Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
“Stati Generali dell’esecuzione penale” … ma che roba è ?


Polizia Penitenziaria - “Stati Generali dell’esecuzione penale” … ma che roba è ?

Notizia del 21/05/2015

in Anche le Formiche nel loro piccolo si incazzano

(Letto 2971 volte)

Scritto da: Agente Furioso

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


Gli “Stati generali dell'esecuzione penale” sono stati inaugurati martedì mattina nell’istituto penitenziario milanese di Bollate.

Cito testualmente il sito ufficiale del Ministero della Giustizia:

 

“Annunciati più volte dal ministro Orlando come il passaggio necessario da realizzarsi una volta superata la fase dell'emergenza, partono oggi dalla casa di reclusione di Bollate gli Stati generali dell'esecuzione penale. "Sei mesi di ampio e approfondito confronto che dovrà portare concretamente a definire un nuovo modello di esecuzione penale e una migliore fisionomia del carcere, più dignitosa per chi vi lavora e per chi vi è ristretto", scrive il guardasigilli nella presentazione della giornata inaugurale che si è svolta questa mattina, dalle ore 10, nella casa di reclusione milanese.

La mattinata–evento dal titolo Dignità, diritti sicurezza. Sei mesi di idee per cambiare il carcere si è aperta con l’inaugurazione dell’esposizione dei teli realizzati dai detenuti in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Brera con il contributo artistico di Dario Fo, a cui è seguita la proiezione di un estratto del docufilm Ombre della sera di Valentina Esposito.

Alla presentazione degli Stati generali, coordinata dal direttore di RadioTre Marino Sinibaldi, sono intervenuti il ministro della Giustizia Andrea Orlando, il presidente emerito della Corte Costituzionale Valerio Onida, il giurista e filosofo del diritto Luigi Ferrajoli, la giornalista e scrittrice Marcelle Padovani e l’attrice Valentina Lodovini. Il presidente emerito Giorgio Napolitano ha inviato un messaggio. Presenti, tra gli altri, anche il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, il capo dell’Amministrazione penitenziaria Santi Consolo e il presidente del Comitato scientifico degli Stati generali Glauco Giostra.”

 

Francamente, io dal basso della mia ignoranza non ho capito gran che di questi Stati generali.

Non ho capito cosa sono, non ho capito a cosa servono e non ho capito che cosa potranno fare per noi e per il carcere.

Ma, ripeto, io probabilmente non sono “all’altezza” di capire …

Non potendo capire e, quindi, non potendo esprimere una mia opinione sulla vicenda ho creduto opportuno citare le opinioni di qualcun altro più intelligente di me su questo genere di eventi.

Spero che ciascuno possa trarre le proprie conclusioni.

 

Perché faccia qualcosa, un comitato dovrebbe essere costituito da non più di tre uomini, due dei quali sono assenti.

Robert Copeland

 

Un comitato è dodici persone che fanno il lavoro di una.

John F. Kennedy

 

Una Conferenza Internazionale e' una riunione per decidere quando si terrà la prossima riunione.

Henry Ginsberg

 

Una conferenza è una riunione di persone importanti che singolarmente non possono fare nulla, ma assieme possono decidere che non si può fare nulla.

Fred Allen

 

Un comitato riesce a prendere decisioni più stupide di ognuno dei suoi membri.

Lavoro d'équipe significa perdere la metà del proprio tempo per spiegare agli altri perché hanno torto.

Se un problema causa molte riunioni, alla lunga le riunioni diventeranno più importanti del problema.

L'efficienza di un comitato è inversamente proporzionale al numero dei partecipanti e al tempo impiegato per raggiungere le decisioni.

Artur Bloch

 

Al di là degli Stati generali del Ministro Orlando, l’unica cosa che so bene è che il mio “povero” Corpo di Polizia Penitenziaria è ridotto ad uno stato di abbandono senza precedenti: senza mezzi, senza fondi, senza vestiario, senza dirigenti, senza coordinamento e senza punti di riferimento.

E, mentre il Ministro fa i suoi Stati generali a Milano, dal Dap arrivano solo segnali negativi come il pagamento delle caserme o il blocco degli avanzamenti in carriera.

Lo sa il Ministro, ad esempio, che per fare un concorso per vice ispettori al dap ci mettono più di dieci anni? E che non si bandisce più un concorso da vice sovrintendente da più di cinque anni?

 Concludo qui … citando solo un’altra legge di Murphy di Artur Bloch:

Legge di Good: Se hai un problema che deve essere risolto da una burocrazia, ti conviene cambiare problema.

Rifletta su questo il Ministro Orlando, rifletta su questo.

