Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Sindacato o attività denigratoria? …, rappresentano detenuti o i Poliziotti Penitenziari? …, è proprio il caso di dire: “ MA MI FACCIA IL PIACERE! ”


Polizia Penitenziaria - Sindacato o attività denigratoria? …, rappresentano detenuti o i Poliziotti Penitenziari? …, è proprio il caso di dire: “ MA MI FACCIA IL PIACERE! ”

Notizia del 28/04/2012

in Ma mi faccia il piacere ...

(Letto 4119 volte)

Scritto da: Grande e Fesso

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Il buon Totò oltre che lasciarci una immensa ricchezza cinematografica, ci ha lasciato anche delle battute che faremo meglio ad insegnare ad i nostri figli per poterle, loro,  utilizzare nell’arco della propria vita come facciamo noi adesso.

Nel famoso film fu deriso l’onorevole Trombetta, (http://www.youtube.com/watch?v=6bjQOwXMoPk)  proprio da Totò che dopo aver sentito il tipo di carica – onorevole - rivestita dal passeggero occupante la sua cabina, lo prese per il braccio e disse la famosa frase: MA MI FACCIA IL PIACERE!.-

Ai tempi d’oggi si verificano analoghe situazioni che vedono coinvolti, nostro malgrado, appartenenti ad uno dei 5 Corpi di Polizia: la Polizia Penitenziaria.

Taluni elementi, a volte anche “ in-dottorati ed ex consiglierini minoritari ”, a quanto sembra si ostinano a pubblicizzarsi come vittime del sistema solo perché appartenenti ad una specifica sigla sindacale nella quale, ad Avellino, ben tre sono distaccati con discutibili provvedimenti di assegnazione per differimento dell’attività sindacale che elemosinano il favore delle tessere per garantirsi la permanenza in sede, ma poi alla fine pensano utilizzano il sindacato per altri scopi.

Tenuto conto che in un comunicato stampa e su diverse testate giornalistiche si è appreso che un appartenente al Corpo di Polizia Penitenziaria, in un turno notturno abbia messo in atto tutte le condizioni che lo hanno visto ricorrere dinanzi ad un Tribunale Amministrativo, dopo essere stato “deplorato” dal Consiglio di disciplina della Regione Campania A.P., e che si deve far venire ad Avellino il proprio segretario Generale del sindacato confederale cui appartiene il malcapitato per risolvere la sua questione, nonché interessare il proprio Segretario Nazionale per pubblicizzare la venuta del predetto Segretario Generale, oppure raccontare “per le vie del paese” di serbare rancori nei confronti dei suoi accusatori, allora ci viene proprio da dire: MA MI FACCIA IL PIACERE!

Riteniamo, con immensa umiltà, che costoro, oltre ad utilizzare il sindacato per altri non meglio chiari motivi, utilizzano anche il personale del Corpo che si iscrive ignaro della loro intenzione, inconsapevole di affidarsi a strani ed intrecciati soggetti collegati, forse, ad oscure manovre tendenti ad infangare il buon nome dei Poliziotti Penitenziari in servizio ad Avellino: ma questi sanno di appartenere ad un Corpo di Polizia?


Scritto da: Grande e Fesso
(Leggi tutti gli articoli di Grande e Fesso)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Poliziotto penitenziario assolto definitivamente: era accusato di associazione mafiosa ad una cosca di Lamezia Terme
Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere
Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage
Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa
Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza
Il carcere di Sala Consilina rimarrà chiuso: il Consiglio di Stato ha accolto provvisoriamente il ricorso del Ministero contro il TAR
Condannato per aver aggredito Poliziotti penitenziari nel carcere di Sanremo. Arrestato e riportato in carcere
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 9


il commento n° 7 è a mia firma e redatto da me..... è l'amministrazione che deve consentire al collega,eventualmente, di poter prestare di nuovo servizio ad avellino (nel commento n° 7 mi riferivo all'aministrazione e non al sindacato). un saluto a tutti. enrico fruncillo

Di  enrico fruncillo  (inviato il 02/05/2012 @ 17:39:21)


n. 8


Carissimo Enrico non so se veramente sie stato tu redigere il commento nr.6, ma credo che forse, per un momento della tua vita, hai preso un'abbaglio. Se poi sai già che la persona è interessata vuole venire ad Avellino lo deve fare vincendo un interpello di trasferimento o distaccamento: di certo non siamo noi a decidere sui trasferimenti degli altri. Poi al riguardo della sentenza, ti dico che in TAR ha annullato solo le modalità e le forme dei fatti,ma per quello che ne so io i fatti nsi sono verificati davvero. Buona festa del lavoro a tutti.

Di  Attilio RUSSO  (inviato il 01/05/2012 @ 21:21:12)


n. 7


non penso che una storia simile sia da attenzionare il consiglio di stato........
il consiglio regionale si è espresso;
il tar di salerno ha annullato tutto;
è giunta l'ora di calare il sipario su questa vicenda per riportare serenità a tutti e consentire al collega di poter di nuovo prestare servizio ad avellino se ne farà richiesta.
buon 1° maggio a tutti noi penitenziari. enrico fruncillo

Di  Anonimo  (inviato il 01/05/2012 @ 11:42:31)


n. 6


Chiediamo solo serenità per poter continuare a lavorare nel migliore dei modi. Già si patisce il sovraffollamento ed i tagli in generale, poi si mettono anche queste persone a r.....e che poi non lavorano nemmeno ad Avellino.
Sono certo che qualcuno del nostro Dipartimento legga questi messaggi e si attivi per far ricorrere all'Amministrazione al Consiglio di Stato per far valere almeno la giustizia amministrativa!

Di  Giustiziere  (inviato il 29/04/2012 @ 23:04:26)


n. 5


...caro anonimo, lascia che la giustizia faccia il suo corso.......quella amministrativa disciplinare ha fatto il suo........, lascia adesso, nel rispetto delle pluralità delle democratiche ed umane coscienze il rovescio della medaglia da un punto di vista penale.......
Evidentemente se i colleghi quella notta hanno visto e hanno affermato.....vuol dire che se non è un quanto, un tanto sarà........o in quell'isituto sono tutti pazzi???
L'uso della lingua italiana o della comunicazione è uno strumento bellissimo , ma l'uso e l'utilizzo distorto , demagogico, pittoresco, folkroristico , ad appannaggio di altrui professionalità e dignità ne è un altro......................!!!
A buon intenditor poche parole.......!!

buona domenica

Di  il conte di cornovaglia.....  (inviato il 29/04/2012 @ 14:25:32)


n. 4


Ma che dite. Queste cose non accadono nella nostra Amministrazione..., siete voi che gettate fango nei confronti dei Poliziotti Penitenziari che ogni giorno sudano sangue nelle sezioni con 100 detenuti o poco più. Una cosa è certa: se è vero che si sono verificati i fatti da voi raccontati, allora mi chiedo come fate a sapere queste cose se vi è segreto investigativo? Gli atti, sicuramente in Procura per ABUSO D'UFFICIO e PECULATO non possono essere divulgati in questa maniera.

Di  Anonimo  (inviato il 28/04/2012 @ 23:49:31)


n. 3


Sono altresì testimone da parte di un collega in pensione che costui, nel turno notturno ha utilizzato i mezzi dell'Amministrazione per volantinare il suo comunicato sindacale: perchè non è stato denunciato?????

Di  Salvatore  (inviato il 28/04/2012 @ 18:12:20)


n. 2


Mi hanno riferito che quella notte il Responsabile dell'Istituto abbia convocato quasi tutti i colleghi all'atrio dei reparti detentivi e letto, in servizio, un comunicato sindacale. Ha poi fatto gratuiti.... apprezzamenti...nei confronti di qualcuno, e poi abbia utilizzato, oltre al suo potere istituzionale in quel momento, anche i mezzi dell'Amministrazione per divulgare le sue notizie sindacali............

Di  Cavallo Pazzo  (inviato il 28/04/2012 @ 18:09:18)


n. 1


-- DICUTIBILE OPERATIVITà-ISTITUZIONALE -----

In effetti richiamare il grande ANTONIO DE CURTIS detto TOTO', per un soggetto che si autopubblicizza in maniera " dottoranda " in quanto voglia apparire vittima del sistema ....., potrei affermare con chiarezza e con il dato temporale alla mano ovvero per il percorso professionale sembra che siamo arrivati proprio all'inverosimile della scabrosità.
Diametralmente a ciò , come viene pubblicato dalla stampa e dalle informazioni che si levano dal grigiore delle mura che la discutibilità professionale del soggetto è riconducibile evidentemente a pura demagogia , populismo sindacale nonchè dalla disonestà istintiva giacchè accusato dal suo stesso personale .
Una cosa è discutere dei modi e vizi di legittimità, altro invece è sparlare, gettare fango addosso a soggetti dai corridoi notturni , o dagli angoli delle mura , peraltro non presenti, diffamandoli e calunniandoli........
Leggendo i vari comunicati , sarebbe proprio il caso di affermare la frase del grande TOTO' : ma mi faccia il piacere............
I discutibili percosi professionali e culturali debbano dimostrare il contrario e non la strada della convenienza politico-istituzionale o sindacale............!, dichiarare e firmare dei fatti , circostanze , attività ed altro ..... in sede istituzionale, certamente non estingue la condotta personale del soggetto da un punta di vista amministrativo ; diversa sarà la valutazione di fatti da un altro punto di vista .
L'umiltà , la chiarezza, la buona fede, l'ingenuità debbano essere elementi di accompagnamento nel percorso professionale di crescita e non il contrario altrimenti si ergono paladini , eroi e dottorandi in non meglio discipline conseguite attraverso sistemi attuali di spintarelle...............!!!
con affetto .......

Di  IL CINICO  (inviato il 28/04/2012 @ 16:05:35)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.161.241.199


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

2 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

3 Rosario Di Bella, Sovrintendente Capo della Polizia Penitenziaria è deceduto. Lavorava nel carcere di Imperia

4 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

5 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

6 Focus su: batteri, virus e malattie infettive nella carceri. Poliziotti e detenuti a rischio contagio

7 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Qualcuno ci aiuti a fermare la strage!

10 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere

5 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

6 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

7 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

8 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

9 Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni

10 Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa


  Cerca per Regione