Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Cancellieri intervenga per disagi a Palazzo di Giustizia di Genova

Polizia Penitenziaria - Cancellieri intervenga per disagi a Palazzo di Giustizia di Genova


Notizia del 15/01/2014 - GENOVA
Letto (1187 volte)
 Stampa questo articolo


Genova - Luoghi malsani, alto tasso di inquinamento e presenza di polveri sottili: è la fotografia delle ''gravi e pericolose condizioni di lavoro dei poliziotti penitenziari del nucleo Traduzioni, quando si recano al Palazzo di Giustizia di Genova''. La denuncia arriva dal Sappe, sindacato della Polizia Penitenziaria, che sollecita un intervento del ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri.

"Dal 2007 - spiega Roberto Martinelli, segretario generale aggiunto del Sappe - il sindacato della polizia ha denunciato alle autorità ministeriali, nazionali e regionali, ed alle autorità della città di Genova - tra cui l'allora prefetto Annamaria Cancellieri - i gravi disservizi e i pericoli per la salute connessi all'inquinamento ed alla presenza di polveri sottili nelle aree del Palazzo di Giustizia genovese, nelle quali quotidianamente operano appartenenti alla Polizia Penitenziaria e sono presenti numerosi detenuti". I disagi sono la conseguenza del fatto che "l'ingresso alle camere di sicurezza del Palazzo di Giustizia è situato in una galleria, i numerosissimi mezzi di trasporto che la percorrono determinano un grave inquinamento e ingenti quantitativi di polveri sottili, persino stratificate sul manto stradale e sulle mura dell'edificio" prosegue Martinelli, che commenta: "un serio pericolo per la salute di coloro che quotidianamente sono costretti a stazionarvi (in primis il Personale di Polizia Penitenziaria ed i detenuti ivi tradotti)".

Il Sappe auspica un tempestivo intervento del ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri, sottolineando come sia "oggettivamente grave che, a seguito delle denunce del Sappe del 2007 ad oggi, poco o nulla è stato fatto, per altro con evidenti responsabilità da parte di chi ha retto per molti anni il Provveditorato regionale dell'amministrazione penitenziaria della Liguria, che ha colpevolmente sottovalutato la significativa criticità". E' un problema che merita la massima attenzione ed una urgente e definitiva soluzione a tutela della salute di tantissime persone" conclude il sappe.

repubblica.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LIGURIA
Statistiche carceri Regione Liguria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

5 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

6 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

7 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

8 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

9 NoiPa: Forze Armate in rivolta. E spunta una petizione on line

10 Carceri: “E’ sempre più emergenza aggressioni”


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

5 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

6 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

7 L’indennità per la “presenza esterna”: a chi si e a chi no

8 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

9 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

10 La lingua segreta dei tatuaggi sulla persona detenuta