 

 

 

 


Scritto da: Agente Furioso
(Leggi tutti gli articoli di Agente Furioso)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Continui problemi nel carcere di Airola: protesta della Polizia Penitenziaria
Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento
Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana
Riordino Polizia Penitenziaria: nuove qualifiche e nuovi errori
Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione
Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone
Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti
Giornata della legalità: nel carcere di Arienzo i detenuti leggono i nomi di tutte le vittime di mafia e minuto di raccoglimento per Don Peppino Diana


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 5


Presenti all'evento tanti emeriti....emerito di quà ed emerito di là....filosofi, dottori e addirittura attrici, sapienti del sentito dire...
Mi facciano compagnia alle 8 di mattina durante la conta numerica....vedresti come si innamorano del mio mestiere...un odorino niente male!
Emeritooo!....emeritoo!....dottore....dottore!....filosiofo!.......ma dove andate?...non abbiamo ancora finito la conta.....emerito!.....emeritoooo!.....dottoreee......


Di  Saro  (inviato il 26/05/2015 @ 23:14:01)


n. 4


RIVOLUZIONE culturale, caro ORDO. Nessuno pensa alla rivoluzione francese. Mi sembra quasi superfluo puntualizzarlo. Guarda agli insegnanti, che per una riforma, giusta o sbagliata che sia, si stanno facendo sentire. E bada bene mentre a noi hanno dato una miseria a loro hanno riconosciuto tutti gli arretrati pochi mesi fa.

Di  Anonimo  (inviato il 22/05/2015 @ 23:03:28)


n. 3


Attenzione ai paroloni caro anonimo!
Attenzione soprattutto nel coinvolgere colleghi per le piazze!
I "Padroni" ad un certo punto diventano cattivi oltre l'inverosimile.
Le rivoluzioni ci sono sempre state, dal tempo dei tempi e se arrivano vuol dire che c'è saturazione...ma ciò deve essere SEMPLICEMENTE una conseguenza naturale, frutto di tanti anni di frustrazione e malessere.
Allo stato, non credo che nel nostro Corpo ci siano così tanti Uomini e Donne disposti ad incazzarsi seriamente...anzi penso proprio che non ce ne siano affatto!!!!!!!!
Te lo dice uno che ha visto prendere a bastonate sulle gambe alcuni che cercavano di fare rivivere gli anni del nostro Glorioso Corpo!!!
Tant'è che quegli Uomini e Donne oggi sembrano assuefatti e lontani anni luce anche al minimo attaccamento per questa meravigliosa professione.
Auguriamoci che prima o poi si indossi "TUTTI" l'uniforme...Solo partendo da ciò, qualcosa inizierebbe a muoversi ed avere un senso. Ma ciò è solo UTOPIA PURA!

Ringrazio il Sappe e la redazione di questo sito...siete davvero bella gente!
Vi abbraccio tutti


Di  Ordo  (inviato il 21/05/2015 @ 12:06:12)


n. 2


Quanto ce costa sto giochetto a rimpiattino?
Da maggio a novembre 2015, convegni itineranti e soprattutto buffet...
Stamo a raschià er fondo der barile....
E di tutti quelli che pontificano, teorizzano ed "insegnano", ce ne fosse uno, dico uno che conosca effettivamente il lavoro della Polizia Penitenziaria e le realtà detentive.
Parlano tutti per sentito dire.
Volete rieducare con pene alternative, il primo passo dovrebbe essere creare i presupposti fuori.
Creare i deterrenti, perché se accedi alle misure alternative, se ti approfitti, devi essere certo che dopo non ci sono altre possibilità.
E soprattutto, sarebbe ora di finirla di foraggiare cooperative che speculano sulle disgrazie altrui (MAFIA CAPITALE DOCET).
La conclusione: Sarà la inevitabile farsa, alla quale assistiamo da decenni.

Di  PASQUINO  (inviato il 21/05/2015 @ 09:44:08)


n. 1


il problema non sono queste inutili iniziative, l'amministrazione lo sappiamo tutti è un enorme carrozzone vuoto, non solo di contenuti ma anche di idee. Queste cazzate servono per riempire questi vuoti. Quello che fa più paura è il nostro silenzio davanti a questo sfacelo. Siamo degli zombie. Tra poco arriveranno le ferie estive, per l'ennesima volta dovremo farci schiavizzare per 15 giorni di ferie di merda. Ricoprire dieci posti di servizio, dare cambi per mangiare, straordinari a iosa che il sistema taglia puntualmente. Sino a quando ci saranno sudditi come noi qualcuno potrà, come in un film famoso di Alberto Sordi dire, accompagnando il tutto con il gesto dell'ombrello ( lavoratoriiiiiiiii e poi una lunga pernacchia ). RIVOLUZIONE, scendiamo in piazza.

Di  Anonimo  (inviato il 21/05/2015 @ 09:37:59)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.163.149.225


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Nella conferenza del Bicentenario nessun riferimento agli Agenti di Custodia

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

5 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

6 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

7 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

8 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

9 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

10 Nella conferenza del Bicentenario censurata la lettera di auguri del Garante alla Polizia Penitenziaria





Tutti gli Articoli
1 Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento

2 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

3 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

4 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

5 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

6 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

7 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

8 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione