Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Bolzano: detenuti in rivolta, intervengono una settantina di poliziotti

Notizia del 23/01/2012 - BOLZANO

Bolzano: detenuti in rivolta, intervengono una settantina di poliziotti

letto 2903 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

Un gruppo di detenuti del carcere di Bolzano ha messo in atto una rivolta che ha reso necessario l'intervento di una settantina di uomini delle forze dell' ordine. Non sono nuove le proteste nella casa circondariale, cronicamente sovraffollata, ma questa volta si e' sfiorata la tragedia. Sei celle sono state completamente distrutte dalla rabbia dei carcerati e dalle fiamme. Una ventina di detenuti sono cosi' dovuti essere spostati in altri carceri per mancanza di spazio a Bolzano. Non vi sono stati feriti.

Il carcere, una fatiscente costruzione un po' nascosta tra il comando provinciale dei Carabinieri in via Dante e i prati del Talvera, risale all'Ottocento. Concepito al tempo degli austriaci per 80 detenuti, ne ospita 130. La protesta ha avuto iniziato alle 15 e consisteva nell'appiccare piccoli focolai e fare rumore con pentolini alle grate delle finestre. Gli agenti penitenziari sono riusciti a calmare gli animi, invitando i detenuti a redigere un promemoria. La situazione sembrava sotto controllo, ma poco dopo e' degenerata.

''A questo punto – ha riferito la direttrice del carcere Anna Rita Nuzzaci – abbiamo dato l'allarme e chiesto l'intervento delle forze dell'ordine''. Sul posto sono intervenuti polizia, carabinieri, guardia di finanza e polizia penitenziaria. ''La situazione – ha detto il questore Dario Rotondi – e' velocemente tornata sotto controllo''.
 
La rivolta ha interessato la seconda sezione del carcere. I detenuti hanno incendiato indumenti, hanno spaccato finestre e distrutto i bagni. Per spegnere le fiamme son dovuti intervenire i vigili del fuoco. I detenuti sono poi stati raggruppati nel cortile del carcere e sottoposti a un primo controllo medico. Per venti detenuti si e' reso necessario il trasferimento in altri carceri, perche' le loro celle erano ormai inagibili e il carcere di Bolzano comunque gia' sovraffollato.
 
La Provincia di Bolzano da tempo si sta impegnando per trovare una alternativa al carcere di Bolzano. Un' intesa, siglata un anno fa dall'Amministrazione penitenziaria e dal governatore Luis Durnwalder, prevede infatti una nuova struttura nei pressi dell'aeroporto, con una capienza di 220 posti e con una sezione femminile. Il nuovo carcere costera' una sessantina di milioni di euro e sara' realizzato dalla Provincia di Bolzano, che in permuta ricevera' la vecchia struttura nel centro storico della citta'.
 
 
 
STATISTICHE CARCERI REGIONE TRENTINO-ALTO ADIGE
Statistiche carceri Regione Trentino-Alto Adige







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Droga in carcere: poliziotto incastrato da una microspia nei gradi

5 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

6 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

7 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

8 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

9 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

10 Carceri: “E’ sempre più emergenza aggressioni”


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Raffaele Cinotti: in memoria del Vice Brigadiere degli Agenti di Custodia, ucciso a Roma il 7 aprile del 1981

5 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

6 Sempre un passo indietro... perchè la Polizia Penitenziaria non sta al livello degli altri

7 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

8 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

9 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

10 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico