Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Tatuaggio al piede: ricorrente ammessa al concorso pr 80 allieve agenti Polizia Penitenziaria


Polizia Penitenziaria - Tatuaggio al piede: ricorrente ammessa al concorso pr 80 allieve agenti Polizia Penitenziaria

Notizia del 22/02/2013

in Ricorsi Contenziosi Sentenze TAR CASSAZIONE

(Letto 3126 volte)

Scritto da: Redazione

 Stampa questo articolo


REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio
(Sezione Terza Bis)
ha pronunciato la presente
SENTENZA
ex art. 60 cod. proc. amm.;
sul ricorso numero di registro generale 1041 del 2013, proposto da:
M.C., rappresentato e difeso dagli avv. Lucio Perone, Francesco Affinito, con domicilio eletto presso Rocco Marsiglia in Roma, via degli Scipioni, 181;
contro
Ministero della Giustizia, rappresentato e difeso per legge dall'Avvocatura, domiciliata in Roma, via dei Portoghesi, 12;
per l'annullamento
del giudizio di non idoneità al concorso a 80 posti di allievi agenti del corpo di Polizia Penitenziaria del ruolo femminile, riservato ex art. 16, L. n. 22 del 2004.
Visti il ricorso e i relativi allegati;
Visto l'atto di costituzione in giudizio di Ministero della Giustizia;
Viste le memorie difensive;
Visti tutti gli atti della causa;
Relatore nella camera di consiglio del giorno 21 febbraio 2013 la dott.ssa Ines Simona Immacolata Pisano e uditi per le parti i difensori come specificato nel verbale;
Sentite le stesse parti ai sensi dell'art. 60 cod. proc. amm.;
________________________________________
Fatto - Diritto P.Q.M.

Svolgimento del processo - Motivi della decisione

Con il ricorso in epigrafe la ricorrente espone di avere presentato domanda per partecipare al concorso pubblico per titoli ed esami per il reclutamento di 80 agenti del ruolo femminile del Corpo di Polizia Penitenziaria.
Superate le prove scritte, la candidata veniva sottoposta ad accertamenti psico fisici di prima istanza, risultando non idonea per la presenza di "tatuaggio in zona malleolare dx ex art. 123, lett. C D.Lgs. n. 443 del 1992" .
La ricorrente chiedeva quindi di essere sottoposta a vista dalla Commissione Medica di seconda istanza, che in data 28 novembre 2012 esprimeva la non compatibilità dell'esaminanda con l'arruolamento nel Corpo di P.P. avendo riscontrato "tatuaggio in zona malleolare dx ex art. 123, lett. C D.Lgs. n. 443 del 1992" .
2. Avverso i giudizi di prima e di seconda istanza l'interessata oppone:
1. Violazione e falsa applicazione dell'art. 123 lett. c. del D.Lgs. 30 ottobre 1992, n. 443;
2. violazione e falsa applicazione della Tabella 1, comma 2 lett. B) del D.M. n. 198 del 2003, disparità di trattamento ed ingiustizia manifesta.
3. Violazione e falsa applicazione dell'art. 3 della L. 7 agosto 1990, n. 241 carenza di motivazione, contraddittorietà.
4. La ricorrente, comunque, ha evidenziato di avere successivamente provveduto a rimuovere il tatuaggio in questione, come effettivamente risulta dalla certificazione medica agli atti.
5. Trattenuto il ricorso per la decisione in forma semplificata, avvertitene all'uopo le parti costituite alla Camera di Consiglio del 21 febbraio 2013, il Collegio lo ha trovato fondato.
6. In particolare vanno accolti gli aspetti della censura proposta, nella considerazione che l'art. 123 del D.Lgs. 30 ottobre 1992, n. 443, recante "Ordinamento del personale del Corpo di Polizia Penitenziaria" prevede alla lettera c) che siano causa di inidoneità: "Le infermità e gli esiti di lesione della cute e delle mucose visibili;cicatrici infossate e aderenti, alteranti l'estetica o la funzione...I tatuaggi sono motivo di non idoneità quando per loro sede o natura siano deturpanti o per il loro contenuto siano indice di personalità abnorme"; nonché nella considerazione della analoga previsione contenuta nella Tabella 1, comma 2, lett. b), del D.M. n. 198 del 2003, cui rinvia l'art. 3, comma 2, del medesimo decreto, stante la quale integrano cause di non idoneità per l'ammissione ai concorsi pubblici per l'accesso ai ruoli del personale della Polizia di Stato (disposizione riferibile anche al Corpo della Polizia Penitenziaria, per l'espresso rinvio operato nel bando di concorso), quali infermità ed esiti di lesioni della cute e delle mucose visibili, i "tatuaggi sulle parti del corpo non coperte dall'uniforme o quando, per la loro sede o natura, siano deturpanti o per il loro contenuto siano indice di personalità abnorme".
Nel caso in specie il tatuaggio, collocato nel malleolo dx del piede e comunque di ridotte dimensioni, allo stato appare comunque rimosso e in ogni caso non idoneo a determinare l'automatica esclusione della ricorrente.
Al riguardo l'Amministrazione non ha infatti specificato in che modo il tatuaggio sia deturpante o indice di personalità abnorme, posto che la norma non prevede, per nessuna delle due ipotesi (tatuaggio o esiti cicatriziali) un'esclusione automatica del corsista dal concorso, ma previa valutazione secondo i criteri sopra enunciati.
Del che va ritenuto il dedotto difetto di motivazione nel provvedimento impugnato sotto il profilo della mancata adesione della fattispecie esaminata ai parametri normativi, che della motivazione sono uno degli elementi obbligati ai sensi dell'art. 3 della L. 7 agosto 1990, n. 241, in specie per gli atti espressione di discrezionalità tecnica, come è quello impugnato. (cfr. TAR Lazio, sezione I quater, 4 giugno 2010. n. 15341)
7. Il ricorso va pertanto accolto e per l'effetto va annullato il provvedimento impugnato.
8. Appaiono giusti i motivi per la compensazione delle spese di giudizio tra le parti.

P.Q.M.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio - Sezione Terza bis definitivamente pronunziando sul ricorso in epigrafe, lo accoglie e per l'effetto annulla il provvedimento impugnato, fatti salvi gli ulteriori provvedimenti dell'Amministrazione.
Spese compensate.
Ordina che la presente sentenza sia eseguita dall'autorità amministrativa.
 

 


Scritto da: Redazione
(Leggi tutti gli articoli di Redazione)

Fermare l'immunità dei Dirigenti del DAP. Cosa può fare la Polizia Penitenziaria? Fermare l'immunitá dei Dirigenti del DAP. Cosa può fare la Polizia Penitenziaria?




 

Ultime Notizie Le ultime foto pubblicate
Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata
Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma
Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni
Indagini nel carcere di Padova per capire chi ne ha disposto il declassamento da detenuti alta sicurezza a detenuti comuni
La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici
Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini
Comune di Catanzaro denuncia il DAP per 242 mila euro di risarcimento


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 Foto della Polizia Penitenziaria Inviaci le tue!

Più di 1.300 ricevute in un anno!

 


Commenti Commenti dei lettori
Nessun commento trovato.



Scrivi un commento Scrivi un commento

Testo (max 1000 caratteri)

Nome

Link (Visibile a tutti)


Email (Visibile solo dall'amministratore)


Salva i miei dati per futuri commenti

Ricevi in email la notifica di nuovi commenti

I commenti sono moderati. Il tuo commento sarà visibile solo quando approvato.
Il seguente campo NON deve essere compilato.



Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

54.161.157.73


Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 In ricordo di Roberto Pelati, ex atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre colpito da una grave malattia e scomparso prematuramente

3 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

4 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

5 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

6 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

7 Poliziotti penitenziari che lavorano negli uffici: pochi, troppi o adeguati?

8 La protesta dei poliziotti di Rebibbia e gli starnuti del RE

9 Razionalizzazione del personale: pure quello informatico però

10 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario





Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

4 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

5 Polizia Penitenziaria e Carabinieri arrestano due persone pronti a sparare e con targhe contraffatte

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

9 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali

10 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini


  Cerca per Regione