Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Boss mafiosi coltivano l’’orto del carcere di Secondigliano: Lumia, fare chiarezza

Polizia Penitenziaria - Boss mafiosi coltivano l’’orto del carcere di Secondigliano: Lumia, fare chiarezza


Notizia del 18/12/2014 - NAPOLI
Letto (2487 volte)
 Stampa questo articolo


“Quali siano i motivi che hanno portato alla scelta delle persone citate tra i circa 1.000 detenuti non lavoratori che vivono in condizioni di estrema emarginazione, per coltivare il tenimento agricolo della casa circondariale di Secondigliano; se il Ministro in indirizzo intenda intervenire con appositi provvedimenti di competenza al fine di evitare che a detenuti di questo calibro possano essere fatte simili concessioni”. Sono queste le domande rivolte dal senatore del Pd Giuseppe Lumia, componente della Commissione parlamentare antimafia, con un’interrogazione presentata al Senato ed indirizzata al ministro della Giustizia Andrea Orlando.

“Dal servizio – si legge nell’interrogazione – mandato in onda il 30 novembre 2014 dalla trasmissione televisiva "Report" su Rai3 si apprende che nel carcere di Secondigliano (Napoli) sono detenuti più di 1.300 soggetti. Di questi sembrerebbe che soltanto 6 o 7 coltivino l'orto dell'istituto penitenziario. Si tratta di detenuti sottoposti al trattamento di "alta sicurezza", per lo più ergastolani che provengono dalla criminalità organizzata come mafia, 'ndrangheta, sacra corona unita e che, in passato, sono stati sottoposti al regime del 41-bis”.

politicamentecorretto.com

STATISTICHE CARCERI REGIONE CAMPANIA
Statistiche carceri Regione Campania







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

3 Forze Armate: NoiPA è diventato un problema?

4 La foto del Detenuto Evaso dall''Ospedale di Sanremo. Intanto il Sappe chiede le dimissioni del direttore

5 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

6 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

7 NoiPa: Forze Armate in rivolta. E spunta una petizione on line

8 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

9 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

10 M5S chiede intervento Ministro Giustizia: Parlamentari raccolgono allarme agenti Polizia Penitenziaria


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Quanto il temporeggiatore arretra ...

3 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

4 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

5 La lingua segreta dei tatuaggi sulla persona detenuta

6 L’indennità per la “presenza esterna”: a chi si e a chi no

7 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

8 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

9 Convegno Salerno tenuto il 10 aprile dal Sappe su “Radicalizzazione nelle carceri”

10 Esecuzione penale:come comportarsi quando si opera nei confronti di un minore