Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Camere Penali: le videoconferenze in carcere? Ledono il diritto alla difesa

Polizia Penitenziaria - Camere Penali: le videoconferenze in carcere? Ledono il diritto alla difesa


Notizia del 06/02/2014 - ROMA
Letto (1309 volte)
 Stampa questo articolo


"Andiamoci piano. Siamo di fronte a un fatto che possiamo definire eccezionale e non a un fenomeno che ha una forte incidenza statistica: attenzione a fare le leggi sulla base di episodi di questo tipo, le leggi non si fanno così".

Lo afferma il presidente dell'Unione penalisti italiani, Valerio Spigarelli, sottolineando la assoluta contrarietà della categoria a un'estensione delle udienze in videoconferenza, perché "il diritto di difesa ne risulterebbe fatalmente amputato". Il tema è tornato d'attualità dopo la vicenda dell'evasione di Domenico Cutrì, detenuto che avrebbe dovuto prendere parte a un'udienza. "Se il caso del detenuto evaso a Genova dal permesso premio aveva un'incidenza dell'1%, quest'ultima vicenda si inserisce in una casistica ancora più contenuta.

Quanti attacchi a furgoni della Polizia Penitenziaria impegnati in un servizio di traduzione detenuti si ricordano? Non si può partire da qui per predisporre una regola generale. È invece si sta ipotizzando come regola generale il processo penale telematico", afferma Spigarelli, rispondendo a quanti, compreso Matteo Renzi, hanno rilanciato quest'idea.

"Il processo penale non è il processo civile - rimarca Spigarelli - I processi a distanza, in cui non si vede la faccia del testimone, devono rimanere delle eccezioni. Se diventassero la regola, il diritto di difesa non sarebbe più garantito appieno. Essere sul posto con il proprio avvocato e poter interloquire con lui è cosa completamente diversa che parlare attraverso la linea telefonica. Esiste un diritto a starci, nel processo, che non può essere compresso".

ANSA

Videoconferenze per i detenuti pericolosi: pronto il Decreto del Governo

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria: accorpamento nella Polizia di Stato o nei Carabinieri?

2 Polizia Penitenziaria: accorpamento non si farà, ecco perchè

3 Il boss e il pentito si incrociano in aereo: la Polizia Penitenziaria evita alo scontro fisico tra i due

4 Corte Cassazione: Sciopero della fame detenuti è un''azione dimostrativa di scontro e di ostilità verso le istituzioni

5 Rapporto Ragioneria Generale dello Stato: dipendenti statali meno 7,2 per cento. Polizia Penitenziaria meno trentacinque per cento!

6 Ancora due Agenti penitenziari aggrediti da detenuto nel carcere di Rebibbia

7 Comunicato DAP: la solidarietà a Luca Traini in carcere è una notizia priva di fondamento

8 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

9 Il carcere è troppo duro per Michele Zagaria: il suo avvocato dice che il 41-bis lo deprime

10 Carceri, la riforma rischia di slittare a dopo il voto. Troppe pene alternative


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il nuovo ruolo degli Ispettori con carriera a sviluppo direttivo

2 Riordino dei ruoli della Polizia Penitenziaria e dirigenza dei Funzionari del Corpo. Capitolo 2

3 La riforma dell’ordinamento penitenziario: osservazioni e considerazioni

4 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

5 Nuova circolare Dap per uso dei social: regole deontologiche, immagine e decoro. (o nascondere degrado, incuria e abbandono?)

6 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

7 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

8 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

9 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia