Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Servizio stradale di Polizia Penitenziaria rischia la paralisi: manca il rinnovo del contratto di manutenzione dell''applicazione informatica


Polizia Penitenziaria - Servizio stradale di Polizia Penitenziaria rischia la paralisi: manca il rinnovo del contratto di manutenzione dell''applicazione informatica

Notizia del 25/10/2016

in Houston abbiamo un problema

(Letto 7529 volte)

Scritto da: Informatico Informato

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Ogni riorganizzazione porta con sé il rischio di qualche errore di valutazione, ma quello che è avvenuto con la ridefinizione dei Dipartimenti e delle Direzioni del Ministero della Giustizia, con il conseguente scioglimento dell’Ufficio informatico del DAP, non è stato un errore qualsiasi. Le le prime avvisaglie delle possibili e pesanti ricadute future sono già iniziate.

Mi rendo conto che ai colleghi che lavorano nelle sezioni delle carceri, questa questione importa poco o niente perché non vedono cosa possa cambiare loro se l’Ufficio informatico del DAP, durante la riorganizzazione del Ministero, è stato considerato poco più che una questione di personale da ridistribuire all’interno della sede dipartimentale. Invece, bisogna sempre tenere bene a mente che l’informatica è gestione delle informazioni e gestire le informazioni è “potere”. Un potere che l’intero Corpo di Polizia Penitenziaria, sta cedendo senza nemmeno accorgersene. Lo sa bene chi ha avuto modo di affacciarsi alle banche dati del DAP e della Polizia Penitenziaria cogliendone subito le potenzialità e le opportunità. Legittimo farlo, anzi, doveroso e meritevole. A patto però che la scoperta della ricchezza e del potere di quelle informazioni la si utilizzi per il bene dell’amministrazione e per la crescita del Corpo e non solo per una propria, personalissima carriera professionale. E invece ...

Secondo me, la responsabilità maggiore di tutto ciò, è prima di tutto dei colleghi poliziotti e del comparto ministeri dello stesso Ufficio informatico che negli ultimi due decenni, non hanno voluto fare gruppo e soprattutto, non hanno saputo “pubblicizzare” il ruolo strategico e il bagaglio di ricchezze professionali e di informazioni, racchiuse in quel settore.

Ma un’amministrazione importante come quella penitenziaria, avrebbe dovuto avere in sé le capacità dirigenziali e manageriali per comprendere “a monte” tutto ciò e correggere la deriva iniziata già da qualche anno. Invece non ha saputo/voluto mantenere la competenza dell’informatica all’interno dell’Ufficio del Capo del Dipartimento ed ha gestito lo scioglimento dell’Ufficio informatico, deviandolo verso la Direzione Generale del Personale del DAP, trattando la questione, appunto, come un mero problema di gestione interna del personale.

Una follia.

In questo modo, non solo il Capo del DAP non ha la diretta gestione e controllo del settore informatico, ma espone la propria Direzione del Personale, al peso diretto della controparte Ministeriale. Di fatto, è anche una perdita di capacità di indirizzo e gestione di un settore strategico come quello informatico, ma di questo, dubito che l’attuale Capo DAP se ne renda conto.

Non è un caso infatti che sono cadute nel vuoto le richieste al Capo DAP, di rinnovare i contratti di manutenzione del software e dell’hardware del sistema informativo penitenziario (SIP). Le richieste sono state inoltrate a febbraio. Alcuni contratti sono scaduti a settembre e altri scadranno a breve. Per esempio, è scaduto il contratto per l’assistenza all’applicativo della gestione dei verbali delle contravvenzioni al codice della strada. Quindi non è stato possibile inserire nell’applicazione quelle modifiche introdotte negli ultimi mesi nel codice stradale. Tutto ciò, ha comportato l’impossibilità di gestire le contravvenzioni elevate dalla Polizia Penitenziaria negli ultimi mesi, determinando la sospensione del servizio stradale della Polizia Penitenziaria.

Ora starà al Dirigente Generale del Personale, Pietro Buffa, risolvere la matassa e il blocco che si è creato, e soprattutto, saper mettere in piedi un programma anche di lungo periodo dell’intero settore penitenziario del DAP. Ma le competenze e le conoscenze informatiche dei suoi collaboratori di cui forse, è anche costretto ad affidarsi per mancanza di altro materiale umano a disposizione, non fanno ben sperare.

Forse si avvereranno i propositi di chi, in un modo o nell’altro, spera nel crollo del settore informatico del DAP nell’illusione che abbia il tempo e la possibilità di saperlo mettere a frutto da un'altra parte. Ma non credo che anche lui abbia accanto a sé, dei consiglieri che sappiano comprendere appieno i rischi e le complessità di un’operazione del genere.

 

Benvenuta DGSIA. Però speriamo che cambiando il direttore d''orchestra la musica non sia sempre la stessa ...

