Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Senza capo dap da cinque mesi e non se ne accorge nessuno … ma serve proprio?


Polizia Penitenziaria - Senza capo dap da cinque mesi e non se ne accorge nessuno … ma serve proprio?

Notizia del 13/10/2014

in Dal buco della serratura

(Letto 3296 volte)

Scritto da: Giulio Raimondo Mazzarino

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Sono, ormai, quasi cinque mesi che il Ministro Orlando ha dato il benservito a Giovanni Tamburino e quella poltrona è ancora vuota.

Qualche malpensante ha subito detto che non si nota la differenza. (In effetti, non è che ci si sia accorti di gran che …)

In realtà, volendo affrontare il problema a tutto tondo, potemmo anche dire che, per certi versi, sono anni che il dap è senza capo.

Da anni il dap è senza capo nel senso che anche quando si è seduto qualcuno su quella sedia, per un periodo più o meno lungo, non si è mai trattato di una vera e propria leadership.

Non abbiamo avuto una guida forte e sicura, né carismatica al punto da “sentire” la mano di un conducente, di un vero pilota.

 Chi ha ricoperto l’incarico di Capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria si è, quasi sempre, limitato ad esercitare il ruolo di Alto Burocrate dello Stato, di Gran Commis, senza farsi carico in nessun modo  dei problemi, dei bisogni e delle necessità dei suoi uomini.

 Sarà dipeso dall’inesperienza, sarà dipeso dalla provenienza, sarà dipeso dal non indossare la stessa uniforme, fatto sta che la Polizia Penitenziaria è orfana da molti anni.

E allora la domanda sorge spontanea: a cosa (o a chi) serve il capo del dap?

 

 

 


Scritto da: Giulio Raimondo Mazzarino
(Leggi tutti gli articoli di Giulio Raimondo Mazzarino)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Epatite C, il contagio passa dalle carceri e arriva nelle città per i pochi controlli
Continui problemi nel carcere di Airola: protesta della Polizia Penitenziaria
Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento
Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana
Riordino Polizia Penitenziaria: nuove qualifiche e nuovi errori
Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione
Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone
Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 8


anche volendo dare credito a qualche dirttore (in giro ce ne sono anche di bravi) resta il fatto che da sempre i dirigenti che fanno carriera sono quasi sempre scarsi, che non conoscono niente del carcere e del personale. Mai la dirigenza si è adirata per questa modalità di far carriera. Mai ha fatto sentire la sua voce. Mai si son o offesi. Mainemmeno il loro sindacato si è fatto sentire. quindi oggi raccolgono quello che hanno seminato, ossia il niente.....

Di  james  (inviato il 14/10/2014 @ 23:26:42)


n. 7


Per chiarire il concetto appena precedente, basterebbe riflettere nello specifico:
Gli Istituti Penitenziari, sono diretti da persone nominate politicamente.
Infatti, è bastata una legge e voilà, vecchi ragionieri penitenziari sono diventati direttori di istituto.
In Italia ci sono circa 200 Istituti la maggior parte diretti tramite “reggenti” di più di un istituto penitenziario, ricorrendo in sostanza sine die allo ”istituto normativo” della “missione forfetaria”
Quanto guadagnano e quali sono i loro risultati in termini di performance?
Perché non hanno fatto un concorso per occupare quel profilo?
La cosa più grave è l'automatismo secondo il quale chi è stato direttore penitenziario, possa poi aspirare a diventare Dirigente Generale anche Provveditore Regionale o Direttore Generale.
In altre parole, governare, sul territorio Nazionale o Regionale, gli Istituti Penitenziari di specifiche regioni o accorpamenti di Regioni (quasi sempre, quando è in prossimità della pensione, così la buonuscita sarà più corposa).
Così facendo, le cattive gestioni non vengono mai sanate, e i ricorsi “Vichiani” delle nomine in famiglia o per "lascito" non sono mai cessate.
Trasparenza, equità, merito, principi che latitano al DAP, ormai da decenni.
I dirigenti penitenziari (sono privi di contratto i dirigenti penitenziari sono ancora destinatari del trattamento giuridico ed economico dei dirigenti della Polizia di Stato con funzioni di polizia, (FUNZIONI DI POLIZIA!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!) che doveva essere provvisorio e che invece dalla legge Meduri del 2005, istitutiva della carriera dirigenziale penitenziaria, non ha trovato alcuno sviluppo.
Altro effetto di questa omissione è che i dirigenti penitenziari ad esclusione dei Dirigenti Generali, sono privi di uno status giuridico, essendo sottoposti ora alle norme della Polizia di Stato ora a quelle del D.Lgs.161/2001(in sintesi, dove gli fa comodo si buttano).
Costoro, non necessitano di un contratto di diritto pubblico perché sono nominati dalla politica, ecco uno dei motivi per cui la gestione degli istituti di pena non funziona.
Non tralasciate, che un direttore di istituto, è un "funzionario delegato dello Stato", ora, non dovrei essere io a far notare che motivi di opportunità richiederebbero la variazione di sede di tali figure con cadenza al massimo triennale, amministrare soldi pubblici, e conservare tale posizione nella medesima sede anche per più di venti anni, stranamente non fa venire in mente a nessuno che potrebbe innescare degli inevitabili rapporti di tipo "clientelare".

