dap.

Giovedì pomeriggio, al piano nobile del ministero di via Arenula, Anna Maria Cancellieri ha convocato Giovanni Tamburino, capo del Dap, e i suoi due vice, Luigi Pagano e Francesco Cascini. Ha voluto sapere che progressi sono stati fatti sulla lotta al sovraffollamento delle carceri e dopo aver ricevuto qualche rassicurazione - un po' generica - dal consigliere Tamburino, ha letteralmente investito i suoi tre alti dirigenti accusandoli, in sostanza, di gestire solo la macchina amministrativa e di non pensare sufficientemente ai carcerati. "Non fate nulla per i detenuti!" è sbottata la Guardasigilli. L'incontro, tesissimo, è durato quasi due ore.

Il terzetto, composto da due magistrati (Tamburino e Cascini) e dall'ex direttore di San Vittore (Pagano), ha compreso che l'unico modo per uscire con dignità da una simile lavata di capo era mettere a disposizione i propri incarichi. L'hanno fatto capire subito al ministro e la mattina dopo si sono messi a scrivere una lettera di autodifesa "piuttosto articolata" che comprende anche l'offerta delle dimissioni.

Solo che qui c'è un piccolo giallo: secondo alcune fonti del ministero la missiva sarebbe già partita, mentre altre fonti sostengono che sia solo "pronta" per essere consegnata personalmente a Cancellieri. All'inizio della prossima settimana, in ogni caso, se non ci sarà un chiarimento può davvero succedere di tutto. I vertici del Dap potrebbero farsi da parte, oppure potrebbe essere la stessa Cancellieri ad avviare il ricambio.

Al ministro, già di suo candidata a perdere la poltrona in caso di rimpasto, spetta comunque una decisione non facile. Al posto di Tamburino vorrebbe mettere "il Matematico", come è chiamato al ministero il professor Mauro Palma, primo presidente dell'associazione "Antigone" e attualmente alla guida della commissione ministeriale contro il sovraffollamento.

Palma è un super-benemerito delle battaglie contro il sovraffollamento delle carceri italiane che hanno provocato il deciso intervento dell'Unione europea e di quell'ultimatum che, ironia della sorte, è proprio ciò che allarma tantissimo la Cancellieri. Insomma, da un freddo punto di vista burocratico Palma sarebbe la causa e la soluzione del problema con Bruxelles, anche se le galere non le ha certo riempite lui, ma le continue "migliorie" al codice Rocco e la barbarie della custodia cautelare.

Tamburino tuttavia è ancora molto appoggiato dal Quirinale e lo stesso vale per Cascini, fratello di un altro magistrato della procura di Roma. In più, sempre nelle valutazioni della ministra, alla fine non potrà non pesare il debito di riconoscenza nei confronti di Pagano e Cascini, che furono da lei incaricati di risolvere "il caso umanitario" di Giulia Ligresti.

 

fonte: www.dagospia.it

 

Vertici del DAP in contrasto con la Cancellieri, ma fonti interne smentiscono la volontà di dimettersi

 

 

 

 

 


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento
Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana
Riordino Polizia Penitenziaria: nuove qualifiche e nuovi errori
Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione
Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone
Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti
Giornata della legalità: nel carcere di Arienzo i detenuti leggono i nomi di tutte le vittime di mafia e minuto di raccoglimento per Don Peppino Diana
Detenuto girava video dal carcere: arrestato con arsenale in casa, torna ai domiciliari con il braccialetto elettronico


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 21


Caro dott. Palma io personalmente non ho visto nessun miglioramento nelle condizioni lavorative di noi agenti anzi,se prendiamo ad esempio gli ultimi interventi come: sorveglianza dinamica e sezioni aperte a me pare di aver ottenuto solo un incremento delle risse e delle aggressioni nei nostri confronti,oltre alla sensazione di poter perdere I'll controllo dei reparti,perche' vorrei ricordarvi che giornalmente nei nostri Istituti vengono posti in essere svariati tentativi di commettere reati come lo spaccio di stupefacenti o l'introduzione di armi telefonini e altri oggetti non consentiti.se allentare la vigilanza per voi e' migliorare I'll nostro lavoro allora io personalmento non mi sento in dover di ringraziare.

Di  gianni  (inviato il 17/01/2014 @ 17:21:15)


n. 20


La notizia di Dagospia della mia nomina era una balla totale.Sono e resto alla guida di quel meccanismo che dovrebbe portarci a rientrare nei parametri fissati da Strasburgo (per il bene di chi in carcere è detenuto e di chi in carcere lavora). Però un punto mi preme sottolineare: durante i lavori della Commissione e anche in questi giorni ho SEMPRE sottolineato che ogni miglioramento di condizioni detentive esiste solo se si accompagna al miglioramento di condizioni di lavoro di chi in carcere opera, mai contro di esse o trascurando gli effetti di ciò che si propone. Questo solo perché sia chiara la mia personale posizione.

Di  Mauro Palma  (inviato il 14/01/2014 @ 21:07:24)


n. 19


Cari colleghi figli di un dio minore, anzi figli di nessuno mai come in questo momento sto rimpiangendo tutti I soldi versati a sindacati che ora come non mai sembrano sordi muti e ciechi ,nessuno batte I pugni ,a me addirittura andrebbe bene anche se alzassero la mano purche' esprimessero un minimo di disapprovazione verso chi si sta pulendo I'll c...lo con la nostra dignita',ma purtroppo so gia' che nulla ci si puo' aspettare da nessuno dei nostri vertici e sindacati perche' la verita' e' che troppo tempo a frequentarsi nei palazzi romani li ha resi schiavi delle poltone e delle nomine. Purtroppo secondo me dobbiamo prepararci ad una primavera di cetrioli,auguri a tutti gli ortolani.

Di  gianni  (inviato il 14/01/2014 @ 17:20:33)


n. 18


Controllate gli stipendi di questo mese...
Mancano presenze e straordinari.
E' nel giusto chi marca malattia.
Considerate che, calcoli alla mano chi usufruisce di tutti i 45 gg ogni anno abbassa l'aliquota per cui al momento dei conguagli fiscali in genere incassa invece di pagare.
Considerata la sperequazione tra le varie categorie e, considerato che la classe Dirigente è direttamente figlia di quella politica fatevi due conti su quale indirizzo prendere

Di  PASQUINO  (inviato il 14/01/2014 @ 14:20:43)


n. 17


Autoconsegna, applicazione di leggi e regolamenti alla lettera, blocco dei congedi e dei riposi, rifiuto della MOS, non fare le trduzione se i mezzi non sono sicure e se si è sotto scorta, perquisizioni capillari e contunue nelle sezioni, contestazioni delle violazioni al CdS a tutto spiano, ogni condotta che possa prefigurare il pur minimo dubbio di reato segnalarla all'AG .... Altro che Antigone, vertici DAP e cianfrusaglie varie ... Viva l'Amata Patria Tradita, Viva il Glorioso Corpo di Polizia Penitenziaria .... Cari colleghi e care colleghe siamo 38mila circa facciamoci sentire cxxxo ....

Di  Divide et Impera  (inviato il 13/01/2014 @ 14:53:16)


n. 16


Ma di cosa stiamo parlando? Si attacca il Dirigente che non scende a compromessi e colui che per primo ci mette la faccia per tutelare l'immagine della Polizia Penitenziaria?
Pensateci colleghi.


Di  Ass.Capo San Vittore  (inviato il 13/01/2014 @ 12:43:19)


n. 15


Il Presidente di Antigone nuovo Capo del DAP, che sia il benvenuto.
Dopo tanti, che sulla carta avrebbero dovuto fare gli interessi della Polizia Penitenziaria, ed invece hanno fatto l'esatto contrario, potrebbe invertirsi la tendenza.
Uno che deve fare gli interessi dei detenuti, forse finalmente farà qualcosa di serio per la Polizia Penitenziaria....
Avanti c'è posto...
Per quello dopo PALMA, mi raccomando, cercate SCHETTINO, così andate sicuri

Di  PASQUINO  (inviato il 13/01/2014 @ 08:52:26)


n. 14


infatti sig. ministro, i suoi capi dap non fanno niente per i detenuti. non chiamano al telefono i familiari dei detenuti. non chiamano i provveditori per fare pressione sulla liberazione dei detenuti amici di famiglia. che ingrati.

Di  Antonio  (inviato il 13/01/2014 @ 00:15:58)


n. 13


allora se proprio vogliamo dirla tutta uno dei tre quando era provveditore mi fece una promessa.... indovinate se l'ha mai mantenuta.... quindi da uno ke va contro il personale ke si pretende....???? siamo nelle mani di una amministrazione pro carcerati e non pro personale ma questo ormai lo sanno tutti, no???

Di  Anonimo  (inviato il 12/01/2014 @ 22:09:57)


n. 12


IO DICO SEMPLICEMENTE UNA COSA , LA COLPA E ANCHE NOSTRA, NON FACCIAMO CHE SPUTARCI ADDOSO A VICENDA POL PEN CONTRO POL PEN. DIRIGENTI CONTRO DIRIGENTI TUTTI CONTRO TUTTI. MA NELLE ALTRE AMMINISTRZIONI A ORDINAMENTO MILITARE O DI POLIZIA FANNO LO STESSO?????????????????

Di  capolinea  (inviato il 12/01/2014 @ 20:04:00)


n. 11


ALTRO CHE DALLA PADELLA ALLA BRACE CI HANNO PRESENTATO IL CONTO.

Di  TARANTELLA  (inviato il 12/01/2014 @ 19:58:04)


n. 10


al DAP ci vorrebbe ALBUS SILENTE

Di  e finita  (inviato il 12/01/2014 @ 19:56:31)


n. 9


Finalmente la Ministra si è accorta che al DAP ci sono persone solo incompetenti.
Dai Ministra Cancellieri, faccia fuori questa classe dirigente di incapaci e metta il meno peggio. Stia tranquilla, dopo loro toccherà anche a Lei trovarsi un altro posticino....

Di  Poliziotto Penitenziario  (inviato il 12/01/2014 @ 15:40:58)


n. 8


Se e' vero quello che di dice nei corridoi stiamo freschi , se' anche un ministro non"ci pensa" ,cazziando i vertici solo x le condizioni dei poveri detenuti e noi? A nn ha chiesto come sono le condizioni lavorative nostre ? Come risolvere migliaia di problemi che affrontiamo tutti i giorni ? Ripeto se pure un ministro nn di occupa o preoccupa di noi a sto punto facciamoci sentire , io nn mi sento piu rappresentato da " questa" persona non e ' piu legittimata ma anche a fronte del vecchio caso ligresti. Be iniziamo il nostro "de profundis" spero solo che nn siamo destinati a morire! Cosidetti sindacati battete un colpo ! Ci siete ? Tirate indietro la lingua e cacciate i coglioni!

Di  Marcoarianese  (inviato il 12/01/2014 @ 11:32:39)


n. 7


AL VOTO SUBITO , e vediamo se gli Italiani daranno ragione a chi i criminali li contiene o a chi per PAURA DI UN EUROPA BUONISTA CON I CRIMINALI vuole rilasciarli con indulti. La Cancellieri così come il resto di questo governo INDEGNO DI RAPPRESENTARE GLI ITALIANI deve essere spazzata via dalle prossime elezioni Europee !

Di  Soldat  (inviato il 12/01/2014 @ 11:04:13)


n. 6


Dopo la frutta, si prende il caffè.......Vergogna.

Di  matteo ricciardi  (inviato il 12/01/2014 @ 10:16:30)


n. 5


Mi associo a Assistente furioso...una nomina del genere è uno schiaffo a tutta le polizia penitenziaria e i cittadini italiani. Autoconsegna a oltranza.

Di  Max75  (inviato il 12/01/2014 @ 00:04:02)


n. 4


Al peggio non c'è mai fine ma forse per il bene dei fratelli detenuti ci guadagneremo anche noi qualcosa. Non vedo come possa andare peggio. E quelli di adesso se ne fregano di noi e dei detenuti...

Di  Alessandro  (inviato il 11/01/2014 @ 21:21:30)


n. 3


un tempo mio nonno diceva : è una questione di palle . O voleva intendere quale forma cilindrica oppure qualcosa deputato alal riproduzione di altri esseri viventi........
Altro che da padella alla brace , mi sa che entreremo nelle fauci di un caimano .
Vergogna non direi , schifo è più pertinente una persona che fa parte di antigone Mamma Mia li turchi..............

Di  il cinico  (inviato il 11/01/2014 @ 19:21:15)


n. 2


Ci manca solo questa, dalla padella alla brace.
Possiamo veramente dire addio a noi poliziotti, tutto per i "fratelli detenuti". Per le vittime di costoro, per gli operatori di polizia che rischiamo la pelle tutti i sacrosanti giorni, ci vuole un capo della polizia penitenziaria che sia esclusivamente per i detenuti. Che schifo, non mi sarei mai aspettato dopo oltre 30 anni di appartenenza al Corpo una fine così ingloriosa.
Signori, se avete gli attributi scioglietelo il Corpo di Polizia Penitenziaria ma siate pronti ad accettarne anche le conseguenze (niente auto blu di polizia - niente indennità - niente lacché etc...)
Vergognatevi!!!!
Possibile che le oo.ss. non riescano a dichiarare guerra a tutti costoro?
Unitevi una volta tanto, mai come ora ce n'è bisogno!

Di  Assistente Furioso  (inviato il 11/01/2014 @ 18:30:15)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.163.168.147


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

2 Nella conferenza del Bicentenario nessun riferimento agli Agenti di Custodia

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

5 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

6 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

7 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

8 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

9 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

10 Nella conferenza del Bicentenario censurata la lettera di auguri del Garante alla Polizia Penitenziaria





Tutti gli Articoli
1 Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento

2 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

3 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

4 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

5 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

6 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

7 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

8 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione