Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Sedicesimi di Coppa sub judice a Casal del Marmo


Polizia Penitenziaria - Sedicesimi di Coppa sub judice a Casal del Marmo

Notizia del 14/10/2011

in Fiamme Azzurre

(Letto 1409 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Campionato Serie D – LND 2011/2012 (girone G) – sedicesimi di Coppa Italia – Casal del Marmo, 13/10/2011

ASTREA – ARZACHENA 2-2 (11 a 10 dopo i calci di rigore)

Astrea:Longobardi, Bernardini, Pentassuglia, Di Benedetto (31’ st Schiaroli), Sannibale, Ugolini, Gaeta, Battisti, Di Iorio, Aglitti (32’ st Mollo), Lo Pinto (39’ st Pompili). All. Fazzini

Arzachena:  Onesti, Pitta( 1’ st Spano), Pinna, Di Prisco, Bonacquisti, Rossi, Melis Federico (14’ st D’Acqui), Steri, Figos, Melis Emanuele (1’ st Loi), Palmisano. All. Perra

Arbitro: Gabriele Magrini di Città di Castello

Marcatori: Gaeta 2’ pt, Di Iorio 24’ pt, Figos (r) 31’ st, Steri 46’ st

Note:  Sequenza rigori: Steri (Ar) gol, Sannibale (As) gol, Pitta (Ar) parato, Battisti (As) gol, Di Prisco (Ar) gol, Di Iorio (As) gol, D’Acqui (Ar) gol, Gaeta (As) parato, Bonacquisti (Ar) gol, Mollo (As) gol, Spano (Ar) gol, Pentassuglia (as) gol, Loi (Ar) gol, Bernardini (As) gol, Rossi (Ar) gol, Ugolini (As) gol, Palmisano (Ar) parato, Pompili (As) parato, Figos (Ar) gol, Schiaroli (As) gol, Onesti (Ar) parato, Di Iorio (As) parato, Steri (Ar) gol, Battisti (As) gol, Di Prisco (Ar) gol, Sannibale (As) gol, D’Acqui (Ar) gol, Mollo (As) traversa. Ammoniti: Sannibale, Ugolini, Di Prisco, Palmisano, D’Acqui. Espulso Longobardi al 30’ st per fallo da chiara occasione da rete, al 41’ st allontanato il tecnico Fazzini. Angoli: 5 a 4 per l’Astrea. Recuperi 2’ pt 4’ st.

Quasi certamente sarà  tutto da rifare dopo i sedicesimi di Coppa Italia a Casal del Marmo.  Dopo una serie di 14 rigori l’Astrea ha presentato ricorso alla Lega in quanto è stata irregolarmente costituita la formazione dei rigoristi tenuti a calciare i penalties: l’Astrea era rimasta in dieci per l’espulsione del portiere Longobardi, anche l’Arzachena, per parità di condizioni tra squadre opponenti prevista dal regolamento Fifa e dell’Aia-Figc,  avrebbe dovuto escludere il suo estremo difensore dal calciare dal dischetto e così  invece non è stato, calciando Onesti come undicesimo rigorista.  In attesa di un verdetto che potrebbe portare anche alla ripetizione del match, passando alla cronaca, c’è stato un assoluto dominio dell’Astrea protrattosi per ben 75’ ed un pari rocambolesco, arrivato dopo che il match sembrava ormai concluso. L’espulsione di Longobardi con il rigore concesso ai bianco verdi ed il 2 a 1 provvisorio, hanno lavorato negativamente sulla tenuta della squadra fin lì dominatrice.

Al 2’ pt è stato Gaeta ad offrire dalla fascia il primo preciso spunto di una lunga serie: cross in area per Aglitti che col suo micidiale sinistro non sbaglia e sigla immediatamente il vantaggio dell’1 a 0 provvisorio. Un giro d’orologio e sempre Gaeta  ha servito  un altro delizioso cross a Di Iorio che di testa ha mandato fuori per un soffio da posizione favorevole.

Al 24’ pt Battisti recupera palla per Di Iorio che sigla la rete del doppio vantaggio per l’Astrea.

Al 30’ pt grande parata di Onesti su punizione di Di Aglitti e ugualmente  l’estremo difensore deve superarsi contro la soluzione potente di Di Benedetto su calcio piazzato al 37’ pt . Al 43’ pt  è invece Melis E a tirare una grande punizione che Longobardi è bravo ad intercettare. Si va al riposo col doppio vantaggio biancoazzurro. Nella ripresa l’Astrea ha controllato una partita che sembrava ormai messa in cascina almeno fino al 75’ st, poi Longobardi  ha atterrato Bonacquisti in area e l’arbitro ha indicato il dischetto. Nel calciare il rigore l’esperto Figos non ha sbagliato  mettendo dentro il 2 a 1 che ha rotto gli equilibri sin lì conquistati dai nostri. L’Astrea è stata meno tranquilla nel gestire il finale e la fortuita caduta del neo entrato Schiaroli durante l’azione in cui Figos ha colpito la traversa, ha spianato a via a Steri per il colpo di testa che ha portato alla lotteria dei rigori di cui a questo punto si attende l’esito. 


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Uno degli accusati dell''omicidio di Emanuele Morganti era stato arrestato la sera prima con più di 1000 dosi di droga ma subito rilasciato
Sequestrati telefoni e coltelli nel carcere di Cassino: operazione di Carabinieri e Polizia Penitenziaria
Epatite C, il contagio passa dalle carceri e arriva nelle città per i pochi controlli
Continui problemi nel carcere di Airola: protesta della Polizia Penitenziaria
Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento
Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana
Riordino Polizia Penitenziaria: nuove qualifiche e nuovi errori
Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 1


Ho avuto il piacere di vedere l'Astrea dal vivo: buona squadra, ben messa in campo, ottime individualita'. Peccato che alla squadra manchi un po' di quel carattere che caratterizza il mister, sul due a zero la partita e' stata buttata via e durante i rigori sono stati sprecati due mach point!

Di  Max-in-love  (inviato il 14/10/2011 @ 23:40:49)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.211.127.89


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Nella conferenza del Bicentenario nessun riferimento agli Agenti di Custodia

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

5 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

6 Nella conferenza del Bicentenario censurata la lettera di auguri del Garante alla Polizia Penitenziaria

7 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

8 Riordino carriere: risultati di un sondaggio rivolto al personale

9 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

10 Riordino: chi non vuole i vice questori della Polizia Penitenziaria?





Tutti gli Articoli
1 Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento

2 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

3 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

4 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

5 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

6 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

7 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

8 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione