Maggio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2017  
  Archivio riviste    
Carabinieri sotto accusa per il caso Cucchi: "è successo un casino, i ragazzi hanno massacrato di botte un ragazzo"

Polizia Penitenziaria - Carabinieri sotto accusa per il caso Cucchi:


Notizia del 12/09/2015 - ROMA
Letto (2053 volte)
 Stampa questo articolo


"Ci sono due nuovi testimoni, due carabinieri che accusano i loro colleghi". Potrebbe esserci una svolta clamorosa nell’inchiesta bis aperta dal procuratore capo di Roma, Giuseppe Pignatone, sulla morte di Stefano Cucchi, il 32enne romano morto nel reparto penitenziario dell’ospedale Pertini sei giorni dopo essere stato arrestato per possesso di stupefacenti, nella notte del 15 ottobre 2009.

"Uno dei due carabinieri un paio di mesi fa ha contattato il mio studio chiedendo di parlarmi - racconta al manifesto il legale della famiglia Cucchi, l’avvocato Fabio Anselmo - abbiamo raccolto la loro versione dei fatti e abbiamo portato la trascrizione delle loro dichiarazioni al procuratore Pignatone, il quale successivamente li ha convocati e ascoltati. Anche sul piano medico-legale - aggiunge l’avvocato - abbiamo raccolto contributi che potrebbero sciogliere alcuni nodi importanti. Ma la procura sicuramente è andata molto oltre, acquisendo elementi che aprono una visuale diversa su tutta la vicenda".

La richiesta di riaprire le indagini fu avanzata dalla famiglia Cucchi all’indomani della sentenza del processo d’Appello che il 31 ottobre scorso, ribaltando il primo grado, assolse i sei medici, i tre infermieri e i tre agenti di Polizia Penitenziaria imputati. L’inchiesta bis, affidata da Pignatone al pm Giovanni Musarò, venne aperta però a gennaio, dopo un formale esposto presentato dai legali di famiglia e dopo che la stessa Corte d’Appello, nel motivare la sentenza, riconobbe che senza dubbio Stefano Cucchi "fu sottoposto ad un’azione di percosse" e invitò perciò la procura a indagare ulteriormente proprio sui carabinieri.

La famiglia infatti ha sempre sostenuto che il giovane fosse stato picchiato in più occasioni, forse anche durante il tragitto dal carcere di Regina Coeli, dove era stato rinchiuso dopo l’arresto compiuto dai carabinieri, fino al tribunale dove la mattina dopo venne trasferito per l’udienza di convalida d’arresto. D’altronde lo stesso presidente della Corte d’Appello, Mario Lucio D’Andria, scrive nelle motivazioni della sentenza che "già prima di arrivare in tribunale Cucchi presentava segni e disturbi che facevano pensare a un fatto traumatico avvenuto nel corso della notte", e che non è da ritenersi "astratta congettura l’ipotesi prospettata in primo grado, secondo cui l’azione violenta sarebbe stata commessa dai carabinieri che lo hanno avuto in custodia nella fase successiva alla perquisizione domiciliare".

Ieri il Corriere della Sera ha pubblicato l’indiscrezione secondo la quale sarebbero già tre i militari finiti sotto la lente degli inquirenti. In particolare un maresciallo dei carabinieri sarebbe indagato per falsa testimonianza. I nomi degli altri due militari riportati nell’articolo, invece, "non figurano - riferisce ancora Anselmi - nemmeno nei verbali di arresto di Stefano, il che sarebbe molto inquietante, se la notizia venisse confermata".

Il Manifesto

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Riparte il Concorso Allievi Agenti di Polizia Penitenziaria 100 donne e 300 uomini

2 Si incendia furgone della Polizia Penitenziaria: salvi ma intossicati gli Agenti e il detenuto

3 DAP avvia procedimento disciplinare ai sindacalisti che contestarono il sistema premiale che ha permesso la liberazione anticipata dell''omicida Igor il russo

4 Imboscata ad Agente penitenziario: c''è un problema in bagno e quando arriva i detenuti lo aggrediscono

5 Ruba il borsello ad un poliziotto penitenziario in pizzeria, lo nasconde in auto e poi torna a mangiare. Scoperto e arrestato

6 Detenuto cerca di accoltellare Poliziotto penitenziario nel carcere di Novara: Agente schiva il colpo ma rimane ferito al braccio

7 Detenuti magrebini in sorveglianza dinamica aggrediscono con lamette gli Agenti penitenziari nel carcere di Padova

8 Bombe molotov contro le auto della Polizia Penitenziaria: gravissimo atto intimidatorio nel carcere di Pisa

9 Perquisizione nel carcere di Rimini: 5 telefonini, 3 grammi di hashish, 2 coltelli rudimentali, una chiavetta USB

10 Gratteri sulle indagini del Cara di Crotone: mi meraviglia che l''agente penitenziario arrestato sia solo ai domiciliari


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 C’erano una volta due reparti speciali chiamati GOM e NIC …

2 Ci ha lasciati Veronica Bizzi, educatrice in servizio presso la Casa Circondariale di Trapani

3 Dimissioni dei comandanti di GOM e NIC? … Cosa sta succedendo al DAP?

4 Con la riforma della giustizia la Polizia Penitenziaria espleterà i controlli anche sul territorio per legge

5 Dipendenti statali: attenzione alle assenze per malattie, fissato il tetto massimo

6 Forze di Polizia e Forze Armate: uso consapevole dei social network. Guarda il Video con i consigli utili

7 Ormai è un Bollettino di Guerra … San Basilide salvaci tu

8 Commissione Antimafia: relazione del Presidente Rosy Bindi sullo stato di salute di Salvatore Riina

9 Lotta al terrorismo: maggior contributo della Polizia Penitenziaria e partecipazione ai Comitati provinciali ordine e sicurezza

10 Ministro Orlando vigili affinchè il DAP non ritardi anche nell’attuazione del riallineamento