Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Braccialetto elettronico: circa mille braccialetti attivati, obiettivo 2000 in funzione a breve

Polizia Penitenziaria - Braccialetto elettronico: circa mille braccialetti attivati, obiettivo 2000 in funzione a breve


Notizia del 02/05/2014 - ROMA
Letto (1326 volte)
 Stampa questo articolo


All'inizio di marzo erano operativi 200 dispositivi: quintuplicati nel giro di due mesi. L'obiettivo è di farne funzionare contemporaneamente 2mila. I tribunali ricorrono sempre più spesso a questa misura alternativa alla detenzione per gli imputati in attesa di giudizio, come previsto dal decreto "svuota carceri".

Il braccialetto elettronico è ripartito dopo un inizio stentato e costellato dalle polemiche. I tribunali sono sempre più favorevoli a disporne l'uso per i controllo dei detenuti in attesa di giudizio a cui è possibile comminare gli arresti domiciliari.

I numeri dicono che sono state superate le mille attivazioni, e che quindi è stato ormai fatto il giro di boa verso l'obiettivo delle 2mila fissato dall'allora ministro Angelino Alfano con Telecom Italia, la società che fornisce il servizio.

A dimostrare che il braccialetto elettronico stia prendendo piede rapidamente sono i numeri: se infatti nei primi sei mesi del 2013 erano stati attivati 26 braccialetti, e nella seconda metà dell'anno si era arrivati a 86 attivazioni, un'accelerazione significativa si era già notata nel primi tre mesi del 2014, con oltre 140 nuovi braccialetti attivati, che portavano a più di 220 il numero dei dispositivi operativi. Il superamento dei mille vuol dire quindi aver ulteriormente quintuplicato i dispositivi attivi nel giro degli ultimi due mesi.

A contribuire alla diffusione della misura anche l'adozione del decreto svuota carceri, che prevede espressamente l'utilizzo di questa misura, ma anche la campagna di informazione e di formazione che Telecom Italia ha avviato presso i tribunali della penisola. E ne frattempo sono allo studio le evoluzioni del servizio, che potrebbero portare ad applicarlo all'aperto, quando vengano prescritti divieti di avvicinarsi a persone o zone, come nel caso dello stalking.

Per ovviare al fatto che fino a poco tempo fa molti magistrati non fossero a conoscenza delle procedure per utilizzare il braccialetto, Francesco Gianfrotta, presidente della sezione dei Gip del tribunale di Torino (ex Dirigente Detenuti e Trattamento del DAP), aveva messo nero su bianco tutti i passaggi, le cosiddette "modalità operative", per disporre l'utilizzo del braccialetto, mettendoli a disposizione dei colleghi in tutta Italia con tanto di modello prestampato da compilare a seconda delle necessità.

Il braccialetto elettronico, che si applica alla caviglia, è composto anche da una centralina, che ha la forma di una radiosveglia, che va installata nell'abitazione in cui deve essere scontata la condanna. Un device che riceve il segnale dal braccialetto e lancia l'allarme per eventuali tentativi di manomissione e in caso di allontanamento del detenuto.

corrierecomunicazioni.it

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Candidata con la Bonino, tenta di passare dei soldi ad un detenuto durante una visita in carcere

2 Governo Gentiloni sarà ricordato per lo svuota carceri mascherato? Sappe: così si rottama il 41bis

3 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

4 Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia

5 Detenuti evadono durante una gita al museo del MAXXI di Roma: ripresi poco dopo

6 Erika Stefani, Lega: basta svuota carceri, da Gentiloni ennesimo regalo ai criminali

7 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

8 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia

9 Carceri, la riforma rischia di slittare a dopo il voto. Troppe pene alternative

10 Commissione Antimafia: 41bis è insostituibile e convenzione tra DAP e Servizi segreti va riscritta, troppe ombre


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

2 Transito a ruolo civile. Č legittimo cumulare pensione privilegiata e stipendio

3 Gruppo Operativo Mobile: Perché? Perché? Perché? Perché?

4 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

5 Ma chi siamo?

6 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

7 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

8 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

9 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia