Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Sorveglianza dinamica in carcere? Se ne potrebbe parlare se ...


Polizia Penitenziaria - Sorveglianza dinamica in carcere? Se ne potrebbe parlare se ...

Notizia del 16/10/2014

in Accadde al penitenziario

(Letto 7743 volte)

Scritto da: Rita Argento

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Parlare di Sorveglianza Dinamica, è diventato oramai un argomento comune nel nuovo approccio al sistema carcere.

E’ inevitabile ricordare, come in tema, si siano succedute diverse Circolari Dipartimentali, basta richiamare le principali, quali appunto: n.445330 del 24 novembre 2011, n.206745 del 30 maggio 2012 e  n.36997 del 29 gennaio 2013.

Di fatto il nuovo sistema organizzativo nasce con l’intento di attuare sempre più una specie di “carcere aperto” sottolineando in toto la necessità di rispondere a quanto previsto dall’art. 6 della Legge 354/1975, dove per “cella” si intende  un “luogo di pernottamento” al fine di individuare e di ottimizzare il mandato specifico dello “stare in carcere”, con la contemporanea garanzia di tutte quelle condizioni necessarie per un trattamento penitenziario conforme a umanità e dignità.

A tal proposito nasce spontanea una domanda: “La Sorveglianza Dinamica, può essere davvero un sistema organizzativo capace di salvaguardare nella globalità lo stato detentivo del ristretto ed allo stesso tempo favorire uno sviluppo nel modus operandi del Poliziotto Penitenziario?”

Nello specifico, i lavori dipartimentali si sono soffermati su un aspetto chiaro ed evidente quale presupposto base per il buon andamento della Sorveglianza Dinamica, ovvero un maggiore intervento sul trattamento del detenuto, attraverso una diversa gestione ed utilizzazione degli spazi all’interno degli Istituti contestualmente ad una maggiore presenza di operatori appartenenti ad altre professionalità e/o volontari da impiegare nei suddetti spazi.

Appare così evidente che si può parlare di Sorveglianza Dinamica soltanto in presenza di standard precisi, proprio perché tale modello organizzativo non può e non deve limitarsi soltanto a lasciare aperte le celle senza che vi sia un valido e costante piano trattamentale volto ad instaurare un vero e proprio percorso, per limitare quanto più il verificarsi di eventi critici.

Perché si ribadisce come “Trattamento” e “Sicurezza” devono andare sempre di pari passo: indispensabili lo sono entrambi e la normativa vigente in questo è esplicita.

La stessa Polizia Penitenziaria, nelle linee guida della Sorveglianza Dinamica non deve per nessun motivo essere abbandonata a sé stessa.

Fare Sorveglianza Dinamica richiede un vero e proprio intervento rivolto a migliorare la professionalità degli uomini e donne in divisa e ciò non significa risparmiare sul numero delle unità impiegate in servizio. Anzi tutt’altro!

Ciascun Istituto Penitenziario che adotta il sistema organizzativo della Sorveglianza Dinamica deve quindi realizzare quanto effettivamente ribadito dalle direttive dipartimentali al fine di individuare eventuali lacune per le quali necessariamente si dovrà intervenire nel dettaglio. 

 

 

 


Scritto da: Rita Argento
(Leggi tutti gli articoli di Rita Argento)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone
Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti
Giornata della legalità: nel carcere di Arienzo i detenuti leggono i nomi di tutte le vittime di mafia e minuto di raccoglimento per Don Peppino Diana
Detenuto girava video dal carcere: arrestato con arsenale in casa, torna ai domiciliari con il braccialetto elettronico
Delega al Governo per dare Skype anche ai mafiosi? Insorge l''Associazione Vittime del Dovere
Tentata evasione dal carcere di Ivrea: detenuto fermato prima che arrivasse al muro di cinta
Detenuto ricoverato, esponente di spicco di un clan di Messina, libero di girare per l''ospedale di Parma
Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 1


E che dire della sorveglianza dinamica? Chi sa a qualcuno sarà piaciuto il film storia/verità CARANDIRU.
Per chi non conosce il film, tratta di una storia realmente accaduta ed è improntato su di una prigione situata a San Paolo, Brasile, attiva dagli anni venti fino al 2002, che all'apice del suo utilizzo è stata la struttura carceraria più grande dell'intera America latina, ospitando oltre ottomila carcerati, diventata nota a livello internazionale nel 1992 per la brutale repressione di una rivolta carceraria che aveva portato i detenuti a prendere il controllo della struttura detentiva, conclusa con l'uccisione di 111 detenuti da parte della Polizia, per ristabilire la legalità. Meditate Grandi Capi, prima di rendere le nostre prigioni in una analoga situazione, dove legge e Stato non esiste.
Cordiali saluti da crispino da Napoli

Di  rosario  (inviato il 16/10/2014 @ 22:24:33)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

184.73.55.221


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente della Polizia Penitenziaria si suicida con la pistola d''ordinanza in casa davanti ai familiari

2 Riordino: tra formiche e grilli lamentosi

3 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

4 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

5 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

6 Riordino vuol dire mettere ordine

7 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

8 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

9 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

10 Cos''è e come funziona la Banca dati nazionale del Dna





Tutti gli Articoli
1 Concorso imminente per 540 Agenti di Polizia Penitenziaria riservato ai VFP1 e VFP4

2 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

3 Agente penitenziario suicida: non riusciva a mantenere i tre figli disoccupati

4 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

5 Consiglio dei Ministri: Santi consolo NON confermato nel ruolo di Capo DAP?

6 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

7 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

8 Evasione da Sollicciano: probabile rimozione Direttore e Comandante, ma il Sappe chiama in causa il DAP e Gennaro Migliore

9 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone

10 Detenuto evade dal carcere di Alessandria: era addetto alla pulizia delle aree esterne del penitenziario


  Cerca per Regione