Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
Capece, Sappe: le carceri della Calabria in mano a nessuno

Notizia del 10/04/2012 - COSENZA

Capece, Sappe: le carceri della Calabria in mano a nessuno

letto 2190 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

"L'istituto penitenziario di Rossano (CS) soffre molto della carenza di personale, di sovraffollamento, ma soprattutto c'è una conflittualità evidente tra amministrazione penitenziaria e personale, sia di polizia che del comparto ministeri. In questa situazione, la mancanza di un Provveditore generale è la classica 'ciliegina sulla torta'". Lo dichiara all'AgenParl Donato Capece, segretario generale del sindacato di Polizia Penitenziaria Sappe, parlando dei problemi dell'amministrazione penitenziaria calabrese, tornati alla luce dopo il recente suicidio di un agente.

"Dopo che si è suicidato il Provveditore generale della Calabria, Paolo Maria Quattrone - continua Capece - nessun altro è più andato in quella sede: in pratica, è una Regione in mano a nessuno. Se il personale di un carcere vuole rivolgersi ad un'autorità superiore a quella del direttore, non ha con chi parlare, perché il Provveditore della Calabria non esiste da 4-5 anni. Gli istituti calabresi soffrono in silenzio: dobbiamo far sì che l'amministrazione nomini un Provveditore, se non altro per rasserenare gli animi e rendere giustizia a coloro che si sentono prevaricati e vessati da un'amministrazione che abbandona il personale".

Il segretario del Sappe porta ad esempio proprio il suicidio dei giorni scorsi: "Mauro Cosentino, l'assistente capo che si è tolto la vita, era effettivo a Cosenza ma distaccato da otto anni a Rossano. Inspiegabilmente l'amministrazione ha revocato il distacco, imponendogli di rientrare a Cosenza; tra l'altro il ragazzo stava attraversando un momento particolare, per cui avrebbe preferito restare a Rossano, dove prestava servizio in maniera eccellente. Lui ha tentato più volte di far recedere l'amministrazione dalla revoca del provvedimento, ma non c'è stato niente da fare: alla fine è andato al carcere di Rossano per raccogliere le sue cose, e lì ha messo in atto l'insano gesto. Pochi giorni fa, inoltre, un assistente è andato sul tetto del carcere per protestare contro dei provvedimenti riguardo un alloggio demaniale che lui deteneva e che pagava regolarmente, ma dal quale l'amministrazione voleva buttarlo fuori a tutti i costi".

AGENPARL

STATISTICHE CARCERI REGIONE CALABRIA
Statistiche carceri Regione Calabria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Poliziotto penitenziario blocca rapinatore: aveva appena rubato uno zainetto ad un vigilantes

2 Caso Cucchi: assolto anche il Funzionario del provveditorato regionale dell''amministrazione penitenziaria

3 Truffa alla pay tv, 150 persone indagate in Sicilia: indagine iniziata in carcere

4 Andrea Orlando: tutti gli evasi vengono catturati. In Italia il minor tasso di evasioni d''Europa

5 I detenuti protestano, Provveditore Sbriglia: confida nell''intervento dei Radicali e sollecita il Ministro per affettività e Skype

6 Nigeriano aggredisce Agente di Polizia Penitenziaria che gli aveva negato l''elemosina, fuori dal servizo

7 Tenta di evadere dall''ospedale: detenuto ricoverato strattona gli Agenti e si da alla fuga

8 Ergastolano della Uno Bianca in albergo a 4 stelle per esercizi spirituali invitato da Comunione e Liberazione e cooperativa Giotto

9 Due detenuti non rientrano dai permessi nel carcere minorile di Torino

10 Como, il restyling del carcere austriaco abbandonato dopo il trasloco al Bassone


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Michele Gaglione: Agente di Polizia Penitenziaria, ucciso dalla camorra il 7 agosto 1992

2 Promozioni al grado superiore: perché si valutano le sanzioni disciplinari e non le ricompense?

3 Posti fissi in istituto penitenziario: rotazione o non rotazione del personale del Corpo?

4 La vigilanza dinamica è un fallimento! Parola di Santi Consolo, che dà ragione al Sappe, ma vorrebbe il ritorno delle veline

5 Uno sguardo alle prime procedure applicative del riordino della Polizia di Stato

6 Noi, vittime della Torreggiani

7 Sicilia: c''era una volta la polizia stradale

8 Come ci è stato scippato l’Ente Orfani trasformato in Ente di Assistenza di tutti, gestito da pochi

9 L’estate del detenuto

10 Evasioni ... troppo facile scaricare sempre la colpa su di noi!