 

Ruolo tecnico, tavolo tecnico, distacchi tecnici. In questo marasma anche un Direttore Generale rischia di confondersi

 

Schema di decreto di riorganizzazione DAP: proposta del SAPPE sull'informatica

 

L’’informatica è un supporto fondamentale alla mission del DAP: i nuovi vertici del DAP ne tengano conto

 


Scritto da: Informatico Informato
(Leggi tutti gli articoli di Informatico Informato)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Detenuto di 22 anni non rientra nel carcere minorile di Airola dopo la partita di calcio
Erika Stefani, Lega: basta svuota carceri, da Gentiloni ennesimo regalo ai criminali
Ancora telefonini nel carcere di Avellino. Telefoni trovati nella sezione alta sicurezza
Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo
Così droga, cellulari e armi entrano nel carcere di Foggia
carcere di Brescia. detenuto tenta di colpire un medico con uno sgabello
Milano Beccaria. Don Rigoldi: situazione al limite, senza direttore titolare, muro di cinta basso e personale troppo giovane
Barcellona PG: anche i medici penitenziari contro il DAP


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 13


da notizie ufficiose...lunedi p.v. dovrebbe essere riattivata la verbalizzazione delle infrazioni al C.D.S., fermo restando che l'operatore di Pol.pen. poteva in questo lasso di tempo della sospensione rilevare lo stesso infrazione al C.D.S. con annotazione sull'allegato 10, per poi verbalizzare sull'apposito libretto per la successiva contestazione e notificazione all'obbligato in solido e proprietario, fermo restando il termine perentorio dei 90 giorni dal giorn o dell'accertamnto, saluti

Di  marcello  (inviato il 01/02/2017 @ 11:37:00)


n. 12


grazie DAP...un salto indietro di 20 anni....ci siete riusciti

Di  claudio  (inviato il 01/02/2017 @ 09:09:23)


n. 11


Come volevasi dimostrare: il servizio è stato sospeso per la mancanza degli aggiornamenti all'applicazione informatica. Ora gli accertamenti delle violazioni al codice della strada da parte della Polizia Penitenziaria sono carta straccia.

Di  Informatico Informato  (inviato il 17/01/2017 @ 11:46:51)


n. 10


EVASIONE REBIBBIA. Notizie please!

Di  Elvira  (inviato il 27/10/2016 @ 14:16:55)


n. 9


La Polizia Penitenziaria sicuramente è l'obbietivo prossimo al suo smantellamento, ma al contrario di quanto riservato al CFS, purtroppo per noi non ci sarà alcun accorpamento di prestigio, ma un vero è proprio declassamento, con la perdita di tutte le funzioni di Polizia di conseguenza anche qualifiche di PG e di PS, con buona pace degli attuali Vertici del DAP. Lo si capisce dall'atteggiamento di totale disinteresse per le sorti del Corpo, da parte dei politici di tutte le aree, oltrechè dai discorsi striscianti dei Funzionari/dirigenti (senza Uniforme), da sempre contrari a qualsiasi ipotesi di accrescimento delle funzioni del Corpo, supportati dai poteri forti (Consiglieri anche fuori ruolo, luminari falliti della materia Penitenziaria, ancora molto ma molto influenti in questa Amministrazione), storicamente impegnati a togliere dalle mani della Polizia Penitenziaria il controllo e la sicurezza degli Istituti Penitenziari, con l'obbiettivo di ridimensionare i suoi ruoli a dei semplici sorveglianti, preferibilmente con qualifiche di Sorveglianti /badanti Assistente /badante ecc. , diversamente con l'allineamento dei ruoli del Corpo, i Direttori (senza uniforme) si troverebbero presto superati dai Funzionari in Uniforme, ed ecco che scatta l'escamotage studiata a tavolino unitamente alla classe politica, infischiarsene altamente, allungando sistemacatimente i tempi per l'emanazione dei decreti delegati per il riallineamento del ruoli del Corpo di Polizia Penitenziaria, poi sempre in sordina prima si toglie il controllo dei sistemi informatizzati di Sicurezza, poi le specializzazioni ecc. sino alla prossima legislatura, poi come avvenuto con il CFS qualcuno degli anzidetti poteri forti con il vento in poppa della Politica compiacente, presenterà un decreto di legge per lo scioglimento del Corpo di Polizia Penitenziaria!

Di  L'ultimo degli Agenti  (inviato il 26/10/2016 @ 16:46:31)


n. 8


Non ho parole....anzi ne avrei tantissime...ma tutte parolacce..ma come si fò dico io,basta,basta ,B A S T A. chiudete tutto a questo punto e toglieteci quell'appellativo "POLIZIA".
Sempre figure barbine....che gli dico adesso alla Prefettura dove ho istaurato dei buoni rapporti e vedevano che anche la POL.PEN sapeva lavorare per il CDS .???? agli utenti della strada che nel mio territorio cmq quando ci vedevano rispettavano il codice della strada???? ABBIAMO SCHERZATO...E' FINITO TUTTO NOI CHIUDIAMO..... Ma ...povera Penitenziaria che brutta fine stai facendo....saluti a tutti

Di  claudio  (inviato il 26/10/2016 @ 16:40:25)


n. 7



Si fa un gran parlare di risparmi di spesa nell'ottica della spending review e poi..?? che si fa?
Si eliminano di sana pianta alcune strutture (per esempio, il Centro Altavista), contestualmente sono state diffuse maldicenze e dicerie riguardanti il predetto Centro Amministrativo e l'attuale Servizio Informatico Penitenziario, al fine di dimezzarne il personale e trasferirlo altrove, al solo scopo di farlo credere incline alla commissione di chissà quali fatti spiacevoli o, addirittura, chissà quali reati.... no comment, davvero...

