Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Straordinari mai pagati: il Ministero dovrà risarcire gli agenti di Polizia Penitenziaria


Polizia Penitenziaria - Straordinari mai pagati: il Ministero dovrà risarcire gli agenti di Polizia Penitenziaria

Notizia del 20/09/2011

in Houston abbiamo un problema

(Letto 3843 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo     Leggi i Commenti Commenti dei lettori


 Il ministero della giustizia dovrà tirare fuori un bel po’ di soldi, nonostante i tempi di crisi, per risarcire250 agenti di polizia penitenziaria che operano a Parma. Ai lavoratori, infatti, dovranno essere pagati tutti gli straordinari svolti e non retribuiti dal 2004 al 2009, anno in cui l’avvocato Giovanni Carnevali depositò il primo ricorso al Tar: si calcola una somma che va dai 2mila ai 5mila euro ciascuno. La decisione è stata presa dal Tar, che proprio due giorni fa ha pubblicato la sentenza, accertando il diritto dei poliziotti a vedersi retribuiti gli straordinari e condannando il ministero a corrispondere loro quanto dovuto entro 60 giorni. Una sentenza destinata a diventare la prima di una lunga serie: la situazione delle carceri italiane è grave, in continua carenza di organico e agli agenti di polizia penitenziaria vengono richiesti straordinari facendo saltare spesso i turni di riposo. Non c’è da stupirsi, dunque, se richieste di risarcimento ora stiano arrivando da tutta Italia.

Una tegola che cade in testa al Ministero proprio mentre si discute di tagli e manovra per contenere la spesa pubblica: gli agenti di polizia penitenziaria in Italia sono circa 60mila. Se davvero ognuno di loro chiedesse circa 2mila euro di straordinari non pagati, il ministero della giustizia dovrebbe ingegnarsi per trovare le risorse.

Il tutto è iniziato nel 2009, quando alcune sigle sindacali (Sappe, Sinappe, Uil, Fns Cisl, Cnpp) si rivolsero all’avvocato Carnevali di Parma denunciando la situazione che da anni si continuava a verificare all’interno del carcere di via Burla: agli agenti veniva chiesto di lavorare anche per due settimane di fila senza riposo, saltavano i turni, gli straordinari erano diventati ormai ordinari. Senza che a questi servizi però corrispondesse un maggior stipendio: al massimo si concedevano dei riposi compensativi.

“Inizialmente abbiamo cercato di aprire un dialogo con il dipartimento di polizia penitenziaria – spiega Carnevali -, ma non abbiamo mai ottenuto risposte. Così abbiamo depositato il primo ricorso al Tar nell’ottobre 2009, riguardante 120 agenti di Parma. A questo ne sono seguiti altri 3, ancora pendenti, ma dello stesso tipo, per un totale di 250 poliziotti. Al tar abbiamo chiesto di accertare il diritto dei lavoratori di vedersi retribuiti gli straordinari e di condannare il Ministero al pagamento e al conteggio del compenso dovuto”.

Il Tar ha accolto il ricorso e il 14 settembre ha pubblicato la sentenza. Probabilmente il Ministero ricorrerà al consiglio di Stato, non tanto per mettere in discussione la sentenza, che non lascia spazio a incertezze, ma per guadagnare tempo: solo a Parma si parlerebbe di risarcire circa500mila euro. E non è certo uno dei periodi più floridi per lo Stato italiano. Quello che è certo però che da oggi anche la polizia penitenziaria potrà vedersi pagata gli straordinari (ai quali, per legge, non possono sottrarsi), per un lavoro che spesso rimane nell’ombra, rinchiuso dietro le sbarre delle carceri, ma ugualmente importante e pericoloso a quello delle altre forze dell’ordine italiane. “E’ un risultato importante – commenta Carnevali -, per cui ringrazio i miei collaboratoriMichele De Nittis e Simone Dall’Aglio. Ora continueremo a portare avanti le cause degli altri agenti parmigiani, sicuri del risultato. Ma ci stanno già arrivando telefonate da tutta l’Emilia Romagna”.
 

Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)






 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Riordino Polizia Penitenziaria: nuove qualifiche e nuovi errori
Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione
Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone
Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti
Giornata della legalità: nel carcere di Arienzo i detenuti leggono i nomi di tutte le vittime di mafia e minuto di raccoglimento per Don Peppino Diana
Detenuto girava video dal carcere: arrestato con arsenale in casa, torna ai domiciliari con il braccialetto elettronico
Delega al Governo per dare Skype anche ai mafiosi? Insorge l''Associazione Vittime del Dovere
Tentata evasione dal carcere di Ivrea: detenuto fermato prima che arrivasse al muro di cinta


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori

n. 5


COMPLIMENTI AL SOLITO CON IL SAPPE, SI RIESCONO A SUPERARE LE BARRIERE DEL DAP.

Di  Anonimo  (inviato il 21/09/2011 @ 17:55:15)


n. 4


OGNI LAVORATORE HA DIRITTO DI ESSERE RETRIBUITO VERGOGNA

Di  TIZIANA 71  (inviato il 21/09/2011 @ 15:05:26)


n. 3


--- straordinari------

Chi è preposto ai vertici dell'Amministrazione Penitenziaria o dapochi anni o da 30 anni , dovrebbero avere una loro personale coscienza, un etica, una deontologia ed una capacità tale da far collimare vari comparti........compresa la Polizia Penitenziaria che rappresenta il 70% circa di tutto il personale penitenziario e civile !!!
Chi invece non è capace dovrebbe farsi da parte per il Fallimento proprio, pesonale e professionale , senza se e senza ma , invocando la semplice ed astratta forma: le finanziarie succedutesi nel tempo non hanno stanziati i fondi previsti ovvero continui tagli.........
Però ai dirigenti generali e non lo straordinario c' è sempre così come gli ex Ufficiali del Disciolto Corpo degli AACC ( fino a 25- 30 Euro all'ora ) ........, invece alla manovalanza niente, nulla, o ritardi o accantonati o peggio ancora a recupero...........
Ma chi controlla i controllori caro Presidente IONTA e DI SOMMA ?????????
Fatevi da parte entrambi..........per favore che nelle carceri si scoppia.......... invece sulle poltrone grazie alla politica degli amici si sta comodi...............!!!
Auguri per la vostra brillante profesionalità sulle spalle dei poveri cristi.........WWWWW IL SAPPE.....WW CAPECE !!!

Di  il cinico  (inviato il 20/09/2011 @ 13:53:59)


n. 2


Il lavoro si PAGA! Nessuno deve lavorare gratis! Se non vi pagano RIFIUTATEVI!

Di  Franco  (inviato il 20/09/2011 @ 11:53:13)


n. 1


Questa e' una bellissima notizia .

Tutti i colleghi che non si vedono retribuito lo straordinario , dovrebbero
ricorrere .

IL motto dell'amministrazione : piu' compiti istituzinali - meno personale - piu' lavoro straordinrio ( non retribuito ) deve finire di esistere .


Di  sappone  (inviato il 20/09/2011 @ 11:33:31)




Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

23.22.50.12


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente della Polizia Penitenziaria si suicida con la pistola d''ordinanza in casa davanti ai familiari

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

5 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

6 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

7 Riordino vuol dire mettere ordine

8 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

9 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

10 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?





Tutti gli Articoli
1 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

2 Agente penitenziario suicida: non riusciva a mantenere i tre figli disoccupati

3 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

4 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

5 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

6 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

7 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

8 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

9 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone

10 Detenuto evade dal carcere di Alessandria: era addetto alla pulizia delle aree esterne del penitenziario


  Cerca per Regione