Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Sit In di protesta del Sappe a Roma, davanti il DAP


Polizia Penitenziaria - Sit In di protesta del Sappe a Roma, davanti il DAP

Notizia del 29/10/2010

in L'Editoriale

(Letto 2571 volte)

Scritto da: Donato Capece

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Erano più di 200 i poliziotti aderenti al Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE, il primo e più rappresentativo della Categoria, che hanno partecipato la mattina del 19 ottobre scorso al sit-in organizzato a Roma davanti alla sede del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria per protestare contro il grave sovraffollamento delle carceri italiane e per le conseguenti pesanti criticità che le donne e gli uomini dei Baschi Azzurri.  

Il grave momento di crisi della questione penitenziaria ricade infatti quasi unicamente sui quasi trentanovemila Agenti di Polizia Penitenziaria, che sono obbligati (considerate le 6mila e 500 unità in meno negli organici e le più volte solo annunciate assunzioni di 2mila nuovi Agenti) a prestare numerose ore di lavoro straordinario e di missione per trasporto di detenuti in tutta Italia, che non sono retribuite per mancanza di fondi. 
Di tutto questo, i  poliziotti penitenziari del SAPPE sono stanchi: stanchi di essere stati e di essere presi in giro sulle più volte annunciate 2mila assunzioni di nuovi Agenti dei quali non si ha alcuna traccia; stanchi dall’assenza di provvedimenti concreti del mondo della politica nonostante il decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri sullo stato di emergenza conseguente all’eccessivo affollamento degli istituti penitenziari presenti sul territorio nazionale sia del 13 gennaio scorso; stanchi di non essere pagati per lavoro straordinario e servizi di missione obbligati ad assicurare; stanchi di non avere neppure vestiario e automezzi adeguati ai delicati compiti istituzionali. Per protestare contro tutto questo, contro l’immobilismo asfissiante e l’apatia dei vertici del Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria e del mondo della politica ai problemi quotidiani dei Baschi Azzurri siamo scesi in piazza a protestare martedì 19 ottobre. 
La manifestazione, che si è svolta regolarmente senza particolari disagi al traffico locale anche per il senso di responsabilità degli iscritti SAPPE, è stata caratterizzata dallo sventolio delle numerose bandiere azzurre del Sindacato, ritmato dal suono dei fischietti, e dagli slogan lanciati per denunciare proprio l’assenza di provvedimenti concreti per risolvere l’emergenza carceri: erano presenti gli striscioni delle delegazioni sindacali del Lazio, della Calabria, dell’Umbria, di Lecce, di Viterbo e della Campania. 
Molti i manifestanti arrivati anche dalla Basilicata, dal Molise, dalle Marche e dalla Toscana. 
Presente per un saluto di solidarietà ai manifestanti il senatore dell’Italia dei Valori Stefano Pedica, che in serata è poi intervenuto ai lavori del Senato spiegando all’Assemblea le ragioni della protesta del SAPPE, dando lettura del volantino distribuito durante il sit-in e, ciliegina sulla torta, mostrando e consegnando alla Presidenza dell’Aula la maglietta con in bella evidenza il logo del SAPPE regalatagli durante la manifestazione. 
Nella tarda mattina, poi, una delegazione di manifestanti, guidati dal Segretario Generale SAPPE Capece, è stata ricevuta dal Capo del DAP e Commissario straordinario per l’edilizia penitenziaria Franco Ionta, al quale sono state spiegate le ragioni della protesta. 
Ionta ha espresso una condivisione di massima con le rivendicazioni del SAPPE: «io continuo a lavorare e spero che per la fine dell’anno si possa arrivare ad ottenere una prima parte di assunzioni di nuovi Agenti e l’approvazione del d.d.l. Alfano sulle pene detentive brevi. In questo contesto, la manifestazione odierna del primo Sindacato della Polizia Penitenziaria deve essere intesa quale giusto richiamo alle Istituzioni ed al Parlamento per una maggiore attenzione alla grave situazione penitenziaria ed alle molte criticità del Corpo di Polizia». 
Ora aspettiamo i fatti. 
Gli striscioni, le bandiere, i fischietti restano a portata di mano...

Scritto da: Donato Capece
(Leggi tutti gli articoli di Donato Capece)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Agenti penitenziari perquisiscono la sua cella e il detenuto rompe lo sgabello e ferisce due Poliziotti del carcere di Udine
Sospesi dal servizio i tre Carabinieri accusati della morte di Stefano Cucchi
Va a trovare il marito nel carcere di Torino con droga di ogni tipo nelle zone intime
Alberto Savi della Uno Bianca esce dal carcere in permesso premio per la prima volta
La RAI pagherà 8mila euro al boss mafioso Graviano per le riprese tv: le fece senza il suo consenso
Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere
Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria
Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 5


Chi si permette di fare solleciti in questo senso ed questo momento storico, dimostra tutta la sua scarsa credibilità.
Preoccupiamoci di mantenere quel che c'è, in questo momento.

Di  jordy  (inviato il 11/11/2010 @ 14:13:46)


n. 4


il governo perde pezzi e le 2000 assunzioni ? SOLLECITATE SAPPE !

Di  siciliano  (inviato il 11/11/2010 @ 12:29:13)


n. 3


Il tempo di fare le guerre da parte del SAPPe è finito ora sta raccogliendo solo quello che per anni ha seminato ed i numeri lo confermano.

Di  vipera33  (inviato il 02/11/2010 @ 19:49:33)


n. 2


si vedrà se i colleghi hanno apprezzato dalle revoche che vi saranno per i sappe e/o per chi non ha fatto niente, pubblicate come avete fatto in passato gli esiti e molto propedeutico per capire chi è rappresentativo e chi no, grazie

Di  MATTEO  (inviato il 01/11/2010 @ 15:08:36)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.166.3.44


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

2 Circolare del GOM: togliete le foto da Facebook, è in atto una schedatura dei Poliziotti

3 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

4 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

5 Diventa anche tu Capo del DAP!

6 Clamorosa evasione dall''istituto … dal carcere ... insomma quello lì, come si chiama?

7 Il Ministro Orlando dichiara cessata l''emergenza sovraffollamento delle carceri, ma i dati lo smentiscono

8 C’era una volta la sentinella

9 Orlando e Consolo: pubblicate i dati reali del sovraffollamento

10 Italicum, Porcellum, Mattarellum e Consultellum





Tutti gli Articoli
1 Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere

2 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

3 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

4 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

5 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

6 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

7 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

8 La latitanza dorata del detenuto evaso da Rebibbia catturato dal NIC della Polizia Penitenziaria

9 Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria

10 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni


  Cerca per Regione