Inoltre, si è creato un nuovo Dipartimento e sono state potenziate altre strutture (si pensi alla D.G.S.I.A.) aggravando i costi ed addirittura annullando l'effetto di quel risparmio che, con le succitate manovre di riorganizzazione, si voleva a tutti i costi realizzare...
Mah, che dire... le solite incoerenze dettate da favoritismi e da altre manovre che sfuggono alla razionalità.....
Perché viene da chiedersi? Chi ne ha dovuto beneficiare?

Di  Geronimo  (inviato il 26/10/2016 @ 13:52:50)


n. 6


Sarebbe anche il caso di non sognare ad occhi aperti ragazzi.
C'è stato un periodo che sembrava essere decollato anche per questo tipo di servizio. E' un peccato lo so, ma adesso è tempo di pensare al nostro futuro. E capire soprattutto chi ci vuol bene e chi no, facendo in modo che la smettano di caricarci sberle a tradimento sulla nuca.
Se ci faranno transitare ad altra forza di polizia, torneremo a lavorare tutti in galera, altro che servizio di polizia stradale! Lo capite vero? Spero tanto che questo lo capiate, cari sognatori stradali!
Ho acquisito tre specialità in tutti questi anni, ma oggi penso che potrebbero essere del tutto azzerate se qualcuno ci assorbisse.
Capiraiiiii, se già non contiamo una minc....adesso, figurarsi sotto il comando di altri cugini.
Il tarlo che mi sta logorando è solo questo.
Ma poi mi calmo, penso e rifletto. Nooo cara Elvira, non credo che mai nessuno ci vorrà, e quindi penso pure che rimarremo a combattere (si fa per dire), per la nostra GLORIA "che per inciso, penso che l'abbiamo persa nel 1990".


Di  Elvira  (inviato il 26/10/2016 @ 10:59:02)


n. 5


Mi facevo qualche domanda! Quante multe vengono fatte ogni anno? A chi vanno questi soldi? Quanto costa questo sistema sicuramente proprietario e senza alternative di mercato? Ho dei dubbi che i numeri siano rilevanti. Ha senso spendere soldi per un sistema di questo tipo? Forse si dovrebbe chiedere alla Polizia Stradale un'alternativa? Qualcuno si e' mai posto queste domande, pubblicato dei dati e fatta un'analisi? Ma sappiamo bene che non si avranno mai risposte.

Di  Anonimo  (inviato il 26/10/2016 @ 09:04:20)


n. 4


Ce un bravissimo esperto informatico all'ex prap di ancona. Veramente bravo! Metto solamente l'iniziale del cognome: c. Magari è interessato.


Di  Anonimo  (inviato il 25/10/2016 @ 14:17:55)


n. 3


Ancora con queste storielle, per il Ministero della Giustizia, e per i nostri luminari dirigenti, (senza divisa) non siamo un Corpo di Polizia, lo ribadiscono in ogni occasione. Quindi basta con questa Polizia Polizia, siamo Guardie Carcere.....

Di  Piermattia  (inviato il 25/10/2016 @ 12:36:23)


n. 2


sante parole

Di  Anonimo  (inviato il 25/10/2016 @ 11:05:44)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.227.17.101


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Il nuovo ruolo degli Ispettori con carriera a sviluppo direttivo

2 Riordino dei ruoli della Polizia Penitenziaria e dirigenza dei Funzionari del Corpo. Capitolo 2

3 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

4 La riforma dell’ordinamento penitenziario: osservazioni e considerazioni

5 Nuova circolare Dap per uso dei social: regole deontologiche, immagine e decoro. (o nascondere degrado, incuria e abbandono?)

6 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

7 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

8 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

9 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

10 Ma chi siamo?





Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria: accorpamento nella Polizia di Stato o nei Carabinieri?

2 Polizia Penitenziaria: accorpamento non si farà, ecco perchè

3 Il boss e il pentito si incrociano in aereo: la Polizia Penitenziaria evita alo scontro fisico tra i due

4 Corte Cassazione: Sciopero della fame detenuti è un''azione dimostrativa di scontro e di ostilità verso le istituzioni

5 Rapporto Ragioneria Generale dello Stato: dipendenti statali meno 7,2 per cento. Polizia Penitenziaria meno trentacinque per cento!

6 Ancora due Agenti penitenziari aggrediti da detenuto nel carcere di Rebibbia

7 Comunicato DAP: la solidarietà a Luca Traini in carcere è una notizia priva di fondamento

8 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

9 Il carcere è troppo duro per Michele Zagaria: il suo avvocato dice che il 41-bis lo deprime

10 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia


  Cerca per Regione