Spending review seria, informate GRATTERI grazie!

Di  PASQUINO  (inviato il 14/10/2014 @ 13:26:40)


n. 6


Infatti e' assurdo che un comandante prenda neanche 1800 euro e un direttore piu' del doppio?

Secondo voi e' logico?

Non per difendere i comandanti, che comunque hanno la stessa ns. divisa e prendono poco piu' di un agente... e' davvero un caos senza confine. Parlando con un comandante e mi ha detto quanto prende sono rimasto e solo con accessori, ore etc. prende attorno ai 2000 euro...

Di  PAOLA  (inviato il 14/10/2014 @ 12:52:17)


n. 5


La inutilità del Capo del DAP, va di pari passo con quella di tutti i dirigenti e funzionari dell’Amministrazione Penitenziaria.
La cosa più triste, è che questi signori, dopo aver usurpato per anni il trattamento economico riservato alle Forze di Polizia, con una forzatura legislativa chiamate “legge MEDURI”, hanno riconquistato prerogative economiche peculiari, riservate a quella particolare categoria che è identificata nell’ambito del Comparto Sicurezza, pur appartenendo, di fatto, al Comparto Ministeri.
Sarebbe, logico ed opportuno che il Sindacato, segnali quest’anomalia al Presidente del Consiglio, al Ministro della Giustizia, e ai vertici delle Forze di Polizia, affinché questo privilegio sia cancellato, in quanto non aderente alla funzione svolta.
Infatti, a parte gli atti amministrativi di rito che possono essere aderenti alla materia “sicurezza” solo con valenza residua, i soggetti in questione ne beneficiano in maniera totale, pur non avendo alcuna copertura giuridica specifica, in altre parole non rivestono alcuna funzione di pubblica sicurezza che caratterizza la specificità del settore.
Possibilmente, fatelo prima che si concretizzi lo sblocco stipendiale del comparto, così facciamo spending review seria.
Se pensate, che il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, non beneficia del contratto proprio del “comparto sicurezza”, è facile comprendere quanto sia illegittima tale collocazione economica e quanto possa oltraggiare il buon senso…
Questa segnalazione, fatela anche al dott. GRATTERI…

Di  PASQUINO  (inviato il 14/10/2014 @ 12:30:52)


n. 4


come disse il grande toto' la serva serve, ma mi faccia il piacere

Di  si salvi chi puo'  (inviato il 13/10/2014 @ 20:56:35)


n. 3


serve un capo della polizia penitenziaria ... appartenente al corpo di polizia penitenziaria ...
i dirigenti ... si occuppassero di carceri e detenuti.......

Di  gigi  (inviato il 13/10/2014 @ 18:50:23)


n. 2


Siamo di fronte al fallimento conclamato di tutta la dirigenza. C'e' in atto una riorganizzazione del ministero della giustizia e quindi anche del DAP e nn c'e' nessuno a rapresentarci...i vertici nn ci sono piu'

Di  james  (inviato il 13/10/2014 @ 17:39:46)


n. 1


Fosse solo il capo del D.A.P. a non servire, ma perche il Vice serve a qualcosa?....
Non solo cinque mesi senza capo DAP (che non serve), ma abbiamo risparmiato anche tanti soldi, basta pensare a quanto prende al mese un capo DAP....

Di  Poliziotto Penitenziario  (inviato il 13/10/2014 @ 16:54:14)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.197.150.255


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Nella conferenza del Bicentenario nessun riferimento agli Agenti di Custodia

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

5 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

6 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

7 Nella conferenza del Bicentenario censurata la lettera di auguri del Garante alla Polizia Penitenziaria

8 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

9 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

10 Riordino carriere: risultati di un sondaggio rivolto al personale





Tutti gli Articoli
1 Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento

2 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

3 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

4 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

5 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

6 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

7 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

8 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione